User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27
  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,155
    Mentioned
    163 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Question non è che abbiamo già perso?

    Oggi sono stato a Padova, città veneta bella e importante culturalmente e storicamente.
    A dire la verità sono dovuto andare in zona stazione dei treni, che penso sia tra le peggiori in qualunque città della Padania, ma comunque ecco cosa ho visto: negri, terroni, arabi, cinesi ed asiatici vari, albanesi, romeni e badanti dell'est sbucavano fuori da tutte le parti, bivaccavano negli angoli più impensati per progettare i loro sporchi affari, salivano sugli autobus naturalmente senza l'ombra di un biglietto.
    Un disastro. Padova è persa.
    E se è così a Padova chissà qual'è la situazione a Torino e a Milano.
    Noi qui discutiamo di cose giuste e di giusti "valori", ma non è che siamo in ritardo, che la battaglia è già persa?
    Ciao

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    No. La battaglia non è ancora persa!
    Sicuramente le grandi città sono perse. Almeno da metà degli anni '80.
    Ma i piccoli borghi, le citta sperdute nelle valli amene delle nazioni padano-alpine, sono ancora etnicamente pure.Incontaminate etnicamente e culturalmente da qualsiasi presenza allogena.
    E' da queste comunità che la nostra battaglia deve partire. E' necessario ridare ai Popoli Padano-Alpini quella cosa perduta che è la luce interiore, la coscienza e la volontà d'essere se stessi, per poter arrivare alla liberazione spirituale ed etnica delle nostre comunità di Sangue e Suolo.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,155
    Mentioned
    163 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Der Wehrwolf
    No. La battaglia non è ancora persa!
    Sicuramente le grandi città sono perse. Almeno da metà degli anni '80.
    Ma i piccoli borghi, le citta sperdute nelle valli amene delle nazioni padano-alpine, sono ancora etnicamente pure.Incontaminate etnicamente e culturalmente da qualsiasi presenza allogena.
    E' da queste comunità che la nostra battaglia deve partire. E' necessario ridare ai Popoli Padano-Alpini quella cosa perduta che è la luce interiore, la coscienza e la volontà d'essere se stessi, per poter arrivare alla liberazione spirituale ed etnica delle nostre comunità di Sangue e Suolo.
    Ciao Der Wehrwolf, grazie per la tua confortante risposta. Bisognerebbe quindi tenere duro nelle località più piccole, per poi quando si è pronti "scendere" a valle e riprendersi le città più grandi e più contaminate. Speriamo bene.

    OT: da quello che scrivi mi sembra che tu abbia letto il libro di Darrè sulla nuova nobiltà. Potresti dirmi com'è?
    Io se riesco a trovarlo lo compro, ho letto un libricino di scritti etnonazionalisti di Prati e Lorenzoni, mi sembra, e dicono che è la base di partenza per ogni etnonazionalista...
    Cosa ne dici?
    Ciao

  4. #4
    Alvise
    Ospite

    Predefinito

    Nulla da eccepire sui problemi posti.

    Ma avrei solo una domanda pratica: come si distingue, concretamente, un padano da un terrone?

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,155
    Mentioned
    163 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Alvise Nutti
    Nulla da eccepire sui problemi posti.

    Ma avrei solo una domanda pratica: come si distingue, concretamente, un padano da un terrone?
    Dalle brutte facce mafioseggianti, dal loro insopportabile accento, dal loro insulso gesticolare.
    Questo naturalmente a livello di "incontro" superficiale...
    Se approfondisci poi ci sono tante altre "simpatiche" caratteristiche!
    Ciao

  6. #6
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Ma tu pensi che se ci fosse una crisi economica questi signori rimarrebbero qui? Gli crollerebbe il mondo fatto di luci, lustrini e facili guadagni. Dove abito io, ci sono decine di maroccos che vendono cianfrusaglie a turisti idioti. Roba inutile o taroccata. Ebbene, questi venditori di chincaglierie senza turismo cosa farebbero?

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by lanzichenecco
    Ciao Der Wehrwolf, grazie per la tua confortante risposta. Bisognerebbe quindi tenere duro nelle località più piccole, per poi quando si è pronti "scendere" a valle e riprendersi le città più grandi e più contaminate. Speriamo bene.
    Esatto. Bisogna iniziare dalle piccole città delle nostre valli, dai piccoli borghi sperduti nelle Alpi, cuore di antica sapienza. Là dove il legame tra l'uomo e la sua Heimat non è stato ancora cancellato. Là dove i legami interiori, dettati dalle più antiche forze naturali del Sangue e della Stirpe, che da sempre identificano un uomo, prima che come singolo individuo, come figlio della propria Terra sono tutt'ora presenti.Là dove il cemento unificante d'ogni comunità etnonazionale, cioè quei valori di Spirito e di Vita, di Sangue e di Suolo non sono ancora stati distrutti dalla cosidetta civiltà

    OT: da quello che scrivi mi sembra che tu abbia letto il libro di Darrè sulla nuova nobiltà. Potresti dirmi com'è?
    Io se riesco a trovarlo lo compro, ho letto un libricino di scritti etnonazionalisti di Prati e Lorenzoni, mi sembra, e dicono che è la base di partenza per ogni etnonazionalista...
    Cosa ne dici?
    Ciao
    Io il libro di Darrè lo ho trovato molto interessante.
    Ti consiglio anche altri titoli facilmente reperibili:

    -Hans FK Günther, Tipologia razziale dell'Europa
    -Autori Vari, Totalità sociale e comunità organica
    -G. Damiano, Elogio delle differenze
    -Jean Haudry, Gli Indoeuropei
    -A. Lembo, Mondialismo e resistenza etnica
    -U. Malafronte, Razza e usura
    -U. Malafronte, Il disordine demografico
    -Adriano Romualdi, GLi Indoeuropei. Origini e migrazioni
    -Adriano Segatori, La comunità vivente. Organismo comunitario e organizzazione sociale
    -S. Waldner, La deformazione della natura
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    3,894
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I libri elencati da Werwolf (manca "Gli anni della decisione" di Spengler , aveva già previsto tutto) hanno una caratteristica : sono stati pubblicati da una casa editrice (Ar)fondata da un "terrone" di Avellino immigrato al nord, così come è terrone Malafronte (è di Napoli) cos'ì com'era un terrone (di Avellino) anche Giovanni Preziosi (un genio!)
    Bazooka!!!

  9. #9
    Alvise
    Ospite

    Predefinito

    Per la precisione l'editore in questione è di padre irpino e madre veneta, la famiglia è tuttora abbastanza nota ad Avellino.

    Per altro la sede delle AR mi pare sia a Salerno.

  10. #10
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Perso ancora no, c'è ancora la Lega Nord che molti microcefali italioti non hanno nemmeno il coraggio di votare.

    Dobbiamo poi toglierci dalla testa l'idea nefasta del

    "..non si può fare, non si può rimpatriare,non si può vietare, perchè i diritti umani lo richiedono, perchè bush non vuole, perchè Ciampi s'arrabbia e la mamma piange per la sorte dei negretti..ecc....ecc"


    Dobbiamo metterci in testa di costruire un mondo etnico.



    Gli altri immigrati europei non produrranno mai un danno biologico grave, se presi in piccole quantità.

    I matrimoni con ebrei e islamici vanno proibiti.

    Il solo coito interraziale va proibito.

    Occorre iniziare un federalismo integrale serio, di cui la devolution è solo il primo gradino,(e quindi va votata )e poi misure in favore degli autoctoni di ogni regione come la proporzionale etnica , applicata con l'opzione "italiano" solo a chi ha entrambi i genitori meridionali nei lander Padani per non creare inutili traumi.
    Eliminati ad es. i prefetti come don ferrante e la guardia di sfinanza con tanto di famigghie al seguito il colonialismo meridionale ,per capirci, si attenuerebbe.

    Per chi viene da EST : leggi capestro sulla cittadinanza e fuori badanti e battone.

    ....e poi,una curiosità : pare che secondo i dati ISTAT stia diminuendo anche la natalità meridionale.
    Dunque non tutto è perduto no?


    Per il resto la mia voglia di endogamia Insubre aumenta paurosamente giorno dopo giorno.


 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Abbiamo perso
    Di Antibus nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 54
    Ultimo Messaggio: 19-01-08, 01:38
  2. Non c'è scampo...Abbiamo perso.
    Di Mauro 79 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 01-07-06, 01:03
  3. Nooooo, abbiamo perso!!!
    Di marcejap nel forum Fondoscala
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 13-06-06, 14:14
  4. Abbiamo perso la guerra
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-05-04, 18:14
  5. Ma abbiamo vinto o abbiamo perso ?
    Di Gianmario nel forum Destra Radicale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 20-06-03, 07:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226