User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up Londra, qualcosa non quadra


    di Maurizio Blondet



    Tutto chiarito: quattro islamici suicidi nell'atto di uccidere.
    Rapida indagine giunta a felice conclusione.
    Mettiamo le mani avanti, perché tira un'aria cattiva contro i "complottisti". Per biasimarli, il Corriere ha dedicato loro il fondo di prima pagina di martedì e, nelle pagine interne, un graffiante articolo di Umberto Eco che smaschera i complottisti come pazzi, e in più fascisti, antisemiti.
    Ma perché il Corriere si scalda tanto per sbugiardare dei visionari così marginali e privi di ascolto?
    Si avvicina il tempo in cui il reato di "complottismo" sarà punito per legge.
    Dunque, noi ci asteniamo.



    Anche perché in questa fase le notizie certe sono poche.
    Per esempio, ci piacerebbe sapere se è vero quel che dice un noto sito alternativo americano, PrisonPlanet, e cioè che, parlando alla BBC 5 (la radio, non la TV), un tale Peter Power, direttore di una ditta chiamata "Visor Consultants" (descritta come un'azienda di "consulenza per la gestione delle crisi", in altre parole un'agenzia di pubbliche relazioni) ha detto a caldo che "quel mattino" nella sotterranea di Londra la sua ditta stava compiendo un'esercitazione, che simulava lo scoppio simultaneo di diverse bombe.
    Proprio negli stessi luoghi dove avveniva l'attentato vero, ha insistito Peter Power (che è stato funzionario di Scotland Yard), stessa ora, stesse stazioni.
    Non dev'essere vero, naturalmente.
    Somiglierebbe troppo alle sei esercitazioni aeree che erano in corso l'11 settembre in USA, stessa ora e stesse circostanze, una delle quali simulava il dirottamento di aerei: il che creò un bel po' di confusione tra gli ingenui addetti al controllo aereo di New York.
    Controlleremo, ma non può essere vero.
    Non facciamo i complottisti: non è ancora un reato, ma è di così cattivo gusto.

    Appena potremo, controlleremo un'altra notizia incredibile e quasi sicuramente falsa.
    La riporta un sito israeliano chiamato Ynet, che a sua volta cita il tedesco Bild Am Sonntag, il quale cita una fonte del Mossad che dice: noi del Mossad abbiamo avuto l'informazione dell'attentato a Londra "solo sei minuti prima che avvenisse".
    Purtroppo, si dispiace l'anonimo agente, "troppo tardi per poterci far nulla".
    Ma perché troppo tardi?
    C'erano due minuti ancora, si poteva almeno tentare di ridurre i danni.
    Se fosse vera questa – non lo è, non lo è – suonerebbe molto come una pezza messa a rattoppare la fuga di notizie scappata nelle prime ore: che il ministro israeliano Netanyahu, che si trovava a Londra, era stato avvertito in anticipo dal Mossad – anzi no, hanno poi rettificato: in ritardo da Scotland Yard.
    Ora è la terza rettifica: beh sì, il Mossad sapeva, ma "solo sei minuti prima"; ossia "troppo tardi".
    Che disdetta: un servizio di solito così preciso, professionale e attento.



    Il bello è che l'agente del Mossad che spiffera a Bild Am Sonntag dice altre cose molto interessanti.
    Dice: secondo me, l'attentato a Londra somiglia molto a un attentato-kamikaze che avvenne a Tel Aviv nell'aprile 2003, dove morirono tre persone.
    E si spinge a giurare che alla fine, secondo lui, si scoprirà anche che l'esplosivo è lo stesso: un plastico militare di fabbricazione cinese, prodotto dalla ZDF, una ditta a 40 chilometri da Pechino.
    Vedete che precisione, quando vuole, il Mossad.
    L'anonimo informatore sa già persino che quello di Londra è un attentato suicida; e pensare che in quelle ore l'incubo degli inquirenti e del pubblico, a Londra, è che i terroristi abbiano piazzato le bombe e se la siano filata, dunque che siano ancora vivi, pronti per un secondo attentato, magari con altro esplosivo cinese.
    Nessuno credeva, in quelle ore, ad un attentato suicida.
    Anche perché che bisogno c'è, per Al Qaeda o quel che è, di bruciare così quattro ottimi guerriglieri?
    Soldato risparmiato, buono per un'altra volta.
    O Bin Laden ha tanti aspiranti suicidi da poterli sprecare?



    E poi, non c'è la necessità tecnica.
    Gli attacchi suicidi tra la folla hanno la loro ragion d'essere nella situazione palestinese: lì la guerriglia non ha armi adeguate al livello del suo nemico; la bomba umana è la sola vera arma offensiva ed ha una sua truce efficacia; anche il terrore indiscriminato, sparso fra una popolazione percepita come totalmente nemica, ha una sua motivazione strategica.
    In Palestina.
    Ma a Londra perché?
    Si potevano piazzare le bombe facilmente sotto un sedile, nell'ora di punta, e squagliarsela in tempo.
    E poi perché fare una strage indiscriminata?
    La sotterranea era piena di musulmani che andavano al lavoro; anzi Edware e a Aldgate Station, dove sono esplose due delle bombe, sono proprio nel cuore dei due quartieri più islamici di Londra: come se avessero voluto assicurarsi, i terroristi di Al Qaeda, quasi certamente musulmani britannici, di ammazzare un bel po' di altri musulmani.
    Già che c'erano.



    Questo ricorda troppo il tipo di attentati indiscriminati che si attribuisce la misteriosa entità chiamata "Al Zarkawi" in Iraq: esplosioni e stragi tra la folla irachena, a chi la tocca la tocca, senz'altro obbiettivo apparente che versare sangue e rendere rovente l'odio, l'angoscia, la destabilizzazione.
    Perché nemmeno i più biechi terroristi, ETA o IRA, hanno mai compiuto attentati contro la folla.
    Che cosa si propone chi compie questo tipo di attacchi indiscriminati, infatti?
    Qualunque cosa si proponga, vediamo qual è il risultato che questo tipo di stragi raggiungono: che tutti e ciascuno si sentono minacciati dalla mano terrorista, musulmani e no.
    E soprattutto: l'atto terroristico indiscriminato ottiene il risultato di fare universalmente disprezzare chi lo commette, qualunque sia la sua causa. Anche i simpatizzanti per la causa ne sono agghiacciati e rivoltati.
    Da quel momento, la causa dello stragista è moralmente liquidata, non ha più speranza di conquistare altri cuori e menti; non ha più cittadinanza, non ha più legittimità.
    Ebbene: magari è proprio questo che i mandanti della strage di Londra volevano ottenere.
    La liquidazione della causa islamica fra la comunità musulmana inglese. Obbligare i mullah e gli sheik ad emanare condanne e fatwe contro gli assassini.
    Ma mi accorgo di essere ricaduto nel reato di "complottismo".
    E' l'età.
    Ho vissuto gli anni della strategia della tensione in Italia, e ho visto anche in Italia attentati – strage, indiscriminati, senza obbiettivo.
    Brescia, Bologna, l'Italicus.
    E quel Bertoli venuto da Israele con una bomba a mano per tirarla fra i passanti davanti alla Questura di Milano.
    Quegli attentati non mi hanno mai convinto.
    Perché dei "fascisti" avrebbero dovuto massacrare la folla alla stazione di Bologna?
    Ad esaminarli da vicino, alcuni apparivano errori tecnici (come a piazza Fontana a Milano, o a piazza della Loggia a Brescia), o evidentemente assurdi.
    Perché mai dei neofascisti avrebbero dovuto fare una strage alla stazione di Bologna, dove potevano esser presenti amici e parenti?
    Liquidare per sempre la loro presunta "buona causa", coalizzando contro di sé tutti, ma proprio tutti?
    A che scopo?



    Come regola generale, nelle stragi indiscriminate ho sempre sentito una certa puzza.
    Come guidate da un' "altra" logica, da altri scopi preternaturali.
    Il che non esclude che gli esecutori materiali magari fossero "neri" o "anarchici" come Bertoli; si trova sempre qualche demente da manipolare, nelle frange marginali.
    Ma l'esperienza mi insegna che, anche in Italia, spesso quei giovincelli folli erano stati insufflati, o credevano di avere la copertura, del potere.
    A Brescia a comandare i "fascisti" accusati della strage di piazza Della Loggia era un certo Maifredi, partigiano bianco, che vantava contatti con il ministro degli Interni Taviani, altro ex partigiano bianco, come scoprì un giudice coraggioso, Giovanni Arcai (a cui l'indagine fu precipitosamente tolta di mano).
    Pareva che il tutto, la strategia della tensione "rossa" e "nera", servisse a consolidare nei cuori e nelle menti la necessità di un governo forte democristiano.

    Dovete scusare la debolezza di un vecchio cronista di memoria lunga: i complotti lui, in Italia, li ha visti.
    Per questo è un po' complottista.
    Non si tolga alcun merito alla bravura dei detective inglesi, che in soli cinque giorni hanno identificato – in perfetta buona fede – i quattro attentatori di Londra.
    Si noti solo questo: che i quattro sono tutti morti nell'atto.
    Si sono sacrificati senza un vero perché.
    Ma il fatto ha qualcosa di provvidenziale: terrorista morto non viene interrogato.
    Il morto non parla più.
    Ha strappato per sempre le fila della rete che lo manovrava, non confesserà chi gli ha dato l'esplosivo e gli ha suggerito l'obiettivo.
    Il caso è chiuso, e si ferma lì, agli esecutori.
    Anche quelli di Madrid si fecero saltare in aria mentre stavano per essere catturati.
    Provvidenziale, davvero.





    di Maurizio Blondet

    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    El Criticon
    Ospite

    Predefinito Credo d'ver capito ...

    come e che cosa abbiano fatto i servizi ... opppsss ... intendevo dire gli investigatori istituzionali inglesi per riuscire a identificare a tale velocità supersonica gli autori degli attentati.

    In modo semplicissimo, "elementare" direi, dopo avere ottenuto un elenco dei dispersi e probabilmente le loro fotografie, gli agenti hanno esaminato attentissimamente le registrazioni delle telecamere installate nei luoghi colpiti, giungendo quindi a riconoscere fra i passanti e i viaggiatori proprio coloro che erano dati per dispersi. Con ogni probabilità le persone così identificate non erano kamikaze bensì VITTIME!

    Quelle vittime nessuno, nemmeno la BBC o MI5, potrà mai più intervistarle.

    Quindi, nessuno potrà mai confutare le tesi ufficiali della polizia locale e/o del governo.

    Semplice, no?

  3. #3
    esterno alla massa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    RDS
    Messaggi
    4,969
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito il buon senso

    di fronte al fatto che tutti gli attentati più eclatanti, ( 11/9, madrid, londra) presentano cose abnormi che non quadrano ed aspetti "non verosimili", una persona di buon senso dovrebbe quanto meno essere toccata da un minimo di inevitabile e naturale sospetto.
    Un sospetto non originato da deliri cospirativi e costruzioni fantastiche ma frutto di un semplice ragionamento secondo il cosiddetto "comune buon senso".
    Quello che mi sorprende è che parlando con la gente comune per le strade pochi manifestano dubbi o sospetti.
    La stragrande maggioranza dà per scontata la versione propinata dai tg e quando sollevi qualche dubbio ti prendono per un filo-terrorista traditore.
    Al massimo si trova qualche comunista no-global che ripete la solita lagna sul terrorismo causato dalla povertà del terzo mondo.
    Ripeto, sono pochi quelli che si soffermano sulle abnormi e palesi incongruenze delle versioni ufficiali governative e sulla loro "non
    verosimiglianza".
    Questa mancanza di autonomia cerebrale nelle masse mi preoccupa quanto o addirittura più delle bombe.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' il risultato del massiccio lavaggio del cervello operato tramite i mass-media da quei poteri forti che hanno tutto l'interesse affinchè il cittadino medio padano non si spinga in analisi che vadano oltre la verità di regime.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  5. #5
    El Criticon
    Ospite

    Predefinito Già!

    Ottima sintesi quella di Der.

    Tuttavia, temo proprio che il lavaggio del cervello lo stiano facendo a tutti o quasi gli abitanti del pianeta.

    Siamo alla mercè di diabolici pazzi schizofrenici scatenati.

    Certo, i fondamentalismi pseudo religiosi e terrorismi vari sono ormai divenuti minaccia quotidiana.

    Da quanto tempo noi sosteniamo che bisognava urgentemente arrestare ogni invasione dei nostri territori? Da quanto tempo ripetiamo che gli tutti gli islamici, moderati e non, dovranno essere riportati nei loro paesi d'origine?

    Avevamo bisogno del duo FOLLACI per capire 'sta situazione?

    Eppure, NON c'è assolutamente nessuno che osi parlare delle reali (nonché recenti) cause e origini dell'attuale IPERCASINO mondiale in cui tutti i paesi si sono lasciati trascinare.

    Tutti, tranne uno.

    Ce n'è uno solo che invece ha raggiunto tutti i suoi obiettivi più o meno dichiarati, più o meno occulti.

    Un paese (?) dove taluni si stanno facendo grassissime risate.

    Alla faccia dei poveri pirla globalizzati che ora stanno lì a piagnucolare a causa del terrorismo islamico o altrimenti alquaedianico, senza nemmeno osare porsi la fondamentale domanda su come mai ci si sia fatti inabissare in una simile fognatura geopolitica ...

  6. #6
    SD
    SD è offline
    Chef des Sicherheitsdienstes
    Data Registrazione
    08 Jan 2005
    Messaggi
    608
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Der Wehrwolf
    E' il risultato del massiccio lavaggio del cervello operato tramite i mass-media da quei poteri forti che hanno tutto l'interesse affinchè il cittadino medio padano non si spinga in analisi che vadano oltre la verità di regime.

    davvero colpa dei mass-media o della massa media dei padani?
    io mi chiedo: come noi sappiamo le cose così anche gli altri possono arrivarci ....la veritù è che non vogliono!! (vedi "caso Nebbia" che pur avendo tutte le informazioni per elaborare un ragionamento anticonformista preferisce fare il lecchino degli yankee...per quieto vivere?)
    il fatto vero è che il padano medio preferisce mantenersi in pace la coscienza e non approfondire certe tematiche "pesanti" dando credito in tutto e per tutto ai media di regime e tenendo la testa ben sotto la sabbia...

  7. #7
    El Criticon
    Ospite

    Predefinito Il problema numero UNO?

    Originally posted by L'Argonauta
    davvero colpa dei mass-media o della massa media dei padani?
    Ne parlo da quasi due decenni
    massa media dei padani
    Questo problema è ormai un pò come quello dell'uovo e della gallina ...

    Comunque lo si formuli e lo si interpreti, il risultato finale non cambia ...

    abbiamo a che fare con una gran massa di PECORONI e CAPRONI che gioiscono nel farsi castrare e macellare ...

    ... opppsss ... ho forse esagerato?

 

 

Discussioni Simili

  1. Qualcosa non quadra.
    Di amerigodumini nel forum Destra Radicale
    Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 25-12-11, 16:57
  2. Qualcosa non mi quadra!!!!
    Di FLenzi nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 55
    Ultimo Messaggio: 02-02-08, 08:55
  3. Qualcosa non quadra
    Di pensiero nel forum Juventus FC
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 10-05-07, 00:55
  4. Qualcosa non quadra...
    Di L'Uomo Tigre nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-02-03, 06:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226