User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    motan
    Ospite

    Predefinito extra-UE: no italiano no contratto?

    Tratto da La Padania del 13/11/05

    STRETTA SUI FLUSSI DI LAVORATORI STRANIERI NEL 2006
    Immigrati, passa solo chi parla italiano

    Roma - In questi giorni al ministero del Welfare si sta lavorando alacramente sulla bozza di decreto sulla programmazione dei flussi di lavoratori immigrati per l’anno 2006. Si tratta della prima programmazione effettuata dall’approvazione della Bossi-Fini. E il suo intento è soprattutto quello di mettere in evidenza la bontà della legge e le possibilità legate all’integrazione degli extra-comunitari nella nostra società. Un’integrazione possibile, ma che può esistere soltanto a condizione di un totale rispetto delle regole e delle tradizioni del Paese ospitante.
    È così che, oltre al vincolo per l’aspirante lavoratore di possedere alcuni requisiti come un lavoro e un’abitazione, ora si introduce un altro parametro: la conoscenza della lingua italiana. Anche se NON OBBLIGATORIO come gli altri due criteri, il saper parlare correttamente l’italiano permetterà agli extracomunitari desiderosi di entrare nel nostro paese di accedere a una via preferenziale.
    Sulla questione si è espresso il sottosegretario Maurizio Sacconi, che ha dichiarato che il decreto dovrebbe concludere il suo iter (varo del consiglio dei ministri ed esame delle commissioni parlamentari oltre che della Conferenza stato-regioni) entro l’anno così da poter entrare in vigore a partire da gennaio 2006 e regolare i flussi per il nuovo anno.
    Insomma, per ottenere il permesso di lavoro il candidato-immigrato dovrà presentare due requisiti indispensabili: un lavoro e un’abitazione. Se poi oltre a questi saprà dimostrare di possedere una conoscenza accettabile della nostra lingua ancora meglio. Le chances di entrare aumenteranno...

    Scusate, ma questa è l'ennesima cazzata.
    Concordo sul fatto che l'extra-UE se impara l'italiano prima di venire è una cosa positiva, anzi ci aggiungerei pure un'infarinatura sulle nostre leggi.
    Il problema è il metodo: la Bossi-Fini non prevede nessun articolo che istituisce vie preferenziali basate sulla conoscenza della lingua. E il Testo Unico sull'immigrazione non può essere scavalcato dal decreto sui flussi d'ingresso.
    Quindi dovevano fare prima una modifica sui criteri di assegnazione delle quote nella legge 189/02: non a caso si parla del fatto che sono indispensabili il lavoro e l'alloggio, ma non la lingua.
    Quindi, non stupiamoci se qualche extra-UE escluso dalle quote farà ricorso e un giudice gli darà ragione, dando vita alla protesta di chi, stracciandosi le vesti se la prenderà con la magistratura comunista.
    Perchè l'errore lo sta facendo qualcun'altro...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,923
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da motan

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Tratto da La Padania del 13/11/05

    STRETTA SUI FLUSSI DI LAVORATORI STRANIERI NEL 2006
    Immigrati, passa solo chi parla italiano


    Scusate, ma questa è l'ennesima cazzata.
    Sì, hai ragione, questa è una emerita c*****a.
    Di immigrati qui non ne deve arrivare nemmeno uno, anche nel caso sapessero a memoria la Divina Commedia.
    Ci sono centinaia di migliaia di italiani a spasso senza lavoro e non si vede la ragione per aggiungere alla tragica fila anche gli allogeni.

  3. #3
    motan
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego

    [L'utente si trova nella tua lista ignorati] Visualizza citazione
    Sì, hai ragione, questa è una emerita c*****a.
    Di immigrati qui non ne deve arrivare nemmeno uno, anche nel caso sapessero a memoria la Divina Commedia.
    Ci sono centinaia di migliaia di italiani a spasso senza lavoro e non si vede la ragione per aggiungere alla tragica fila anche gli allogeni.
    E dagli!
    Quelli che entrano con le quote lo possono fare perchè hanno già firmato un contratto di lavoro ed hanno la garanzia dell'alloggio da parte di chi li ha assunti. Non esiste il visto d'ingresso per cercare lavoro!

 

 

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226