User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Bossi chiude le frontiere

    LA SEGRETERIA POLITICA DELLA LEGA HA ELABORATO IL PACCHETTO SICUREZZA

    Il Carroccio rilancia sulla sospensione del trattato di Schengen. Castelli: le nostre misure sono un valore aggiunto

    SIMONE GIRARDIN
    --------------------------------------------------------------------------------
    Milano - «Per lealtà e correttezza nei confronti degli alleati» preferisce non svelare i dettagli del pacchetto sulla sicurezza messo a punto dalla Lega Nord ma ribadisce con fermezza la necessità «di arrivare alla sospensione del trattato di Schengen, così come ha fatto la Francia».
    Sono da poco passate le 17.30 quando il ministro della Giustizia Roberto Castelli esce nel cortiletto interno di via Bellerio a Milano, quartier generale del Carroccio.
    Da qualche minuto si è conclusa la riunione della segreteria politica a cui hanno partecipato lo stesso Castelli e i ministri Calderoli e Maroni oltre al leader leghista Umberto Bossi. Con loro anche il presidente della commissione Bilancio della Camera Giancarlo Giorgetti, il sottosegretario Roberto Cota, l’europarlamentare Mario Borghezio, il neo capogruppo a Montecitorio Andrea Gibelli.
    All’ordine del giorno c’era soprattutto la questione terrorismo su cui gli uomini della Lega hanno elaborato un pacchetto «non blindato» di norme che «non sono certo in contrasto» con quelle presentate dal titolare del Viminale Giuseppe Pisanu ma semmai «sovrapponibili». Misure - come ha fatto capire Bossi - indispensabili per difendere «i nostri confini». Gli ultimi atti di terrorismo - aveva detto domenica sera durante la festa della Lega a Besozzo nel Varesotto - mi hanno fortemente impressionato. Noi abbiamo il dovere - aveva detto ancora il senatur - di difendere soprattutto i bambini».
    Quanto al “pacchetto sicurezza” della Lega, Castelli ha voluto precisare che si tratta di «una serie di proposte che porteremo all’attenzione dei nostri partner di governo per combattere più efficacemente il terrorismo». Proposte - ha ricordato ancora il Guardasigilli - sia «di natura legislativa che di natura operativa». Ma per la correttezza verso gli stessi colleghi della maggioranza, Castelli non ha voluto entrare nei particolari delle proposte discusse dalla segreteria politica del partito di Bossi.
    Nelle prossime ore a Roma si terrà una riunione con le altre forze della maggioranza. «Noi confidiamo che le nostre proposte possano essere accolte perché sono di grande efficacia e ragionevolezza», ha detto il ministro leghista.
    Di certo la Lega non sembra disposta indietreggiare di un solo passo sulla questione Schengen. E anzi rilancia con ancora maggiore convinzione.
    «La segreteria politica ha ribadito la necessità di arrivare - fa sapere lo stesso Castelli - a questa misura e quindi la Lega insisterà per applicare la stessa misura già in vigore Oltralpe».
    Ma i tempi stringono. Perchè il tema è sì delicato ma è altrettanto urgente. Le minacce del terrorismo islamico, seppure da verificare, arrivano quotidianamente. Ma nessuno vuole farsi trovare impreparato. Per questo si spera di arrivare ad un accordo già al prossimo Consiglio dei ministri previsto per queste settimana.
    Castelli ha quindi spiegato che la Lega ha cercato di individuare «proposte immediatamente attuabili». E senza alcun contrasto con il cosiddetto “pacchetto Pisanu” su cui Castelli ci tiene a precisare: «Ho letto sui giornali - ha detto - di un clima di contrapposizione che non esiste. Hanno cercato di dipingere la Lega come un elemento che si contrappone alla maggioranza. Ma ciò è falso abbiamo un’assoluta lealtà nei confronti degli alleati». Come è altrettanto falso che la Lega abbia puntato i piedi sulle misure di sicurezza per far passare la riforma dell’ordinamento giudiziario: «La riforma è un dovere del governo e un’opportunità per il Paese. E non c’è in gioco alcun baratto. La sicurezza dei cittadini è sempre stata una priorità per la Lega».
    Dunque, il partito di Bossi chiede che al pacchetto anti-terrorismo vengano aggiunte le proposte uscite dalla segreteria politica il cui punto cardine resta la momentanea sospensione del trattato di Schengen sulla libera circolazione di merci e persone. Un punto su cui difficilmente gli alleati si dicono pronti a cedere.
    Eppure - ha voluto ricordare Cota - la linea leghista «di contrastare l’immigrazione clandestina è oggi ancora più vincente». Resta poi il fatto - ha aggiunto il sottosegretario alle Attività produttive - che c’è l’assoluta necessità di ridurre l’eccessivo garantismo che ruota attorno al fenomeno immigratorio. In queste ore non si fa altro che parlare di violazione della privacy, controlli capillari, troppi sacrifici che peserebbero sulla comunità. Ma i sacrifici non vanno tanto chiesti ai nostri cittadini quanto a chi non lo è, come appunto gli stranieri presenti sul territorio».
    Un giro di vite nei confronti dell’immigrazione clandestina chiesto a gran voce anche dal presidente leghista alla Camera. Perché «Non sono più tollerabili aree grigie in cui si muovono i terroristi», ha detto Gibelli.
    «Come gruppo della Lega - ha spiegato - dobbiamo essere di pungolo, dobbiamo ribadire in ogni sede la necessità di tenere un atteggiamento fortemente politico e programmatico nei confronti dell’immigrazione clandestina». Per questo il parlamentare leghista pretende «tolleranza zero» anche per rispondere «alle cose che i cittadini chiedono».
    Per evitare esperienze come quella di Londra - ha poi ricordato Gibelli - è necessario mettere in campo «azioni preventive». «Per noi l’islam moderato - ha ribadito l’esponente leghista - non esiste, è una cosa che serve come paravento per l’islam integralista». Quanto al pacchetto elaborato dalla segreteria politica, sono misure «per diminuire lo spazio che consente al terrorismo di muoversi liberamente nel nostro Paese», ha detto Gibelli.
    Sui tempi di approvazione del pacchetto anti-terrorismo ieri si è espresso anche Angelo Alessandri, presidente federale, all’uscita della segreteria politica: «La Lega porta soluzioni logiche. Spero soltanto che a Roma non prevalgano le idee in doppiopetto o le strategie delle lobby così lontane dalle esigenze di sicurezza della gente comune».
    Secco e risolutivo invece il commento di Borghezio: «Iniziamo a sospendere Schengen poi vediamo».
    «Noi non vogliamo - ha poi sottolineato l’eurodeputato del Carroccio - leggi liberticide ma leggi che tutelino i cittadini e che taglino le gambe ai terroristi». Ma «Occorrono norme precise - ha detto tra l’altro Borghezio - anche per evitare che magistrati disattenti o svogliati possano confondere guerriglieri e terroristi (Forleo, ndr). Noi dobbiamo impedire la libera circolazione dei delinquenti terroristi islamici e sospendere Schengen come ha fatto la Francia».
    «Siamo indubbiamente in uno stato d’emergenza - ha poi concluso l’europarlamentare prima di entrare nella sede di via Bellerio - e dobbiamo provvedere a togliere l’acqua dall’acquario in cui si trovano i terroristi».
    Insomma, per la Lega la soluzione resta una sola: sospendere il trattato di Schengen. O più semplicemente chiudere le frontiere. Difendere i confini. Di mezzo c’è la sicurezza dei cittadini. Una priorità per la Lega. Per qualcun’altro forse no.



    [Data pubblicazione: 19/07/2005]
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito TERRORISMO: LA LEGA PROPONE SUPERPROCURA E PRELIEVI FORZOSI PER DNA

    ROMA - L'istituzione di una Procura nazionale antimafia antiterrorismo (Pnaa) e di una polizia antiterrorismo 'ad hoc' che agisca come polizia giudiziaria per conto della Super-procura. E ancora: espulsione automatica del sospetto terrorista islamico, per il quale si può procedere a un prelievo forzoso di capelli e saliva così da determinarne il Dna. Sono alcune delle misure elaborate ieri nel vertice politico della Lega Nord che il ministro della Giustizia Roberto Castelli ha intenzione di illustrare nel pomeriggio ai quattro 'saggi' della Cdl. Del 'pacchetto' di nove misure che il Guardasigilli Castelli vuole portare all'attenzione degli alleati della Cdl non fa parte - secondo quanto si è appreso - la richiesta principale del Carroccio, vale a dire la sospensione del trattato di Shengen, che probabilmente verrà discussa in Consiglio dei Ministri. La riunione dei 'saggi', in un primo momento convocata al ministero della Giustizia per le 16.00, potrebbe tenersi alla Camera, anche se - secondo quanto si è appreso - sarebbe ancora incerta la partecipazione dei rappresentanti di An (Ignazio La Russa) e Udc (Michele Vietti). Ecco, in sintesi, i nove punti che il ministro della Giustizia Castelli intende sottoporre all'attenzione dei 'saggi' della Cdl: -PROCURA NAZIONALE ANTIMAFIA ANTITERRORISMO. L'acronimo è Pnaa. La sua istituzione consisterebbe nell'estendere i compiti di coordinamento dell'attuale direzione nazionale antimafia anche alle indagini che riguardano il terrorismo. -POLIZIA ANTITERRORISMO. La Lega punta a creare una polizia 'ad hoc' , che agisca da polizia giudiziaria per conto della Procura nazionale antimafia antiterrorismo. - ESPULSIONI AUTOMATICHE. Chi è anche solo sospettato di essere un terrorista dovrà lasciare il territorio nazionale. - TEST DNA OBBLIGATORIO. Attraverso il prelievo forzoso di capelli e saliva, la Lega intende sottoporre i sospetti terroristi islamici a test del Dna per scopi investigativi. - TERRORISTI COME MAFIOSI. Il Guardasigilli Castelli punta ad estendere alle associazioni terroristiche gli articoli del codice penale attualmente applicate per contrastare la criminalità organizzata - PROTEZIONE DEI 'PENTITI'. La legge sui collaboratori di giustizia (inclusa la protezione di chi dà informazioni utili alle indagini) va applicata anche ai terroristi. - CONSERVAZIONE DATI. Non cancellare, secondo quanto invece previsto attualmente dalla legge sulla privacy, una serie di dati che possono risultare utili alle indagini, come le comunicazioni via internet e le telefonate. Nell'intenzione della Lega, andrebbero conservate le informazioni che riguardano anche le telefonate senza risposta. - DEFINIZIONE DI TERRORISMO. Dare una definizione certa di terrorismo (art.270bis del codice penale) che non lasci margini ad altre interpretazioni come quella del gup di Milano Clementina Forleo che scarcerò tre estremisti islamici sulla base di una distinzione tra "guerriglia" e terrorismo". La Lega vuole invece fare chiarezza, facendo in modo che la definizione di terrorismo sia mutuata dalla decisione quadro approvata all'unanimità nel 2002 dal Consiglio Ue. - TRANSFER MONEY. Potenziare i controlli su quelle società che operano trasferimento di fondi, soprattutto dall'Italia all'estero, e che rischiano di essere centrali di riciclaggio di denaro per i terroristi.

    © Copyright ANSA Tutti i diritti riservati
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-05-13, 16:34
  2. Risposte: 73
    Ultimo Messaggio: 29-07-11, 21:03
  3. Bossi riabilita Craxi: il cerchio si chiude?
    Di Cato censor (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 53
    Ultimo Messaggio: 23-08-08, 09:46
  4. Bossi riabilita Craxi: il cerchio si chiude?
    Di Cato censor (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 22-08-08, 12:15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226