User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    15,872
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Sorpresa:nei DS,forza dell'Internazionale socialista,nasce una corrente socialista



    I socialisti del partito democratico

    Sorpresa: nei Ds, forza dell'Internazionale socialista, oggi nasce una corrente che s'ispira al socialismo. Ne parliamo con Peppino Caldarola




    Peppino Caldarola, Antonello Cabras e Roberto Barbieri organizzano oggi a Montecitorio un incontro informale per parlare di "partito democratico e socialismo". Nei Democratici di sinistra iniziano quindi le grandi manovre per rimanere ancorati al socialismo europeo e non essere travolti dalla prospettiva – voluta in primis da Francesco Rutelli – di un partito democratico fuori dalla naturale tradizione politico-culturale del partito. Ne parliamo con Peppino Caldarola, uno dei protagonisti dell'appuntamento odierno.

    Ci puoi descrivere le motivazioni che ispirano il convegno su "partito democratico e socialismo", organizzato da te, Antonello Cabras e Roberto Barbieri?

    La motivazione è questa: noi pensiamo che sia giusto in questo momento far sentire il peso della cultura socialista nella politica italiana e nella sinistra. Noi interpretiamo il socialismo - pur nella sua diversità - come esperienza di governo in società complesse. Il socialismo europeo è una famiglia molto larga, molto differenziata persino con soluzioni diverse in vari campi, però è anche la sinistra al governo. Noi riteniamo che collegarsi con questo mondo sia una delle condizioni fondamentali per lavorare sulla sinistra di governo italiana e anche per discutere con grande franchezza con quelli che pensano non solo che sia scaduto il tempo per la sinistra e per il socialismo, ma che sia aperta solo l’ipotesi di un partito democratico.

    Il "Messaggero" di ieri, in un articolo di Nino Bertoloni Meli, si parla della nascita di un correntone socialista, di una nuova mozione. Cosa c’è di vero?

    Sono espressioni giornalistiche, e da giornalista non correggo mai i giornalisti. Non è detto che siamo un correntone, perché siamo invece un club informale. Abbiamo convocato un’assemblea di parlamentari senza chiedere loro di aderire ad alcunché. Convocheremo alla fine di gennaio un altro incontro con un tema più definito. Ho usato un’espressione: “Se si fa il partito democratico, noi saremo la mozione socialista del partito democratico. Con questa mozione punteremo alla guida di quel partito”.

    Come avete intenzione di relazionarvi a quell’area del partito, chiamata appunto “correntone", che è impegnata nell’elaborazione di un socialismo più attento alle trasformazioni e alle ingiustizie sociali prodotte dalla globalizzazione dei mercati?

    Penso che siamo entrati in una fase in cui le varie componenti dei Ds abbiano una doppia esigenza: da un lato quella di tutelare il patrimonio comune, condiviso, in modo che i gruppi futuri – se ci saranno – possano portare i Ds a questo appuntamento e contribuire a un arricchimento della cultura del partito.
    Per quanto riguarda invece il rapporto tra correntone e noi, c’è una curiosità reciproca. Nel senso che noi riteniamo la collocazione socialista collegata più direttamente alle esperienze socialiste, riformiste. Qui troviamo il tema della centralità del mercato, ma c’è anche il tema del governo della cosa pubblica per correggerne le storture. Forse nella componente a cui fai riferimento c’è una tematica più limpidamente anticapitalistica nella quale noi non ci ritroviamo. Però c’è materia per una discussione comune. Penso che facciamo parte di una famiglia che nella dialettica può anche portare avanti l’insieme che rappresentiamo.
    Se guardiamo a ciò che sta accadendo al socialismo europeo, ci accorgiamo, per esempio, che una parte della Spd va al governo e un’altra parte va all’opposizione. L’assetto della Spd però è anche fondato su leadership radicali. Credo che, se si accetta la logica di un partito democratico e socialista, si accoglie anche la logica che, in un secondo momento, non esistono parti destinate a governare e altri che fanno opposizione. Quindi, dialogo molto serrato. Per quanto riguarda noi, non siamo assimilabili al socialismo anticapitalista.

    Tornando al partito democratico. Non credi che sia paradossale, come fanno in molti da Amato a Parisi, passando per Prodi, identificare il risultato delle primarie con la domanda sociale di un nuovo partito?

    Non è paradossale, non esiste. È un artifizio politico-propagandistico del tutto infondato. Le primarie sono state un grande evento. La gente è andata a votare anche perché c’è stato un grande lavoro organizzativo, un lavoro oscuro di migliaia di volontari, quasi tutti dei Ds. Inoltre, sono andati a votare per chiederci di non perdere battute nella battaglia contro Berlusconi. Non mi è assolutamente sembrato che fossero andati a votare per chiederci di fondare un partito.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    15,872
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    C'era una volta il Correntone,
    ovvero quella parte del partito democratico della Sinistra ke si opponeva fermamente alla deriva centrista dalemiana, cosa ke oggi possiamo effettivamente constatare tutti, non solo per le posizioni prese da questo partito (G8 di Genova, Referendum Art.18, Mozione ritiro missioni di guerra ecc ecc ecc).

    Questa compenente ke 2 congressi fa, capeggiata dal Prof.Berlinguer affermo' una sua importanza con il 34% dei voti, tanto poi da essere rinominata per l'appunto Correntone, da grande corrente.

    All'ultimo congresso questa componente era già decimata, da chi per scelta aveva lasciato il partito, da ki per profitto era salito sul carro del vincitore, cosi' il Correntone, ottenne un 15% ke sommato alla corrente di Salvi e a quella della Bandoli faceva poco meno del 20%.

    Insomma, il progetto dalemiano di scomposizione di un partito seriamente forte della Sinistra era concluso: fatti fuori i "nemici", preso tutto il potere, diventato pure Presidente del Consiglio, un ex Comunista cosa poteva volere di piu'?

    E.....voleva e vuole che quel partito proprio scompaia, ke scompaiano le vekkie tradizioni, buone sane del fare politica pulita e seria, del dibattito aspro e coerente, del dibattito serio e mirante a un obbiettivo sempre, un po' come ha insegnato a tutti Enrico Berlinguer.
    Ma in contropartita cosa vuole d'alema?Vuole che queesto oramai partito della Sinistra si sciolga e con i post democristiani e altri diventi un partito all'americana, o meglio all'amatriciana, il Partito Democratico (come se gli altri fossero tutti antidemocratici...in effetti gia' l'aggettivo democratici di Sinistra era un pò strano, ma visto che nacque dal PDS partito democratico della Sinistra che si voleva sdoganare ecco ke insomma si poteva pure capire).
    Però d'alema e i suoi cagnolini vogliono che tutto ciò cambi ma ke in Romagna e in Toscana la gente continui ad andare alle feste de l'Unità a pescare il pesciolino, a bere il Lambrusco...e a pigliarsela in quel posto....(speriamo si ravvedano in molti al pu' presto...)


    Oggi esce quest'intervista ad uno degli esponenti piu' DALEMIANI di tutti i ds....anzi definito piu' dalema lui di dalema stesso, l'emilio fede al contrario....e ce ne sono tanti, queuest'uomo, del quale possiamo vedere una diapositiva:



    fu colui che il 27 maggio scorso alla rabbia di tanti ulivisti per "lo strappo" di Francesco "Cicoria" Rutelli dichiarò: «Credo che la colpa vada cercata nel nuovo radicalismo italiano. Nei girotondi. Nel giustizialismo. Che sono sempre a caccia di un nemico interno. Si stabilisce un totem, che in questo momento è Prodi, e chiunque appaia non conseguente viene considerato infedele. Invece, le deci sioni politiche non si possono giudicare secondo criteri etici, secondo l'alternativa: decisione virtuosa/tradimento. Criminalizzare è catastrofico, inocula il sospetto, allontana il compromesso».

    Ora...a parte la faccia di Dell'Utri e le dichiarazioni degne di un Bondi oggi quest'uomo vuole fondare un correntone, kissà cos'è successo, kissà al padrone dalema cos'è passata per la zucca....kissà perkeè un uomo cosi' ke al congresso ds urlò come un cane con la rabbia contro Correntone e "dissidenti" oggi dice che "No..non si fa un Correntone, ma di fatto lo faccio, e lo metto in subordine fra la linea oramai disallineata di un partito senza capo ne coda e un Correntone che si rifà da sempre al socialismo, ma a me non va bene perkè non è socialismo dalemiano, ergo giustizialismo, o forse qualcos'altro".

    Quanta gente strana....

    E menomale che noi uomini e donne di Sinistra abbiamo la capacità di discernere fra il "bello" e il "brutto", il coerente e l'incoerente.....la Sinistra e "qualcos'altro".


  3. #3
    PSE
    Data Registrazione
    17 Nov 2005
    Località
    Calenzano (Firenze)
    Messaggi
    2,369
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da asti_sinistra
    C'era una volta il Correntone,
    ovvero quella parte del partito democratico della Sinistra ke si opponeva fermamente alla deriva centrista dalemiana, cosa ke oggi possiamo effettivamente constatare tutti, non solo per le posizioni prese da questo partito (G8 di Genova, Referendum Art.18, Mozione ritiro missioni di guerra ecc ecc ecc).

    Questa compenente ke 2 congressi fa, capeggiata dal Prof.Berlinguer affermo' una sua importanza con il 34% dei voti, tanto poi da essere rinominata per l'appunto Correntone, da grande corrente.

    All'ultimo congresso questa componente era già decimata, da chi per scelta aveva lasciato il partito, da ki per profitto era salito sul carro del vincitore, cosi' il Correntone, ottenne un 15% ke sommato alla corrente di Salvi e a quella della Bandoli faceva poco meno del 20%.

    Insomma, il progetto dalemiano di scomposizione di un partito seriamente forte della Sinistra era concluso: fatti fuori i "nemici", preso tutto il potere, diventato pure Presidente del Consiglio, un ex Comunista cosa poteva volere di piu'?

    E.....voleva e vuole che quel partito proprio scompaia, ke scompaiano le vekkie tradizioni, buone sane del fare politica pulita e seria, del dibattito aspro e coerente, del dibattito serio e mirante a un obbiettivo sempre, un po' come ha insegnato a tutti Enrico Berlinguer.
    Ma in contropartita cosa vuole d'alema?Vuole che queesto oramai partito della Sinistra si sciolga e con i post democristiani e altri diventi un partito all'americana, o meglio all'amatriciana, il Partito Democratico (come se gli altri fossero tutti antidemocratici...in effetti gia' l'aggettivo democratici di Sinistra era un pò strano, ma visto che nacque dal PDS partito democratico della Sinistra che si voleva sdoganare ecco ke insomma si poteva pure capire).
    Però d'alema e i suoi cagnolini vogliono che tutto ciò cambi ma ke in Romagna e in Toscana la gente continui ad andare alle feste de l'Unità a pescare il pesciolino, a bere il Lambrusco...e a pigliarsela in quel posto....(speriamo si ravvedano in molti al pu' presto...)


    Oggi esce quest'intervista ad uno degli esponenti piu' DALEMIANI di tutti i ds....anzi definito piu' dalema lui di dalema stesso, l'emilio fede al contrario....e ce ne sono tanti, queuest'uomo, del quale possiamo vedere una diapositiva:



    fu colui che il 27 maggio scorso alla rabbia di tanti ulivisti per "lo strappo" di Francesco "Cicoria" Rutelli dichiarò: «Credo che la colpa vada cercata nel nuovo radicalismo italiano. Nei girotondi. Nel giustizialismo. Che sono sempre a caccia di un nemico interno. Si stabilisce un totem, che in questo momento è Prodi, e chiunque appaia non conseguente viene considerato infedele. Invece, le deci sioni politiche non si possono giudicare secondo criteri etici, secondo l'alternativa: decisione virtuosa/tradimento. Criminalizzare è catastrofico, inocula il sospetto, allontana il compromesso».

    Ora...a parte la faccia di Dell'Utri e le dichiarazioni degne di un Bondi oggi quest'uomo vuole fondare un correntone, kissà cos'è successo, kissà al padrone dalema cos'è passata per la zucca....kissà perkeè un uomo cosi' ke al congresso ds urlò come un cane con la rabbia contro Correntone e "dissidenti" oggi dice che "No..non si fa un Correntone, ma di fatto lo faccio, e lo metto in subordine fra la linea oramai disallineata di un partito senza capo ne coda e un Correntone che si rifà da sempre al socialismo, ma a me non va bene perkè non è socialismo dalemiano, ergo giustizialismo, o forse qualcos'altro".

    Quanta gente strana....

    E menomale che noi uomini e donne di Sinistra abbiamo la capacità di discernere fra il "bello" e il "brutto", il coerente e l'incoerente.....la Sinistra e "qualcos'altro".
    scusa ma nn torna una cosa

    il compagno togliatti disse che se mai ci sarà un'alleanza sarà con i cattolici. il compagno berlinguer stava per andare al governo con i cattolici col compromesso storico. i democratici di sinistra hanno realizzato con la mergherita ciò che i nostri 2 compagni hanno voluto alleanza con i cattolici per cui nn capisco proprio dove siano i problemi? noto cmq che a voi piaccia criticare il partito + grande in modo da ridimensionarlo. ma ci sarà un motivo se i DS sono il partito + grande d'italia e se 100.000 volontari ogni hanno collaborano a oltre 3000 feste dell'unità. questa non è una critica contro quelli di rifondazione o contro i comunisti italiani tuttavia questi 2 partiti da sempre fanno campagna elettorale contro i ds e noncontro il cdx

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    15,872
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da Gianlu
    scusa ma nn torna una cosa

    il compagno togliatti disse che se mai ci sarà un'alleanza sarà con i cattolici. il compagno berlinguer stava per andare al governo con i cattolici col compromesso storico. i democratici di sinistra hanno realizzato con la mergherita ciò che i nostri 2 compagni hanno voluto alleanza con i cattolici per cui nn capisco proprio dove siano i problemi? noto cmq che a voi piaccia criticare il partito + grande in modo da ridimensionarlo. ma ci sarà un motivo se i DS sono il partito + grande d'italia e se 100.000 volontari ogni hanno collaborano a oltre 3000 feste dell'unità. questa non è una critica contro quelli di rifondazione o contro i comunisti italiani tuttavia questi 2 partiti da sempre fanno campagna elettorale contro i ds e noncontro il cdx
    Fai confusione fra "logica e umana alleanza" fondata su alcuni principi comuni condivisibili e "ANNIENTAMENTO dell'identità".

    Ovvio, se qualcuno ritiene che le identità non esistano piu' allora questo tipo di miscugli ha un senso.

  5. #5
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Gianlu ha ragione sulla forza dei Ds e dei suoi militanti.

    Cmq, una componente socialista nei Ds è sempre benvenuta

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    15,872
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da yurj
    Gianlu ha ragione sulla forza dei Ds e dei suoi militanti.

    Cmq, una componente socialista nei Ds è sempre benvenuta
    Certo che ha ragione, i militanti sono gli stessi del PCI, e i voti pure (anke se di meno).

    La componente socialista nei ds dovrebbe gia' esistere (o meglio 100% socialista...mi fa ridere sto dalemiano che se ne esce per tirarla fuori... proprio loro che il socialismo l'hanno svenduto per il partito Democratico) in quanto i ds (come enuncia l'articolo) sono un partito che fa parte dell'Internazionale socialista.

    Ma hai letto l'articolo o rispondi a caso?

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma...
    Io non vorrei il Partito Democratico.Cmq spero sempre in una corrente liberalsocialista più laica e più riformatrice della maggioranza DS. Libertà Eguale, qndo tornerà? Quanto prenderà?

  8. #8
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da asti_sinistra
    Certo che ha ragione, i militanti sono gli stessi del PCI, e i voti pure (anke se di meno).

    La componente socialista nei ds dovrebbe gia' esistere (o meglio 100% socialista...mi fa ridere sto dalemiano che se ne esce per tirarla fuori... proprio loro che il socialismo l'hanno svenduto per il partito Democratico) in quanto i ds (come enuncia l'articolo) sono un partito che fa parte dell'Internazionale socialista.

    Ma hai letto l'articolo o rispondi a caso?
    La mia era ironia...

 

 

Discussioni Simili

  1. V INTERNAZIONALE SOCIALISTA.
    Di danko nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-01-10, 23:53
  2. *** Congresso di Atene dell'Internazionale Socialista***
    Di Manfr nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 02-07-08, 14:46
  3. Internazionale Socialista
    Di Red River nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 02-02-03, 23:04
  4. Internazionale Socialista
    Di umberto (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 23-01-03, 08:50
  5. partito socialista internazionale
    Di Felix (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 13-10-02, 02:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226