User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Mé rčste ü bergamŕsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Polonia, corsa a due per la presidenza: liberali o conservatori?

    VARSAVIA - Trenta milioni di polacchi sono chiamati a votare per il secondo turno delle elezioni presidenziali. I seggi elettorali sono gia' aperti. In lizza il candidato liberale Donald Tusk e il conservatore Lech Kaczynski. Tusk, 48 anni, dirigente del partito liberale Piattaforma Civica (Po), raccoglie il 51% delle intenzioni di voto, e Kaczynski, 56 anni, del partito della destra cattolica Diritto e Giustizia (Pis) ne raccoglie il 49%, stando agli ultimi sondaggi.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mé rčste ü bergamŕsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il primo turno - "Il Messaggero", 10 ottobre 2005

    Non ha per ora vincitori la sfida tutta interna alla destra polacca per la poltrona di presidente della Repubblica. Gli elettori infatti ieri non hanno premiato la "carica dei gemelli" di Giustizia e diritto (PiS),Jaroslaw e Lech Kaczyski, il primo vincitore della politche del 25 settembre, il secondo candidato alla poltrona di capo dello Stato. Come pure non č riuscito a imporsi il candidato liberista di Piattaforma civica (Po), Donald Tusk, storico, "allievo" di Lech Walcsa e sponsorizzato proprio dal fondatore dě Solidarnosc. Secondo i primi exit poll diffusi ieri, alla conclusione delle votazioni presidenziali, Tusk avrebbe ottenuto poco piů del 38% dei voti, mentre Kaczynski avrebbe avuto tra il 32 e il 33% delle preferenze.

    Entrambi, dunque, sono costretti al ballottaggio del 23 ottobre prossimo. Un risultato, questo, ampiamente previsto alla vigilia, dato che nessuno dei due candidati era accreditato del 50% piů uno dei voti espressi necessario per diventare presidente. Ma quantomeno la sfida da i due pezzi da novanta della destra ha indotto il 50,5% dei polacchi ad andare alle urne -stime del canale televisivo pubblico Tvp. 0vvero, un incremento di dieci punti rispetto alla scarsa affluenza registrata alle politiche.

    Nato 45 minuti dopo Jaroslaw, Lech Kaczynski si era presentato agli elettori come uomo che avrebbe dato vita alla «quarta repubblica» di Polonia, riformando la Costituzione e ampliando i poteri presidenziali in modo da rendere minore l'influenza dei partiti e di ridurre mercanteggiamenti politici da essi indotti. Per lanciarlo alla somma carica dello Stato, il gemello maggiore aveva annunciato di rinunciare alla carica di premier: la Polonia infatti non avrebbe sopportato un presidente "fotocopia" del premier.

    Sull'altro fronte vi č il liberale Donald Tusk, leader della Piattaforma Civica (Po), che aveva messo in guardia il Paese sui rischi dell'ascesa di un leader che punta su un approccio populistico e che propugna valori anti europei e al limite dell'intolleranza.

    La sfida tra Tusk e Kaczynski, non ha lasciato molto spazio agli altri 11 candidati, a cominciare dal socialdemoeratico Marek Borowski, ex presidente del Parlamento di Varsavia, o dal leader del partito dei contadini Samoobrona (Auto-difesa), Andrzej Lepper, che i sondaggi avevano accreditato come terzo contendente, per finire con Henryka Bochniarz, presidente della Confederazione polacca degli imprenditori e unica candidata donna.

    Ora fra i leader della destra dovranno impegnarsi a un ballottaggio al calor bianco. Una lotta politica che ha come conseguenza il "congelamento" della formazione del nuovo governo dopo le elezioni legislative dello scorso mese che hanno attribuito 288 dei 460 seggi a Piattaforma civica e a Diritto e giustizia, "condannandoli" a una coalizione di governo che, perň non si presenta nč facile, nč tranquilla. Le due componenti della destra polacca dovranno infatti ingaggiare negoziati al calor bianco non solo sulla distribuzione dei ministeri. Ma soprattutto dovranno risolvere il nodo gordiano rappresentato da due programmi economici e sociali divergenti. Compito ancor piů arduo data la difficile convergenza economica che vede un netto rallentamento della crescita del Pil del Paese.

    I liberali si battono per una riduzione delle tasse, misura che secondo Tusk dovrebbe rilanciare l'iniziativa privata e creare posti di lavoro, i due gemelli Kaezynski si battono invece per una «Polonia solidale», progetto che implica una politica budgetaria piů generosa. Ma č chiaro che queste divergenze strategiche nascondono a male pena il conflitto di ambizioni personali che infiammeranno il ballottaggio.

  3. #3
    Mé rčste ü bergamŕsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up Donald Tusk




  4. #4
    Obama for president
    Data Registrazione
    10 Apr 2003
    Localitŕ
    Venezia
    Messaggi
    29,096
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    non ricoscendomi voterei sicuramente per i liberali

  5. #5
    Mé rčste ü bergamŕsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Elezioni in Polonia, Kaczynski in testa

    VARSAVIA - Il candidato cattolico Lech Kaczynski, della formazione di destra «Diritto e Giustizia» (PiS), č in testa nel ballottaggio delle elezioni presidenziali svoltosi oggi in Polonia, secondo il primo sondaggio condotto dal laboratorio Gsk di Varsavia e diffuso dal canale privato della tv polacca Tifa N.

    Il sondaggio - che non č ancora un 'exit poll - attribuisce il 53,52 per cento di preferenze a Kaczynski ed il 48, 46 per cento al suo rivale, Donald Tusk. Kaczynski, 56 anni, era arrivato secondo, con il 33,10% dei voti, al primo turno, svoltosi il 9 ottobre scorso, dietro il candidato liberale Tusk (36,33%). Nella mattinata, un malfunzionamento aveva ritardato le operazioni in un seggio, facendo slittare di 25 minuti le operazioni di voto.
    Kaczynski ha tenuto giŕ in serata un primo discorso alla tv, ringraziando tutti gli elettori che gli hanno attribuito la preferenza e annunciando l'intenzione di mettersi subito al lavoro per il bene del Paese. «La Polonia ha bisogno di consenso», ha detto, riferendosi agli alleati nel futuro governo, due volte superati agli esami delle urne, ovvero i liberali di Piattaforma Civica. Kaczynski ha poi vouto ringraziare il fratello, Jaroslawl, che ha fatto un passo indietro e ha ceduto la poltrona da premier proprio per non intralciare la corsa presidenziale del gemello Lech. Questi ha giŕ annunciato che a questo punto si ritirerŕ dal partito Diritto e Giustizia per

    Il candidato della Piattaforma Civica, Donald Tusk (Reuters)
    essere «il presidente di tutti i polacchi». Di fronte al distacco, giudicato «sufficiente» da Kaczynski, il suo sfidante Donald Tusk ha fatto sapere tramite portavoce di accettare la sconfitta. Anche lui ha parlato alla tv e dopo avere ringraziato «il quasi 50% di elettori che credono nei valori della libertŕ, della solidarietŕ e della responsabilitŕ» ha detto di essere «triste» per la sconfitta ma fiduciozo che «la Polonia comunque non ha perso». Tusk si č poi congratulato con Kazcynski per la vittoria. Contemporaneamente, il partito Diritto e Giustizia faceva sapere che domani alle 12 partiranno i negoziati di coalizione per il nuovo esecutivo.



    Speravo nei liberali, peccato... Vedremo ora il governo tra conservatori e liberali... l'unica cosa certa č la disfatta della sinistra...

 

 

Discussioni Simili

  1. inizia la corsa alla presidenza USA
    Di adelmo nel forum Politica Estera
    Risposte: 1397
    Ultimo Messaggio: 06-11-12, 15:13
  2. Bagarre per il dopo-Lombardo, 10 in corsa per presidenza
    Di mirkevicius nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 15-09-12, 16:30
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-07-12, 22:52
  4. E in Polonia vincono i Conservatori...
    Di UgoDePayens nel forum Conservatorismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-09-05, 15:32
  5. La sinistra KO in Polonia. Conservatori al Governo
    Di elios nel forum Politica Estera
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 26-09-05, 11:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226