User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,297
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Grande , grandissimo Castelli (mai così prono agli interessi del Blska)

    Corriere 1 settembre 2005

    Le regole anti-intercettazioni domani sul tavolo dei ministri

    ROMA - Raccontano che Silvio Berlusconi ci abbia pensato dopo aver letto la relazione del ministro della Giustizia, Roberto Castelli.

    E in particolare quel passaggio in cui si stima che nell’anno in corso le persone intercettate saranno 100 mila, contro le 80 mila del 2004 e le appena 32 mila del 2001.

    E’ stato allora che è arrivata la tentazione di accelerare: cambiare le regole non con un disegno di legge, che dovrebbe essere approvato anche dal Parlamento, ma con un decreto legge, subito in vigore.

    Una tentazione che non è sparita del tutto: nell’ordine del giorno del Consiglio dei ministri di venerdì non si parla nè di decreto nè di disegno di legge ma più genericamente di «provvedimento».

    Dopo aver consultato i suoi tecnici, però, Berlusconi avrebbe cambiato idea. Non solo per i dubbi sull’esistenza dei requisiti di «necessità e urgenza» fissati dalla Costituzione. Ma anche per l’impatto che un decreto potrebbe avere sulle indagini in corso, con la necessità di sospendere le intercettazioni a metà. «Sarà un disegno di legge e venerdì verrà esaminato a Palazzo Chigi» assicura Giuseppe Gargani, il responsabile Giustizia di Forza Italia che ieri è stato a lungo in contatto con il premier. Sul contenuto del testo resta un solo nodo da sciogliere.

    Una parte di Forza Italia insiste per elevare da 5 a 7 anni la pena minima dei reati, per cui è possibile procedere con le intercettazioni, che sarebbero così vietate nelle indagini su corruzione, racket ed usura.

    Ma il resto della Cdl e lo stesso Niccolò Ghedini, che ha preparato la bozza, sono contrari.

    Oggi si continuerà a discuterne, spiega lo stesso Gargani. «Ma il nocciolo della questione - dice Luigi Vitali, sottosegretario alla Giustizia per FI - non è alzare la soglia bensì punire le infrazioni».

    Per questo si prevede la distruzione delle frasi che riguardano persone non indagate (tranne per le inchieste di mafia o terrorismo), il carcere da 2 a 6 anni per il pubblico ufficiale che le diffonde, oltre a una serie di limiti per le intercettazioni in luoghi privati come abitazioni e studi professionali.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    www.noterdechedelada.net
    Data Registrazione
    16 Mar 2005
    Località
    al di qua dell'adda
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Lungi da me l'idea di difendere la moderna lega, ma se qualche tempo fa sul forum si criticavano le inique leggi proposte dalla stessa, tra cui le intercettazioni antiterrorismo, e il ritorno delle frontiere come un peso gravante sulle libertà personali del cittadino, adesso invece si difende lo stesso strumento?

    Un po' di coerenza su!
    Valtrumplino sicuramente

    Lombardo forse

    Padano..per quel che resta

    Italiano MAI!

  3. #3
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    >Un po' di coerenza su!

    Il problema e' che la Lega si presenta come partito "legge e ordine"
    riguardo ai poveracci, che non hanno peso politico, e garantista verso
    i ricchi e i potenti.

    Per cui, se un marocchino viene "sospettato" di aver rubato una gallina,
    va preso, bastonato e rispedito via. Se un collaboratore di Berluska viene
    sospettato di aver rubato 10 miliardi, allora no, poverino, bisogna seguire
    le garanzie procedurali, ecc.

    Un altro esempio di incoerenza: qualche mese fa sullo stesso numero
    de La padania, c'erano due articoli, uno sulle leggi europee e uno su Sofri.
    Quello sull'Europa diceva che sarebbe assolutamente ingiusto perseguire
    qualcuno per reati di razzismo perche' l'esprimere opinioni, anche razziste,
    non e' reato, reato e' solo l'atto concreto di violenza fatto dal singolo,
    ma le opinioni anche estreme non devono essere punibili. Poi nell'articolo
    su Sofri si diceva "mai la grazia" perche' e' un assassino, e si ripeteva
    che l'aver ideologicamente scritto contro Calabresi poi ucciso ne fa automaticamente
    un assassino, indipendentemente che abbia materialmente commesso violenza.

    E ancora: la polizia puo' entrare di notte alla Diaz e bastonare tutti
    indiscriminatamente (bastardi di komunisti no-global) cosi' per sport,
    ma guai a urtare la sensibilita' dei banchieri con intercettazioni telefoniche.

    Insomma, e' l'incoerenza che stride. La legge e' uguale per tutti, ma per alcuni
    e' piu' uguale che per altri.

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,297
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [QUOTE]In origine postato da aussiebloke Il problema e' che la Lega si presenta come partito "legge e ordine" riguardo ai poveracci, che non hanno peso politico, e garantista verso
    i ricchi e i potenti [QUOTE]

    Concordo .

    La Lega - nata come partito-movimento genuinamente popolare - ha subito una vera e propria MUTAZIONE GENETICA in partito di estrema destra (stampo borghese e clericale)

    Inoltre i militanti sono trattati come se avessero l'anello al naso (giustamente , peraltro , se ancora lo sono ...)

    Pene più severe : sì ma contro i magistrati che indagano !!!

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,605
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da aussiebloke
    >Un po' di coerenza su!

    Il problema e' che la Lega si presenta come partito "legge e ordine"
    riguardo ai poveracci, che non hanno peso politico, e garantista verso
    i ricchi e i potenti.

    Per cui, se un marocchino viene "sospettato" di aver rubato una gallina,
    va preso, bastonato e rispedito via. Se un collaboratore di Berluska viene
    sospettato di aver rubato 10 miliardi, allora no, poverino, bisogna seguire
    le garanzie procedurali, ecc.

    Un altro esempio di incoerenza: qualche mese fa sullo stesso numero
    de La padania, c'erano due articoli, uno sulle leggi europee e uno su Sofri.
    Quello sull'Europa diceva che sarebbe assolutamente ingiusto perseguire
    qualcuno per reati di razzismo perche' l'esprimere opinioni, anche razziste,
    non e' reato, reato e' solo l'atto concreto di violenza fatto dal singolo,
    ma le opinioni anche estreme non devono essere punibili. Poi nell'articolo
    su Sofri si diceva "mai la grazia" perche' e' un assassino, e si ripeteva
    che l'aver ideologicamente scritto contro Calabresi poi ucciso ne fa automaticamente
    un assassino, indipendentemente che abbia materialmente commesso violenza.

    E ancora: la polizia puo' entrare di notte alla Diaz e bastonare tutti
    indiscriminatamente (bastardi di komunisti no-global) cosi' per sport,
    ma guai a urtare la sensibilita' dei banchieri con intercettazioni telefoniche.

    Insomma, e' l'incoerenza che stride. La legge e' uguale per tutti, ma per alcuni
    e' piu' uguale che per altri.
    Il marocchino e in genere tutti gli immigrati, procurano problemi diretti alla popolazione, (in genere quella povera) e sono visti inoltre come invasori, date le circostanze del loro ingresso.
    Il paragone poi non regge con Sofri perché siamo in presenza di un reato consumato e giudicato; la pretesa di tappare la bocca a chi oggi in Europa è contro la società multiculturale imposta dai soliti poteri, (cui ultimamente si sono aggiunti i reduci del sol dell'avvenire), è una cosa profondamente ingiusta e che va combattuta perchè foriera di un nuovo totalitarismo.
    Il fatto che questa prospettiva sia così condivisa, da chi per decenni ha militato sotto la falce e il martello, è un motivo in più per respingerla.

 

 

Discussioni Simili

  1. grande grandissimo Pietro Larizza
    Di myisbetter nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-03-08, 13:55
  2. Grande, grandissimo Mika!
    Di Jaki nel forum Fondoscala
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 09-12-07, 15:10
  3. Risposte: 73
    Ultimo Messaggio: 30-01-06, 12:02
  4. Allah è grande...anzi grandissimo.
    Di "Il Ventennio" nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-11-03, 20:39
  5. Castelli: così l'Europa difenderà la famiglia
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-10-03, 11:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226