2 agosto (1980) fanno saltare la stazione di Bologna. 4 agosto (1974) fanno esplodere il treno Italicus. 6 agosto (1945) olocausto nucleare ad Hiroshima. 9 agosto (1945) olocausto nucleare a Nagasaki. Stessi mandanti, stessa cultura, stessa mistica del sacrificio umano. Sono quei “liberatori” di ieri che oggi, facendo saltare metro e bus nelle città occidentali ci suggeriscono “scontri di civiltà” contro il cattivo di turno. E ci si continua a cascare…Complimenti!