User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,079
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito In Germania sale l'interesse per la flat tax (tassa unica)

    La CDU,candidata a vincere le prossime elezioni,sull'esempio dei molti Paesi dell'Est che l'hanno adottata,è intenzionata a proporre una tassazione unica per tutti al 25%.

    Faccio notare che io,l'avevo già proposta mesi fa su questo forum.

    Ecco i Paesi che attualmente hanno adottato la flat tax:


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Neutrino NO-TUNNEL
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    35,811
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: In Germania sale l'interesse per la flat tax (tassa unica)

    In Origine Postato da Dragonball


    infatti non c'è dubbio che il vostro scopo è di ridurci al livello di quelle nazioni
    Nè DAVANTI Nè DI DIETRO, MA DI LATO

  3. #3
    Roberto Mime
    Ospite

    Predefinito Re: Re: In Germania sale l'interesse per la flat tax (tassa unica)

    In Origine Postato da thematrix
    infatti non c'è dubbio che il vostro scopo è di ridurci al livello di quelle nazioni
    Ottima idea, che bisognerebbe applicare anche quì.
    Paesi come il Canada e la Turchia grazie all'unica tassa forfettaria sono il boom dello sviluppo capitalistico ed edilizio.
    Quì invece la vita è scandita tra un Ici, un Irap, un Ilor, un Iva, un'assicurazione, diecimila bollette, ecc ecc.

    Roberto Mime - Dirigente

  4. #4
    proteus
    Ospite

    Predefinito Re: In Germania sale l'interesse per la flat tax (tassa unica)

    In Origine Postato da Dragonball
    La CDU,candidata a vincere le prossime elezioni,sull'esempio dei molti Paesi dell'Est che l'hanno adottata,è intenzionata a proporre una tassazione unica per tutti al 25%.

    Faccio notare che io,l'avevo già proposta mesi fa su questo forum.
    Dalle mie informazioni questa della tassa unica
    proposta dalla Merkel mi risulta una bufala assoluta.

    Smentirmi con notizie CERTE. Grazie.
    -------------------

    Prendiamo il caso di Angela Merkel, che probabilmente riporterà alla vittoria la CDU tedesca (i sondaggi le danno venti punti di vantaggio), chiudendo così la parentesi di governo di Schroeder. È vero, la Merkel vuole rilassare le rigidissime regole del mercato del lavoro tedesco, giocando una carta per certi versi analoga all'abolizione dell'articolo 18 così miseramente fallita dal governo italiano., Tuttavia, a parte questi propositi certo significativi, la CDU non sembra voler aggiustare la rotta. Per quanto attiene la politica fiscale, propone una riduzione al 39% (dal 42) dell'aliquota massima dell'imposta sul reddito, ed al 12% (dal 15) dell'aliquota minima. In precedenza, il partito sembrava spingere su una più radicale ristrutturazione in tre aliquote (12, 24 e 36%): opzione abbandonata, a vantaggio di quella più prudente.

    http://www.brunoleoni.it/nextpage.as...ice=0000000738

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Jan 2003
    Località
    Sacro Romano Impero della Nazione Germanica
    Messaggi
    3,485
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito E non solo questo, Dragone ...

    In Origine Postato da Dragonball
    La CDU,candidata a vincere le prossime elezioni,sull'esempio dei molti Paesi dell'Est che l'hanno adottata,è intenzionata a proporre una tassazione unica per tutti al 25%.

    Faccio notare che io,l'avevo già proposta mesi fa su questo forum.

    Ecco i Paesi che attualmente hanno adottato la flat tax:

    Angela e Edmondo NON vogliono i Turken in EU, kapiert ? Jackal

  6. #6
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,079
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Flat Tax Dreamers
    JimMomo | Thursday, August 25, 2005 | 113 AM | Permalink | 4 comments
    Perseverando con il vecchio modello franco-tedesco-italiano rischiamo di esportare al livello dell'Unione i problemi cronici dei vecchi membri

    Sognare è lecito, provarci è democrazia. Senza nutrire troppe speranze, visto che il governo che stiamo per salutare si era presentato nel 2001 promettendo una riforma fiscale di sole tre aliquote, qui invece che arrenderci, rilanciamo: una sola aliquota, la cosiddetta Flat Tax e ci stringiamo a Krillix, un'altra sognatrice, che osserva come siano «proprio i paesi dell'ex-blocco orientale, a darci lezioni di liberismo». Estonia, Lettonia e Lituania hanno istituito da anni aliquote uniche (26, 25 e 33 per cento), e adottando altre riforme economiche, hanno dato tale impulso alla loro crescita economica tanto da essere definite «tigri baltiche». E solo per il complesso di superiorità del resto d'Europa non sono divenute modelli da seguire.

    A seguire l'esempio sono stati soo paesi dell'Est con l'urgente visogno di crescere: Serbia (14%), Slovacchia (19%), Ucraina (13%), Romania (16%), Georgia (12%). Piccoli paesi, si obietterà, che partono da livelli economici molto bassi. Tuttavia, la tentazione rischia di estendersi anche a grandi paesi, nei quali il dibattito sulla flat tax si è aperto. Negli Stati Uniti Steve Forbes ha proposto un'unica aliquota al 17 per cento, ma al di là dei numeri l'ipotesi è seriamente presa in considerazione. Più autorevolmente Grover Norquist e alcuni centri studi sostengono comunque la proposta di un'unica aliquota, come la Heritage Foundation (cerca: "flat tax"). Le idee di Daniel J. Mitchell sono portate in Italia dall'Istituto Bruno Leoni:

    «Questa potrebbe essere solo la punta dell'iceberg. In Croazia, Bulgaria e Ungheria, i legislatori stanno esaminando la possibilità di adottare un sistema analogo, mentre i partiti all'opposizione in Polonia e Repubblica Ceca hanno promesso che, se vinceranno le prossime elezioni, adotteranno una imposta ad aliquota unica del 15 per cento. La valanga della flat tax sta causando considerevole ansietà negli Stati assistenziali dell'Europa occidentale. Le classi politiche dell'Unione Europea si lamentano a gran voce di una concorrenza fiscale "dannosa", ma all'Est le loro proteste trovano orecchie da mercante. Dopo aver sopportato decenni di schiavitù comunista, non è verosimile che i leader dell’Europa orientale si facciano intimidire dalle proteste provenienti da Parigi e da Bruxelles. Infatti alcuni legislatori occidentali hanno capito che il cambiamento è inevitabile e hanno iniziato a discettare della possibilità di adottare anche nei loro paesi un’imposta ad aliquota unica. Sebbene non esista ancora un consenso politico, la Spagna, la Danimarca, i Paesi Bassi e la Germania sono tra i paesi che stanno esaminando la flat tax. Il fatto che vi sia anche solo un dibattito testimonia la forza liberatoria della concorrenza fiscale. E, se le voci che dicono che quest'anno anche la Cina potrebbe adottare una flat tax sono vere, la valanga della riforma fiscale potrebbe diventare inarrestabile».

    Ieri su Libero il ministro della Difesa Antonio Martino (economista) si è espresso a favore della flat tax, ma senza suscitare gran dibattito (degno di nota solo un articolo di Oscar Giannino il 17 agosto).

    «Non si tratta più quindi del sogno visionario di pochi liberali isolati, come quando ne parlammo per la prima volta, ma di una realtà di un numero crescente di Paesi, di una esperienza consolidata e collaudata che merita quindi di essere considerata con rispetto e non con lo scherno che la accolse quando Forza Italia ne fece uno dei suoi punti programmatici nel 1994».

    I vantaggi «enormi» del sistema, a prescindere da quale sia la cifra fissata, sui dieci, sui venti o sui trenta, è soprattutto «la sua semplicità: con una sola aliquota e la chiusura di tutte le "scappatoie" fiscali, chiunque è in grado di assolvere da sé i propri doveri col fisco e di capire esattamente come il meccanismo funzioni». Grazie alla chiusura delle scappatoie tributarie, con un'unica aliquota bassa si riuscirebbe a fare incassare lo stesso o addirittura un maggiore gettito all'erario. In altri paesi aliquote basse già rendono enormemente più allo Stato delle attuali aliquote da confisca che vigono in Italia.

    «Le ragioni dell'enorme successo della flat tax sono più d'una, ma la principale è che aliquote basse scoraggiano l'elusione e stimolano il lavoro, il risparmio, l'assunzione di rischio e l'investimento. Il successo dell'idea e la sua enorme diffusione hanno una sola causa: la proposta funziona egregiamente ed ovunque. Sento già un'obiezione: la flat tax violerebbe il dettato della nostra Costituzione che impone la progressività del sistema tributario. Non è così. La progressività può ottenersi o grazie ad aliquote crescenti al crescere del reddito, com'è adesso, o grazie al gioco delle detrazioni personali...».

    Se poi l'idea dell'aliquota unica si farà strada, come sembra, anche in Germania, l'argomento non sarà più un tabù. La sfidante di Schroeder alle prossime elezioni tedesche del 18 settembre, Angela Merkel (Cdu), ha infatti designato ministro delle Finanze Paul Kirchhof, sostenitore della flat tax, che vorrebbe al 20 o al 25 per cento.

    «I suoi fautori - scrive Il Foglio - pensano che finanziare la riforma non sia un problema. Il problema del sistema proporzionale è che, semplificando il fisco, aumenta i costi di elusione ed evasione. Appiattendo l'aliquota, allarga la base imponibile, sbarra le vie di fuga, stana il sommerso: inoltre, stimola la crescita economica».

    «La crescita economica e del gettito dopo i tagli non è un colpo di fortuna – ha scritto qualche giorno fa Amity Shlaes sul Financial Times – è l'ora di ammettere che i regimi ad aliquota unica non sono una soluzione adatta soltanto ai paradisi fiscali o a nazioni piccole e disperate...»


    Possono essere uno strumento formidabile nelle mani di un grande paese. Il rinnovamento fiscale tedesco scatenerebbe un effetto domino nell'UE. «Merkel e Kirchhof potrebbero fare qualcosa di simile alla signora Thatcher negli anni 80: nessuno potrebbe resistere alla pressione della riforma tedesca», spiega Günther Fehlinger (Europeans for Tax Reform). Sarebbe una sconfitta per le elite tecnocratiche di Bruxelles-Parigi-Berlino-Roma. Dopo l'allargamento, il cancelliere Schroeder provò addirittura a reprimere con nuove "regole comuni" la competizione fiscale dei paesi baltici, ma come osservava il premier estone Laar, il rischio maggiore - ma lo stiamo vivendo già sulla nostra pelle - è «di esportare al livello dell'Unione i problemi cronici dei vecchi membri».

  7. #7
    Forumista storico
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    47,047
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    VI CONVIENE LEGGERE LOGOLAND DI MAX BARRY,,,EDITO DA PIEMME......... PER CAPIRE COSA STA SUCCEDENDO NEL MONDO E A COSA MIRANO I TANTI SLOGAN DEL CAPITLALIBERISMO.......
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  8. #8
    Proletario
    Ospite

    Predefinito

    Non sono per niente d'accordo.

    L'idea dell'aliquota unica era adottata già all'epoca dell'URSS, ma veniva applicata in una società diversa, dove tutti più o meno, evevano gli stessi redditi e dove non esisteva la proprità privata.

    Provate ad immaginare quale infauste conseguenze potrebbe avere in un sistema di capitalismo selvaggio, dove l'Europa sta venendo forzatamente catapultata.
    Chi ha dei redditi bassi vedrà aumentare a dismisura la pressione fiscale, mentre al contrario, chi gode di forti guadagni vedrà diminuite le imposte.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Pavia
    Messaggi
    28,940
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito

    La flat tax funziona laddove c'è ampio margine di miglioramento come all'Est, visto che si tratta di Paesi piccoli che attirano investimenti che rispetto al proprio PIL sono ingenti. Questa è la funzione primaria della flat tax. All'interno la non progressività è ingiusta e dannosa, non permette un sistema sociale adeguato per le classi meno abbienti, che con un sistema tale, senza neanche detrazioni, saranno ancora più svantaggiate. questo, ancora, all'Est non si vede perchè già ora non c'è welfare e al massimo la flat tax rallenta solo il formarsi di questo.
    Ma nei nostri grandi Paesi, tipo Italia, Germania, Francia si ponfìgono grossi problemi: niente detrazioni e niente progressività vuol dire un sistema regressivo per le classi più deboli, con conseguenze sui consumi. Per gli investimenti ci vuole un incentivo, non bastano le tasse basse, chi mi dice che i proventi in più non vengano investiti in immobili?
    Ma soprattutto, non si può sperare su investimenti esteri, certo non lo possono fare tutti, visto che gli investimenti sono a somma chiusa, se vanno all'Est da qualche parte ci sarà il segno -, dove? In Germania, ad esempio, ed abbassare le tasse così tanto, soprattutto se lo fanno tutti, non può portare indietro tanti investimenti da compensare il mancato gettito, in un'economia così grossa, qualche Paese dovrà continuare ad avere un segno - nei flssi d'investimento, per l'aritmetica e se oltre a quello ha anche molto gettito in meno, allora è fritto.

  10. #10
    Giu' la maschera!
    Data Registrazione
    14 Dec 2002
    Località
    Il Capitale
    Messaggi
    7,438
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da Proletario
    Non sono per niente d'accordo.

    L'idea dell'aliquota unica era adottata già all'epoca dell'URSS, ma veniva applicata in una società diversa, dove tutti più o meno, evevano gli stessi redditi e dove non esisteva la proprità privata.

    Provate ad immaginare quale infauste conseguenze potrebbe avere in un sistema di capitalismo selvaggio, dove l'Europa sta venendo forzatamente catapultata.
    Chi ha dei redditi bassi vedrà aumentare a dismisura la pressione fiscale, mentre al contrario, chi gode di forti guadagni vedrà diminuite le imposte.
    ma voi comunisti perche' quando si parla di economia sparate sempre minchiate a vanvera?

    chiedervi di informarsi e' troppo?

    numerose applicazioni della flat tax NON hanno tassazione a coloro con i redditi piu' bassi, quindi la cagate dell'"aumento a dismisura della pressione" e', appunto, una schifosa menzogna
    Mr. Hyde


 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Tassa sul conflitto d'interesse
    Di salerno69 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 01-06-08, 13:58
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-03-08, 14:41
  3. I vantaggi della tassa unica
    Di Silvioleo nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 05-11-05, 20:12
  4. Ancora sulla tassa unica
    Di Lizard nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 06-09-05, 21:51
  5. I vantaggi della tassa unica
    Di Silvioleo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 217
    Ultimo Messaggio: 30-08-05, 10:41

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225