User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    www.crismon.it
    Data Registrazione
    03 Nov 2004
    Località
    Tx, USA
    Messaggi
    978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Opus Dei

    Qualcuno sa darmi maggiori informazioni sull'opus dei ?
    E' realmente una setta come dicono (io non ci credo molto), oppure e' un semplice "ritiro" spirituale ? Fanno il lavaggio del cervello ? Qualcuno di voi ne e' mai stato o ne e' membro ?
    Leggendo i siti online, come al solito, si legge di tutto dal sono nazisti al sono santi...
    Inoltre ho trovato questo :


    Newsgroups: es.charla.politica
    From: roma...@my-dejanews.com - Find messages by this author
    Date: 1998/08/03
    Subject: a day in the opus dei

    A numerary member of Opus Dei is a member who takes vows of celibacy.
    Typically, numeraries live in Opus Dei centers and are either college
    students or working professionals. Usually, Opus Dei centers are large
    houses or mansions located in affluent neighborhoods. Opus Dei centers are
    governed by a director, an assistant director and a secretary, with the
    director holding the most control.


    While a student at Boston College, I joined Opus Dei as a numerary member
    and moved into an Opus Dei center prior to my junior year. The following
    summarizes what a typical day was like for me as an Opus Dei numerary.


    While I am not claiming that all numeraries live their lives as I have
    stated, the essence of the following is a reality for many.


    Not much of my life was "unregulated". Everything I did was accounted for
    to the director of the center where I lived. Periodically I handed in a
    "schedule " detailing my daily whereabouts. Opus Dei consumed the whole of
    my life. As time passed, I became less aware of the world around me, even
    though I lived and moved in it. My vision was so narrowed by my Opus Dei
    involvement that I could not think without Opus Dei at the forefront. I
    adopted the superior attitude that "Opus Dei is always right and everyone
    else is wrong if they don't agree."


    Opus Dei claims that it has no influence whatsoever on the secular lives of
    its members; you may decide for yourself if this is true after reading the
    following:


    5:40 AM Loud knock on the door. Jump out of bed, kiss the floor and
    silently say "Serviam" (Latin for "I will serve.") Jump into a cold
    shower, while praying for the intentions of the current prelate (at the
    time, Alvaro del Portillo, now deceased.) Whip buttocks privately while
    reciting a prayer.


    6:15 AM Half hour of meditation with an Opus Dei priest.


    6:45 AM Daily Mass in Latin.


    7:45 AM Breakfast. Slip a cilice, or spiked chain, around the thigh and
    wear it for two hours.


    8:00 AM Vacuum two rooms in house while wearing a white uniform.
    Numeraries wear white uniforms while cleaning, whereas the workers who are
    not members wear blue uniforms. The white uniform demands respect;
    class distinction isquite common in Opus Dei.


    9:00 AM Meet with director for weekly "chat". Discuss girls who could
    possibly join Opus Dei. Lay out plan to "draw each girl closer to Opus Dei"
    (e.g. "I will invite her to the Opus Dei meditation," or "I will try to
    persuade her to go to an Opus Dei priest for confession.") Discuss how
    often I have recited the "prayer card" of devotion to "the Father" (meaning
    Escriva). Discuss any doubts or troubles about vocation.


    9:45 AM After informing director I am leaving (this is required), leave
    for class at university using public transportation and/or walking. Fifteen
    minutes
    of "spiritual reading'' while riding on bus (book must be pre-approved by
    director and is usually written by the Founder, an Opus Dei member., or a
    pre-Vatican II writer.)


    100 AM Class at university.


    12:00 PM Pray the "Angelus" at lunch with a friend (who is not a member of
    Opus Dei). Ask her if she would consider going on an Opus Dei retreat.


    1:00 PM Classes until 3:45 PM.


    4:00 PM Weekly meeting with potential Opus Dei members called "the circle."
    Participants listen to a numerary who talks about a topic such as study,
    prayer, or spiritual direction. Quotes from Founder are always the basis of
    the talk. Questioning by the potential members is not allowed; rather, they
    are expected to absorb what is said and adopt as much of the Opus Dei "plan
    of life" as possible. (The "plan of life" consists of all the prayers and
    activities required of Opus Dei members.)


    4:45 PM Return to Opus Dei center. Recite Opus Dei prayer cards silently
    while walking on campus or on the way to or from school. Check in with the
    director upon arrival.


    50 PM Half hour of meditation (about 95% of the time using some work of
    the Founder to meditate with.)


    6:00 PM Dinner


    60 PM Rosary; recitation of the Preces, a collection of prayers in
    church Latin recited daily by Opus Dei members. Non-members rarely see
    these prayers.


    7:00 PM Class on Latin, given by the director of the center.


    70 PM Study/homework.


    8:15 PM Class on Spanish. All members must learn Spanish since it is the
    primary language of the Founder.


    9:00 PM "Get-together" with all the numeraries in the house. Discuss
    girls who came close to "whistling" (joining) Opus Dei while on a trip to
    Rome for college students (sponsored by Opus Dei through its international
    front group "UNIV".)


    9:45 PM Examination of conscience, night prayers. Anyone who needs to
    stay up later must ask the director's permission. After night prayers,
    numeraries are not allowed to speak until after Mass the following morning.


    10:00 PM Kneel before bed and with arms stretched outward, recite three
    Hail Marys for purity while sprinkling the bed with holy water. Sleep on a
    board which lies on top of the mattress. Sleep without a pillow once a
    week.


    Prayer cards, meditation, spiritual reading, the circle, and get-together
    add up to a very large percentage of the numerary's time spent on thoughts
    about the Founder and about Opus Dei. None of the activities shown above
    were optional, since Opus Dei demands absolute obedience to the directors.
    Those who obeyed Opus Dei were guaranteed that they were doing "God's
    will." Was it really "God's will," or was it merely the will of men?


    Psalm 118:8 warns "It is better to trust the Lord than to put confidence in
    men".


    --
    Atentamente
    ******************************
    Romario
    ******************************
    ------
    "Let me close with a word to the people of the state of Texas.
    We have known each other the longest, and you started me on this journey.
    On the open plains of Texas, I first learned the character of our country:
    sturdy and honest, and as hopeful as the break of day.
    I will always be grateful to the good people of my state.
    And whatever the road that lies ahead, that road will take me home."

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    27 Apr 2005
    Messaggi
    510
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Fossi in te inizierei dando un'occhiata a
    www.opusdei.it

    e a questo

    http://www.politicaonline.net/forum/...hreadid=157122

    http://www.politicaonline.net/forum/...hreadid=144585

    E' una prelatura personale del Papa e il suo fondatore
    è un santo. Ha la piena approvazione e stima della Chiesa cattolica.
    Saluti
    Gilbert

  3. #3
    www.crismon.it
    Data Registrazione
    03 Nov 2004
    Località
    Tx, USA
    Messaggi
    978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Gilbert
    Fossi in te inizierei dando un'occhiata a
    www.opusdei.it

    e a questo

    http://www.politicaonline.net/forum/...hreadid=157122

    http://www.politicaonline.net/forum/...hreadid=144585

    E' una prelatura personale del Papa e il suo fondatore
    è un santo. Ha la piena approvazione e stima della Chiesa cattolica.
    Saluti
    Grazie mille per i link, ho letto con moltissimo interesse i threads.
    Ora pero' mi pongo altre (ovvie) domande, a chi ne fa parte:
    1- L'Opus Dei RICHIEDE o Consiglia i raduni settimanali e il ritiro
    mensile?

    2- Se per caso volessi entrarne e poi uscirne ? Si pagano multe ? Ti rovinano alla Scientology ?

    3- E' vero che non ammettono la lettura di certi libri ?

    4- E' vero che richiedono cose piu' o meno impossibili ?

    5- Dove posso trovare documenti/libri riguardo l'interessantissima santificazione del lavoro e della famiglia per come l'intende l'Opus dei ? (mi interessa molto) [EDIT]

    Saluti,
    TheTexan
    "Let me close with a word to the people of the state of Texas.
    We have known each other the longest, and you started me on this journey.
    On the open plains of Texas, I first learned the character of our country:
    sturdy and honest, and as hopeful as the break of day.
    I will always be grateful to the good people of my state.
    And whatever the road that lies ahead, that road will take me home."

  4. #4
    Napoléon I
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by TheTexan
    Grazie mille per i link, ho letto con moltissimo interesse i threads.
    Ora pero' mi pongo altre (ovvie) domande, a chi ne fa parte:
    1- L'Opus Dei RICHIEDE o Consiglia i raduni settimanali e il ritiro
    mensile?
    L'opus Dei non richiede, ma offre. Ovvio che se uno è membro, non è necessario che gli vengano richieste certe cose, le fa spontaneamente. Ai membri e agli amici, sono comunque aperte le medesime opere di formazione spirituale: "circoli" settimanali (o lezioni teologiche, spirituali, ecc.), Ritiro mensile (che dura una serata), Ritiro annuale (che dura poco meno di una settimana). Inoltre i sacerdoti sono disponibili per offrire direzione spirituale, ascolto, consiglio.

    2- Se per caso volessi entrarne e poi uscirne ? Si pagano multe ? Ti rovinano alla Scientology ?
    L'adesione all'Opus Dei avviene unicamente per vocazione, e per tanto, è bene che sia meditata attraverso una direzione spirituale. Non sono accettate "domande" fatte alla leggera. In ogni caso, l'adesione è contrattuale: si firma un contratto col quale sono precisati i doveri e i diritti, e il termine. Generalmente all'inizio l'adesione è annuale, proprio per non vincolare eccessivamente, e per lasciare libero chiunque, di ritirarsi, se non gli dovesse piacere. In ogni caso le ammissioni non sono concesse prima di sei mesi dalla domanda, e dopo la prima ammissione temporanea, è possibile rinnovare la richiesta. Dopo 5 anni si può chiedere l'ammissione definitiva. E' possibile recedere dall'incorporazione,allo scadere del termine o prima, tramite un accordo con le autorità della prelatura. Esso fa decadere ogni dovere e diritto reciproci.

    L'opus non è una setta.



    3- E' vero che non ammettono la lettura di certi libri ?
    L'opus non è l'Iran di Komeini.

    4- E' vero che richiedono cose piu' o meno impossibili ?
    Sì, ogni pomeriggio si fa il salto nel cerchio di fuoco, col la baionetta tra i denti e a dorso nudo, e poi il percorso di guerra, anche d'inverno....

    Cosa intendi per impossibili?

    5- Dove posso trovare documenti/libri riguardo l'interessantissima santificazione del lavoro e della famiglia per come l'intende l'Opus dei ? (mi interessa molto)
    Presso le edizioni ARES di Milano, o presso una qualunque residenza dell'Opus Dei, nelle quali c'è sempre una biblioteca ben fornita.

  5. #5
    www.crismon.it
    Data Registrazione
    03 Nov 2004
    Località
    Tx, USA
    Messaggi
    978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up

    Originally posted by Napoléon I
    L'opus Dei non richiede, ma offre. Ovvio che se uno è membro, non è necessario che gli vengano richieste certe cose, le fa
    [...]
    Presso le edizioni ARES di Milano, o presso una qualunque residenza dell'Opus Dei, nelle quali c'è sempre una biblioteca ben fornita.
    Tu ne sei membro ?

    Quindi se ho capito, alla fine non ti costringono a fare nulla. Non ti costringono a donare tutti i tuoi soldi cosi' come non ti costringono ad andare agli incontri settimanali e i ritiri annuali cosi' come non ti costringono a mettere, chesso', una spilletta.
    Allora da dove vengono tutti i malintesi? Non riesco proprio a capirlo.

    Per cose impossibili intendo dire cose tipo il fustigarsi, astinenza sessuale forzata, vedere la corazzata Potemkin sui ceci o cose del genere......
    Per i libri devo vedere dov'e' la sede di Dallas, altrimento vedo se vendono nelle librerie ...

    tnx,
    TheTexan
    "Let me close with a word to the people of the state of Texas.
    We have known each other the longest, and you started me on this journey.
    On the open plains of Texas, I first learned the character of our country:
    sturdy and honest, and as hopeful as the break of day.
    I will always be grateful to the good people of my state.
    And whatever the road that lies ahead, that road will take me home."

  6. #6
    Napoléon I
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by TheTexan
    Tu ne sei membro ?
    No. Ma sappi che la maggior parte dei fedeli dell'opera, non è un membro dell'opera. Io diciamo che faccio le cose che fanno i membri, senza esserlo.

    Quindi se ho capito, alla fine non ti costringono a fare nulla. Non ti costringono a donare tutti i tuoi soldi cosi' come non ti costringono ad andare agli incontri settimanali e i ritiri annuali cosi' come non ti costringono a mettere, chesso', una spilletta.
    Nessuno costringe nessuno.
    E' come dire che i francescani costringono i membri a essere casti, poveri, o che i benedettini obbligano a lasciare i propri beni all'ordine.

    Esistono delle regole, stop. Se uno vuole seguirle volontariamente entra. Non esistono quelli che entrano e "scoprono" cose strane.

    A me nessuno costringe a fare nulla, ma nemmeno i miei amici numerarti sono costretti. Hanno scelto di vivere nel celibato, e di santificarsi secondo lo spirito dell'Opera. Chi li costringe?
    E poi, la vita morale deve essere libera, altrimenti non ha alcun merito ne senso.


    Allora da dove vengono tutti i malintesi? Non riesco proprio a capirlo.
    Non lo so.
    Potrebbero anche esserci membri che non avendo una vocazione ad una vita come proposta dall'opera, sono insofferenti di questo stile di vita, e lo vivono come una costrizione.

    Ma il mondo è pieno di preti che si sentono costretti alla castità, di fedeli che si sentono costretti da una morale opprimente, ecc.

    Ma se uno pensa di non essere casto, non si fa prete, come se uno pensa di non imitare Cristo, evita di essere cristiano. Così se uno è contrario ad essere numerario, evita di entrare nell'opus, che esplicitamente offre ai membri una formazione puntuale.
    Una caratteristica della vocazione dell'opera è la chiamata allo studio dottrinale, e alla ascetica. Pertanto è impensabile essere dell'opera e non partecipare ai mezzi di formazione, sarebbe come dire di volere essere francescano e ricco.

    Una osservazione: un terz'ordine, ad esempio domenicano, impone che la fraternita si raduni comunitariamente ad intervalli regolari. Un terziario domenicano, si sente forse imbrigliato dalla regola del suo ordine?



    Per cose impossibili intendo dire cose tipo il fustigarsi, astinenza sessuale forzata, vedere la corazzata Potemkin sui ceci o cose del genere......
    Il rapporto sessuale, secondo la Chiesa cattolica (e la religione cattolica), è lecito solo nel matrimonio, e solo se finalizzato alla procreazione. Non secondo l'opus, ma secondo la Chiesa.
    Conseguantemente, non potendo applicare una morale differente da quella cattolica, l'opus Dei, promuove la castità di tutti i membri, ognuno nel proprio stato: matrimonio (cfr. Casti Connubi, Pio XI), celibato laicale, celibato sacerdotale.

    La penitenza, come mortificazione corporale, è secondo Paenitemini, di Paolo VI, necessaria alla salvezza, ed è obbligatoria per tutti, per legge divina. Non ci si può salvare senza fare penitenza, ovvero, senza compiere questo esercizio di umiltà e di ascesi, non ci è possibile accedere al Paradiso. La penitenza, oltre a donarci l'umiltà, facendoci disprezzare la "carne", ossia la natura disordinata, è segno di metànoia, ossia di una conversione di tutta la persona. Infine ci associa, asceticamente, alle sofferenze di Cristo. E' il dolce giogo della Croce.
    La Chiesa , su ordine di Cristo, obbliga alla penitenza. Vi sono giorni dell'anno in cui sono prescritte delle forme minime obbligatorie (avvento, quaresima, venerdì, mercoledì delle ceneri, parasceve), ma è sempre consigliata. Può consistere in digiuni, astinenze, fioretti, o altre forme lecite di mortificazione corporale. Sempre secondo Paolo VI, nel citato documento, essa deve essere infatti una pratica fisica. Il cosiddetto cilicio, consistente in una cinta di lana grezza (ruvida e pungente), è uno strumento utilizzato da secoli nella Chiesa, per la mortificazione corporale. Ciò che è utile sottolineare, è che la penitenza non è il masochismo: la penitenza è volere partecipare alla sofferenza di Cristo, per trarne un merito, ed è quindi una forma di preghiera, di ascesi. inginocchiarsi sui ceci, in se, non è nulla. E' molto invece, l'idea di offrire al Signore un poco di tempo, praticando l'umiltà, e ricordando la miseria umana.


    Per i libri devo vedere dov'e' la sede di Dallas, altrimento vedo se vendono nelle librerie ...

    tnx,
    TheTexan
    Purtroppo non conosco il nome della casa editrice americana dell'opera. Ti consiglio però di guardare sul sito internet americano dell'opus dei.

  7. #7
    www.crismon.it
    Data Registrazione
    03 Nov 2004
    Località
    Tx, USA
    Messaggi
    978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Napoléon I
    No. Ma sappi che la maggior parte dei fedeli dell'opera, non è un membro dell'opera. Io diciamo che faccio le cose che fanno i membri, senza esserlo.
    Primo di tutto ti ringrazio per le risposte e il tempo che dedichi a rispondermi.

    Poi volevo dirti che immaginavo vi fosse anche una specie di "Opus dei" esterno, insomma di fedeli non membri... come in molte altre cose
    Tu mi dici che fai le cose che fanno i membri, senza esserlo, sapresti farmi degli esempi?

    Inoltre una domanda esterna al topic: Io mi sono riavvicinato ultimamente al cattolicesimo, sapresti indicarmi un "corso" di letture essenziali ? Ora sto studiando il Catechismo della chiesa cattolica, ma, ovviamente, non e' sufficiente per capire meglio. Te ne sarei molto grato.
    Saluti,
    TheTexan
    "Let me close with a word to the people of the state of Texas.
    We have known each other the longest, and you started me on this journey.
    On the open plains of Texas, I first learned the character of our country:
    sturdy and honest, and as hopeful as the break of day.
    I will always be grateful to the good people of my state.
    And whatever the road that lies ahead, that road will take me home."

  8. #8
    Napoléon I
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by TheTexan
    Primo di tutto ti ringrazio per le risposte e il tempo che dedichi a rispondermi.

    Poi volevo dirti che immaginavo vi fosse anche una specie di "Opus dei" esterno, insomma di fedeli non membri... come in molte altre cose
    Tu mi dici che fai le cose che fanno i membri, senza esserlo, sapresti farmi degli esempi?
    Partecipo agli incontri, alle lezioni di teologia, al ritiro mensile, e a quello annuale. Vado a messa e frequento spesso i sacramenti. Il mio direttore spirituale è un sacerdote dell'opera, e ho molti amici, tra loro. Pratico la penitenza,come prescrive la Chiesa, e ho devozione particolare per il nostro padre San Josèmaria.

    Nessuna bizzarria comunque, sebbene già digiunare in quaresima oggigiorno è cosiderato scandaloso...

    Inoltre una domanda esterna al topic: Io mi sono riavvicinato ultimamente al cattolicesimo, sapresti indicarmi un "corso" di letture essenziali ? Ora sto studiando il Catechismo della chiesa cattolica, ma, ovviamente, non e' sufficiente per capire meglio. Te ne sarei molto grato.
    Saluti,
    TheTexan
    Prova con:

    Solco

    Cammino

    Forgia

    E' Gesù che passa

    Amici di Dio

    Il santo Rosario

    Sono tutti libri di san Josèmaria Escrivà de Balaguer.

    Ottima scelta per il catechismo. Puoi integrare con il catechismo tridentino, e poi dipende se cerchi una edificazione più ascetica o ti interessa una maggiore conoscienza scientifica della teologia.

    Ci sono bei libri spirituali (ma Cammino Soloco e Forgia, sono già notevoli), e libri densi di dottrina.

  9. #9
    Ut unum sint!
    Data Registrazione
    21 Jun 2005
    Messaggi
    4,584
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Nessuna bizzarria comunque, sebbene già digiunare in quaresima oggigiorno è cosiderato scandaloso...
    profonda verita'... la quaresima significa niente carne per 40 giorni ed il venerdi' un solo pasto ed il mercoledi' delle ceneri digiuno completo tutto il giorno.
    Eppure durante questa quaresima io mi sono imposto il digiuno e quando l'hanno scoperto tutti in parrocchia mi deridevano....
    UT UNUM SINT!

  10. #10
    Napoléon I
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by catholikos
    profonda verita'... la quaresima significa niente carne per 40 giorni ed il venerdi' un solo pasto ed il mercoledi' delle ceneri digiuno completo tutto il giorno.
    Eppure durante questa quaresima io mi sono imposto il digiuno e quando l'hanno scoperto tutti in parrocchia mi deridevano....
    Hanno già la loro ricompensa.

    La quaresima non è però così.
    Secondo Paenitemini, di Paolo VI, essa mantiene la sua peculiarità penitenziale, con l'avvento. Ma l'astinenza è riservata ai soli venerdì di tutto l'anno (in Italia, solo in quaresima), mentre il digiuno e l'astinenza solo alla parasceve e al mercoledì delle ceneri (i primo giorno di quaresima in riti particolari).
    Il mercoledì delle ceneri, non è cmq necessario, ne prescritto il digiuno totale, ma solo il digiuno ecclesiastico.

    E' comunque lodevole, ogni fioretto privato, giacchè, non essendoci più l'astinenza di 40 giorni, la stessa penitenza quaresimale, è rimessa alla coscienziosa e responsabile iniziativa privata dei fedeli.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Cerco informazioni sull'IRPEF
    Di Gioa nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 01-12-07, 13:32
  2. Informazioni sull'apertura di questa sezione
    Di Jaki nel forum Fondoscala
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-09-07, 20:46
  3. Sull'aviazione russa: informazioni.
    Di Templares nel forum Politica Estera
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 22-02-07, 16:51
  4. A proposito di un libro sull'Opus Dei.
    Di scienzaevita nel forum Cattolici
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 04-01-07, 13:04
  5. richiesta informazioni sull'Ortodossia
    Di Odisseo nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 13-02-04, 20:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226