User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Nov 2006
    Località
    Difendi, Conserva, Prega!
    Messaggi
    15,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Ecografia di un aborto.

    Molto spesso trattiamo il tema dell'aborto da un punto di vista teorico. C'è chi lo fa' mettendo in mezzo la libertà di scelta, l'autodeterminazione, altri lo fanno per convinzione religiosa e morale in genere. Ma è d'obbligo - per tutti - sapere davvero come funziona l'aborto. Questo è un video chiaro, è la ripresa di un'ecografia di un aborto. Le immagini - lo dico subito - sono in qualche caso forte, ma rendono perfettamente l'idea, come solo la realtà può fare, di cosa voglia dire eliminare una vita umana. Buona visione



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Re: Ecografia di un aborto.

    Il mio dolore di donna per la vita che ho negato

    07-02-2012
    Quella che segue è la vera storia di una donna che vive nel Nord Italia e che ha sperimentato il dramma dell'aborto volontario con le dolorose conseguenze che questo comporta. Ve la proponiamo all'indomani della Giornata per la Vita, perché una testimonianza vale più di mille parole, ma anche perché quella di Alessandra (nome di fantasia) è una storia che dimostra come un grande dolore, se vissuto nella verità, può portare frutti di bene.

    Vorrei raccontare la mia storia per tutti i bimbi mai nati e le loro mamme.
    Sono una mamma di 44 anni, ho due bimbi piccoli. Quando avevo 30 anni ho praticato l’aborto volontario. Non ho preso questa decisione per mancanza di mezzi economici o perché straniera; sono italiana e provengo da una famiglia come tante.
    La mia povertà esisteva, ma era di natura spirituale e di valori.

    Oggi so che quella decisione – cioè la decisione di dire no alla vita - la presi chissà quanto tempo prima, forse da bambina... La mancanza di fiducia in me stessa e carenze affettive irrisolte, in quel momento hanno messo a nudo la mia anima fragile e mi hanno fatto credere che non sarei stata capace di accogliere, accudire e crescere una creatura indifesa.

    Mi sono spaventata al pensiero di un bambino e ho preferito “eliminare il problema”, risolvendo la questione in fretta e da sola. Non mi sono rivolta ai Centri di Aiuto alla Vita (Cav) né a nessun altro; la mia superbia e la paura mi hanno impedito di condividere i miei pensieri e di chiedere aiuto.

    Negli anni successivi, ho cominciato a capire il grande inganno di quei pensieri e il grave errore commesso. Eliminando il problema, in fretta, avevo ucciso anche me stessa.
    Ho provato un grande vuoto e poco alla volta, ma inesorabilmente, ho preso coscienza della mia disperazione, insieme ai perché.

    Grazie al sostegno psicologico e all’aiuto di un sacerdote, ho fatto spazio al mio vissuto e ho curato le mie ferite, che ora guardo con compassione e benevolenza. Sono stata aiutata a guardare in faccia al mio dolore e alle mie sofferenze e al rimorso indescrivibile, liberandomi dalle catene del peccato. Sono sprofondata all’inferno e forse proprio attraverso il sacrificio di questa esperienza sono riuscita a generare una nuova persona: me stessa.

    Ci sono voluti anni, tanti anni e ancora oggi, il pensiero di non potere stringere la mia creatura tra le braccia a causa e per mia scelta mi addolora, ma almeno riesco a pensarlo e a pregare per lui senza stare troppo male.

    Riesco a trovare il coraggio di scrivere queste righe, per te che stai leggendo.
    Oggi so di avere girato le spalle al grande amore di Dio per me e al suo progetto di vita e me ne pento.

    Questo pentimento non riporta in vita mio figlio – e non cambia niente del mio passato – ma riesce a farmi accettare il dolore profondo che mi accompagna e che la sua mancanza mi procura.
    La Chiesa condanna il peccato e oggi so perché; il peccato distrugge, danneggia chi lo compie, ponendolo in una condizione di schiavitù e sofferenza inimmaginabili.
    Da sola non sarei riuscita a trovare la forza di andare avanti e rinascere e per questo ringrazio Dio Padre e le persone che mi ha messo sulla strada che mi hanno capito e teso la mano, senza giudicare.

    L’aborto non libera, uccide il bambino e la mamma; genera uno stato di malessere e un alone mortifero che si emana anche nelle persone che sono accanto inconsapevoli.
    La legge sull’aborto non tutela le donne; le lascia libere di farsi del male.
    Oggi a distanza di anni, tanta sofferenza ha trovato un po’ di pace, anche se le prove della vita ci sono sempre, come per tutti.

    Dio Padre misericordioso nella sua grande bontà ha saputo guardare il mio cuore, senza abbandonarmi, e ha voluto donarmi la grazia di una famiglia e due meravigliosi figli.
    Il mio pensiero va a tante persone “normali” come me, che nella loro normalità sono capaci di compiere un gesto così; quante ragazze, donne, capaci di farsi del male.

    La mia storia, forse, racconta che il dramma dell’aborto volontario non riguarda soltanto situazioni estreme o di emarginazione. C’è chi rifiuta la vita perché non riesce ad accogliere e condividere prima di tutto la sua. A fidarsi della vita.

    Intorno a noi c’è tanta solitudine e disperazione: la mancanza di dialogo, amore, benevolenza genera anime fragili, persone infelici, comunità infelici, un mondo infelice.

    Ci sono tante persone di buona volontà - genitori, educatori, sacerdoti e suore - che sono un esempio per tutti noi, che forse non vedono le nuove povertà… di cui si nutre il male.

    Forse ciascuno di noi, può vedere o aiutare a vedere nello sguardo di chi gli è vicino, una richiesta di aiuto e semplicemente può provare a tendere la mano e aiutare la vita.
    La vita di un bambino prima di tutto.
    Aiutare una mamma a non abortire e aiutare una mamma cha ha abortito migliorano il nostro cuore e il cuore del mondo.


    La Bussola Quotidiana quotidiano cattolico di opinione online: Il mio dolore di donna per la vita che ho negato
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Messaggi
    661
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Ecografia di un aborto.

    So che forse non è il contesto adatto come so di non poter comprendere bene la questione in quanto uomo, ma mi piacerebbe leggere di una donna che abbia fatto la stessa cosa, passato gli stessi dolori e non sia uscita distrutta dall'esperienza, senza tirare in ballo la fede. Per capire quantomeno se esistano.

    Resurgens
    Dei due tipi di idealismo, quello teologico merita rispetto per i risultati ottenuti, quello razionalistico per le sue intenzioni - H. P. Lovecraft

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 46
    Ultimo Messaggio: 22-07-12, 22:44
  2. Repubblica contro l'uso dell'ecografia 4D?
    Di Johannitius nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 15-03-12, 20:10
  3. Video. Ecografia di un aborto.
    Di merello nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 576
    Ultimo Messaggio: 07-09-10, 10:11
  4. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 20-03-10, 02:34
  5. 5 Mesi per una ecografia...... l'Italia che Và!
    Di Danny nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-03-05, 21:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226