User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22

Discussione: le coppie di fatto

  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    20 Dec 2002
    Località
    S.MargheritaL.
    Messaggi
    3,126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito le coppie di fatto

    non parlo degli omosessuali, parlo di quel fenomeno sempre più in crescita secondo il quale due giovani maschio e femmina ad un certo punto decidono di andar a vivere insieme.

    -- vorrei, senza ironia, che mi spiegaste ( voi che siete più giovani di me) perchè sentono il bisogno di mettere regole legali in tale unione e non con il matrimonio

    --- che cosa non va nel matrimonio ( civile intendo)?

    grazie

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    21 May 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    283
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' incredibile quanto sia perfetto il percorso politico da missino a democristiano intrapreso da Gianfranco Fini!

    Oggi, pur di mantenere il cuolo saldamente incollato alla poltrona, è disposto a concedere il voto agli extra-comunitari (ma solo quelli bravi e buoni!); a riconoscere le coppie di fatto dei culattoni(ma solo quelli veramente innamorati); ad abbracciare le tesi sulla devolution (ma senza intaccare l'unità d'Italia!)





    Ma costui è mai stato veramente missino, oppure per anni ha presoper il culo l'elettorato del msi?!?
    E riuscirà un giorno a diventare il nuovo Forlani, o sta prendendo per il culo i post-democristiani?!?
    Il migliore dei mondi possibili non arriverà MAI!

  3. #3
    Moderatori anghe noi...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    62,323
    Mentioned
    151 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Le regole legali in genere riguardano le proprietà personali di ciascuno che ognuno tende a mantenere. D'altronde anche chi sposa può optare per la separazione dei beni.

    Ma forse non è solo un fattore di natura venale... Il matrimonio, anche quello civile, spaventa. In qualche modo segna la fine di un certo modo di vivere e la necessità di adeguarsi a qualcosa di nuovo che non si conosce bene, che in qualche caso può essere anche rischioso, che può essere troppo coinvolgente per chi non è ancora così maturo e lo sente come qualcosa di definitivo.

    Volendo escludere a priori che l'emancipazione femminile possa essere un deterrente per la vita matrimoniale (ma se ne potrebbe discutere...) non bisogna dimenticare, infine, che siamo in presenza di una legislazione talmente sbilanciata a favore delle donne da risultare odiosa.

    Qui se uno non è un pochino accorto rischia, dopo una vita di lavoro, di trovarsi sul lastrico e di dover dare casa e stipendio a moglie e figli maggiorenni e nullafacenti...

    In definitiva, troppa ingerenza nella vita matrimoniale, secondo me...

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    12,965
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il Problema NON e' Tecnico ma Politico...

    Tecnicamente si puo' Sempre migliorare una Legge ed adattarla ai nuovi bisogni di una Societa' che cambia ad una velocita' impressionante.

    Peccato che i Riformisti ed i Progressisti vogliono cambiare SOLO quello che loro aggrada ideologicamente bollando come "ignoranza" i bisogni di quella stessa Societa' che cambia ma che Loro non comprendono...ma questa e' un'altra Storia.

    Nel Merito la Sfida e' : "come adattare la Legge,come cambiare SENZA intaccare i VALORI di riferimento di una Societa' come quella italiana?"

    E' una sfida evidentemente Politica,e Fini farebbe bene a capirlo evitando altri scivoloni...

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 May 2003
    Località
    gallia cisalpina
    Messaggi
    4,702
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [QUOTE]In origine postato da Il Prigioniero
    [B]E' incredibile quanto sia perfetto il percorso politico da missino a democristiano intrapreso da Gianfranco Fini!


    Prigioniero,

    Fini non l'ho mai votato nè il suo partito per una sorta di cautela che oggi trovo bem fondata.
    Chissà quanti elettori di AN daranno il ben servito sia a quel partito sia ai suoi dirigenti che volessero anche cambiare casacca!
    Il fatto che non comprendo è la stupidità di tutta la classe dirigente del C.dx che dice di voler costituirsi in un partito unico mentre non sa stare insieme nemmeno in una coalizione.
    Perchè gli elettori dovrebbero votarli?
    Non è sufficiente affermare che così si contrasta il potere delle sinistre che intanto e di fatto continuano a governare dove conta e ad impedire che altri governino etc.
    Penso proprio che non voterò se l'unico risultato è quello di dare un reddito parlamentare ad uno sconosciuto che si fa gli affari suoi poi sparisce quando vorresti vedere i risultati.

  6. #6
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito

    Vi posto questo articolo,mi pare interessante

    Lo Stato faccia spazio a famiglie e diritti
    Pure in questo caso, ci vogliono meno leggi e più libertà

    Le recenti polemiche sollevate dalle dichiarazioni di Romano Prodi e Gianfranco Fini pongono una serie di problemi spinosi.

    In primo luogo, c’è sullo sfondo il dibattito sul relativismo e sulla tendenza (propria del nostro tempo) ad equiparare ogni stile di vita. In questo senso, tra quanti avversano soluzioni “alla Zapatero” è forte la preoccupazione di un progressivo slittamento verso una società in cui tutti i comportamenti siano ugualmente valorizzati e in cui venga meno qualsiasi criterio di ordine etico.

    La difesa della peculiarità del matrimonio poggia anche sulla convinzione, basata sull’osservazione della natura ancor prima che su convincimenti religiosi, che ogni società ha un futuro se riconosce il ruolo della procreazione e di ciò che ne discende: in termini affettivi ed educativi.

    Coloro invece che si battono per importare pure in Italia forme para-matrimoniali come i Pacs o altre forme di legalizzazione delle convivenze intendono difendere i diritti dei singoli, permettere la più libera espressione delle preferenze o, almeno, offrire un quadro legale capace di gestire le conseguenze che le unioni di fatto fatalmente producono.

    Da una parte e dall’altra, però, c’è un’incomprensibile sopravalutazione del ruolo dello Stato.

    Chi veramente ha a cuore la famiglia (specialmente nella sua forma tradizionale) dovrebbe comprendere che i poteri pubblici impostisi nel corso dell’età moderna sono i primi responsabili – sebbene non i soli – della crisi di questo istituto. È infatti il paternalismo statale che ha svuotato la funzione dei genitori, sottraendo alla sfera familiare quegli ambiti fondamentali che sono stati consegnati nelle mani di politici e burocrati: dall’educazione all’assistenza, alla previdenza.

    Più che difendere l’unicità del matrimonio di Stato o pretendere altre leggi a sua “difesa”, allora, ci si dovrebbe battere per una liberazione della famiglia da ogni ingerenza illecita in tali ambiti.

    Il problema delle coppie di fatto, per giunta, esiste e non può essere ignorato. Come ha sottolineato lo stesso cardinale Francesco Pompedda, situazioni di fatto producono questioni di diritto. Ma per gestire al meglio tali problemi non bisognerebbe chiedere – violentando la logica – forme di cerimonie nuziali in Comune “per i non sposati” o addirittura – violentando la lingua – matrimoni per omosessuali. Abbiamo invece bisogno di soluzioni flessibili basate su intese liberamente sottoscritte, studiate su misura, in grado di tutelare davvero i vari soggetti.

    La strada da seguire è quella di una progressiva “de-codificazione” e “de-legificazione” della famiglia e delle relazioni interpersonali. Lasciamo che le questioni connesse all’eredità, ad esempio, siano gestite nella più grande libertà possibile sulla base di intese tra le parti. È dal dinamismo di un diritto privato che possono venire le soluzioni migliori per quanti sono fedeli alla famiglia e per quanti, invece, intendono convivere in altro modo.

    Lo statalismo è costantemente fonte di tensioni. L’alternativa è un ordine di libertà.


    di Carlo Lottieri
    L'Indipendente, 15 settembre 2005.

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    20 Dec 2002
    Località
    S.MargheritaL.
    Messaggi
    3,126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito cos'è..........

    ...uno stato autopico?

  8. #8
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito Re: cos'è..........

    In origine postato da Penelope
    ...uno stato autopico?
    sarà un' utopia ma mi pare l'unica soluzione possibili per sanare contrasti altrimenti insanabili

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito figurarsi se lo stato molla l'osso

    è attraverso la famiglia che lo stato ci controlla tutti.
    lo stato sa quanto guadagna la famiglia, quanti figli ha e li manda nelle sue deprimenti (per l'intelligenza) scuole. dalla culla alla tomba ci controlla tutti. quando nasciamo abbiamo già il codice fiscale (e il debito pubblico personalizzato) già assegnato.
    adeeso lo stato si propone di controllare anche le coppie di fatto sia etro che omo. tra poco legalizzerà anche l'harem e le tasse fioccheranno anche là.
    se tutti vivessero la propria vita senza passare per le istituzioni preposte alla bisogna, saremmo tutti liberi.

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    11 Mar 2010
    Messaggi
    2,448
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    concorod sul problema: amio avviso sarebbe da introduree lò'estensione dei benfici del coniuge ufficale al coniuge di fatto

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Napoli: buon inizio per registro coppie di fatto e coppie gay
    Di l'inquirente nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 04-12-11, 05:04
  2. Coppie di fatto
    Di Jan Hus nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-06-08, 04:39
  3. Famiglia e coppie di fatto
    Di Paolo Arsena nel forum Repubblicani
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-12-06, 19:24
  4. Coppie fatto è anticamera per apertura a coppie omosessuali
    Di Il Patriota nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-09-05, 16:37
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-05-05, 14:16

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226