User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    AnarcoLiberale ''egoista'
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    2,894
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La Resistenza giusta di domenico letizia

    ‘‘Nei Paesi democratici, la scienza dell’associazione è la scienza-madre; il progresso di tutte le altre dipende dal progresso di quella”.
    “Una nazione che non domanda al suo Governo altro che il mantenimento dell’ordine è già schiava nel fondo del cuore”.
    A. de Tocqueville

    Che nonostante tutti gli sbagli il lavoro dei Radicali in questo paese sia quanto più di lucido si possa avere in Italia lo si capisce proprio oggi che tutti festaggiano la resistenza, non so come dirlo, non c'è niente da festaggiare.
    Certamente la liberazione dal nazifascismo e la lotta partigiana ( anche se studiata male e ideologicamente molto c'è da dire sulla resistenza) è stata una grande , conquista per il nostro paese, una vittoria per un minimo di democrazia e il ritorno a poter esprimere almeno punti di vista differenti, ciò che il fascismo che molti in Italia di destra e di sinistra sognano ancora, aveva negato.
    I Radicali Italiani sono l'unico partito che festeggierà criticamente, insomma festeggierà pur sapendo che non vi è nulla da festeggiare, quindi non festeggierà ma lotterà anche oggi in clima di festa.
    Pubblicamente e per la prima versione è stato presentato il documento su "La Peste italiana", sull'avvenuta sessantennale cancellazione della democrazia e dello Stato di diritto nel nostro Paese, alla vigilia di elezioni europee che già si possono definire illegali. Infatti, nonostante alcune vedute diverse da qunto vi è scritto in questo 25 Aprile non vi è nulla da festeggiare. Siamo in dittatura e quel che è peggio è una dittatura non dispostica. Da 60 anni, in Italia, al regime fascista del Partito-Stato ha fatto seguito il regime “sfascista” dello Stato dei Partiti. Da 60 anni, una puntuale e sistematica violazione della Costituzione viene dolosamente consumata contro il popolo italiano, quel “demos” che vive deprivato delle condizioni minime di conoscenza e legalità, necessarie per esercitare il potere sovrano in forma legittima. In Italia non c’è democrazia, ma partitocrazia, oligarchia, vuoto di potere, arroganza del potere, prepotenza e impotenza. Non esiste Stato di diritto, ma arbitrio di regime.
    Berlusconi e i suoi “detrattori” e “accusatori” sono in realtà l’espressione (finale?) di una identica vicenda politica. Sono affratellati da un comune destino, per ora illegale e drammatico, domani probabilmente anche violento e tragico. Lo sbocco è quasi obbligato........ La nostra speranza è di rappresentare una speranza: l’alternativa radicale possibile di una democrazia fondata sulla libertà di associazione e partecipazione, sulla libertà di informazione e conoscenza, sulla libertà della persona.
    Ecco, certamente, personalmente non sognerò uno stato di diritto o diritti di stato, ma sogno libertà, quella libertà che tutti oggi sanno che manca ma che solo i Radicali nel giorno della Resistenza denunciano. Il 25 aprile manifestiamo "per una nuova Liberazione", a Roma non vi sarò ma la mia solidarietà l'esprimo senza rimpianti.
    Sia chiaro però, alle europee come detto altre volte: Astensione!

    http://brigantilibertari.blogspot.com/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Radicalpignolo
    Data Registrazione
    16 Apr 2004
    Località
    www.radicalweb.it
    Messaggi
    18,344
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La Resistenza giusta di domenico letizia

    Bel pezzo Domenico, consivisibile in tutto e per tutto. Ma non so se personalmente mi asterrò. Prima voglio vedere le liste.
    Dio perdona, LIBERAMENTE senza dubbiamente no.

  3. #3
    AnarcoLiberale ''egoista'
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    2,894
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La Resistenza giusta di domenico letizia

    Citazione Originariamente Scritto da LIBERAMENTE Visualizza Messaggio
    Bel pezzo Domenico, consivisibile in tutto e per tutto. Ma non so se personalmente mi asterrò. Prima voglio vedere le liste.
    certo,analisi condivisibile, vedo che ti stai informando sul PLI, che ci dici? cosa faranno? si è capito qualcosa e i repubblicani?

  4. #4
    Radicalpignolo
    Data Registrazione
    16 Apr 2004
    Località
    www.radicalweb.it
    Messaggi
    18,344
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La Resistenza giusta di domenico letizia

    Credo che alla fine confluiranno nella lista LD della Melchiorre. Non credo proprio che voterò loro. In pole position i radicali nelle mie preferenze, ho voglia di dargli una mano anche se è difficilissima e impossibile l'impresa.
    Dio perdona, LIBERAMENTE senza dubbiamente no.

  5. #5
    *****istrator
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    863
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La Resistenza giusta di domenico letizia

    Da 60 anni, in Italia, al regime fascista del Partito-Stato ha fatto seguito il regime “sfascista” dello Stato dei Partiti.

    Una frase da applausi, un po' come il resto del tuo bellissimo articolo. Io darò "una mano" alla Lista Bonino-Pannella, che si è data una missione impossibile, ma credo sia il segno che (meglio tardi che mai) almeno i radicali si sono svegliati e voglio testimoniare il mio appoggio, anche se si rivelasse inutile.
    Peraltro, con la Bonino in primis, ma anche con Cappato (presente l'altra sera a "Porta a Porta"), i radicali hanno annunciato che è solo uno dei primi passi della lotta alla partitocrazia, che verrà meglio definita a Chianciano.
    Non so se i Radicali di oggi avranno la forza e la capacità di assolvere un così arduo compito, ma sono comunque gli unici che ci stanno provando.

  6. #6
    più unico che raro
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,609
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La Resistenza giusta di domenico letizia

    Citazione Originariamente Scritto da LIBERAMENTE Visualizza Messaggio
    i radicali nelle mie preferenze, ho voglia di dargli una mano anche se è difficilissima e impossibile l'impresa.
    già...

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    3,164
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La Resistenza giusta di domenico letizia

    Citazione Originariamente Scritto da Domenico Letizia Visualizza Messaggio
    ‘‘Nei Paesi democratici, la scienza dell’associazione è la scienza-madre; il progresso di tutte le altre dipende dal progresso di quella”.
    “Una nazione che non domanda al suo Governo altro che il mantenimento dell’ordine è già schiava nel fondo del cuore”.
    A. de Tocqueville

    Che nonostante tutti gli sbagli il lavoro dei Radicali in questo paese sia quanto più di lucido si possa avere in Italia lo si capisce proprio oggi che tutti festaggiano la resistenza, non so come dirlo, non c'è niente da festaggiare.
    Certamente la liberazione dal nazifascismo e la lotta partigiana ( anche se studiata male e ideologicamente molto c'è da dire sulla resistenza) è stata una grande , conquista per il nostro paese, una vittoria per un minimo di democrazia e il ritorno a poter esprimere almeno punti di vista differenti, ciò che il fascismo che molti in Italia di destra e di sinistra sognano ancora, aveva negato.
    I Radicali Italiani sono l'unico partito che festeggierà criticamente, insomma festeggierà pur sapendo che non vi è nulla da festeggiare, quindi non festeggierà ma lotterà anche oggi in clima di festa.
    Pubblicamente e per la prima versione è stato presentato il documento su "La Peste italiana", sull'avvenuta sessantennale cancellazione della democrazia e dello Stato di diritto nel nostro Paese, alla vigilia di elezioni europee che già si possono definire illegali. Infatti, nonostante alcune vedute diverse da qunto vi è scritto in questo 25 Aprile non vi è nulla da festeggiare. Siamo in dittatura e quel che è peggio è una dittatura non dispostica. Da 60 anni, in Italia, al regime fascista del Partito-Stato ha fatto seguito il regime “sfascista” dello Stato dei Partiti. Da 60 anni, una puntuale e sistematica violazione della Costituzione viene dolosamente consumata contro il popolo italiano, quel “demos” che vive deprivato delle condizioni minime di conoscenza e legalità, necessarie per esercitare il potere sovrano in forma legittima. In Italia non c’è democrazia, ma partitocrazia, oligarchia, vuoto di potere, arroganza del potere, prepotenza e impotenza. Non esiste Stato di diritto, ma arbitrio di regime.
    Berlusconi e i suoi “detrattori” e “accusatori” sono in realtà l’espressione (finale?) di una identica vicenda politica. Sono affratellati da un comune destino, per ora illegale e drammatico, domani probabilmente anche violento e tragico. Lo sbocco è quasi obbligato........ La nostra speranza è di rappresentare una speranza: l’alternativa radicale possibile di una democrazia fondata sulla libertà di associazione e partecipazione, sulla libertà di informazione e conoscenza, sulla libertà della persona.
    Ecco, certamente, personalmente non sognerò uno stato di diritto o diritti di stato, ma sogno libertà, quella libertà che tutti oggi sanno che manca ma che solo i Radicali nel giorno della Resistenza denunciano. Il 25 aprile manifestiamo "per una nuova Liberazione", a Roma non vi sarò ma la mia solidarietà l'esprimo senza rimpianti.
    Sia chiaro però, alle europee come detto altre volte: Astensione!

    http://brigantilibertari.blogspot.com/
    mi sento di dissentre dalla tua opinione in quanto io festeggio il 25 aprile non vedendo alle conseguenze che ha portato ma solamente come puro atto di liberazione dal regime antifascista, la nascita del regime partitocratico io la accumuno più che altro alla data del 2 giugno (infame data)
    Il socialismo mi fa schifo

  8. #8
    repubblicano perciò di Sx
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    dove il dubbio è impossibile la certezza è sempre eguale
    Messaggi
    12,169
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: La Resistenza giusta di domenico letizia

    purtroppo Marco Panella non è mai stato un gran fan della Resistenza; eppure nel P.R. erano fin dalla fondazioni confluite persone come Franco Roccella ed il caro Ferdinando Landi che la Resistenza l'avevano fatta.
    Credo che se si guarda al fascismo come al riemergere ed al rafforzarsi di antichi mali della sociretà italiana, non si possa pensare che bastasse rompere la continuità statuale con quel regime.; lo volevano i repubblicani ed in modo particolare Oronzo Reale. La Resistenza fu un momentov importante del risveglio dell'altra Italia; non nsi potevano attendere dalla stessa capacità salvifiche ma fu avviato , tramite una Costituzione "progessiva" quel processo di avviamento di una libertà liberatrice che ebbero grosse difficoltà ad affermarsi anche per situazioni derivanti dal quadro internazionale e da errori di un po' tutti. Il più grave da parte radicale fu la lotta al sistema proporzionale.
    Mi permetto di riportare un mio post da altro 3rd per spiegar meglio il perchè credo chela Resistenza, proprio perchè cambiamento morale e culturale, prima che politico non possa essere un impegno da affidare sol oa processi politici e costituzionali, ma necessiti di diverse, e continue, scelte civili:
    .All’avvicinarsi di ogni 25 Aprile tornano gli inviti a manifestazioni di riconciliazione fra tutti gli italiani. Ritengo sia forse da ricordare come la via della riconciliazione non passi attraverso generici abbrasons nous ma, sia già stata indicata attraverso la creazione di una carta costituzionale che da spazio a tutte le opinioni . Credo vada aggiunto che un’analisi sul passato ci obbliga a fare più conti col presente più di quanto solitamente non facciamo. Il punto è , ritengo, che il fascismo non è stato una sorta di lunga preparazione a Salò , per cui i caratteri di quel movimento vanno visti unicamente in funzione del momento della violenza e di tutto il resto che quest'ultima fase hanno indicato nella coscienza collettiva degli italiani, Il fascismo è stato anche psicologia di massa comportante l'idealizzazione dell'antipolitica, l'esaltazione della furbizia italica, è stato una continua lode delle qualità del singolo mentre si massificavano le coscienze, è stato un accordo mercenario con la chiesa da parte di un miscredente. Nel fascismo si esaltavano alcune delle caratteristiche del carattere degli italiani che credevano che Giordano Bruno per il passato o Matteotti per quello che era il loro presente, alla fin fine se l'erano voluta. Il fascismo è stato il diventar partito di un certo maschilismo da casino, è stato la vittoria dell'italico " si fa ma non si dice", è stato la retorica fatta politica. Per questo , perchè credo che il fascismo non sia stato nella storia italiana solo un improvviso arrivo di briganti come sembrava credere Croce, ma un emergere in un momento di crisi di antichi mali , credo che parlare di fascismo ed antifascismo sia un fare i conti con la nostra storia di sempre. E Berlusconi molti di quei mali li impersonifica in maniera tale da far pensare che esageri per cogliere l'applauso dei peggiori che forse sono i più. ( post ripreso da post del blog italiarepubblicana a firma Edera rossa)

 

 

Discussioni Simili

  1. Auguri a Domenico Letizia e Subiectus!
    Di Burton Morris nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-05-10, 13:41
  2. Domenico Letizia aderisce all’iniziativa dal Centro Studi Libertari Milano
    Di Domenico Letizia nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 04-03-10, 21:27
  3. I CANDIDATI DEL NOSTRO FORUM: Domenico Letizia (Campania)
    Di il Gengis nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 16-02-10, 10:03
  4. Un bel dibattito tra Domenico Letizia e Luciano Nicolini sul mensile Cenerentola
    Di Domenico Letizia nel forum Socialismo Libertario
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 25-12-09, 10:08
  5. Buon compleanno a Domenico Letizia !
    Di LIBERAMENTE nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 31-05-09, 14:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226