User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    PIANIFICAZIONE TOTALE
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Messaggi
    3,787
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito In memoria di Milosevic

    Onore a Milosevic



    In tutta la Serbia, il Partito Socialista e gli altri partiti della sinistra jugoslava subiscono gli attacchi squadristici dei cosiddetti democratici e i voltafaccia di non pochi opportunisti; gli imperialisti festeggiano il successo che sembra arridergli ora attraverso i dollari e i marchi profusi a fiumi, le sanzioni, la sovversione interna, là dove non erano riusciti con le bombe e le stragi; la strategia della più vergognosa pressione economica e militare continua, sanzioni comprese, con qualche strumento di ricatto in più. In questa situazione tragica, ci sembra necessario e prioritario rendere omaggio a quei partiti e dirigenti jugoslavi, Milosevic in testa, che hanno avuto in tutti questi anni il coraggio di opporsi alla barbarie imperialista. Questi dirigenti - con tutti i limiti personali e di eredità politica che possono aver avuto, ma soprattutto con tutti i limiti della situazione oggettiva e dei rapporti di forza - hanno dimostrato che è possibile resistere ai bestiali ricatti e all’aperta aggressione militare, hanno dato una prova di dignità che è una lezione anche per noi.

    Anche per questo, non ci sentiamo oggi di montare in cattedra per analizzare errori e distribuire consigli, e abbiamo piuttosto qualche motivo in più per riflettere sulla debolezza della risposta alla guerra in Italia e in tutta l’Europa, e sull’isolamento in cui si è venuta a trovare la Jugoslavia nella sua resistenza contro un nemico tanto più potente.

    Vogliamo rendere omaggio a Milosevic (e al Partito Socialista Serbo) con le parole del suo ultimo discorso pubblico pronunciato da presidente, il 2 ottobre. Nel mare di spudorate menzogne con cui l’imperialismo ha accompagnato l’opera decennale di squartamento, occupazione militare e conquista economica della Jugoslavia, questo discorso contiene molta verità. Forse per questo nessun giornale è stato sfiorato dall’idea di pubblicarlo.

    «Come sapete, da dieci anni sono in corso manovre per porre tutta la penisola balcanica sotto il controllo di alcune potenze occidentali. Buona parte del lavoro in questo senso è stato compiuto mediante l’insediamento di governi fantoccio in alcuni paesi, trasformati in paesi a sovranità limitata o anche privati del tutto di qualsiasi sovranità. Per aver resistito alla prospettiva di un destino simile per il nostro paese, siamo stati sottoposti a tutte le forme di pressione immaginabili contro un popolo nel mondo attuale. Queste pressioni sono andate via via crescendo in quantità ed intensità. Tutte le esperienze accumulate dalle grandi potenze nel corso della seconda metà del XX secolo nel rovesciare governi, provocare disordini, fomentare guerre civili, denigrare o liquidare chi lotta per la libertà, ridurre in miseria le nazioni - tutte, sono state messe in opera contro il nostro paese e il nostro popolo.

    Anche gli avvenimenti in rapporto alle elezioni fanno parte della persecuzione organizzata contro il nostro paese e il nostro popolo, perchè questo paese e questo popolo rappresenta una barriera che impedisce la piena dominazione della penisola balcanica.

    Da molto tempo si è formato da noi un gruppo che, presentandosi con la maschera di partiti politici di opposizione di orientamento democratico, rappresenta gli interessi di quei governi da cui provengono le pressioni contro la Jugoslavia e specialmente contro la Serbia. Questo gruppo si è dato per le elezioni il nome di Opposizione Democratica Serba. Il suo vero capo non è il suo candidato alla presidenza. Il capo è già da molti anni il presidente del Partito Democratico, che ha collaborato con l’allenza militare che ci ha appena fatto la guerra. Non ha neanche potuto nascondere la sua collaborazione con quell’alleanza. In effetti tutti conoscono il suo appello alla NATO perchè continuasse a bombardare la Serbia per tutto il tempo necessario a spezzarne la resistenza. Il cartello che si è così organizzato per le elezioni rappresenta perciò direttamente gli eserciti e i governi che ci hanno appena fatto la guerra e, siccome rappresenta quegli interessi, ha lanciato alla opinione pubblica il messaggio che, con loro al potere, la Jugoslavia sarebbe uscita da ogni pericolo di guerra e di violenza, sarebbe arrivata la prosperità economica, il tenore di vita sarebbe aumentato in modo rapido e consistente, la Jugoslavia sarebbe stata reintegrata nelle istituzioni internazionali, e via dicendo.

    E’ mio dovere mettervi pubblicamente in guardia per tempo sulla falsità di queste promesse e sul fatto che la situazione è ben diversa. E’ proprio la nostra politica che garantisce la pace, mentre la loro provoca conflitti e violenza e vi dirò perchè. Con l’instaurazione di un governo appoggiato o direttamente insediato dai paesi che fanno capo alla NATO il territorio jugoslavo verrebbe ulteriormente smembrato».

    Segue un’analisi delle spinte secessioniste del Sangiaccato e della Voivodina e la facile profezia che la prima vittima sarebbe il Kosovo (a proposito, il "governatore" NATO Kouchner ha fatto sapere che - Kostunica o Milosevic - le forze jugoslave non possono ritornare come prevede la risoluzione dell’ONU, perchè "verrebbero assassinati"; intanto la pulizia etnica sotto protezione della KFOR, comandata da un generale italiano, prosegue tranquillamente).

    «Il resto del territorio che continuerebbe a chiamarsi Serbia verrebbe occupato da forze militari internazionali, USA o comunque straniere che tratterebbero il nostro territorio come loro zona di esercitazioni militari e loro proprietà da controllare in base agli interessi della potenza che disloca il proprio esercito. Abbiamo visto casi di questo tipo e le loro conseguenze per decenni e specialmente negli ultimi dieci anni in molti paesi nel mondo e ultimamente purtroppo anche in Europa, per esempio nel Kosovo, nella Repubblica Serba di Bosnia, in Macedonia, per restare intorno a noi. Il popolo serbo subirebbe la stessa sorte dei Curdi, ma con la prospettiva di essere sterminato anche più rapidamente dei Curdi, essendo meno numeroso e muovendosi su un territorio assai più ristretto del loro. Quanto al Montenegro, il suo destino sarebbe lasciato nelle mani della mafia le cui regole del gioco i cittadini dovrebbero conoscere: chi rompe la disciplina e si oppone agli interessi mafiosi è punito con la morte senza diritto di appello.

    Vi ho descritto il destino della Jugoslavia in caso di accettazione dell’opzione NATO per il nostro paese per mettervi in guardia sul fatto che alla perdita territoriale e all’umiliazione del popolo si aggiungerebbe la prospettiva di violenze senza fine...

    Non vogliono la pace e la prosperità nei Balcani. Quello che vogliono è una zona di conflitti permanenti e guerre che giustifichi la loro continua presenza. Un governo fantoccio perciò significa violenza sicura e forse molti anni di guerra. certo non la pace. Solo il nostro governo garantisce la pace.

    Non solo questo. Tutti i paesi che si sono trovati in condizioni di sovranità limitata e con governi sotto tutela di potenze straniere si sono rapidamente impoveriti in misura tale da distruggere ogni speranza di relazioni sociali più giuste e umane. La divisione radicale tra una maggioranza povera e una minoranza ricca: questo è il quadro che l’Europa orientale ci presenta da diversi anni ormai come tutti possono constatare. La stessa cosa accadrebbe anche a noi. Anche noi, una volta sottoposti al comando e al controllo di quelli che dominerebbero il paese, avremo una stragrande maggioranza di gente nella più estrema povertà e senza la minima prospettiva di uscirne. La minoranza ricca sarebbe composta da un’elite di profittatori che potrebbero conservare la loro ricchezza solo a patto di obbedire ciecamente agli ordini di chi deciderebbe del nostro destino.

    La proprietà pubblica e sociale sarebbe rapidamente privatizzata, ma i nuovi padroni, come l’esperienza dei paesi vicini dimostra, sarebbero di regola stranieri...

    Ho ritenuto mio dovere mettere in guardia i cittadini di questo paese sulle conseguenze delle attività finanziate e appoggiate dai governi dei paesi NATO. I cittadini possono credermi o meno. Mi auguro soltanto che non si ricredano quando sarà troppo tardi, quando sarà difficile correggere gli errori fatti, magari per ingenuità e superficialità, perchè quegli errori avranno prodotto situazioni difficili e forse impossibili da raddrizzare.

    Nel dire queste cose non ho motivazioni di carattere personale. Sono stato eletto due volte presidente della Serbia e una volta presidente della Jugoslavia. Dovrebbe essere chiaro a tutti, dopo questi dieci anni, che non attaccano la Serbia perchè c’è Milosevic, ma attaccano Milosevic per attaccare la Serbia. La mia coscienza al riguardo è assolutamente tranquilla. Ma non lo sarebbe affatto se non dicessi al popolo, dopo tutti questi anni di governo, quello che penso accadrà se lascerà che il suo destino sia imposto da altri, anche se ciò significa dire al popolo che questo destino se lo sta scegliendo con le sue stesse mani.

    Così ha parlato il 2 ottobre il "bieco dittatore" di Belgrado.


    tratto da: aginform

    http://www.pasti.org/milosevi.html
    Ultima modifica di Stalinator; 06-12-09 alle 15:01

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: In memoria di Milosevic

    Il Partito Socialista Serbo ha collaborato alla cattura del criminale Karadzic, appoggia l'entrata nell'UE, vuole entrare nel PSE e nell'Internazionale Socialista e governa con i liberali e i socialdemocratici ! :giagia:

  3. #3
    PIANIFICAZIONE TOTALE
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Messaggi
    3,787
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: In memoria di Milosevic

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    Il Partito Socialista Serbo ha collaborato alla cattura del criminale Karadzic, appoggia l'entrata nell'UE, vuole entrare nel PSE e nell'Internazionale Socialista e governa con i liberali e i socialdemocratici ! :giagia:
    Forse parliamo di due partiti diversi, dal momento che il SPS è ormai ridotto all'inesistenza politica sin dall'inizio del 2000. Il pezzo è riferito all'epoca di Milosevic. Quel partito in quei termini di enorme rappresentanza e di linea politica intransigente NON esiste più.

  4. #4
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: In memoria di Milosevic

    No, è il medesimo partito, Ivica Dacic è anche ministro dell'Interno nel governo di Belgrado del Presidente Tadic. Ci sono buone possibilità per un rapido ingresso nell'IS e nel PSE.
    Se non erro, alle ultime politiche hanno preso circa il 7%, e sono stati l'ago della bilancia tra il Partito Democratico e la traballante convergenza tra radicali e nazionalisti di Kostunica.

    Quello che ha cessato di esistere è il JUL, il partito comunista della signora Markovic, vedova Milosevic.
    Ultima modifica di Manfr; 06-12-09 alle 19:23

  5. #5
    PIANIFICAZIONE TOTALE
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Messaggi
    3,787
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: In memoria di Milosevic

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    No, è il medesimo partito, Ivica Dacic è anche ministro dell'Interno nel governo di Belgrado del Presidente Tadic. Ci sono buone possibilità per un rapido ingresso nell'IS e nel PSE.
    Se non erro, alle ultime politiche hanno preso circa il 7%, e sono stati l'ago della bilancia tra il Partito Democratico e la traballante convergenza tra radicali e nazionalisti di Kostunica.

    Quello che ha cessato di esistere è il JUL, il partito comunista della signora Markovic, vedova Milosevic.
    Ripeto: parliamo dello stesso partito? Il glorioso partito che intendo è quello di Milosevic, non quello schifo "democratico" che è oggi, e il fatto che non è morto significa che in Serbia il popolo ha ancora la rabbia tra i denti per le ingiustizie subite non ultima la morte di un uomo onesto in carcere nel tribunale dell'imperialismo atlantico-sionista dell'aja.
    Ultima modifica di Stalinator; 06-12-09 alle 19:42

  6. #6
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: In memoria di Milosevic

    Citazione Originariamente Scritto da Stalinator Visualizza Messaggio
    Ripeto: parliamo dello stesso partito? Il glorioso partito che intendo è quello di Milosevic, non quello schifo "democratico" che è oggi, e il fatto che non è morto significa che in Serbia il popolo ha ancora la rabbia tra i denti per le ingiustizie subite non ultima la morte di un uomo onesto in carcere nel tribunale dell'imperialismo atlantico-sionista dell'aja.
    Yup, proprio lo stesso





    Del resto, l'SPS aveva già fatto domanda per entrare nell'Internazionale all'inizio degli anni '90, poco prima della guerra jugoslava, ottenendo il voto a favore solo del PSF e del PASOK.

  7. #7
    PIANIFICAZIONE TOTALE
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Messaggi
    3,787
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: In memoria di Milosevic

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    Yup, proprio lo stesso





    Del resto, l'SPS aveva già fatto domanda per entrare nell'Internazionale all'inizio degli anni '90, poco prima della guerra jugoslava, ottenendo il voto a favore solo del PSF e del PASOK.
    Ho detto non è lo stesso partito.. ma sei de coccio? I quadri dirigenti, la linea, le politiche sociali... tutto cambiato!

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    17 May 2009
    Località
    ZOG
    Messaggi
    3,279
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: In memoria di Milosevic

    Onore a Milosevic.
    Il suo nome sarà inserito nella lista di tutti gli assassini politici che questi barbari hanno commesso.
    Un giorno ne pagheranno le legittime conseguenze.
    .

  9. #9
    PIANIFICAZIONE TOTALE
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Messaggi
    3,787
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: In memoria di Milosevic

    ORA E' TUTTO CHIARO. E' IN INGLESE MA DOVRESTE CAPIRE.





    Ultima modifica di Stalinator; 07-12-09 alle 13:03

  10. #10
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: In memoria di Milosevic

    Citazione Originariamente Scritto da Stalinator Visualizza Messaggio
    Ho detto non è lo stesso partito.. ma sei de coccio? I quadri dirigenti, la linea, le politiche sociali... tutto cambiato!
    Questo è vero, per fortuna Dacic ha fatto pulizia e non si passa più il tempo a progettare allianze nazibol con i cetnici di quell'assassino di Seselj.:giagia:

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Milosevic
    Di Sabotaggio nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-08-07, 01:06
  2. Su milosevic
    Di yurj nel forum Politica Estera
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 15-03-06, 04:22
  3. La Serbia con Milosevic
    Di Catilina nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 24-06-03, 01:01
  4. milosevic
    Di S.P.Q.R. nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-01-03, 02:26
  5. milosevic
    Di cameratamarco nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-07-02, 23:09

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226