User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,217
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Thumbs up Una scoperta rivoluzionaria, l'ennesima.

    Una scoperta clamorosa (ma i fisici la rifiutano)
    Maurizio Blondet 07/11/2005 – www.effedieffe.com
    CRANBURY (New Jersey) - Se il prototipo costruito da Randell Mills è davvero quello che sembra - una fonte di energia che produce mille volte più calore di ogni combustibile convenzionale - è la soluzione di tutti i problemi energetici dell'umanità.
    Ma i fisici teorici la rifiutano perché smentisce una teoria cui sono affezionati: la meccanica quantistica (1).
    Randell Mills non è un uno dei soliti mattoidi che ogni tanto inventano il moto perpetuo: laurea in Medicina ad Harvard, ma anche in elettroingegneria al MIT, Massachusetts Institute of Technology.
    Il suo prototipo, sostiene, trasforma l'idrogeno comune (il più semplice degli elementi, un protone attorno a cui gira un solo elettrone) in un idrogeno più semplice e diverso.
    Nel suo nuovo elemento (che chiama «hidrino») l'elettrone gira attorno al protone a distanza minore, su un'orbita, diciamo così, più bassa (2).
    Il passaggio dall'idrogeno normale all'«hidrino» - il cambiamento di orbita del singolo - genera grande quantità di energia, sotto forma di calore.
    Il guaio è che questo fatto smentisce la meccanica dei quanta.
    Secondo la teoria quantistica, gli elettroni in un atomo possono occupare solo orbite strettamente definite, e la distanza più breve consentita fra protone ed elettrone nell'idrogeno è fissa.
    «La teoria del dottor Mills non deve essere sostenuta», ha intimato Jan Naudts, fisico teorico all'università di Anversa: «non è così facile convincere i fisici ad abbandonare una teoria accettata da 60 anni».
    Eppure il dottor Mills dice di avere ottenuto una cinquantina di rapporti indipendenti che validano la sua macchina, e 65 articoli su riviste scientifiche del settore, esaminati da scienziati.
    Uno di questi, Rich Maas, chimico alla università del North Carolina, che ha avuto accesso al laboratorio di Mills ed ha potuto farvi tutte le prove che ha voluto, ha detto: «sono entrato lì armato di scetticismo. Anche se l'idea sarebbe bella se fosse vera, nella mia posizione di capo di un istituto di ricerca non posso permettermi di sbagliare. L'ultima cosa che voglio è passare alla storia come la persona che ha incanalato investimenti, per una ricerca sull'energia sostenibile, in qualcosa di irreale».
    Però, dopo aver fatto tutte le prove sulla macchina di Mills con il collega Randy Booker, fisico alla stessa università, dice: «noi che non siamo fisici teorici troviamo i dati di Mills molto convincenti. E ci giochiamo la nostra reputazione professionale».
    Il fatto è che la macchina di Mills smentisce la teoria preferita dai fisici da quasi un secolo, ed esaltata come la più grande scoperta del ventesimo secolo.
    Quando è stata sviluppata, la meccanica quantistica ha offerto una descrizione del mondo sub-atomico in cui non è possibile misurare l'esatta posizione o energia di una particella, e in cui le leggi della fisica classica non valgono più.
    Invece Mills, eretico audace, è tornato alla fisica classica.
    Ed ha sviluppato la teoria che «consente» agli elettroni di orbitare più vicino al protone, rilasciando la molta energia che il suo prototipo cerca di catturare e sfruttare.
    Mills ha pubblicato la sua teoria, battezzata «meccanica classica dei quanti», sulla rivista Physics Essays nel 2003.
    Immediatamente, la teoria è stata fulminata pubblicamente da Andreas Rathke, dell'Europeans Space Agency (ESA) il quale ha sostenuto che le scoperte di Mills si basavano su errori matematici.
    Sono seguite contro-accuse di Mills sugli errori matematici di Rathke.
    E lo scopritore dice: «ci sono interessi costituiti dietro la teoria dei quanta».
    Cattedre e carriere universitarie si sono costruite sulla teoria: non è piacevole apprendere che si è insegnato per anni qualcosa di falso come la teoria tolemaica, e dover cominciare a ridisegnare il mondo sub-atomico.
    Ma intanto, grosse aziende («nomi noti», dice Mills) fanno la coda davanti alla ditta che ha fondato, la Blacklights , per offrire capitali, sperando di accaparrarsi i profitti della nuova forma di energia.
    E l'Istituto «concetti avanzati» della NASA ha deciso di finanziare la ricerca della tecnologia di Mills per vedere se può essere usata per motori di missili.
    La prima macchina che produce energia secondo la teoria di Mills dovrebbe essere sul mercato fra quattro anni: sarà un modesto calorifero per casa.
    Ma, secondo Maas, la stessa macchina, costruita su scala gigantesca, come una fornace, sarà in grado di portare l'acqua a ebollizione e far girare turbine per la produzione di elettricità.
    Il tutto ad un costo a kilowattora di 1,2 centesimi di dollaro, da confrontare con i 5 centesimi delle centrali a carbone e i 6 delle centrali nucleari.
    Nella teoria del cambio d'orbita di Mills si può forse intravedere anche la spiegazione teorica di un altro fenomeno promettente, anch'esso condannato e ridicolizzato dalla comunità scientifica: la fusione fredda. Dove un boccale d'acqua in cui sono immersi elettrodi metallici produce più energia di quanta ne viene spesa.
    Non si tratterebbe di fusione nucleare (atomi che si uniscono per generare energia) ma di cambiamento d'orbita del protone di idrogeno.
    Se la scoperta sarà confermata, siamo forse sull'orlo di una fisica completamente nuova.
    Maurizio Blondet
    Note
    1) Alok Jha, «Fuel paradise? Power source that turns physics on its head», Guardian, 4 novembre 2005. Si consulti anche il sito dell'Hydrino Study Group, www.hydrino.org.
    2) S'intende che l'immagine dell'atomo come un minuscolo sistema solare, con «orbite» e «rivoluzioni» di elettroni, è una mera metafora. La fisica quantistica è non-rappresentabile dalla mente, e nemmeno afferrabile logicamente: per esempio presume della luce due qualità logicamente contraddittorie; essa è «onda» e «particelle» (fotoni) allo stesso tempo. Proprio questa contraddittorietà logica ne denuncia il suo status precario: di «schema» più che teoria, allo stesso modo in cui la visione tolemaica del sistema solare (la terra che girava attorno al sole) era uno schema utile, ma non una teoria scientifica. Benché falso, infatti, consentiva di prevedere alcuni fenomeni, come le eclissi. E ciò bastava al mondo antico

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,217
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Thumbs up Tesla, questo sconosciuto.

    Il segreto di Nikola Tesla - DVD

    Il film
    Prezzo: € 19,90 - Pagine: ISBN 8875076758
    Rilegatura allegato:
    Tipo: DVD + libretto
    Prossima pubblicazione: ottobre 2005


    Commento del DVD
    La vera storia dell’uomo che ha illuminato il mondo con la corrente alternata e che ha reso possibili, invenzioni rivoluzionarie come quella della radio! Nikola Tesla è stato un grande scienziato vissuto a cavallo tra ‘800 e ‘900, la sua vita è raccontata in questo splendido film, illuminante non solo riguardo al funzionamento della scienza e delle sue applicazioni ma anche della società in cui viviamo. Dal racconto della sua ascesa verso la notorietà, all’inevitabile discesa verso la dimenticanza, dal suo arrivo negli Stati Uniti, al suo rapporto turbolento con Thomas Edison, a quello con il grande capitalista J. P. Morgan (interpretato qui da uno straordinario Orson Welles), la vita di Nikola Tesla è specchio di quello che accade ancora oggi nel mondo. Un film interpretato magistralmente da Peter Bozovic. Imperdibile!!!


    Tesla, lampo di genio
    Massimo Teodorani

    Prezzo: € 11,80 - Pagine: 128
    Formato 13,5x20,5 ISBN 8875076812
    Rilegatura:
    Prossima pubblicazione: ottobre 2005


    Commento del Libro
    La storia della scienza non sempre ha reso il giusto tributo a coloro che ne sono stati i veri protagonisti, al contrario spesso ha dato spazio a impostori, opportunisti senza scrupoli, o a veri e propri ladri di idee. Nikola Tesla è stato uno dei più originali inventori che il mondo abbia mai conosciuto, è a lui che dobbiamo l’energia elettrica – in particolare le correnti alternate – di cui usufruiamo ogni giorno, ma anche tantissime altre invenzioni come le lampade a fluorescenza (neon), la radio, la TV, il radar, la turbina, i robot, le macchine elettroterapeutiche.
    Il libro è strutturato in due parti, la prima riguarda lo studio del personaggio e l'altra è prettamente storico-scientifica. Nel testo il lettore troverà presentate tutte le più importanti invenzioni di Tesla, come sono nate e si sono evolute nel corso della sua vita e nell’arco di un preciso periodo storico a cavallo tra la fine del XIX secolo e la prima metà del XX. Inoltre, tutte le vicende che hanno accompagnato queste sue invenzioni, in particolare l’antagonismo con Thomas Edison e quello con Guglielmo Marconi, ma anche l’opposizione dei magnati e dei politici del tempo alle idee innovative di Tesla nella seconda metà della sua vita, soprattutto quando si accingeva a trasmettere energia senza fili al fine di creare un sistema di approvvigionamento energetico che fosse liberamente accessibile a tutti. Oltre all’apporto tecnologico di Tesla, viene descritto anche il suo importante contributo nel campo della geofisica e della fisica fondamentale e viene spiegato come alcune sue scoperte avrebbero potuto dare accesso ad una fisica completamente nuova che avrebbe a sua volta rivoluzionato la tecnologia.

    Macro Edizioni

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito poche storie

    la macchina funziona o no.
    a posteriori correggere una teoria non è mai troppo complicato.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Apr 2005
    Località
    45,33 N , 9,18 E
    Messaggi
    17,827
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: poche storie

    In origine postato da dime can
    la macchina funziona o no.
    a posteriori correggere una teoria non è mai troppo complicato.
    le mie osservazioni

    a) l'idrogeno non e' una fonte di energia ma un carrier di energia : a meno che non restituisca piu' energia di quanta serve per produrlo.

    b) cosa significa smentire la meccanica quantistica : casomai sara' una sua estensione ; come sempre nella storia della fisica, nel caso la m.q. potrebbe semplicemente divenire un caso particolare od una approssimazione della nuova meccanica.
    Forse che la meccanica classica non ha nessun valore dopo la relativita' , forse che Newton sia stato "sputtannato da Einstein ?
    Il problema non è Berlusconi , il problema sono gli italiani!

    DISSIDENTE POLITICO IN REGIME DA OPERETTA!
    OH CINCILLA' ... OH CINCILLA'!

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito anche mio zio bepi aveva inventato la macchina del moto perpetuo

    era una macchina affascinante. datale una spintarella, era in grado di girare per un paio di giorni. quand'è morto mi sono precipitato per prenderne possesso, ma non c'era più. non ho mai saputo chi l'ha fatta sparire. poi mi sono laureato in fisica.
    non credere che non sappia cosa ho detto. solo che non credo più al moto perpetuo di prima, di seconda e (se ce ne fossero) di altre specie.

  6. #6
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,217
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: poche storie

    In origine postato da dime can
    la macchina funziona o no.
    a posteriori correggere una teoria non è mai troppo complicato.
    I brevetti di Tesla sono stati acquisiti dai suoi ex finanziatori, come J. P. Morgan, e fatti sparire.

    Per favore, non scherziamo su queste cose; quando ci verrà concessa (o ci prenderemo) la verità, allora passerà la voglia di ironia gratuita, a tutti.
    Per ora dobbiamo limitarci a una ricerca irta di difficoltà e che ci espone alla pubblica derisione.
    Intanto il collasso del sistema si avvicina a grandi passi.

 

 

Discussioni Simili

  1. La meccanica rivoluzionaria
    Di carlomartello nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 04-12-09, 12:13
  2. la destra rivoluzionaria
    Di L.Ferdinand nel forum Storia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-05-07, 16:33
  3. Ennesima menzogna, ennesima guerra imperialista
    Di Il Pretoriano nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13-03-07, 11:46
  4. Su Storace Scoperta L'ennesima Bufala Della Sinistra
    Di fabrilio nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 24-03-06, 19:07
  5. Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 30-05-05, 19:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226