User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21
  1. #1
    Ecogiustiziere Insubre
    Data Registrazione
    05 Apr 2004
    Località
    Dove c'è bisogno di me, in Insubria
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up Pagliarini su DEBOLUTION e cHIESA!!!!

    Onorevole Pagliarini, ai vescovi italiani non piace la devolution.

    «Ho letto. E non mi è sembrata una cosa bella da parte loro. Nessuno, per esempio, si è messo a dire ai vescovi questo Papa mi piace oppure non mi piace».

    Non le piace?

    «Ma sì, mi piace, non è questo il punto. Il punto è che un giudizio del genere, visto il peso che ha, la Cei se lo poteva tenere per sé. Non capisco a che serva renderlo pubblico».

    E’ solo un’opinione. O pensa anche lei che sia ingerenza?

    «Chiamiamola ingerenza o in altro modo, ma era meglio se i vescovi stavano zitti. Indipendentemente dal fatto che abbiano torto oppure no, hanno buttato lì un giudizio inappellabile su una legge dello Stato che deve passare da un referendum».

    Perché il suo partito, la Lega, non dice nulla?

    «Non l’ho capito, ma francamente del mio partito comincio a capire molto poco. Insomma, ero in aeroporto e stavo leggendo questa cosa dei vescovi, e due colleghi deputati, non della Lega, mi dicono: ah sì, allora noi adesso togliamo le agevolazioni sull’Ici...».

    Quali colleghi?

    «Non lo dico. Comunque, uno era della maggioranza e l’altro dell’opposizione ed erano d’accordo: i preti sono sempre lì a giudicare col dito alzato il nostro lavoro, e questo va bene, e questo va male. E allora vediamo che cosa pensano di questa iniziativa: anche la Chiesa paghi l’Imposta sugli immobili come tutti gli altri».

    Lei è d’accordo?

    «Mah, sulle agevolazioni per i luoghi di culto si può anche ragionare. C’è una certa logica. Ma che non paghino l’Ici i negozi che vendono immaginette, o addirittura i bar e i ristoranti soltanto perché appartengono alla curia, mi pare del tutto comico».

    E allora via anche l’otto per mille?

    «Fosse per me, via subito. Io lo darei ai sindaci».

    L’otto per mille ai sindaci?

    «Esatto. Non capisco perché ai preti sì e ai sindaci no. I sindaci sono i rappresentanti dei cittadini. Gli si dia l’otto per mille e poi loro decidano, magari insieme con i Consigli comunali, se comprare un Rolls Royce oppure costruire una cattedrale».

    Una forma di federalismo.

    «Ma andiamoci piano con questa parola. E’ stata molto strumentalizzata, ultimamente. La parola federalismo, etimologicamente, indica dei diversi che liberamente sottoscrivono un patto e si mettono insieme. Questo è il federalismo. Tutto il resto è altro».

    E la devolution, allora?

    «Ecco, perfetto, la devolution sarà anche una buona cosa, anzi lo è di sicuro, ma col federalismo non c’entra nulla. E’ un tentativo di riorganizzazione dello Stato, e per di più un tentativo ancora incompleto».

    Insomma, la Lega fa una legge che spaccia per federalismo. Poi, quando la legge viene criticata dai vescovi, tace, dimenticando le anarcoidi tensioni anticlericali delle origini. Che succede?

    «L’ho detto, nella Lega succedono molte cose che non capisco. Dico, la difesa di Antonio Fazio che senso aveva? Ma senza infilarsi nel ginepraio di Bankitalia, sostengo che adesso, per non prendere in giro nessuno, dobbiamo stendere un testo che stabilisca punto per punto l’introduzione del federalismo fiscale. E farlo sottoscrivere agli alleati prima delle elezioni».

    Difficile che ci stiano.

    «E pazienza. Proviamoci, magari non ci riusciamo ma proviamoci. Che i nostri elettori sappiano che cosa vogliamo e che cosa siamo in grado di portare a casa. Sappiano qual è la nostra forza reale. Sennò poi va a finire che spacciamo la devolution per federalismo».

    Quella festa a Bossi non le è piaciuta?

    «No, no, mi è piaciuta eccome. Bellissima. La festa mi è piaciuta parecchio. Eppoi Umberto se la meritava, poverino. Si è fatto un mazzo così, questo lo dicono tutti. Noi pure abbiamo sgobbato, in tanti anni, ma lui... E comunque non dico mica che è brutta, la devolution, se l’hanno attaccata i vescovi e la sinistra, significa che qualcosa di buono c’è. Ripeto, deve essere un punto di partenza».

    Diciamo che per ora le è piaciuta più la festa che la devolution.

    «Per ora, per ora».


    La Stampa 19-11-05
    Iunthanaka
    Conte della Martesana

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    figlio di Zeus e Danae...
    Data Registrazione
    07 Aug 2011
    Messaggi
    1,325
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Pagliarini su DEBOLUTION e cHIESA!!!!

    In Origine Postato da Iunthanaka
    Onorevole Pagliarini, ai vescovi italiani non piace la devolution.

    «Ho letto. E non mi è sembrata una cosa bella da parte loro. Nessuno, per esempio, si è messo a dire ai vescovi questo Papa mi piace oppure non mi piace».

    Non le piace?

    «Ma sì, mi piace, non è questo il punto. Il punto è che un giudizio del genere, visto il peso che ha, la Cei se lo poteva tenere per sé. Non capisco a che serva renderlo pubblico».

    E’ solo un’opinione. O pensa anche lei che sia ingerenza?

    «Chiamiamola ingerenza o in altro modo, ma era meglio se i vescovi stavano zitti. Indipendentemente dal fatto che abbiano torto oppure no, hanno buttato lì un giudizio inappellabile su una legge dello Stato che deve passare da un referendum».

    Perché il suo partito, la Lega, non dice nulla?

    «Non l’ho capito, ma francamente del mio partito comincio a capire molto poco. Insomma, ero in aeroporto e stavo leggendo questa cosa dei vescovi, e due colleghi deputati, non della Lega, mi dicono: ah sì, allora noi adesso togliamo le agevolazioni sull’Ici...».

    Quali colleghi?

    «Non lo dico. Comunque, uno era della maggioranza e l’altro dell’opposizione ed erano d’accordo: i preti sono sempre lì a giudicare col dito alzato il nostro lavoro, e questo va bene, e questo va male. E allora vediamo che cosa pensano di questa iniziativa: anche la Chiesa paghi l’Imposta sugli immobili come tutti gli altri».

    Lei è d’accordo?

    «Mah, sulle agevolazioni per i luoghi di culto si può anche ragionare. C’è una certa logica. Ma che non paghino l’Ici i negozi che vendono immaginette, o addirittura i bar e i ristoranti soltanto perché appartengono alla curia, mi pare del tutto comico».

    E allora via anche l’otto per mille?

    «Fosse per me, via subito. Io lo darei ai sindaci».

    L’otto per mille ai sindaci?

    «Esatto. Non capisco perché ai preti sì e ai sindaci no. I sindaci sono i rappresentanti dei cittadini. Gli si dia l’otto per mille e poi loro decidano, magari insieme con i Consigli comunali, se comprare un Rolls Royce oppure costruire una cattedrale».

    Una forma di federalismo.

    «Ma andiamoci piano con questa parola. E’ stata molto strumentalizzata, ultimamente. La parola federalismo, etimologicamente, indica dei diversi che liberamente sottoscrivono un patto e si mettono insieme. Questo è il federalismo. Tutto il resto è altro».

    E la devolution, allora?

    «Ecco, perfetto, la devolution sarà anche una buona cosa, anzi lo è di sicuro, ma col federalismo non c’entra nulla. E’ un tentativo di riorganizzazione dello Stato, e per di più un tentativo ancora incompleto».

    Insomma, la Lega fa una legge che spaccia per federalismo. Poi, quando la legge viene criticata dai vescovi, tace, dimenticando le anarcoidi tensioni anticlericali delle origini. Che succede?

    «L’ho detto, nella Lega succedono molte cose che non capisco. Dico, la difesa di Antonio Fazio che senso aveva? Ma senza infilarsi nel ginepraio di Bankitalia, sostengo che adesso, per non prendere in giro nessuno, dobbiamo stendere un testo che stabilisca punto per punto l’introduzione del federalismo fiscale. E farlo sottoscrivere agli alleati prima delle elezioni».

    Difficile che ci stiano.

    «E pazienza. Proviamoci, magari non ci riusciamo ma proviamoci. Che i nostri elettori sappiano che cosa vogliamo e che cosa siamo in grado di portare a casa. Sappiano qual è la nostra forza reale. Sennò poi va a finire che spacciamo la devolution per federalismo».

    Quella festa a Bossi non le è piaciuta?

    «No, no, mi è piaciuta eccome. Bellissima. La festa mi è piaciuta parecchio. Eppoi Umberto se la meritava, poverino. Si è fatto un mazzo così, questo lo dicono tutti. Noi pure abbiamo sgobbato, in tanti anni, ma lui... E comunque non dico mica che è brutta, la devolution, se l’hanno attaccata i vescovi e la sinistra, significa che qualcosa di buono c’è. Ripeto, deve essere un punto di partenza».

    Diciamo che per ora le è piaciuta più la festa che la devolution.

    «Per ora, per ora».


    La Stampa 19-11-05
    Il PAGLIA è sempre GRANDE !! Ora ha in mano lui il pomello della nuova battaglia del movimento ! E' stato incaricato di produrre i termini della richiesta che inseriremo nel prossimo patto( progetto di governo del programma politico) con la CDL . AVANTI TUTTA ....

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria
    Messaggi
    764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Pagliarini su DEBOLUTION e cHIESA!!!!

    In Origine Postato da Iunthanaka
    «Ecco, perfetto, la devolution sarà anche una buona cosa, anzi lo è di sicuro, ma col federalismo non c’entra nulla. E’ un tentativo di riorganizzazione dello Stato, e per di più un tentativo ancora incompleto».
    Che tristezza!!!!

  4. #4
    Padania libera dai padioti
    Data Registrazione
    14 Jun 2002
    Messaggi
    2,329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Paglia è una persona seria.Perfettamente coerente con il discorso che fece all' insediamento del governo Berlusconide.

  5. #5
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il Paglia si conferma il migliore.

  6. #6
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    >Perché il suo partito, la Lega, non dice nulla?
    >
    >«Non l’ho capito, ma francamente del mio
    >partito comincio a capire molto poco.

    Pagliarini non conta un caxxo nella lega.
    Non conta un caxxo da 5 anni. (E' lui il primo
    ad ammetterlo parlandogli di persona).
    Non ha in mano nessun pomello, parla a titolo personale.

    Ma proprio per questo, lui e Oneto sono le due persone
    piu' pulite e piu' adatte a guidare una rifondazione leghista
    se il partito si spacca sotto le contraddizioni
    interne che Oneto ben evidenziava nel suo articolo.

    PS: Bastet, non capisco il tuo apprezzamento
    per questa dichiarazione di Pagliarini. In una
    mezza pagina di intervista ha gettato a mare
    tutta la spazzatura di propaganda belleriana
    per cui ti sei esaltato e ti stai esaltando tanto,
    e tu lo applaudi? Ma l'hai letto esattamente cosa dice nei dettagli?

  7. #7
    www.noterdechedelada.net
    Data Registrazione
    16 Mar 2005
    Località
    al di qua dell'adda
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    GRANDE PAGLIA, finchè gente come lui e oneto possono ancora stare al loro posto si può sperare che il treno torni sui binari, certo che la base deve farsi sentire, e se..... ci sarà un congresso, deve farsi sentire in maniera pesante!
    Valtrumplino sicuramente

    Lombardo forse

    Padano..per quel che resta

    Italiano MAI!

  8. #8
    Ecogiustiziere Insubre
    Data Registrazione
    05 Apr 2004
    Località
    Dove c'è bisogno di me, in Insubria
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da aussiebloke
    PS: Bastet, non capisco il tuo apprezzamento
    per questa dichiarazione di Pagliarini. In una
    mezza pagina di intervista ha gettato a mare
    tutta la spazzatura di propaganda belleriana
    per cui ti sei esaltato e ti stai esaltando tanto,
    e tu lo applaudi? Ma l'hai letto esattamente cosa dice nei dettagli?
    Ma scusa, aussie, tu ancora badi a quello che scrive bastet?
    Iunthanaka
    Conte della Martesana

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito cosa crede bastet

    bastet crede nalla dissimulazione (forse, almeno ci spero) messa in atto da bossi per rassicurare l'ambiente degli "alleati" .
    figurati se bossi non sa che la devolution è una scatola vuota. ma è diventata un simbolo da salvare a tutti i costi, se non con la vittoria al referendum, almeno con una vittoria al nord, che segnalerebbe ancora una volta la frattura di questo infelice paese.
    senza contare che gli italo-forzuti (che non hanno votato la lega per pusillanimità) del nord potrebbero tornare nella loro casa.
    credo sia importante non spaventare l'elettorato del nord dal trepido cuore di colomba.

  10. #10
    sognatore
    Data Registrazione
    11 Nov 2004
    Località
    "Viviamo tutti sotto il medesimo cielo, ma non abbiano lo stesso orizzonte" K. Adenauer
    Messaggi
    735
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da aussiebloke
    >Perché il suo partito, la Lega, non dice nulla?
    >
    >«Non l’ho capito, ma francamente del mio
    >partito comincio a capire molto poco.

    Pagliarini non conta un caxxo nella lega.
    Non conta un caxxo da 5 anni. (E' lui il primo
    ad ammetterlo parlandogli di persona).
    Non ha in mano nessun pomello, parla a titolo personale.

    Ma proprio per questo, lui e Oneto sono le due persone
    piu' pulite e piu' adatte a guidare una rifondazione leghista
    se il partito si spacca sotto le contraddizioni
    interne che Oneto ben evidenziava nel suo articolo.

    Cosa intendi con pulite ed adatte? Ad esempio io non li vido in un ruolo di leadership quanto invece a supporto di una personalita' maggiormente carismatica.
    Per quanto riguarda la pulizia (e non mi riferisco alla Credieuronord ed altre vicessitudini per cui TUTTI i responsabili dovranno pagare), non so esattamente a cosa ti riferisci ma a volte assumere posizioni con maggiore esposizione, come la guida di un movimento antisistema richiamano grandi "schizzi di fango" e rivestono una funzione di parafulmine.
    In sostanza, supponiamo che Oneto diventi il leader di un nuovo (o rifondato) movimento autonomista siamo sicuri che possa "far sprofondare liberamente Roma ed affini" senza rischiare pene per reato di opinione ed anti-unita' italiana come l'anno di reclusione e risarcimenti milionari che hanno colpito Bossi con la storia dei fascisti da stanare casa per casa?

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Pagliarini sindaco? Oh Yes!
    Di Rotgaudo nel forum Padania!
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 06-01-11, 20:29
  2. Pagliarini su La 7
    Di Shaytan (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 02-11-08, 12:41
  3. Pagliarini in TV
    Di MacBraveHeart nel forum Padania!
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 28-01-07, 16:56
  4. Pagliarini
    Di Brenno (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 24-04-05, 20:16

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226