User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Leoni in guerra e agnelli pieni di dolcezza nelle nostre case
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,424
    Inserzioni Blog
    8
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Negli ex terroritori occupati si da fuoco alle Sinagoghe

    Ad una buona notizia, come al solito se ne aggiunge una cattiva..
    Gli ex territori occupati sono stati restituiti al popolo Palestinese e Israele dimostra di volere seriamente una pace duratura nel riconoscimento del diritto di autodeterminazione della Palestina.
    Ciò che sognavamo ossia 2 liberi e sovrani Stati Sovrani si sta per realizzare e questo grazie alla politica illuminata di Sharon, amato dal suo popolo ma al contempo contestato dalle frange estremistiche del suo stesso partito.
    Ed ecco che proprio quando tutto sembra mettersi per il meglio, i deficienti Palestinesi iniziano ad appiccare fuoco alle Sinagoghe dimostrando di non ambire alla pacifica convinvenza, e di non riconoscere la Cultura e la Tradizione del popolo Israeliano.
    Le scene di "folle giubilo" che siamo costretti a vedere in questi giorni devono farci riflettere amici...
    Forse i Palestinesi non vogliono la pace... ma credetemi mi auguro di cuore di sbagliarmi questa volta.
    www.interamala.it - Visitatelo che ci tengo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ho letto anche io la notizia.
    Che dire? Abu Mazen ha promesso che in tre mesi, di qui alla fine dell'anno, le cose saranno a posto. Aspettiamo...

    Ma sia chiaro: si vis pacem, para bellum. Le ex colonie israeliane rischiano di diventare covi avanzati di terroristi pronti a far danni.

  3. #3
    Leoni in guerra e agnelli pieni di dolcezza nelle nostre case
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,424
    Inserzioni Blog
    8
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine postato da UgoDePayens
    Ho letto anche io la notizia.
    Che dire? Abu Mazen ha promesso che in tre mesi, di qui alla fine dell'anno, le cose saranno a posto. Aspettiamo...

    Ma sia chiaro: si vis pacem, para bellum. Le ex colonie israeliane rischiano di diventare covi avanzati di terroristi pronti a far danni.
    sarebbe veramente assurdo, si cadrebbe dalla pentola alla brace..
    www.interamala.it - Visitatelo che ci tengo

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    25 Jul 2011
    Messaggi
    148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Negli ex terroritori occupati si da fuoco alle Sinagoghe

    In Origine postato da templares
    Ad una buona notizia, come al solito se ne aggiunge una cattiva..
    Gli ex territori occupati sono stati restituiti al popolo Palestinese e Israele dimostra di volere seriamente una pace duratura nel riconoscimento del diritto di autodeterminazione della Palestina.
    Ciò che sognavamo ossia 2 liberi e sovrani Stati Sovrani si sta per realizzare e questo grazie alla politica illuminata di Sharon, amato dal suo popolo ma al contempo contestato dalle frange estremistiche del suo stesso partito.
    Ed ecco che proprio quando tutto sembra mettersi per il meglio, i deficienti Palestinesi iniziano ad appiccare fuoco alle Sinagoghe dimostrando di non ambire alla pacifica convinvenza, e di non riconoscere la Cultura e la Tradizione del popolo Israeliano.
    Le scene di "folle giubilo" che siamo costretti a vedere in questi giorni devono farci riflettere amici...
    Forse i Palestinesi non vogliono la pace... ma credetemi mi auguro di cuore di sbagliarmi questa volta.
    __________________________________________

    Caro Templares,

    quando la buonanima Arafat era ancora in vita,egli si ostinava a negare risolutamente ogni traccia e testimonianza dell' antichissima presenza ebraica in Terra Santa,e poichè la Spianata delle Moschee era amministrata da un comitato islamico,il Waqf,non esitò a far distruggere o rimuovere numerosi reperti archeologici sottostanti e risalenti all' età del Secondo Tempio (I° secolo d. C.)!

    Perchè la regione che oggi comunemente - ed impropriamente - si chiama "Palestina",è in realtà da sempre Eretz Yisra' el.

    Occorre che tutti finalmente capiscano come solo Israele,unico Stato democratico dell' intero Medio Oriente,può garantire una reale e costante libertà di culto e di accesso ai luoghi santi delle tre grandi fedi monoteiste,perciò ritengo debba mantenere la propria sovranità quantomeno su Gerusalemme Est,Betlemme ed Hebron - seconda città santa per l' ebraismo mondiale - ,pur dovendo cmq cedere,in un futuro più o meno prossimo,ampie porzioni della CisGiordania alla (pseudo)Autorità Nazionale Palestinese.

    Nei Territori Palestinesi la millenaria comunità cristiana è perseguitata,ghettizzata,decimata:solo l' esistenza di Israele ed il mantenimento della sua sovranità - quantomeno - sui maggiori luoghi santi (come appunto quelli a Gerusalemme Est e Betlemme,magari anche Nazareth),ne può garantire la sopravvivenza.

    Cordiali saluti

  5. #5
    Leoni in guerra e agnelli pieni di dolcezza nelle nostre case
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,424
    Inserzioni Blog
    8
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Negli ex terroritori occupati si da fuoco alle Sinagoghe

    In Origine postato da Claudio C.
    __________________________________________

    Caro Templares,

    quando la buonanima Arafat era ancora in vita,egli si ostinava a negare risolutamente ogni traccia e testimonianza dell' antichissima presenza ebraica in Terra Santa,e poichè la Spianata delle Moschee era amministrata da un comitato islamico,il Waqf,non esitò a far distruggere o rimuovere numerosi reperti archeologici sottostanti e risalenti all' età del Secondo Tempio (I° secolo d. C.)!

    Perchè la regione che oggi comunemente - ed impropriamente - si chiama "Palestina",è in realtà da sempre Eretz Yisra' el.

    Occorre che tutti finalmente capiscano come solo Israele,unico Stato democratico dell' intero Medio Oriente,può garantire una reale e costante libertà di culto e di accesso ai luoghi santi delle tre grandi fedi monoteiste,perciò ritengo debba mantenere la propria sovranità quantomeno su Gerusalemme Est,Betlemme ed Hebron - seconda città santa per l' ebraismo mondiale - ,pur dovendo cmq cedere,in un futuro più o meno prossimo,ampie porzioni della CisGiordania alla (pseudo)Autorità Nazionale Palestinese.

    Nei Territori Palestinesi la millenaria comunità cristiana è perseguitata,ghettizzata,decimata:solo l' esistenza di Israele ed il mantenimento della sua sovranità - quantomeno - sui maggiori luoghi santi (come appunto quelli a Gerusalemme Est e Betlemme,magari anche Nazareth),ne può garantire la sopravvivenza.

    Cordiali saluti
    Claudio sono pienamente d'accordo con te. Ti sarai reso conto che questo è tra tutti i forum di Pol quello più vicino (per Statuto) alle istanze israeliane.
    Da sempre sosteniamo le loro cause e predichiamo (spesso mi sembra nel deserto ahimè) che Israele è un barlume di luce e speranza nel mondo mediorientale.
    La cosa che mi fa seriamente star male è che attacchi al popolo di David vengano da tutte le parti, da destra a sinistra, in un'assurda congiura che sembra non aver mai fine.
    www.interamala.it - Visitatelo che ci tengo

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    25 Jul 2011
    Messaggi
    148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Unhappy Già...

    In Origine postato da templares La cosa che mi fa seriamente star male è che attacchi al popolo di David vengano da tutte le parti, da destra a sinistra, in un'assurda congiura che sembra non aver mai fine.
    _______________________________________

    Peraltro ciò ribadisce come il virus dell' antisemitismo sia un...abito buono per tutte le stagioni,sfruttato dagli estremisti di ogni fede - politica e religiosa - ora per mobilitare gli animi contro la (presunta) minaccia incombente delle forze della cospirazione giudaica mondiale,ora per spiegare la propria sconfitta,legittimandola culturalmente (=si veda ad es. il mito neonazista della SGM come guerra del sangue contro l' oro).

    Ad ogni modo,amici,sul vergognoso raid antiebraico di Gaza,nel corso del quale la plebaglia palestinese ha saccheggiato ed incendiato decine di sinagoghe,vi "giro" questo interessante articolo,da un ottimo sito di informazione sul Medio Oriente:

    http://www.informazionecorretta.com/...ssegna&id=6468


    Cordiali saluti a tutti




    Claudio

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    25 Jul 2011
    Messaggi
    148
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow "Giustificare il terrorismo non giova affatto ai Palestinesi..."

    Da www.informazionecorretta.com


    Giustificare ogni azione dei palestinesi non è "amicizia"


    di Angelo Panebianco


    I palestinesi godono, in Europa, di amicizie molto estese. Le loro sofferenze hanno commosso, più di quelle di altri popoli oppressi, tanti europei. Però gli amici europei dei palestinesi non li aiutano quando, anziché incalzarli, ne giustificano qualunque azione. E' rappresentativa dei sentimenti di tanti, ad esempio, l'opinione di Piero Sansonetti ( Liberazione), secondo cui nelle sinagoghe bruciate a Gaza non c'è proprio nulla di male e chi non è d'accordo è un «bioeco razzista». Ma l'indulgenza per tutto ciò che i palestinesi fanno non è affatto una buona medicina. Può anzi contribuire alle loro future disgrazie.
    Esiste una stretta relazione fra le caratteristiche dei movimenti di liberazione nazionale e quelle degli Stati a cui quei movimenti danno vita. Data la natura del movimento di liberazione palestinese è possibile immaginare come sarà lo Stato palestinese che, come è giusto, prima o poi dovrà nascere? C'è il rischio che un tale Stato, se i gruppi politici palestinesi non si emenderanno di certi vizi, diventi una satrapia corrotta e sanguinaria, simile a tante altre. I cittadini palestinesi passerebbero dall'occupazione israeliana all' oppressione di bande armate «autoctone». In sostanza, o Abu Mazen riesce a bonificare le istituzioni della società palestinese, rimediando a tutto ciò che Arafat aveva così mal fatto, oppure la sorte dei palestinesi sarà segnata: li attenderà in ogni caso, ancora una volta, un destino di oppressione e sofferenze.
    I movimenti nazionalisti possono essere di tipo civile oppure etnico. Il nazionalismo «civile», pur non mancando della dimensione etnica (o religiosa), si caratterizza per il fatto di non volere una patria qualsiasi, ma uno Stato che assicuri uguaglianza di diritti ai suoi appartenenti. Poiché proprio la mancanza di uguaglianza di diritti (negata ai membri di quel gruppo nazionale da altri Stati) ha fatto nascere questa forma di nazionalismo e lo ha spinto a fondare un nuovo Stato. Così si formarono molti Stati occidentali, e lo Stato d'Israele stesso, con la sua democrazia e l'uguaglianza di diritti degli israeliani. Poi ci sono i (più numerosi) nazionalismi puramente etnici. Qui la patria è voluta a prescindere dai diritti di cittadinanza: si tratta solo di dare a una specifica etnia il suo Stato. La mancata considerazione dei diritti di cittadinanza sfocia in uno Stato oppressore.
    Il fatto che nel nazionalismo palestinese sia prevalente la dimensione etnica dipende dalle caratteristiche dei suoi iniziatori. Arafat non era un Mazzini né un Ben Gurion. In Europa si è sempre glissato sul fatto che Arafat fosse diventato uno degli uomini più ricchi del Medio Oriente. Le sue inclinazioni, e quelle dei suoi più stretti compagni d'arme, lo portarono a creare un sistema di potere fondato su violenza e corruzione. Una volta data agli israeliani la loro parte di colpe, resta il fatto che fu soprattutto responsabilità di Arafat se nel periodo di pace e di autonomia seguito agli accordi di Oslo non nacquero istituzioni sane, tali da prefigurare un futuro Stato palestinese, sano a sua volta.
    Gli amici europei dei palestinesi, anziché giustificare sempre tutto, dovrebbero aiutarli a lavorare per la costruzione di uno Stato «decente». Abbandonando Gaza, Sharon ha dato ai palestinesi una opportunità. Se la sprecheranno, non potrà cadere su altri la colpa.


    Dal "Corriere della Sera" di venerdì 16 settembre,prima pagina

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    24 May 2005
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2,707
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sabra e Chatila. Non dimenticate. Dipingere le belve sioniste come agnellini, mi sembra grottesco !

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Jul 2009
    Località
    Firenze, ma vorrei tornare in Svizzera
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine postato da LEONIDA
    Sabra e Chatila. Non dimenticate. Dipingere le belve sioniste come agnellini, mi sembra grottesco !
    Fortunatamente per loro e per noi le "belve sioniste" non sono agnellini e i loro denti sono aguzzi, grazie a Dio, molto più aguzzi di quanto tu povero nazistello possa pensare.
    Chissà un giorno risolto il problema arabo forse il Mossad si divertirà con tutti voi.
    Sarà un grande giorno quello.

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    24 May 2005
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2,707
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Devi solo sperare nel Mossad, Goy. Qui mi fermo, per rispetto di Templares che al di là lelle oggettive differenze (tra noi) è un uomo ( lui )

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Diritto alle armi da fuoco?
    Di Odissea nel forum Destra Radicale
    Risposte: 104
    Ultimo Messaggio: 08-02-10, 13:32
  2. Attentato alle sinagoghe in Turchia: ''E' il Mossad''
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-11-03, 18:58
  3. Attentato alle sinagoghe in Turchia: "E' stato il Mossad"
    Di L'Uomo Tigre nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-11-03, 17:20
  4. E adesso finalmente fuoco alle polveri
    Di Vassilij nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 15-02-03, 20:05
  5. Fuoco alle polveri
    Di Jan Hus nel forum Repubblicani
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 13-07-02, 21:46

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226