User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Talking Banca d'Itaglia, gente seria e corretta

    I verbali
    Bankitalia nella bufera, le intercettazioni
    A cura di Luigi Ferrarella

    STRUMENTI
    VERSIONE STAMPABILE
    I PIU' LETTI
    INVIA QUESTO ARTICOLO
    Il «COLLEGA»
    Intercettazioni e verbali
    «Fiorani entrava in incognito»
    Come fa Fiorani a entrare in continuazione in Banca d'Italia per incontrare Fazio senza dar troppo nell'occhio? In incognito, facendosi passare per un dipendente. Alle 18.43 del 5 luglio lo documenta un rapporto degli inquirenti. «Fiorani entra in Banca d'Italia senza presentarsi in portineria» . Prima, però, «chiama una dipendente perché avvisi il portiere, al quale poi passa materialmente il proprio cellulare, e lo mette in contatto con la sua interlocutrice» . E sul cellulare, intercettato, si sente la donna rassicurare il portiere: «Pronto... Il collega può entrare, lo stiamo aspettando» .
    Del resto, qualche accortezza l'aveva suggerita lo stesso Governatore al banchiere della Bpi.
    Fazio: «Allora, se tu vieni da me verso le 15, le 15.30, stiamo insieme un'ora, un'ora e mezzo... diciamo... perché voglio verificare un insieme di cose» .
    Fiorani: «Sì, sì, va bene» .
    Fazio: «Allora... l'unica cosa... passa come al solito... dal dietro... dietro di là» .
    «Va bene, sennò sono problemi» .
    IL VIA LIBERA
    «Hai messo la firma? Ti bacerei»
    E' passata da 12 minuti la mezzanotte dell'11 luglio, Fazio telefona a Fiorani il via libera all'Opa: Fazio: «Ti ho svegliato?».
    Fiorani: «No, no, guarda sono qui a Milano ancora a parlare con i miei collaboratori».
    Fazio: «Va beh, ho appena messo la firma, eh».
    Fiorani: «Ah Tonino... io sono commosso, con la pelle d'oca, io ti ringrazio, io ti ringrazio... Guarda, ti darei un bacio in questo momento, sulla fronte ma non posso farlo... So quanto hai sofferto, prenderei l'aereo e verrei da te in questo momento se potessi».
    Fazio: «Va anche detto a Gigi, che adesso avvertiamo, di non parlarne, per un po' di giorni deve stare lontano da qua».
    Fiorani: «Esatto, ci siamo capiti, bravissimo... perché poi, ogni volta, era un messaggio per... Io non volevo che il nostro rapporto personale fosse tale da influenzarti in qualunque cosa, il rapporto era tuo, solo tuo... e di questo il Paese oltre a Gianpiero ti saranno per sempre grati, veramente».
    IL PATTO
    «Siamo i furbetti del quartierino»
    Il patto tra Fiorani, Gnutti, Ricucci? Confessato, ritengono i pm: da quest'ultimo. «L'esistenza del patto occulto è provata anche dalle ammissioni a posteriori dello stesso Ricucci, il quale nel corso di diverse recentissime telefonate dice che sarebbe stato molto meglio ammettere sin da subito l'esistenza del concerto» . Intercettato sabato sera, il 22 luglio, dopo il secondo stop della Consob, Ricucci lamenta la scelte di Fiorani e sostiene che «la lista a parte in assemblea non sarebbe stata a suo giudizio una buona trovata, era contrario» . Per sfiducia nell'efficacia di questi artifici: «La cosa de 'a lista, famo la lista propria, famo tutte ste c...
    — è il suo colorito sfogo con un collaboratore — , che tanto non serve a un c..., tutta 'sta roba, a niente, a che serve?... le liste proprie... quelle... stamo a fa' i furbetti del quartierino» . Per i pm, la strategia dei concertisti «è stata quella di eludere le autorizzazioni di Banca d'Italia e fornire alla Consob e al mercato false informazioni» per «coprire operazioni che hanno interessato oltre il 50% di una banca quotata in Borsa» .
    BNL
    «Hai visto come l'ho venduta?»
    Per rientrare nei parametri patrimoniali, Bpi dichiara l'1 luglio di aver ceduto a istituzioni finanziarie internazionali quote di minoranza di società controllate. Ma le intercettazioni tra Fiorani e Gnutti dimostrano che in almeno un caso «è stato occultato» che tra le controparti delle cessioni «figuravano Earchimede spa e GP Finanziaria spa, società riferibili a Gnutti». E non c'è solo Antonveneta ma anche Bnl negli incroci: «L'esistenza di accordi riservati in ordine ad entrambe le scalate bancarie risulta dall'intercettazione di una conference call il 15 luglio. Gnutti chiama anche Ricucci, Lonati, Moreschi e altri, manca solo Consorte. Parlano di Unipol» . Gnutti illustra una proposta legata all'Opa di Unipol, sembra contempli un paracadute, aggiunge che «farà circolare un pezzo di carta dove ribadirà questo» . A riunione finita, Gnutti e Fiorani si telefonano.
    Gnutti: «Hai visto come l'ho venduta?» .
    Fiorani: «Eeehh, sei stato bravissimo» .
    «Visto quello come era convinto?» .
    Luigi Ferrarella
    27 luglio 2005

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito pare che avesse ragione tremonti

    ma chi tocca i fili muore.

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    "Nessuno si deve dimettere". Questo il commento del ministro del Welfare, Roberto Maroni, alla notizia delle intercettazioni tra il governatore di Bankitalia, Antonio Fazio, e l'amministratore delegato della Bpi, Gianpiero Fiorani. "Ho una sensazione sgradevole - ha commentato Maroni - mi sembra un'operazione che colpisce l'onorabilita' e l'immagine delle istituzioni. E' evidente che sia stata fatta per danneggiare chi altro non ha fatto che il suo mestiere rispettando le regole salvo prova contraria".
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Jun 2004
    Messaggi
    3,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Un mio amico se la spiega in questo modo: secondo lui
    un socio incazzato della Credi........ ha gettato qualche sorta
    di ...benedizione
    su quell'Istituto, di conseguenza fuoriescono ciambelle con i
    buchi strani a tutti quelli che hanno a che fare con la vicenda.

  5. #5
    Ecogiustiziere Insubre
    Data Registrazione
    05 Apr 2004
    Località
    Dove c'è bisogno di me, in Insubria
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Post Maroni l'italiano

    Maroni difende Bankitalia, duro attacco della sinistra


    Roma - Il ministro della Giustizia, Roberto Castelli, ritiene una «grave violazione del segreto d’indagine» la pubblicazione, da parte di organi di stampa, delle intercettazioni telefoniche nell’ambito dell’inchiesta su Antonveneta.
    «Se di autentiche intercettazioni si tratta - afferma Castelli in una nota - auspico che da parte della Procura di Milano sia chiarito chi abbia compiuto questa grave violazione del segreto d’indagine, consegnando i verbali di tali intercettazioni ai giornali».
    Sulla vicenda si è pronunciato anche il ministro Roberto Maroni. «Spero che l’operazione della magistratura non sia dettata da interessi particolari che possano, questi sì, interferire sul mercato, colpendo l’onorabilità e l’immagine di persone rispettabili», ha detto Maroni, che giudica «grave» che un personaggio «importante si veda sbattere su un giornale una conversazione che non è fra due delinquenti ma tra due persone rispettabili».
    «Anche a me - ha concluso Maroni- è capitato, durante la legge Biagi e la gestione della modifica dell’articolo 18, di incontrare persone al Ministero in maniera riservata».
    «Nessuno si deve dimettere. C'è un evidente operazione per danneggiare l’immagine di chi altro non ha fatto che fare il suo mestiere, rispettando le regole fino a prova contriaria».
    Ampio e variegato il ventalgio delle prese di posizione sulle intercettazioni che hanno interessato Fazio e Fiorani. Francesco Rutelli ha parlato dell’esistenza di «arbitri» che indossa le casacche dei giocatori.
    «Sono per contestare con la politica le azioni del governatore della Banca d’Italia. Dobbiamo discutere sul terreno politico perchè le intercettazioni sono una attività corsara e una malattia del sistema». Ha affermato Fausto Bertinotti, segretario di Rifondazione comunista, in un incontro organizzato dalla sinistra romana. «Se si vuole ridurre il potere del governatore - aggiunge il leader del Prc - se ne deve discutere in Parlamento perchè ogni altro tipo di attività distrugge la democrazia. Se la Banca d’Italia non risponde più a nessuno, la colpa è di una politica liberista che ha distrutto il Paese, ma Fazio va difeso».
    Adirati i consumatori.«Quello che emerge oggi sulla stampa non mi meraviglia: credo che sia talmente grave che sarebbe opportuno, alla luce di questi fatti se verranno confermati, che Fazio debba dare le dimissioni». Così Paolo Landi, segretario generale dell’Adiconsum ha commentato a margine di una conferenza stampa sugli ultimi sviluppi del caso Antonveneta.
    Sulla vicenda è sceso in campo anche Bondi parlando dell’Italia degli agguati e delle aggressioni trasverse.
    «Ho avuto impressione di un Paese in cui ci sono troppi veleni, troppe cose non chiare, non chiarite». Così il coordinatore nazionale di Forza Italia Sandro Bondi commenta la vicenda delle intercettazioni telefoniche che coinvolgono il governatore della Banca d’Italia Antonio Fazio nel caso della scalata ad Antonveneta. «Per un cittadino normale - osserva Bondi - leggere sui giornali intercettazioni telefoniche che dovrebbero far parte del segreto istruttorio dà davvero un’immagine non positiva del nostro Paese».
    Intanto arrivano puntuali le bordate contro Maroni, a stretto giro di posta. Ad aprire il fuoco è la Margherita, con due suoi esponenti. Il senatore Sandro Battisti apre la querelle: «Da Maroni arriva su Bankitalia una excusatio non petita, a 48 ore dalle intercettazioni il ministro scende in campo con un diktat, “nessuno si deve dimettere” e con una giustificazione non richiesta in cui specifica di aver avuto ieri, con Ricucci, una “conversazione pribata”. Delle due l’una: o Maroni non conosce la differenza di comportamento che passa tra chi riveste una carica publica e chi no, oppure c’è qualcosa di stonato in questa difesa». Battisti aggiunge anche che, alla luce dei fatti, «è del tuttoevidente che anche il paragone con il Quirinale è del tutto improprio».
    Molto pesante l’affondo di Andrea Annunziata, responsabile Dirtti dei consumatori della argherita: «Così come siamo pienamente convinti del carattere puramente personale dell’incontro tra il ministro Maroni e il finanziere Ricucci, siamo altrettanto certi che la difesa a spada tratta di bankitalia condotta oggi (ieri, ndr) con esemplare rigore dallo stesso ministro del Welfare non sia minimamente legata al salvataggio in extremis di Credieuronord, la cosiddetta Banca della Lega, da parte della Banca Popolare di Lodi. Probabilmente - aggiunge Annunziata - anche Maroni si è avventurato sulla via di Damasco, visto che solo pochi mesi fa lui e i suoi colleghi esprimevano giudizi non proprio positivi sull’operato di Bankitalia, giudizipoi improvvisamente mutati a salvataggio di Credieuronord avvenuto».


    [Data pubblicazione: 28/07/2005]
    Iunthanaka
    Conte della Martesana

 

 

Discussioni Simili

  1. Irlandesi, gente seria (mica adoratori del Dio Po)
    Di Claude nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 28-07-08, 09:54
  2. Gli Irlandesi, Gente Seria (mica Patani)
    Di Claude nel forum Padania!
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 27-07-08, 22:10
  3. Da loro solo gente seria ed onesta
    Di Malik nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 22-04-08, 14:32
  4. Quando in Italia c'era gente seria...
    Di John Galt nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09-06-07, 02:50
  5. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 24-11-04, 15:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226