http://www.slobodan-milosevic.org/news/srna112105.htm

Wahhabism mette radici nel rapporto della Bosnia; Inviato sopra: 2005-11-23 musulmani bosniaci dei motivi di allevamento del terrorista della Bosnia di 0410 [ aletta di filatoio amichevole/istante dello stampatore ] sono principalmente seguicamme di islam moderato, ma dieci anni dopo la sign dell'accordo di pace de Dayton, la versione radicale della fede portata in Bosnia dai combattenti dell'Islamic ha messo radici nel paese. "i seguicamme di Wahhabism stanno cambiando il islam nel nostro paese e credo che alcuni imams locali non stiano opponendoli abbastanza fortemente," Esad Hecimovic [ esperto principale sul movimento bosniaco di Wahhabi ], un giornalista da Zenica, ad esempio. Era intorno a questa città bosniaca centrale con una popolazione musulmana di maggioranza che l'unità EL-Mujaheed, servente con l'esercito della Bosnia-Hercegovina [ Musulmano-condotta ], ha fatto funzionare durante la guerra. I centinaia dei relativi membri, conosciuti come i guerrieri o il mojahedin ed arrivare santi dai paesi islamici, inoltre hanno convertito i musulmani bosniaci in Wahhabism, una versione di hardline della religione che ha provenuto dal diciottesimo secolo Arabia saudi. "dalla guerra, il numero di radicali è aumentato ma rappresentano una minoranza frustrata dovuto la loro mancanza di alimentazione. Tuttavia, sono molto attive e provano a imporrsi, "ha detto Hecimovic. Nel passato pochi anni, la maggior parte delle organizzazioni umanitarie islamiche che predicano Wahhabism si sono mosse gradualmente da Zenica verso Sarajevo capitale, lui hanno aggiunto. La maggior parte dei mosques esterni de Sarajevo di believers sono vestiti in vestiti occidentali, ma Wahhabis è notevole dovuto i loro pantaloni corti e barbe lunghe, mentre alcune donne portano il chador pieno, una scena che era dura da immaginare in Bosnia prima della guerra. Sulle stalle davanti un mosque, gli articoli religiosi differenti di vendita "barbuta", i branelli di preghiera ed il Koran, ma anche i video vassoi che caratterizzano il warlord Shamil Basayev di Chechen durante la sua guerra contro "i infidels" russi. Resto dell'articolo

http://www.nationalvanguard.org/story.php?id=6974