User Tag List

Pagina 1 di 11 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 110
  1. #1
    Vox Populi
    Ospite

    Predefinito XI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi (2-23 ottobre 2005)

    L'EUCARISTIA: FONTE E CULMINE DELLA VITA E DELLA MISSIONE DELLA CHIESA


    Instrumentum Laboris

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito dall'Insturmentum Laboris

    Senso del sacro nell'Eucaristia


    34. Non si nutrono dubbi circa i grandi effetti della riforma liturgica eseguita secondo lo spirito del Concilio Vaticano II. Infatti, la liturgia post-conciliare ha favorito molto la partecipazione attiva, cosciente e fruttuosa dei fedeli al Santo Sacrificio dell'altare.[54]
    Tuttavia, secondo le risposte pervenute da non poche nazioni si notano, sia da parte del clero sia da parte dei fedeli, mancanze e ombre nella prassi della celebrazione eucaristica, che sembrano avere la loro origine in un indebolito senso del sacro in relazione al Sacramento. La salvaguardia di tale senso dipende fondamentalmente dalla consapevolezza che l'Eucaristia è un mistero e un dono, il cui memoriale richiede segni e parole che corrispondano alla natura sacramentale.

    Molto spesso vengono segnalati nelle risposte ai Lineamenta certi atti che attentano al senso del sacro. Ad esempio: la trascuratezza nell'uso degli ornamenti liturgici propri da parte del celebrante e dei ministri, nonché la mancanza di decenza nel modo di vestire dei partecipanti alla Messa; la somiglianza di certi canti usati in chiesa a quelli profani; il tacito consenso ad eliminare alcuni gesti liturgici perché ritenuti troppo tradizionali, come la genuflessione davanti al Santissimo Sacramento; una distribuzione impropria della Comunione nella mano, priva da un'adeguata catechesi; atteggiamenti poco riverenti prima, durante e dopo la celebrazione della Santa Messa, non solo da parte dei laici, ma anche dallo stesso celebrante; la scadente qualità architettonica e artistica degli edifici sacri e delle suppellettili sacre; casi di sincretismo dovuti ad una inculturazione avventata delle forme liturgiche, mescolate ad elementi di altre religioni.

    Tutte queste realtà negative, più frequenti nella liturgia latina che in quelle orientali, non devono causare falsi allarmismi, poiché sono circoscritte. Tuttavia, devono provocare una sincera e profonda riflessione allo scopo di eliminarle e di far sì che le liturgie eucaristiche diventino luoghi di lode, di preghiera, di comunione, di ascolto, di silenzio e di adorazione, nel rispetto del mistero di Dio che si rivela in Cristo, sotto il pane e il vino, e nella rispettosa gioia di sentirsi membri di una comunità di fedeli riconciliati con Dio Padre nella grazia dello Spirito Santo. L'Eucaristia è il punto più sacro e alto della preghiera. É la grande preghiera.

  3. #3
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ombre nella celebrazione dell'Eucaristia


    27. La comunione ecclesiale viene gravemente turbata e ferita dalle ombre nella celebrazione eucaristica, che sono segnalate anche dalle risposte ai Lineamenta. Il tema, già toccato dal Papa Giovanni Paolo II nell'Enciclica Ecclesia de Eucharistia,[47] e più particolarmente trattato nell'istruzione della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti Redemptionis Sacramentum,[48] è un invito a rivolgere uno sguardo attento e sereno, ma non meno critico, al modo in cui la Chiesa celebra questo Sacramento, che è la fonte e il culmine della sua vita e della sua missione. Proprio il fatto che un tale invito sia stato indirizzato in questo momento storico, mentre la Chiesa è sempre più impegnata nel dialogo con le religioni e con il mondo, altro non è che una provvidenziale ispirazione del Successore di Pietro, che fa capire come la Chiesa abbia sempre necessità di guardare se stessa per meglio rapportarsi con gli interlocutori, senza perdere la propria identità di sacramento universale di salvezza.
    Nel presente testo verranno segnalate diverse ombre che emergono dall'analisi delle risposte ai Lineamenta. Tali osservazioni non dovrebbero essere considerate soltanto come mere trasgressioni alle rubriche e alla prassi liturgiche, ma piuttosto come espressioni di attitudini più profonde.

    Si nota una diminuzione della partecipazione alla celebrazione del Dies Domini, nella domenica e nei giorni di precetto per una deficiente conoscenza del contenuto e del significato del mistero eucaristico, per l'indifferentismo in particolare nei paesi con rilevante processo di secolarizzazione, dove non di rado la domenica si trasforma pure in giorno di lavoro.

    È diffusa l'idea che sia la comunità a produrre la presenza di Cristo invece che essere Cristo la fonte e il centro della nostra comunione e il capo del suo Corpo che è la Chiesa.

    Si va alterando il senso del sacro in relazione a questo grande Sacramento, come effetto di un indebolimento della preghiera, della contemplazione e dell'adorazione del Mistero eucaristico.

    Si rischia di compromettere la verità del dogma cattolico della trasformazione del pane e del vino nel Corpo e Sangue di Gesù Cristo, tradizionalmente denominata transustanziazione e, di conseguenza, della presenza reale di Cristo nell'Eucaristia, in un contesto di idee che intendono spiegare il mistero eucaristico non tanto in se stesso, ma piuttosto nella prospettiva del soggetto col quale esso entra in relazione; ad esempio, con termini come transfinalizzazione e transignificazione. Si rileva una incoerenza tra la fede professata nel Sacramento e la dimensione morale, sia nella sfera personale che in quella più ampia della cultura e della vita sociale.

    Sono scarsamente conosciuti i documenti della Chiesa e, in particolare, del Concilio Vaticano II, le grandi encicliche sull'Eucaristia, inclusa l'Ecclesia de Eucharistia, la Lettera Apostolica Mane nobiscum Domine e altri. Viene a mancare un giusto equilibrio nella celebrazione: si va da un ritualismo passivo a una creatività eccessiva, che talvolta raggiunge espressioni di protagonismo del celebrante dell'Eucaristia, caratterizzato non di rado da loquacità, da troppi e lunghi commenti, non lasciando parlare il mistero tramite il rito e le formule della liturgia.

  4. #4
    Vox Populi
    Ospite

    Predefinito

    Confido molto in questo Sinodo. Non ho ancora visto l'elenco dei Padri Sinodali (non credo sia già stato pubblicato, sul sito del Vaticano non lo trovo), però è nota l'attenzione di Benedetto XVI verso una corretta celebrazione dell'Eucaristia.
    Speriamo che il Sinodo riesca finalmente a porre un rimedio ai troppi abusi che si verificano nelle nostre Chiese.

  5. #5
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito


  6. #6
    Vox Populi
    Ospite

    Predefinito

    NOMINA DI MEMBRI DELLA XI ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA DEL SINODO DEI VESCOVI

    Il Papa ha nominato Membri della XI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi:

    - S.E.R. il Sig. Card. Joachim MEISNER, Arcivescovo di Köln;

    - S.E.R. il Sig. Card Miguel OBANDO BRAVO, Arcivescovo emerito di Managua;

    - S.E.R. il Sig. Card. Jozef TOMKO, Presidente del Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali;

    - S.E.R. il Sig. Card. Adrianus Johannes SIMONIS, Arcivescovo di Utrecht;

    - S.E.R. il Sig. Card. Edmund Casimir SZOKA, Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano;

    - S.E.R. il Sig. Card. Vinko PULJIĆ, Arcivescovo di Vrhbosna (Sarajevo);

    - S.E.R. il Sig. Card. Paul SHAN KUO-HSI, Vescovo di Kaohsiung;

    - S.E.R. il Sig. Card. Ivan DIAS, Arcivescovo di Bombay;

    - S.E.R. il Sig. Card. Francisco Javier ERRÁZURIZ OSSA, Arcivescovo di Santiago de Chile, Presidente del Consiglio Episcopale Latinoamericano (C.E.L.A.M.);

    - S.E.R. il Sig. Card. George PELL, Arcivescovo di Sydney;

    - S.E.R. il Sig. Card. Marc OUELLET, Arcivescovo di Québec;

    - S.E.R. il Sig. Card. Jorge Arturo MEDINA ESTÉVEZ, Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti;

    - S.E.R. il Sig. Card. Jean-Louis TAURAN, Archivista e Bibliotecario di Santa Romana Chiesa;

    - S.E.R. il Sig. Card. Francesco MARCHISANO, Arciprete della Patriarcale Basilica Vaticana;

    - S.E.R. il Sig. Card. Georges Marie Martin COTTIER, Pro-Teologo della Casa Pontificia;

    - S.E.R. Mons. Paul VERDZEKOV, Arcivescovo di Bamenda;

    - S.E.R. Mons. Joseph POWATHIL, Arcivescovo di Changanacherry dei Siro-Malabaresi;

    - S.E.R. Mons. Joseph Mohsen BÉCHARA, Arcivescovo di Antélias dei Maroniti;

    - S.E.R. Mons. Francesco CACUCCI, Arcivescovo di Bari-Bitonto;

    - S.E.R. Mons. John Olorunfemi ONAIYEKAN, Arcivescovo di Abuja, Presidente del Simposio delle Conferenze Episcopali dell'Africa e del Madagascar (S.C.E.A.M.);

    - S.E.R. Mons. Stefan SOROKA, Arcivescovo di Philadelphia degli Ucraini;

    - S.E.R. Mons. Oswald Thomas Colman GOMIS, Arcivescovo di Colombo, Sri Lanka, Segretario Generale della Federazione delle Conferenze Episcopali d'Asia (F.A.B.C.);

    - S.E.R. Mons. Cyrille Salim BUSTROS, Arcivescovo-Vescovo di Newton dei Greco-Melkiti;

    - S.E.R. Mons. Denis George BROWNE, Vescovo di Hamilton in New Zealand, Presidente della Federazione delle Conferenze Episcopali d'Oceania;

    - S.E.R. Mons. Amédée GRAB, Vescovo di Chur, Presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali d'Europa (C.C.E.E.);

    - S.E.R. Mons. Javier ECHEVARRÍA RODRÍGUEZ, Prelato della Prelatura personale dell'Opus Dei;

    - S.E.R. Mons. Joseph ZEN ZE-KIUN, Vescovo di Hong Kong;

    - S.E.R. Mons. Jean-Louis BRUGUÈS, Vescovo di Angers;

    - S.E.R. Mons. Arthur ROCHE, Vescovo di Leeds;

    - S.E.R. Mons. Menghisteab TESFAMARIAM, Vescovo di Asmara;

    - S.E.R. Mons. Antonio LI DUAN, Xi'an;

    - S.E.R. Mons. Luca LI JINGFENG, Fengxiang;

    - S.E.R. Mons. Aloysius JIN LUXIAN, Shanghai;

    - S.E.R. Mons. Giuseppe WEI JINGYI, Qiqihar;

    - Rev.do P. Peter-Hans KOLVENBACH, Preposito Generale della Compagnia di Gesù;

    - Rev.do Don Julián CARRÓN, Presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione.

    [01083-01.01]

    [B0458-XX.01]

    fonte: Bollettino della Sala Stampa della Santa Sede

  7. #7
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    VATICANO – CINA

    Il Papa nomina 4 vescovi cinesi come membri del Sinodo sull’Eucarestia


    di Bernardo Cervellera


    Città del Vaticano (AsiaNews) – Quattro vescovi della Cina Popolare sono stati nominati da Benedetto XVI come membri del prossimo Sinodo sull’Eucarestia che si terrà a Roma a partire dal 2 ottobre. Lo ha comunicato stamane la Sala Stampa della Santa Sede, pubblicando la lista completa dei membri.

    Fra i 36 nomi vi sono anche questi quattro: mons. Antonio Li Duan, arcivescovo di Xian e mons. Luigi Jin Luxian, vescovo di Shanghai, entrambi riconosciuti dal governo; mons. Giuseppe Wei Jingyi, vescovo di Qiqihar, non riconosciuto dal governo. Il quarto, mons. Luca Li Jingfeng, vescovo di Fengxiang (Shaanxi), è stato riconosciuto dal governo solo poco tempo fa.

    Personalità vaticane hanno rivelato ad AsiaNews di avere speranza che il governo permetterà loro di essere presenti a Roma.

    In Cina il governo permette la pratica religiosa solo con personale riconosciuto e in luoghi registrati presso l’Ufficio Affari religiosi e sotto il controllo dell’Associazione Patriottica. I fedeli che cercano di sfuggire a tale controllo costituiscono la Chiesa non ufficiale, considerata un’organizzazione illegale.

    È la prima volta dall’inizio del comunismo in Cina che il papa invita a Roma vescovi della chiesa non ufficiale. Al Sinodo asiatico (aprile-maggio 1998) Giovanni Paolo II aveva invitato i due vescovi di Wanxian, mons. Mattia Duan Yinming e mons. Giuseppe Xu Zhixuan, entrambi della Chiesa ufficiale, sebbene il primo fosse ancora uno dei vescovi nominati con l’approvazione di Pio XII.

    La scelta di 4 vescovi dei due rami della Chiesa indica la percezione ormai stabile che per la Santa Sede la Chiesa in Cina è una sola. Da diversi anni molti vescovi della Chiesa ufficiale (almeno l’85%) hanno chiesto di essere riconciliati col Papa e con la Chiesa, divenendo di fatto parte dell’episcopato universale. Negli ultimi mesi il Vaticano ha potuto anche nominare vescovi ausiliari a Shanghai e a Xian verso i quali il governo ha dato il suo assenso.

    La nomina dei 4 vescovi è vista da personalità vaticane come un invito “caldo e amichevole” al governo cinese perché senza timore si apra al dialogo con la Santa Sede. Il 12 maggio scorso, in discorso al Corpo Diplomatico presso la Santa Sede, Il Papa aveva accennato ai Paesi “che non hanno rapporti diplomatici” auspicando “di vederli al più presto rappresentati presso la Sede Apostolica”. Anche molti vescovi in Cina cercano di convincere il governo che il loro rapporto con la Santa Sede è un elemento di libertà religiosa necessario ai cattolici e da cui il governo non ha nulla da temere.

    Negli ultimi mesi si è notato qualche segno distensivo nei rapporti fra Santa Sede e Repubblica Popolare. La nomina dei 4 vescovi cinesi a partecipare al Sinodo è un’occasione importante per vedere se all’interno del governo cinese è davvero cambiato qualcosa riguardo alla libertà religiosa.

    La domanda che molti osservatori si pongono è se il governo permetterà ai 4 vescovi nominati di venire a Roma. Al Sinodo asiatico, i due vescovi, Duan e Xu, seppure invitati, non ricevettero il permesso di venire in Italia e in Vaticano. Nell’aula del Sinodo, durante le sessioni, rimasero sempre due sedie vuote per ricordare la loro assenza e la mancanza di libertà religiosa in Cina.



    asianews.it

  8. #8
    Vox Populi
    Ospite

    Predefinito

    SINODO DEI VESCOVI: SCELTA DAL PAPA LA "DELEGAZIONE" ITALIANA, GUIDATA DAL CARD. RUINI

    Il Santo Padre Benedetto XVI ha ratificato l’elezione di quattro membri dell’episcopato italiano quali rappresentanti della Cei alla XI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi che si terrà in Vaticano dal 2 al 23 ottobre 2005 sul tema "Eucaristia: Fonte e culmine della vita e della missione della Chiesa". La "delegazione" della Chiesa italiana sarà composta dal card. Camillo Ruini, vicario generale del Papa per la diocesi di Roma e presidente della Cei; mons. Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto, mons. Renato Corti, vescovo di Novara, e mons. Rino Fisichella, vescovo ausiliare di Roma e Rettore della Pontificia Università Lateranense. L’elezione dei rappresentanti all’XI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi si è svolta durante lavori della 54ª Assemblea Generale della Cei. All’Assemblea prenderanno parte anche altri due vescovi membri della Conferenza Episcopale Italiana: relatore generale sarà infatti il Card. Angelo Scola, patriarca di Venezia, nominato da Giovanni Paolo II e poi confermato da Benedetto XVI; questi, inoltre ha nominato membro del Sinodo mons. Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari-Bitonto.


    fonte: Agenzia SIR

  9. #9
    Vox Populi
    Ospite

    Predefinito

    Le celebrazioni presiedute dal Papa durante l'Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi

    OTTOBRE 2005

    2 XXVII domenica “per annum”
    Basilica Vaticana, ore 9.30
    CAPPELLA PAPALE
    Apertura della XI Assemblea Generale
    Ordinaria del Sinodo dei Vescovi

    15 sabato
    Piazza S. Pietro, ore 18
    Incontro e momento di preghiera
    con i bambini della Prima Comunione

    23 XXX domenica “per annum”
    Piazza S. Pietro, ore 10
    CAPPELLA PAPALE
    Conclusione della XI Assemblea Generale Ordinaria
    del Sinodo dei Vescovi
    Conclusione dell'Anno della Eucaristia
    Giornata Missionaria Mondiale
    Canonizzazione dei Beati:
    - Józef Bilczewski
    - Gaetano Catanoso
    - Zygmunt Gorazdowski
    - Alberto Hurtado Cruchaga
    - Felice da Nicosia

    fonte:Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice

  10. #10
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Grazie mille per questo calendario e per le informazioni......direi che sarebbe duopo unirci in Preghiera affinchè i lavori procedano nella potenza dello Spirito......
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

 

 
Pagina 1 di 11 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. un Rabbino al Sinodo dei Vescovi
    Di nicolas eymeric nel forum Destra Radicale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 07-10-08, 13:41
  2. L'antisemitismo tra i temi in evidenza al prossimo Sinodo dei vescovi
    Di aprile crudele nel forum Destra Radicale
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 04-05-07, 18:17
  3. L'antisemitismo tra i temi in evidenza al prossimo Sinodo dei vescovi
    Di aprile crudele nel forum Politica Estera
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 04-05-07, 13:48
  4. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 18-11-05, 12:41
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-10-05, 13:16

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226