User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Il Patriota
    Ospite

    Predefinito la Padania sbarca al sud: costo 250.000 euro

    ieri Convention a milano
    La Padania alla “conquista” del Sud
    Da dicembre il nostro quotidiano in tutte le edicole. Paragone: «Scelta di provocazione e di libertà»

    La Padania sbarca in Italia. Dal primo dicembre infatti, il nostro giornale sarà anche nelle edicole del Sud e delle isole, coprendo con maggiore capillarità il Centro.
    Un progetto ambizioso in cui tutti, redazione, direzione, amministratori e vertici del Movimento credono molto e su cui tutti abbiamo scommesso. Forte di un «costante incremento delle vendite» e di «riscontri positivi dal mercato pubblicitario», la Padania fa una «scelta di provocazione e di libertà»: da dicembre - ha annunciato il direttore Gianluigi Paragone - diventa un quotidiano nazionale, superando i confini del Nord, rafforzandosi al Centro e soprattutto debuttando nelle edicole del Sud. Il tutto con una nuova veste grafica e un formato più piccolo.
    «Abbiamo deciso di affrontare questa sfida, che è sì provocatoria ma industrialmente sta in piedi - ha spiegato Paragone - spinti dalle tante lettere ricevute dal Meridione in questi mesi, che dimostrano che non è vero che lì si guarda con distacco e cattiveria alla Lega Nord e al suo panorama editoriale di riferimento».
    Paragone è convinto che sia necessario «dare voce e risalto a quella cultura autonomista e federalista che esistono, e sono forti, anche nel Sud Italia: potremo individuare dei percorsi di convergenza».
    Dietro il debutto nelle edicole del Sud, anche una volontà più squisitamente politica, «spiegare il federalismo e la recente riforma costituzionale. C’è la tendenza a criticare in maniera aprioristica questa riforma come se fosse ostile al Mezzogiorno: ma sono convinto del contrario e del fatto che nel Sud non tutti la pensino così».
    «Se il Sud vuole continuare a crescere senza regole, a non capire che il suo grande valore è legato al turismo inteso in senso industriale, a non archiviare la logica della “magnata”, continuerò ad attaccarlo - dice il direttore -. Non vogliamo accarezzare o coccolare il Sud, ma prenderlo per il bavero e dire: se qualcuno non la pensa così e vuole farsi sentire, questo è il giornale. Del resto, voti non ne dobbiamo prendere... anche se qualche voto poi arriva». Per affrontare la nuova sfida, la Editoriale Nord si è affidata a un secondo centro stampa a Roma (oltre a quello già operativo di Paderno Dugnano, in provincia di Milano). I punti vendita - spiega il direttore generale Roberto Mura - passeranno da 15mila a 19.700, gestiti attraverso 130 distributori contro gli 80 attuali, per raggiungere anche le principali edicole del Centro e del Sud, Isole comprese. La copertura sarà di 45mila copie al Nord e di 25mila al Centro-Sud, che a regime diventeranno 15mila. Cambierà anche il formato (che diventerà più compatto, passando dal 36x56 al 35x50), accompagnato da un lieve restyling grafico che diventerà con il tempo più marcato.
    L’operazione comporta circa 250mila euro in termini di maggiori costi, «ma siamo ottimisti sul raggiungimento del break even - sottolinea Mura - in tempi rapidi grazie all’aumento delle vendite e della raccolta pubblicitaria». Sul fronte della promozione, domenica spazi pubblicitari su numerosi quotidiani del Centro-Sud, ieri al Teatro Nuovo di Milano convention tra politici, buyer, distributori, edicolanti e Fieg.
    Tra le firme di recente arruolate dal quotidiano, oltre a quelle di Maurizio Blondet, Massimo Fini e Stefania Atzori, quella di Pierluigi Diaco, con una rubrica in prima pagina: «Magari aprirà un percorso di dialogo con la sinistra autorevole e riformista di cui sono elettore», chiosa il giornalista.
    Per presentare lo “sbarco” anche un foglio pubblicitario con un intervento di Giuseppe Leoni, tra i fondatori della Lega Nord e presidente del Cda della Padania: “È con grande orgoglio che scrivo queste righe di presentazione - si presenta Leoni sulla brochure informativa - per un progetto al quale tengo moltissimo e che ha visto la luce grazie alla sinergia di un gruppo compatto che nutre molte speranze. Qui, in mezzo a molti amici e conoscenti, a collaboratori validi e motivati faccio da apripista anche in rappresentanza del Cda. Voglio pubblicamente ringraziare ogni singola persona per tutto il grande lavoro svolto in questi anni. La nostra Padania, dopo 9 anni dalla sua nascita, corona quell’ambìto desiderio, di potere e volere far sentire la sua voce, una voce libera e obiettiva, a tutti quei popoli che, nel nostro Paese, non si sentono liberi. L’impegno è grande, come pure è grande il messaggio di cui siamo portatori. Un pensiero fraterno e un grande grazie, detto con tutto il mio cuore, va all’onorevole Bossi, perché la storia del giornale viene da lontano, un quarto di secolo fa, e lui ne fu l’ispiratore, l’ideatore e il fustigatore”.
    Anche il vicedirettore del quotidiano, Leonardo Boriani, è impegnato nel progetto sul fronte del merchandising: “Esiste un’altra provocazione - scrive sulla brochure - , oltre a quella delineata dal direttore, ed è quella della normalità. E normalità significa, per noi, la capacità di trasferire messaggi importanti in una realtà, in un humus, rappresentato da una base di lettori affezionati e legati. Un legame fortissimo che rende la Padania un unicum: i suoi messaggi vengono immediatamente tradotti in pratica. Un quotidiano normale deve avere un continuo scambio di idee con tutto quel movimento rappresentato “dall’altra metà del cielo”, quello commerciale in contrapposizione a quello strettamente editoriale. Un rapporto alimentato dalle iniziative che la Padania sta lanciando: pagine a più temi, pagine tematiche, pagine dedicate, costruzione di redazionali, pagine rivolte al mondo animale, al mondo indoor e a quello outdoor, mondo delle fiere, pagine su personaggi, aziende e strategie, pagine economiche... pagine, tante pagine ricche di articoli e foto sugli aspetti più disparati della nostra società. Pagine a disposizione di coloro che vogliano dialogare con noi, e, perché no, crescere ulteriormente con noi, aperti e interessati come siamo ad ogni esigenza”.
    Ieri sera si è tenuta a Milano una convenction al Teatro Nuovo che ha segnato il lancio del grande progetto del nostro giornale.


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    dubito seriamente che questi 250000 euri avranno dei ritorni sul campo .

    magari pero' saranno coperti da quel " qualcuno" che ha interesse a cancellare nella informazione ogni forma di identitarismo ..

    io infatti temo la perdita della identita' leghista non sono dubbioso perche' " padanista" ( che ritengo un valore da club culturale inesistente nella testa dei padani " reali" ) ma perche' ritengo inutile ogni forma di "italianismo" .
    l' italia e' da sempre un puro marchio massonico ..
    "dammi i soldi, e al diavolo tutto il resto "
    Marx


    (graucho..:-))

  3. #3
    El Criticon
    Ospite

    Predefinito

    250.000 €?
    Per chi e per che cosa?
    Per coprire quali costi?
    Cercare di diffondere la P anche al sud e' cosa ovviamente auspicabile, pero' ... con lo strategico obiettivo di convincere gli abitanti sudditi e sudisti che

    « Se il Sud vuole continuare a crescere senza regole, a non capire che il suo grande valore e' legato al turismo inteso in senso industriale ... »

    e' solo una cazzatina un tantino anzi eccesivamente noiosa e pericolosa ...

    ... provate a immaginare quanto mai possa interessare il turismo industriale a coloro i quali occupano (dopo innumerevoli ondate migratorie nonche' invasive) il 90% degli impieghi statali, parastatali, provinciali, comunali, forestali eccetera!!!

    La Pad e' tuttora sacrosanto obiettivo da perseguire ma tuttora lontano anni luce da come dovrebbe e potrebbe essere concepito e realizzato ...
    secondo un vero e proprio Long Range Strategic Plan ... altro che turismo subterronico +- industriale ...

  4. #4
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Così finalmente anche io che abito nel profondo sud potrò leggere gli articoli dell'intellettuale mio preferito: Massimo Fini.
    Anche Blondet è interessante, quando non sconfina in deliri anti-semiti.


    Per El Criticon:
    quel 90% di dipendenti statali meridionali di cui parli rappresentano ormai una minoranza della popolazione attiva meridionale dato che le assunzioni si sono bloccate nel 1992 .

    La maggioranza dei meridionali sono lavoratori del settore privato a cui lo Stato non regala un bel niente .
    Io ad es. sono un professionista che lavora sodo ed a cui nessuno regala niente e che paga le tasse.
    Anzi, la mia vita è molto più dura e difficile di quella dei colleghi del nord, i quali possono contare su servizi pubblici molto migliori.... e ciononostante io debbo pagare le stesse tasse che pagano i miei colleghi del nord .

  5. #5
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar
    Così finalmente anche io che abito nel profondo sud potrò leggere gli articoli dell'intellettuale mio preferito: Massimo Fini.
    Anche Blondet è interessante, quando non sconfina in deliri anti-semiti.
    Delirii? Sei sicuro?

  6. #6
    ehmal. K.u.K. Kanzler
    Data Registrazione
    08 Nov 2005
    Località
    all'interno degli imperial regi confini. L'Italia? Solo un'espressione geografica
    Messaggi
    512
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Personalmente non credo nelle esportazioni culturali ed ideologiche.

    Semmai il Sud dovrebbe fare la prima mossa (qualcosa sembra esistere anche se forse qualcuno non lo vuol far sviluppare) e sicuramente incontrera' il sostegno iniziale e poi potra' collaborare con altre forze indipendentiste o autonomiste.

    Klemens

  7. #7
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Metternich
    Personalmente non credo nelle esportazioni culturali ed ideologiche.

    Semmai il Sud dovrebbe fare la prima mossa (qualcosa sembra esistere anche se forse qualcuno non lo vuol far sviluppare) e sicuramente incontrera' il sostegno iniziale e poi potra' collaborare con altre forze indipendentiste o autonomiste.

    Klemens
    Quoto.
    Deve nascere a sud un movimento identitario ed indipendentista. Poi verrà la collaborazione.

  8. #8
    ehmal. K.u.K. Kanzler
    Data Registrazione
    08 Nov 2005
    Località
    all'interno degli imperial regi confini. L'Italia? Solo un'espressione geografica
    Messaggi
    512
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E gli argomenti li avrebbero.
    Le nazioni meridionali avevano stati propri (Napoli e Sicilia, poi unificatisi pur salvaguardando le autonomie dell'isola) per 1200 anni.
    Poi sono stati invasi per arricchire una pedodinastia anticattolica asservita alle logge inglesi.

    Klemens

  9. #9
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Totila
    Quoto.
    Deve nascere a sud un movimento identitario ed indipendentista. Poi verrà la collaborazione.
    Per un movimento indipendentista ancora è presto. Ma i movimenti identitari e autonomisti stanno nascendo anche al sud (ad es. il movimento neo-borbonico in Campania e il partito autonomistico di Lombardo in Sicilia).

  10. #10
    ehmal. K.u.K. Kanzler
    Data Registrazione
    08 Nov 2005
    Località
    all'interno degli imperial regi confini. L'Italia? Solo un'espressione geografica
    Messaggi
    512
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar
    Per un movimento indipendentista ancora è presto. Ma i movimenti identitari e autonomisti stanno nascendo anche al sud (ad es. il movimento neo-borbonico in Campania e il partito autonomistico di Lombardo in Sicilia).
    E che facciano tesoro dell'esperienza della lega e degli altri movimenti analoghi esistenti in Europa.

    Del passato riscoprire le radici ma guardando al futuro, vigilando su chi entra (che a spedirci qualche tipo strano gli italiani sono capacissimi).

    Se riusciranno in questo il Sud potra' rinascere veramente, tornare a produrre i Vico e i Paisiello e sotterrare la pseudocultura tipo Mario Merola e Toto'.

    Klemens

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Costo 19,99 euro
    Di Cuordy nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 14-09-11, 01:46
  2. ProdiBoom: costo delle revisioni da 45 a 64 euro!
    Di Danny nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 06-09-07, 00:24
  3. ProdiBoom: costo delle revisioni da 45 a 64 euro!
    Di Danny nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05-09-07, 22:27
  4. Bossi, Padania ad ogni costo
    Di WindOfChange nel forum Padania!
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 02-08-07, 17:56
  5. la padania sbarca al cinema
    Di Shambler nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 07-06-03, 19:02

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226