User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow La Statale Di Milano Vittima Dei Sinistroidi

    L’OCCUPAZIONE CONTINUA A OLTRANZA: ANCORA UN’AULA SOTTO ASSEDIO
    La Statale di Milano vittima dei disobbedienti
    Computer rubati, muri e pavimenti imbrattati con bestemmie, bagni distrutti: ecco il “diritto” allo studio

    Andrea Indini
    --------------------------------------------------------------------------------
    E, ora, toccherà alla Statale pagare i danni. Soldi veri per imbiancare i muri del primo piano dell’edificio di via Festa del Perdono, ripulire i pavimenti, “sgomberare” dalle aule la sporcizia e sostituire bacheche, segnaletiche luminose e scaffali. Il day after dell’okkupazione dell’università milanese ha messo, sotto gli occhi di tutti, i frutti di una settimana abbondante di soprusi. Ecco il frutto delle proteste di un ristretto gruppo di tardo-adolescenti che, mascherandosi dietro al «diritto di istruzione», hanno dato sfogo al loro “diritto” di distruzione.
    L’aula 102 resta ancora nelle mani di poche persone. «Resisteremo fino alla fine: ne vedrete delle belle», minacciano gli occupanti. Ma nessuno gli dà più retta. La stessa “Sinistra universitaria” gli ha voltato le spalle. Ieri pomeriggio, infatti, il Senato accademico ha approvato «la concessione di spazi aggiuntivi in via Mercalli» a disposizione delle associazioni studentesche. Ora, gli occupanti dovranno raccogliere le firme e costituirsi come lista studentesca per, poi, poter usufruire di questi spazi. La mozione è stata approvata all’unanimità. «Sono un gruppetto di cani sciolti - spiega Federico Illuzzi di “Obiettivo studenti” -: anche gli studenti di sinistra non li appoggiano più». Ma ad alcuni rimane l’amaro in bocca. «Nonostante la decisione presa dal Senato - spiega Simone Rigon di “Azione universitaria” -, non dobbiamo dimenticarci che hanno ancora nelle loro mani un’aula da 150 posti: il rischio è che facciano come nella sede di Scienze politiche dove il Cpu ha occupato un’aula per dieci anni». Non solo. Il preside di Facoltà fa, poi, sapere che diversi computer sono stati danneggiati o rubati.
    L’Università ritorna, con lentezza, alla normalità. Tra le aule 102 e 109, due imbianchini coprono le scritte che per giorni hanno continuato a capeggiare sulle mura, simbolo di una minoranza arrogante e prepotente. Nei loro slogan poca politica, molti insulti. Tra i più gettonati il ministro dell’Istruzione, Letizia Moratti, il premier Silvio Berlusconi e George Bush. Ma ce n’è un po’ per tutti. L’attacco a papa Benedetto XVI e a don Luigi Giussani infuoca sui muri d’entrata della Cusl, libreria gestita dai ragazzi di “Comunione e Liberazione”. «Hanno distrutto un’intero scaffale e la segnaletica luminosa posta all’uscita - spiega Ambrogio -: ci attaccano e ci minacciano senza motivo». «Proprio per questo - interviene Matteo - abbiamo fatto passare un volantino intitolato “Sì alla libertà, no alla prepotenza”». Ma questo invito non è stato ascoltato. Le bestemmie sono aumentate, in modo considerevole, sulla porta d’entrata della Cusl, mentre alcuni ciellini sono stati accerchiati e spintonati. «Questo, forse, è il loro modo di intendere la libertà», chiosa Illuzzi.
    I bagni del primo piano (sopra l’Aula Magna) sono teatro di un vandalismo immotivato. «Venerdì era molto peggio - racconta Filippo, un ragazzo all’ultimo anno di Giurisprudenza -, ora hanno pulito: se venivate prima, potevate vedere enormi scritte sui pavimenti e sporcizia ovunque. Sinceramente, capisco poco cosa centrino queste dimostrazioni di forza con l’occupazione e la contestazione: non riescono proprio a capire che sono loro che, poi, dovranno studiare in questi locali?». «Il problema sta proprio qui - interviene Alexandra, una ragazza iscritta all’ultimo anno di Medicina -: la maggior parte degli occupanti erano liceali e ragazzi dei centri sociali: sono pochi quelli che si battono realmente per il bene di queste università». È proprio in questo modo che il diritto allo studio lascia il posto ad altre battaglie che non dovrebbero essere combattute tra le aule della università. «Non è un caso, infatti - continua Illuzzi - che proprio il presidente del Cnsu, Salvatore Muratore, militante della “Sinistra universitaria” ha preso le distanze da queste persone dal momento in cui hanno chiesto al rettore un’aula permanente e un’assemblea plenaria per poter sospendere nuovamente le lezioni». «Nessuna lista studentesca - spiega, infatti, Rigon - possiede un’aula permanente: a turni chiediamo la disponibilità degli spazi e svolgiamo nella legalità riunioni e incontri». Ma la legalità non piace a questi “disobbedienti”. Preferiscono la forza e la prepotenza, sostituiscono i volantini con bestemmie e insulti scritti sui muri, usano il vandalismo come arma d’attacco. E chi ha davvero voglia di studiare, di portare avanti il proprio programma di studi, non può farlo. «Forse sono un po’ troppo drastico - afferma Alessandro, un ragazzo di Lettere moderne - ma sono loro i nuovi fascisti».


    [Data pubblicazione: 09/11/2005]

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Un gruppetto di sovversivi contro 60mila iscritti

    Sembra giunta al termine l’occupazione dell’ Università Statale di Milano. Il motivo della protesta è sempre lo stesso: opporsi alla Riforma Moratti, con rivendicazioni quali il diritto allo studio, l’aumento dei finanziamenti pubblici alle scuole, la riduzione dei libri di testo e la laicità della scuola.
    All’ingresso di via Festa del Perdono, oltre ai soliti slogan anti-Moratti, anti-Berlusconi e anti-America, si scambiano libri usati dove campeggia il pensiero marxista-leninista. Alle pareti fanno bella mostra bandiere di Cuba e della Palestina e alcuni manifesti con le immagini di tre ragazzi dal volto tumefatto: «Compagni dei centri sociali picchiati dai poliziotti-fascisti». Fanno riferimento a un episodio di non molto tempo fa quando un esponente dei centri sociali era stato ucciso durante un litigio: i compagni erano andati all’ospedale San Paolo provocando alcuni scontri con la polizia. Così, l’occupazione assume tutta una finalità politica, qualcuno dice anche che ormai protestare contro la riforma Moratti non serve a niente ma che è necessario tenere alta l’attenzione su Milano in vista di una presunta candidatura di un noto premio Nobel di sinistra a palazzo Marino.
    I cartelli che invitano alla calma e a rispettare gli arredamenti e i muri, sono ignorati. Gli studenti che gestiscono la liberia Cusl vengono minacciati dagli occupanti: «Tanto la Cusl ve la spacchiamo ’sta notte! Vi conviene tenerla chiusa!». La libreria, offre a tutti gli studenti della Statale un servizio pubblico di fotocopiatrici: viene impedito di svolgere un servizio di pubblica utilità, viene calpestato il diritto di esprimere un pensiero considerato “controcorrente”. A pochi metri di distanza invece, un’altra libreria (legata però agli studenti di sinistra) prosegue indisturbata la sua attività. Durante la distribuzione di alcuni volantini che diffondevano la presa di posizione del Senato accademico, alcuni ragazzi dei centri sociali, partecipanti all’occupazione, hanno spintonato e insultato i ragazzi che li distribuivano. Si aggiungano gli atti di vandalismo, scritte sui muri con insulti pesanti alle istituzioni («Moratti a Nassyria») e alle forze dell'ordine. Ma gli atti vandalici non finiscono qui. Secondo le prime verifiche, sarebbero state danneggiate bacheche, banchi, finestre, caloriferi, quadri elettrici, arredamenti dei bagni e delle aule. La garanzia di un’occupazione “pulita” si è infranta.
    Questa occupazione provocata da poche decine di studenti, sta impedendo a circa 60mila iscritti di seguire regolarmente le elezioni. Proprio per questo, il Senato Accademico ha approvato «la dichiarazione del Rettore circa il carattere evidentemente illegale di tale azione, decisa e attuata da poche decine di persone prive di qualsiasi rappresentatività e proseguita oggi con altri episodi di disturbo e impedimento delle attività». Il Senato Accademico ha condannato «nella maniera più ferma i comportamenti ai quali si è stati costretti ad assistere nella giornata odierna». Il documento in sostanza dà pieni poteri al Rettore di poter finalmente prendere i provvedimenti più opportuni - come richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine per attuare un risolutivo sgombero. L’Europarlamentare Matteo Salvini, studente in Scienze Storiche presso la Statale di Milano, non trova parole per definire l’occupazione: «Mi sembra di vedere i soliti studentelli che non hanno voglia di fare lezione e a cui piace dormire qualche notte con il sacco a pelo in università perché fa tendenza».
    F. B.
    --------------------------------------------------------------------------------


    [Data pubblicazione: 09/11/2005]

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito





    Di fronte ad animali simili inviterei tutti a riflettere prima di rinnegare in toto le radici Cristiane della Padania e perderci in deleteri scontri che risultano addirittura minimali al confronto.
    fra pagani, sedevacantisti e modernisti.
    Purtroppo noto che ci sono bestie ben peggiori con cui abbiamo a che fare.


 

 

Discussioni Simili

  1. Corsi di frociaggine all'Università Statale di Milano
    Di Miles nel forum Destra Radicale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 23-01-11, 14:02
  2. NO TAV, Milano: MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE ore 14.30 UNIVERSITÀ STATALE
    Di 22Ottobre nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-11-08, 11:18
  3. Milano:aggrediti militanti Au in statale
    Di Wallace81 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 18-10-07, 21:24
  4. Milano: rissa in Statale tra giovani di destra e di sinistra
    Di lupodellasila nel forum Destra Radicale
    Risposte: 101
    Ultimo Messaggio: 11-10-07, 18:33
  5. Scritte Alla Statale Di Milano
    Di Fabrizio Fratus nel forum Destra Radicale
    Risposte: 104
    Ultimo Messaggio: 30-09-06, 15:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226