Il mistero della sinistra
di Marino Badiale, Massimo Bontempelli.

E’ uscito presso l’editore Graphos il seguente titolo:





Marino Badiale, Massimo Bontempelli.

Il mistero della sinistra

Perché i partiti di sinistra hanno la stessa politica economica e sociale di quelli di destra? Perché la gente di sinistra li vota?

La vita politica dell’Italia e dell’Europa contemporanee è dominata dallo scontro fra destra e sinistra. Ma se si guarda alla sostanza delle politiche economiche e sociali, si scopre facilmente che l’opposizione fra destra e sinistra riguarda la superficie dei fenomeni, mentre le scelte decisive, quelle che incidono realmente sulla vita di un paese, sono le stesse qualunque sia la parte al governo.

Eppure, destra e sinistra hanno rappresentanto opzioni economiche e sociali ben distinte per almeno due secoli: come si è arrivati a questa sostanziale omogeneità?

Perché il “popolo di sinistra” evita sistematicamente di confrontarsi con questa realtà?

Sono questi i misteri che questo libro cerca di chiarire, seguendo il vecchio principio del leggere “il presente come storia”. Il libro si rivolge a tutte le persone che avvertono il carattere artificiale dell’opposizione fra destra e sinistra nel mondo contemporaneo, e nello stesso tempo vivono con preoccupazione gli sviluppi della nostra società e percepiscono l’avvicinarsi minaccioso di una realtà di degrado ecologico, guerre, sommovimenti sociali dagli esiti imprevedibili. Il libro si rivolge quindi a tutte le persone critiche verso il mondo moderno e verso quella “globalizzazione” che ne costituirebbe la caratteristica saliente.
Una via d’uscita si può trovare solo rompendo definitivamente con la sinistra, la destra, e la loro fasulla contrapposizione.


Il testo di Badiale e Bontempelli è seguito da un contributo di Renata Bruzzone “Sinistra, ma di che cosa?”.