User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Totila
    Ospite

    Predefinito Ancora "bombe" a Londra.

    Londra, esplode bomba
    nella metropolitana
    Nuovo allarme terrorismo a Londra. Evacuate tre stazioni della metropolitana, e poi bloccata l'intera rete, in seguito a quelli che la polizia ha definito "incidenti", confermando poi che si è trattato di una bomba. Scotland Yard ha riferito anche di un'esplosione su un autobus a Hackney Road, nella zona orientale della capitale. Testimoni riferiscono anche di una sparatoria. Le tre stazioni evacuate sono quelle di Warren Street, di Shepherds Bush e di Oval.




    15:24 Bloccate quattro linee metropolitana.
    Al momento sono bloccate quattro linee della metropolitana. Tutte le altre sono aperte.


    15:22 Polizia chiude area Downing Street
    La polizia ha chiuso, per ragioni di sicurezza, anche l'area intorno a Downing Street, dove risiede il primo ministro britannico Tony Blair.


    15:21 Polizia con tute per attacco chimico
    Unità di polizia con indosse tute contro gli attacchi chimici sono entrate nella stazione della metro di Warren Street. La misura viene definita "di precauzione" in ragione del fumo che si è sprigionato dal treno.


    15:16 Irruzione teste di cuoio in ospedale
    I reparti speciali delle teste di cuoio avrebbero fatto irruzione in un ospedale di Londra, l'University College Hospital, nei pressi della stazione della metro di Warren Street, dove sono stati ricoverati molti dei 700 feriti degli attentati del 7 luglio scorso. Lo ha riferito la televisione Sky News

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    El Criticon
    Ospite

    Predefinito Bel casino!

    Sta forse diventando un nuovo "big business" finalizzato a pilotare su e giù le speculazioni borsistiche con sicuri ROI (Return On Investments) per accorti investitori???

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Caccia a un uomo di origini asiatiche. Fermato un sospetto Bombe in metro: Londra torna nel panico Quattro gli ordigni, anche su un bus. Ma la polizia: «Non hanno funzionato bene». Un solo ferito, nessun morto

    (da Sky)
    LONDRA - Londra ancora sotto attacco. Un nuova ondata di esplosioni, dagli effetti però meno devastanti, ha investito la capitale britannica già colpita al cuore dagli attentati del 7 luglio. Alle 13.30 (ora italiana) si sono verificati una serie di «incidenti seri» - è questa la definizione fin qui usata dal capo della polizia Ian Blair - nella metropolitana, nei pressi delle stazioni di Warren Street, Oval e Shepherd's Bush, che sono state immediatamente evacuate, e su un autobus nella zona est. Secondo la polizia si è trattato di quattro «esplosioni o tentate esplosioni» causate da bombe comunque di potenziale inferiore a quelle utilizzate due settimane fa. Bombe che - spiegano le forze dell'ordine - non hanno funzionato bene e non sono esplose come avrebbero dovuto.



    CACCIA ALL'UOMO - Al momento le autorità riferiscono di un unico ferito a Warren Street. Costui sarebbe il responsabile degli attentati. Circostanza questa rivelata dalla Bbc, che cita a conferma di questa tesi il fatto che la polizia sia entrata e abbia circondato l'ospedale nel quale l'uomo è stato ricoverato. Il ricercato avrebbe la pelle scura, forse di origine asiatica e indossa una camicia blu dal cui retro fuoriescono dei fili. La polizia gli sta dando la caccia. Un altro sospetto è stato fermato a Whitehall, davanti al ministero della Difesa, non distante da Downing Street, dove ha la residenza ufficiale il primo ministro.

    «NON E' IL 7 LUGLIO» - Gli attacchi sarebbero avvenuti nello stesso momento, come nel caso delle bombe del 7 luglio. Ma la vicenda non viene affrontata, spiegano da Scotland Yard, «allo stesso livello del 7 luglio». «Chiaramente è un incidente serio» ha ribadito Blair, concludendo con un appello ai londinesi: «E' molto importante che la gente rimanga dove si trova». La situazione è tornata sotto controllo alle 17 (ora italiana).

    CON LE TUTE ANTICHIMICHE - In precedenza si era diffusa la notizia di un'irruzione delle teste di cuoio inglesi, con tute antichimiche, nella stazione di Oval. La misura è stata definita «di precauzione» in ragione del fumo che si è sprigionato dal treno. Dal blitz non è comunque emersa alcuna traccia di agenti chimici.

    «ESPLOSIONE SU UN BUS» - Da verificare anche la dinamica di quanto accaduto sull'autobus ad Hackney Road, all'incrocio con Colombia Road, nella zona orientale della City. L'esplosione, che ha avuto luogo sull'autobus numero 26 di Hackney, non ha provocato alcun ferito. La struttura dell'automezzo è rimasta intatta, soltanto i vetri dei finestrini sono andati in frantumi.

    LE TESTIMONIANZE - I primi testimoni oculari dell'underground hanno dato versioni discordanti. C'è chi ha parlato di colpi di pistola a Warren Street ma anche di un uomo con uno zaino che avrebbe provocato un'esplosione.

    L'INTERVENTO DI BLAIR - Trascorse poco meno di quattro ore della nuova serie di attentati ai trasporti londinesi, il primo ministro britannico, Tony Blair, ha tenuto una conferenza stampa dai toni molto pacati. Parlando alla Nazione, Blair ha invitato a non minimizzare e a «reagire con calma».

    21 luglio 2005
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Nuovo attacco a Londra
    Blair: "Reagire con calma"
    Nuovo allarme terrorismo a Londra, scossa oggi da quattro esplosioni, tre sotto la metropolitana e una su un bus. Evacuate le stazioni di Warren Street, Shepherd's Bush e Oval. Il bilancio fornito da Scotland Yard, è di un ferito. "Dobbiamo reagire con calma e non cedere alle minacce", ha detto Tony Blair in un discorso alla nazione. La polizia ha fermato un uomo vicino a Downing Street, mentre le teste di cuoio hanno fatto irruzione nell'University College Hospital, vicino a Warren Street, in cerca di un uomo "con una maglia blu dalla quale spuntano cavi elettrici".




    17:02 Scotland Yard, "Qualcosa è andato storto"
    Il capo di Scotland Yard, Ian Blair, ha definito gli attacchi di oggi "quattro tentativi di provocare esplosioni potenti". L'ipotesi è che qualcosa sia andato storto e che siano esplosi soltanto i detonatori.


    161 Scotland Yard, "Un ferito, situazione sotto controllo"
    Il bilancio delle esplosioni a Londra è di un ferito. Lo ha precisato il capo di Scotland Yard, Ian Blair, il quale ha assicurato che la situazione è ora sotto controllo.


    16:48 Tony Blair, "Dobbiamo reagire con calma"
    "Dobbiamo reagire con calma": così il premier britannico Tony Blair nel discorso alla nazione diffuso dalle emittenti britanniche a poche ore dal nuovo allarme a Londra. "Sembra che non vi siano vittime, ma non possiamo minimizzare - ha detto Blair - vogliono spaventarci ma la polizia sta facendo il massimo. Purtroppo il terrorismo è l'uso perverso di ideologie e estremismi, ma non dobbiamo cedere alle minacce di questi terribili atti che seminano morte e terrore".


    16:26 Uomo condotto via da Downing Street
    Immagini diffuse dalla tv britannica hanno mostrato la polizia che, con i mitra puntati, ha fermato un uomo di aspetto asiatico, che indossava occhiali da sole, alla barriera che isola Downing Street, dove c'è l'ufficio di Tony Blair. L'uomo, che è stato accompgnato da due agenti, è stato prima fatto stendere al suolo.


    16:14 Usa, Pentagono aumenta sicurezza
    Il Pentagono ha annunciato l'aumento delle misure di sicurezza al quartier generale della Difesa americana, in risposta all'allerta suscitata dagli eventi di Londra. Lo annuncia l'emittente americana Cnn, citando fonti militari. Secondo le stesse fonti, non ci sarebbero minacce specifiche dietro la decisione di aumentare il livello della sicurezza, ma la decisione viene messa in diretta relazione con quanto avviene in Gran Bretagna.


    16:14 Persona ferita forse attentatore
    La persona rimasta ferita nella stazione della metro di Warren Street sarebbe il responsabile dell'esplosione. Lo ha rivelato la Bbc, che cita a conferma di questa tesi il fatto che la polizia sia entrata e abbia circondato l'ospedale nel quale l'uomo è stato ricoverato.


    16:10 Uomo in fuga dentro ospedale
    La polizia starebbe cercando un uomo in fuga "con fili che escono dalla sua maglietta blu" all'interno dell'University College Hospital. Secondo le emittenti televisive, i cavi uscirebbero da un buco della maglietta, sulla schiena. Si tratta di un giovane dall'aria "asiatica", alto circa un metro e ottanta. Si sospetta sia uno dei presunti attentatori.


    16:01 Polizia, 3 esplosioni in metrò e una su autobus
    Il capo della polizia di Londra, Ian Blair, ha confermato tre esplosioni in altrettante stazioni della metro (Warren Street, Oval e Shepherd's Bush) e una a bordo di un autobus della linea 26, nella parte orientale della capitale britannica. Si tratta di piccoli ordigni, ha aggiunto Blair, con un potenziale inferiore rispetto a quelli esplosi lo scorso 7 luglio e che hanno provocato la morte di 56 persone.


    154 Confermato party della Regina
    La regima ha confermato il party in programma oggi pomeriggio a Buckingham Palace. Alla festa, che si svolgerà all'aperto, sono invitate 8 mila persone.


    153 Wall Street apre il calo dopo allarme Londra
    Avvio negativo per la borsa di Wall Street che ha risentito dell'allarme di Londra disattendendo le previsioni di un rialzo sulla scia dello sganciamento dello yuan. L'indice Dow Jones registra un calo dello 0,22% a 10.666 punti mentre il Nasdaq Composite passa a 2187 punti, -0,01%.


    151 "Nessuna traccia di agenti chimici"
    Non è stata trovata al momento alcuna traccia di agenti chimici, dopo la nuova ondata di esplosioni nella metropolitana di Londra. Lo ha detto la polizia.


    15:40 Quattro le bombe esplose
    Il capo di Scotland Yard, Ian Blair, ha reso noto che la chiusura della rete metropolitana è stata decisa in seguito a quattro esplosionii causata da bombe di potenziale inferiore a quelle utilizzate per gli attentati del 7 luglio. "Quando accaduto è molto grave", ha ammesso il capo di Scotland Yard, il quale ha aggiunto che il bilancio non è grave.


    156 Polizia, incidente "grave"
    Il capo di Scotland Yard, Ian Blair, ha detto che gli attentati di oggi sono stati di minore entità rispetto a quelli del 7 luglio, anche se si tratta chiaramente di "un incidente serio". Blair ha parlato di due bombe, e di "un numero bassissimo di persone coinvolte".


    152 Scotland Yard: "Restate dove siete"
    Scotland Yard ha invitato i londinesi a non muoversi dal luogo nel quale si trovano.


    15:24 Bloccate quattro linee metropolitana.
    Al momento sono bloccate quattro linee della metropolitana. Tutte le altre sono aperte.


    15:22 Polizia chiude area Downing Street
    La polizia ha chiuso, per ragioni di sicurezza, anche l'area intorno a Downing Street, dove risiede il primo ministro britannico Tony Blair.


    15:21 Polizia con tute per attacco chimico
    Unità di polizia con indosse tute contro gli attacchi chimici sono entrate nella stazione della metro di Warren Street. La misura viene definita "di precauzione" in ragione del fumo che si è sprigionato dal treno.


    15:16 Irruzione teste di cuoio in ospedale
    I reparti speciali delle teste di cuoio avrebbero fatto irruzione in un ospedale di Londra, l'University College Hospital, nei pressi della stazione della metro di Warren Street, dove sono stati ricoverati molti dei 700 feriti degli attentati del 7 luglio scorso. Lo ha riferito la televisione Sky News.


    15:14 Rallentano Borse europee
    Le Borse europee viaggiano sotto i massimi rallentando dopo l'allarme di Londra ma restano positive, complici anche i buoni segnali provenienti dai futures Usa. Alle 15 viaggia appena sopra la parità la borsa di Londra, mentre resta in auge Francoforte che incassa oltre l'1% il doppio di Parigi. Le rimanenti sono in rialzo frazionale.


    15:12 Blair convoca intelligence
    Il premier britannico, Tony Blair, incontrerà in una riunione di emergenza i servizi di intelligence e i vertici della polizia. Secondo quanto riporta Sky News, Blair vuole sapere se i responsabili della sicurezza britannica hanno bisogno di poteri speciali dopo gli attacchi terroristici dello scorso 7 luglio.


    15:10 Esplosione bus, finestrini in frantumi
    Un'esplosione su un autobus della rete di trasporto londinese ha mandato in frantumi i vetri dell'automezzo, ma non vi sono stati né vittime né feriti. Lo ha riferito un portavoce della società di trasporti. "L'autista ha udito una detonazione al piano superiore dell'autobus. I finistrini sono andati in frantumi. Non abbiamo avuto notizie di feriti", ha detto il portavoce. Lo scoppio si è prodotto sull'autobus numero 26 in servizio da Waterloo a Hackney, nella zona orientale della capitale. La struttura dell'automezzo è rimasta intatta, soltanto i vetri dei finestrini sono andati in frantumi.


    15:06 Testimone ha visto uomo con borsa
    Un testimone oculare ha dichiarato all'emittente Sky che un uomo è entrato di corsa in un vagone del treno alla metropolitana di Oval depositando una borsa e correndo via. Il testimone ha detto che a quel punto si è sentito uno scoppio, come un tappo di champagne. I passeggeri hanno tentato di fermarlo, ma l'uomo è riuscito a fuggire.


    15:03 Polizia ridimensiona gravità
    Una portavoce di Scotland Yard ha affermato che le emergenze nel sistema di trasporto metropolitano londinese "non sono considerate, almeno per il momento" della stessa gravità di quelle del 7 luglio, giorno dei quattro attentati terroristici. La stessa fonte ha però aggiunto che la situazione potrebbe evolversi in qualsiasi direzione.


    15:02 Esplosioni avvenute tutte alla stessa ora
    Le esplosioni di oggi a Londra - secondo le prime informazioni date dalla polizia - sono avvenute nello stesso momento, attorno alle 12.30, come nel caso delle bombe del 7 luglio. Non ci sono notizie di feriti.


    148 Blair posticipa impegni
    Il premier britannico Tony Blair, comunicano da Downing Street, ha posticipato tutti gli impegni previsti per oggi.


    144 Un ferito a Warren Street
    Una persona è rimasta ferita nella stazione della metro di Warren Street, dove si sarebbe verificata un'esplosione provocata da una bomba. Lo riferisce Sky News, che parla anche di un attentatore suicida.


    142 Chiusa tutta la rete metropolitana
    Allarme "ambra"
    Nel timore di nuovi attentati, tutta la rete metropolitana di Londra è stata chiusa. L'allarme dichiarato è "ambra", il secondo in ordine di gravità.


    14:47 Polizia conferma, "E' stata una bomba"
    Fonti di polizia hanno confermato che le esplosioni nella metropolitana di Londra sono state provocate da una bomba. Un'esplosione si sarebbe verificata anche a bordo di un bus, in una zona orientale della città. Un giornalista di Sky News ha parlato di "un bus
    parcheggiato vuoto e non c'è nessuno intorno".


    14:46 Sindaco annulla impegni
    Il sindaco di Londra, Ken Livingstone, ha annullato una visita, prevista nel pomeriggio, presso un centro d'assistenza alle vittime degli attentati del 7 luglio.


    14:40 "Incidente" su un bus
    Fonti di Scotland Yard, citate da Bbc e Sky News, parlano di un altro "incidente" su un autobus ad Hackney Road, nella zona orientale di Londra.


    149 Non ci sarebbero feriti
    Secondo le prime informazioni nelle stazioni metro evacuati non ci sarebbero feriti.


    148 Passeggeri parlano di fumo e spari
    Diversi passeggeri hanno raccontato di aver visto del fumo uscire da un convoglio alla stazione di Warren Street e alcuni hanno parlato anche di spari. Un testimone ha riferito di aver visto esplodere uno zaino in un vagone. I vigili del fuoco da parte loro hanno fatto sapere di aver ricevuto segnalazioni dalla stazione di Oval


    147 Bomba alla stazione metro di Warren Street
    Evacuate le stazioni della metropolitana di Warren Street, Shepherd's Bush e Oval. Inizialmente si è parlato di non meglio precisati "incidenti". Poi si è appreso che alla stazione di Warren è esplosa una bomba piena di chiodi
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 22-09-12, 14:39
  2. "Guardian": Fiore "fascista italiano in una scuola a Londra"
    Di nathan muir nel forum Destra Radicale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 01-03-08, 19:06
  3. Terrorista islamico ammette: "le ho fatte io le bombe di Londra"
    Di UgoDePayens nel forum Politica Estera
    Risposte: 77
    Ultimo Messaggio: 31-01-07, 09:00
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-08-06, 10:16
  5. Londra "assolve" la marjiuana:"fa meno male delle sigarette"
    Di serpilla.ro nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 71
    Ultimo Messaggio: 20-03-02, 00:40

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226