User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Question La Federal Reserve è una proprietà privata

    | Lunedi 11 Luglio 2005 - 90 | Thomas D. Schauf |

    L’articolo 1, Sezione 8 della Costituzione Usa stabilisce che il Congresso deve avere il potere di coniare moneta (creare) e di stabilirne il valore. Tuttavia, attualmente, la FED, che è una società privata, controlla e trae profitto dal produrre moneta attraverso il Tesoro, e controllandone il valore.

    La FED ebbe inizio con circa 300 persone o banche, che diventarono proprietari (azionisti che hanno comprato il capitale azionario a $ 100 per azione – il capitale azionario non è commercializzato pubblicamente) del Sistema Bancario della Federal Reserve. Essi formarono un cartello bancario internazionale di ricchezza senza confronto (Riferimento 1, 14) Il sistema bancario della FED raccoglie miliardi di dollari (riferimento 8, 17) di interessi annui e distribuisce i profitti ai suoi azionisti. Illegalmente, il Congresso ha dato alla FED il diritto di stampare moneta (attraverso il Tesoro) senza alcun onere per la FED. La FED ha creato denaro dal nulla, e lo presta a noi attraverso le banche, e carica gli interessi sulla nostra moneta. La FED compra anche i debiti del Governo (ndr: obbligazioni) con il denaro stampato con una semplice pressa tipografica e carica gli interessi sui contribuenti degli Stati Uniti.
    Molti deputati e presidenti dicono che questa è una frode (riferimento 1,2,3,5,17)

    Chi possiede attualmente le Banche Centrali della Federal Reserve?
    La proprietà delle 12 banche Centrali, un segreto ben mantenuto, è stato svelato:

    La Banca Rothschild di Londra
    La Banca Warburg di Amburgo
    La Banca Rothschild di Berlino
    La Lehman Brothers di New York
    La Lazard Brothers di Parigi
    La Banca Kuhln Loeb di New York
    Banche Israel Moses Seif in Italia
    La Goldman, Sachs di New York
    La Banca Warburg di Amsterdam
    La Chase Manhattam Bank di New York
    (Rif. 14, P, 13, Rif.12, P, 152)

    Questi banchieri sono collegati ad Istituti bancari londinesi che ultimamente controllano la FED. Quando l’Inghilterra ha perso la guerra di Rivoluzione Americana (i nostri antenati stavano combattendo contro il loro governo) essi programmarono di controllarci controllando il nostro sistema bancario, lo stampaggio del denaro, ed il nostro debito (Riferimento 4, 22).

    Gli individui elencati di seguito possedevano banche che a loro volta possedevano azioni della FED: Le banche elencate di seguito hanno un controllo significativo sul New York FED District, che controlla gli altri 11 FED Districts. Queste banche sono in parte possedute da stranieri e controllano la New York FED District Bank. (Riferimento 22).

    First National Bank di New York
    James Stllman National City Bank, New York
    Mary W. Harnman
    National Bank of Commerce, New York
    A.D. Jiullard
    Hanover National Bank, New York
    Jacob Schiff
    Chase National Bank, N.Y.
    Thomas f: Ryan
    Paul Warburg
    William Rockfeller
    Levi P: Morton
    M.P. Pyne
    George F. Baker
    Percy Pyne
    Mrs.G.F. St. George
    J.W. Sterling
    Katherine St. George
    H.P. Davidson
    J.P. Morgan (Equitable Life/Mutual Life)
    Edith Brevour T. Baker

    (Rif. 4, per quanto sopra, Rif. 22 in dettagli, P. 92,93,96,179)

    Come è successo? Dopo il precedente tentativo di promuovere la legge per la Federal Reserve attraverso il Congresso, un gruppo di banchieri fondò e fornì di personale la campagna di Woodrow Wilson come Presidente. Egli si era impegnato a firmare questa legge. Nel 1913, un Senatore, Nelson Aldrich, nonno da parte materna dei Rockfeller, promosse la legge sulla Federal Reserve attraverso il Congresso proprio prima di Natale quando la maggior parte del Congresso era in vacanza (Riferimento 3,4,5,). Quando fu eletto, Wilson approvò la FED. In seguito, Wilson, pentito, disse (riferendosi alla FED), “ho, inconsapevolmente rovinato il mio paese” (riferimento 17, P, 31).


    Ora le banche sostengono finanziariamente i candidati condiscendenti.
    Non sorprende che la maggior parte di questi candidati vengano eletti (Riferimento 1, P. 2°8-210, Riferimento 12, P. 235, Riferimenti 14, P. 36). I banchieri impiegano i Membri del Congresso durante i weekends (Nomignolo T&T club- fuori giovedì…..dentro martedì) con lucrosi salari (Riferimento 1, P. 209). Inoltre, la FED cominciò a comprare i media negli anni 30 ed ora ne possiede o influenza in modo rilevante la maggioranza (Riferimento 3, 10, 11 P. 145).

    I Presidenti Lincoln, Jackson e Kennedy cercarono di fermare questa famiglia di banchieri stampando dollari degli S.U. senza caricare gli interessi sui contribuenti (Riferimento 4). Oggi, se il governo presenta una gestione passiva, la FED stampa dollari tramite il Tesoro degli S.U, compra i debiti, ed i dollari circolano nell’economia. Nel 1992, i contribuenti hanno pagato al sistema bancario della FED 286 miliardi di dollari di interessi sul debito che la FED ha acquistato stampando denaro di fatto a costo zero (riferimento 12, P. 265). Il quaranta per cento di tasse del nostro introito personale federale serve a pagare questo interesse. I registri della FED non sono aperti al pubblico. Il Congresso deve ancora verificarli.,

    Il CongressistaWright Patman è stato presidente del Comitato alla Camera dei Rappresentanti per il Sistema Bancario e la circolazione Monetaria per 40 anni. Per 20 di quegli anni ha presentato una legge per abrogare la legge sulla Federal Reserve Banking del 1913.

    Il congressista Henry Gonzales, Presidente di un comitato bancario presenta una legge per abrogare la legge sulla Federal Reserve Banking del 1913 quasi ogni anno. Viene sempre sconfitto, i media restano in silenzio ed il pubblico non sa mai la verità. Gli stessi banchieri che posseggono la FED controllano i media e danno enormi contributi politici ai membri simpatizzanti del Congresso (Riferimento 12, P.155-163, Rif. 22, P. 158,159,166)


    LA FED TEME CHE IL PUBBLICO DIVENTI CONSAPEVOLE DI QUESTA FRODE E CHIEDA DEI CAMBIAMENTI

    Il rappresentante Louis McFadden (R:Pa) da fattorino diventò cassiere e poi presidente della First National Bank di Canton nell’Ohio. Per 12 anni fu presidente del Comitato per il Sistema Bancario e la Circolazione Monetaria, facendone un’eminente autorità in America. Egli combattè continuamente per l’integrità fiscale ed il ritorno al governo costituzionale (rif:1). Quello che segue sono parti del discorso del rappresentante McFadden inserite nelle annotazioni del Congresso, pagine 12595-12603:

    “IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FEDERAL RESERVE, UN CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL GOVERNO HA TRUFFATO IL GOVERNO DEGLI STATI UNITI ED IL POPOLO DEGLI STATI UNITI PER UN AMMONTARE DI DENARO SUFFICIENTE A PAGARE IL DEBITO NAZIONALE .
    I saccheggi e le iniquità del Consiglio di Amministrazione della Federal Reserve e delle banche della Federal Reserve che agiscono insieme sono costati a questo Paese ABBASTANZA DENARO PER PAGARE IL DEBITO NAZIONALE DIVERSE VOLTE”

    Per quanto riguarda le banche della Federal Reserve, il Rap. McFadden ha detto, “Esse sono monopoli di credito privati che predano il popolo degli Stati Uniti per il loro beneficio e per i clienti stranieri;speculatori e truffatori stranieri e nazionali; i ricchi predatori mutuanti di denaro. Questa è un’era di ristrettezze economiche ed il Consiglio di amministrazione della Federal Reserve e le banche della Federal Reserve ne sono in pieno responsabili”.

    Sull’argomento del controllo dei media ha affermato, “è stato speso mezzo milione di dollari per una parte della propaganda organizzata da quegli stessi banchieri europei al fine di deviare l’opinione pubblica a questo riguardo”.

    Il rappresentante McFadden ha continuato, “Il Consiglio di amministrazione della Federal Reserve ha fatto ogni sforzo per occultare il suo potere ma la verità è che il Consiglio di Amministrazione della Federal Reserve HA USURPATO IL GOVERNO DEGLI STATI UNITI. ESSO CONTROLLA TUTTO QUI E CONTROLLA TUTTI I NOSTRI RAPPORTI INTERNAZIONALI. FA E DISFA I GOVERNI A SUO VOLERE.

    Nessuno ha un potere più consolidato dell’arrogante monopolio del credito che gestisce il Consiglio di amministrazione della Federal Reserve e le banche della Federal Reserve. Questi malfattori hanno derubato questo paese di più denaro di quanto ne serve per pagare il debito nazionale. Quello che il governo ha permesso al Consiglio di Amministrazione della Federal Reserve di rubare al popolo dovrebbe ora essere restituito al popolo.
    “il denaro del nostro popolo pari a $1.200.000.000, negli ultimi pochi mesi è stato mandato all’estero per riscattare le banconote della Federal Reservee per pagare i debiti speculativi dei traditori del Consiglio di amministrazione della Federal Reserve e delle banche della Federal Reserve. La maggior parte delle nostre reserve monetarie è stata inviata agli stranieri.Perché dovremmo promettere di pagare i debiti degli stranieri agli stranieri? Perché i contadini ed i salariati americani dovrebbero aggiungere milioni di stranieri al numero dei loro dipendenti? Perche al Consiglio di amministrazione della Federal Reserve e alle banche della Federal Reserve dovrebbe essere consentito di finanziare i nostri concorrenti in tutte le parti del mondo?” chiese il Rap. McFadden.

    “La legge sulla Federal Reserve dovrebbe essere revocata e le banche della Federal Reserve dovrebbero essere abrogate e le banche della Federal Reserve, avendo violato i loro statuti, dovrebbero essere liquidate immediatamente”.

    I FUNZIONARI GOVERNATIVI INFEDELI CHE HANNO VIOLATO I LORO GIURAMENTI DOVREBBERO ESSERE INCRIMINATI E PORTATI IN GIUIDIZIO”,concluse il Rap. McFadden (Rif.1 Contiene un intero capitolo sul discorso del Rap:McFadden).-

    Se i media sono imparziali, indipendenti e completamente attenti perché non hanno messo in discussione la FED? Attualmente la metà degli stati ha almeno un movimento popolare in azione per abolire la FED ma non c’è copertura da parte della stampa. Nel mese di luglio del 1968il sottocomitato dell’istituto bancario ha riferito che Rockfeller, tramite la Chase Manhattan Bank controllava il 5,9%delle reserve della CBS. Inoltre, la banca, ha ottenuto consigli di amministrazione comuni con ABC

    Nel 1974, il Congresso diramò un rapporto che affermava che la quota di partecipazione della Chase Manhattan Bank nella CBS era salita al 14,1% e nella NBC al 4,5% (tramite l’RCA, la società madre della NBC). Lo stesso rapporto diceva che la Chase Manhattan Bank deteneva risorse in 28 emittenti. Dopo questo rapporto, la Chase Manhattan Bank ottenne il 6,7% della ABC,ed oggi la percentuale potrebbe essere molto maggiore. Ci vuole soltanto il 5% della proprietà per influenzare i media in maniera significativa (Rif: 14,P. 56-57).
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Talking

    Chi possiede attualmente le Banche Centrali della Federal Reserve?La proprietà delle 12 banche Centrali, un segreto ben mantenuto, è stato svelato:

    La Banca Rothschild di Londra
    La Banca Warburg di Amburgo
    La Banca Rothschild di Berlino
    La Lehman Brothers di New York
    La Lazard Brothers di Parigi
    La Banca Kuhln Loeb di New York
    Banche Israel Moses Seif in Italia
    La Goldman, Sachs di New York
    La Banca Warburg di Amsterdam
    La Chase Manhattam Bank di New York
    (Rif. 14, P, 13, Rif.12, P, 152)
    Tutti cognomi scandinavi ...come era logico sospettare! Maledetti scandinavi!!
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  3. #3
    El Criticon
    Ospite

    Predefinito Tutti scandinavi di origine vikinga?

    Originally posted by Der Wehrwolf
    Tutti cognomi scandinavi ...come era logico sospettare! Maledetti scandinavi!!
    Opppooorrrcccaaappp ... ma allora ci hanno raccontato qualche balla a proposito delle primissime trasversate (?) atlantiche, dalla scandinavia verso il nord america?

    Gli antenati della Federal Reserve s'imbarcarono forse tutti dai porti di Plymouth, Birmingham o Liverpool?

  4. #4
    El Criticon
    Ospite

    Predefinito Cose di questo mondo?

    Straordinario questo riassunto.

    Vale più di tutte le chilometriche nonché menzognere analisi cosiddette geopolitiche o socioeconomiche che gli illuminati cercano di propinarci giorno dopo giorno.

    Queste testimonianze provengono dagli stessi USA.

    Si riferiscono a autorevoli personaggi statunitensi.

    Quindi difficilmente attribuibili a qualche fondamentalista o terrorista straniero.

    Confermano, se mai ve ne fosse bisogno, esattamente come questi predilettissimi figli di sataniche puttane riescano a controllare qualsiasi governo o amministrazione U$A e la fitta rete di multinazionali criminali e, conseguentemente, anche gran parte del pianeta.

    C'è però un aspetto che sarebbe molto interessante e utile chiarire a proposito del "costo" (interessi, tasse e oneri vari) che ricadrebbe sulle spalle dei contribuenti statunitensi.

    Certo, una parte se la sobbarcano loro stessi.

    Tuttavia, in tempi più recenti, queste oligarchie (si tratta di un piccolissimo numero di individui ultra potenti e possidenti) - amministrazioni e governo compresi, hanno trovato il modo di ribaltare la maggior parte del debito U$A sul resto del pianeta.

    Come?

    Basta chiederlo a mr. greenspan o wolfovitz o cheney o rumsfeld & Co. o magari anche a g.w. bush stesso - però solo dopo averlo equipaggiato di opportuna micro radio ricevente ...

  5. #5
    esterno alla massa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    RDS
    Messaggi
    4,969
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito articolo

    Der,
    potresti dirmi dove in quale news o in quale sito compare l'articolo che hai postato?

    C'è da rimanere allibiti che la FED sia proprietà privata di poche banche d'affari!

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: articolo

    Originally posted by Galois
    Der,
    potresti dirmi dove in quale news o in quale sito compare l'articolo che hai postato?

    C'è da rimanere allibiti che la FED sia proprietà privata di poche banche d'affari!
    http://www.apfn.org/apfn/fed_reserve.htm
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  8. #8
    esterno alla massa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    RDS
    Messaggi
    4,969
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: Re: articolo

    Originally posted by Der Wehrwolf
    http://www.apfn.org/apfn/fed_reserve.htm
    Grazie.

    L'articolo è confortato da riferimenti seri e rigorosi

    (1) "The Federal Reserve Bank", by H.S. Kenan, published by The Noontide Press

    (2) National Committee to Repeal the Federal Reserve Act, P.O. Box 156, Westmont, IL 60559

    (3) "The New World Order, Saving America", P.O. Box 1205, Middleburg, FL 32050-1205

    (4) "Bulletin", February 1989 & November 1991 issues, P.O. Box 986, Ft. Collins, CO 80522 (Newsletter; $3 each)

    (5) "The Most Secret Science", Betsy Ross Press, P.O. Box 986, Ft. Collins, CO 80522 (Book) States attempt to abolish the FED. $12.00

    (6) "Insider Report", P.O. Box 84903, Phoenix, AZ 85071

    (7) "Phoenix Journal Express", P.O. Box 986, Tehachap, CA 93581

    (8) $16 trillion in government and private debt, much of which the FED printed and collected interest on (Reference 3)

    (9) Northpoint Tactical Team, P.O. Box 129, Topton, NC 28781

    (10) Christian Defense League, Box 449, Arabi, LA 70023

    (11) "Bulletin", June 1992 issue, P.O. Box 986, Ft. Collins, CO 80522 (Newsletter; $3 each)

    (12) "Savings and Loan Unethical Bailout" by Rev. Casimir F. Gierut

    (13) "Dark Secrets of the New Age" by Texe Marrs

    (14) "En Route to Global Occupation" by Gary H. Kah

    (15) "One World" by John Amkerberg & John Weldon

    (16) "The Spotlight", Liberty Lobby, 300 Independence Ave. S.E., Washington, D.C. 20003 (Newspaper)

    (17) "Repeal the Federal Reserve Banks" by Rev. Casimir Frank Gierut

    (18) The Constitution of the United States

    (19) "Walls in Our Minds" by M.J. Red Beckman, Common Sense Press, P.O. Box 1544, Billings, MT 59103. A must read book - $2.50

    (20) "The Law That Never Was" Volume I, Bill Benson & M.J. Red Beckman, P.O. Box 1544, Billings, MT 59103 or write to Bill Benson, P.O. Box 550, South Holland, IL 60473. Proof that the 16th Amendment (income tax) was never properly ratified.

    (21) "New World Order: The Ancient Plan of Secret Societies" by William T. Still

    (22) "The Secrets of the Federal Reserve" by Mullins

    (23) "The Social Security & Pension Conspiracy" by Metz

    (24) "The History of the Federal Reserve. How to Replace It or How to Reform It" by Metz - for references 23 & 24 write to Howard Metz, P.O. Box 341, Malverne, LI 11565

    (25) "The New World Order" by Pat Robertson. On page 131 he states that we must abolish the FED.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: articolo

    Originally posted by Galois
    Der,
    potresti dirmi dove in quale news o in quale sito compare l'articolo che hai postato?

    C'è da rimanere allibiti che la FED sia proprietà privata di poche banche d'affari!
    Adesso sai perchè hanno fatto fuori Lincoln e Kennedy... ..e anche chi è il mandante...
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Guerre e crollo dell’economia mondiale
    Marcello Pamio – 26 febbraio 2005

    Nessuno lo dice. Tutti fanno orecchie da mercante. Persino le marionette della politica, che vanno da sinistra a destra, evitano di parlarne; anzi, hanno l’ordine di non parlarne proprio in pubblico!
    Mi riferisco alla possibile, e ahimé molto probabile, crisi economica mondiale legata al dollaro e all’economia statunitense. Una crisi molto pericolosa, non solo per il nuovo continente ma anche per tutta la vecchia Europa; ricordiamo infatti, che il biglietto verde è la moneta di scambio utilizzata per tutte le transazioni commerciali: uno per tutti, il petrolio.
    Sarà un amaro dispiace per coloro che credono ancora al miraggio dell’american dream, ma questo sogno americano sta per diventare un incubo vero e proprio.
    Quello che non viene detto da nessuno è che il debito americano, inteso come debito interno ed estero, ha superato di molto quello che all’epoca ha fatto sprofondare il paese nella crisi nera del 1929.
    Ma snoccioliamo qualche dato: il totale del debito pubblico sommato a quello commerciale delle corporate USA è arrivato a quota 33mila miliardi di dollari[1], che tradotto in numeri è corrisponde a 33.000.000.000.000 dollari, e in vecchie lire: 66.000.000.000.000.000, cioè 66 milioni di miliardi.
    Non male come debito, vero?
    Questo immenso valore che corrisponde al 294% del PIL, il Prodotto Interno Lordo, ha superato però anche il record precedente della Grande Depressione del 1929, che era del 270%. Quindi 76 anni dopo il terribile crollo di Wall Street, la situazione economica del paese ha superato di ben 24 punti in percentuale il rapporto debito/PIL dell’epoca!

    Nonostante questi dati, c’è qualcuno che è molto più pessimista: il miliardario statunitense Warren Buffet ha stimato un buco di ben 180mila miliardi di dollari, pari a 17 volte il PIL.
    Capirete a ben donde, che sulla situazione economica di un paese come gli Stati Uniti d’America, e cioè del paese fautore della democrazia e della libertà, vige la massima e più assoluta segretezza, o se volete, disinformazione.
    Comunque sia, è sotto gli occhi di tutti come, dalla deflagrazione della bolla finanziaria speculativa della “new economy” all’inizio del 2000 che ha bruciato letteralmente moneta per 8,5 mila miliardi di dollari, la situazione è andata peggiorando, proprio durante la politica da far west del texano George Walker Bush junior. Però è anche vero che è stato proprio il presidente-guerriero a tenere su l’economia con le guerre preventive, perché se la macchina bellica si dovesse inceppare, per qualsiasi motivo, i nodi verrebbero subito al pettine. Ecco perché ogni, più o meno 2 anni, si deve mobilitare l’esercito USA!
    Abbiamo avuto nel 2001 la guerra in Afghanistan - immediatamente dopo il crollo delle Torri Gemelle che hanno, guarda caso, sostituito il crollo di Wall Street -, poi nel 2003 (dopo 2 anni!) c’è stata la guerra in Irak, che continua tuttora. Per cui se il ragionamento fila, dovremo attenderci quest’anno, nel 2005, una guerra contro qualche obiettivo militare. Nella lista nera ufficiale c’era l’Irak (che adesso è una democrazia rappresentativa, sic!), e c’è Iran, Corea del Nord e Siria; nella lista, ovviamente non ufficiale, ci sarebbero tutti gli stati del mondo che vanno a toccare gli interessi economici e/o energetici degli Stati Uniti, e tra coloro ovviamente rientrano quelli che hanno avuto la bruttissima idea di passare dal dollaro all’euro: Irak (nel 2000), Corea del Nord (2002), Venezuela (2000) e Iran (2002).
    Proprio quest’ultimo è un paese membro dell’OPEC, e nel corso del 2002 (secondo le dichiarazioni di un membro della Commissione Parlamentare per lo Sviluppo) ha iniziato ha convertire il 50% delle riserve della Banca Centrale Iraniana da dollari a euro, e anche la Corea del Nord, agli inizi di dicembre dello stesso anno, ha annunciato il passaggio alla valuta europea per i suoi scambi commerciali.
    Non è una strana coincidenza che i paesi che hanno iniziato a scegliere l’euro al posto del dollaro sono diventati “l’Asse del Male”?

    Avrete capito che non c’entra nulla la produzione di armi nucleari da parte dell’Iran e della Corea del Nord, come d’altronde non centravano assolutamente nulla le armi di distruzione di massa di Saddam Hussein: sono solo scusanti mediatiche per convincere il “gregge disorientato”, come lo chiama simpaticamente Noam Chomsky[2]. L’obiettivo è invece quello di bloccare con le “armi della democrazia” USA: missili, bombe intelligenti, napalm e uranio impoverito, ogni forma di comportamento che possa mettere a repentaglio l’allarmante situazione economica statunitense, o che possa creare un precedente per altri paesi (magari agli undici paesi membri dell’OPEC).
    Guerra a parte, per comprendere l’origine di tutta questa gravosa situazione bisogna tornare indietro nel tempo di quasi un secolo, per la precisione fino al 23 dicembre 1913, data questa della “federal reserve act”, e cioè della legge sulla “riserva federale” che ha stabilito il nuovo sistema bancario nazionale (assolutamente fraudolento) basato non più sull’oro ma sul niente. Questa è la più grande truffa che sia mai stata fatta.
    Tale legge ha infatti creato la banca centrale, la Federal Riserve (banca privata e non governativa nelle mani dei Burattinai), che ha un enorme potere, quello di stampare carta-moneta. Da quel momento la Federal Reserve ha iniziato a stampare moneta priva di controvalore, per cui carta-straccia, e non si più fermata.
    Detto in parole povere: la banca privata chiamata Federal Reserve, ha stampato dal 1913 montagne di dollari privi di valore che hanno inondato il mondo intero. Tutti i vari paesi industrializzati e non, se li sono accaparrati - perché il dollaro è la moneta di scambio principale - convertendo addirittura le proprie riserve nazionali.
    Morale: tutti i paesi del mondo hanno fatto riserva e incetta di questa carta-straccia, e oggi purtroppo per noi, è arrivato il momento di passare alla cassa!

    Una delle soluzioni praticabili dai governi, per tentare di risolvere la crisi e economica o almeno limitarne i danni, sarebbe quella che fu messa in atto dal presidente John F. Kennedy nel 1963 (esattamente 50 anni dopo la nascita della Fed!). Con l’ordine esecutivo 11110 Kennedy dava al Ministero del Tesoro (invece della FED) il potere di “emettere certificati sull’argento contro qualsiasi riserva d’argento, argento o dollari d’argento normali che erano nel Tesoro”. In pratica, per ogni oncia d’argento contenuta nei forzieri del Tesoro, il governo poteva emettere nuova moneta; moneta con controvalore!
    In tutto Kennedy fece stampare ben 4,3 miliardi di dollari (8600 miliardi di vecchie lire di allora), e questo stava per mettere fuori gioco la Federal Reserve, perché permetteva al governo di pagare il debito, liberandolo dalla stretta mortale della banca centrale! Una cosa non da poco. Infatti qualche mese dopo e nella città simbolo del denaro e del gioco d’azzardo (?), Kennedy viene assassinato deliberatamente. Un avvertimento chiaro ai futuri presidenti che avessero voluto estinguere il debito. E infatti, la prima cosa che fece il presidente Lyndon è stata proprio quella di ritirare tutte le monete emesse da Kennedy.
    Monete che avevano una particolarità molto interessante: invece della scritta “Federal Reserve Note”, che sta a indicare, ieri come oggi, la “proprietà privata” dei soldi della banca privata centrale, avevano la scritta: “United States Note”, a sottolineare che i soldi erano di proprietà degli Stati Uniti e quindi dei cittadini americani. Una bella differenza!
    Viene da chiedersi a questo punto chi sia l’effettivo proprietario dell'euro. Purtroppo nella moneta europea non compare la scritta: “Pagabili a vista del portatore”, per cui non sono nostri ma della banca privata centrale europea, la BCE! L’euro quindi è una moneta valida solamente perché noi ne accettiamo il valore nominale stampato sopra: un semplice numero, che non corrisponde ad alcun controvalore di oro e/o argento! Quindi dal punto di vista teorico, le banche in futuro potrebbero rifiutarsi di riconoscere e accettare questa moneta proprio perché NON è pagabile al portatore. Probabilmente non succederà mai, ma per non saper né leggere né scrivere, è bene che ci prepariamo psicologicamente ad accettare nuove monete prive di interessi (che creano solamente il debito) e molto lontane dalle banche.
    Uomo avvisato...

    [1] A. Cesarano, economista Mps Finance, Monte dei Paschi di Siena, tratto da:
    http://www.repubblica.it/lettfin/kwf...28/031028.html
    [2] Noam Chomsky, autore di numerosi libri, insegna linguistica al MIT di Boston
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I segreti della Federal Reserve -
    Di Avamposto nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-10-10, 09:24
  2. Money, Banking and the Federal Reserve
    Di westminster nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-02-08, 16:00
  3. Fuck the Federal Reserve
    Di algyz88 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 04-11-07, 21:38
  4. di chi è la federal reserve?
    Di L.Ferdinand nel forum Politica Estera
    Risposte: 110
    Ultimo Messaggio: 15-05-07, 13:42
  5. La Federal Reserve è una compagnia privata
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 05-09-06, 22:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226