User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Nasce la Consulta Islamica

    (Apcom) - La met dei componenti della Consulta per l棚slam italiano
    (in tutto 16 membri) varata oggi dal ministro dell棚nterno, Giuseppe Pisanu,
    possiede la cittadinanza italiana.

    Complessivamente le nazionalit di
    origine rappresentate sono, oltre a quella italiana, l誕lbanese, l誕lgerina,
    la giordana, l段rakena, la libica, la marocchina, la pakistana, la
    senegalese, la siriana, la somala e la tunisina. Fanno parte della consulta
    esponenti di vertice di organizzazioni e comunita islamiche presenti in
    italia: comunit ismailita in italia, Co.Re.Is. (comunit religiosa
    islamica), sezione italiana della lega musulmana mondiale, U.c.o.i.i.
    (unione delle comunita e delle organizzazioni islamiche in italia), u.i.o.
    (unione islamica in occidente, espressione della world islamic call
    society). I membri della consulta sono: Ejaz Ahmad (italiano di origine
    pachistana, giornalista); Khalil Altoubat (italiano di origine giordana,
    laureato in fisioterapia - Roma); Rachid Amadia (algerino, imam - Salerno);
    Kalthoum Bent Amor Ben Soltane (tunisina, lettrice di lingua araba
    all置niversit di Urbino); Khalid Chaouki (marocchino, studente, operatore
    della comunicazione - Napoli); Mohamed Nour Dachan italiano di origine
    siriana, medico, presidente della unione delle comunit ed organizzazioni
    islamiche in italia - U.c.o.i.i. - Ancona); Zeinab Ahmed Dolal (somala,
    operatrice sanitaria - Roma); Gulshan Jivraj Antivalle (italiana nata in
    Kenia, presidente della Comunit ismailita italiana - Roma); Tantush Mansur
    (libico, presidente dell旦nione islamica in occidente (U.i.o.)-Roma); Yahya
    Sergio Yahe Pallavicini (italiano, imam, vice presidente della Comunit
    religiosa islamica - Co.re.is. -Milano); Mohamed Saady (italiano di origine
    marocchina, co-presidente dell但ssociazione nazionale oltre le frontiere -
    Anolf - Roma); Souad Sbai (marocchina, giornalista, presidente
    dell但ssociazione donne marocchine in italia - Roma); Mario Scialoja
    (italiano, ambasciatore a riposo, direttore della sezione italiana della
    Lega mondiale musulmana - Roma); Roland Seiko (albanese, giornalista -
    Roma); Younis Tawfik (italiano di origine irachena, scrittore - Torino);
    Mahadou Siradio Thiam (senegalese, operatore nel mondo del volontariato -
    Roma). Red/Nes 30-NOV-05 13:17 NNNN

    30/11/2005 - 13.47.00
    ISLAM: CONSULTA; SCIALOJA, INIZIATIVA ECCELLENTE

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    ISLAM: CONSULTA; SCIALOJA, INIZIATIVA ECCELLENTE (V.: 選SLAM: 16 COMPONENTI CONSULTA DELLE 13:41) (ANSA) - ROMA, 30 nov - Un 葬iniziativa eccellente' per avere finalmente uno 葬strumento utile' che consenta l段ntegrazione dei musulmani in Italia e faciliti i rapporti tra la comunita e le istituzioni. Lo afferma il direttore della sezione italiana della Lega Mondiale Musulmana Mario Scialoja, scelto dal ministro dell棚nterno Giuseppe Pisanu a far parte assieme ad altri 15 membri della Consulta Islamica. 葬Sono soddisfatto di questa importante ed eccellente iniziativa - aggiunge l弾x ambasciatore - il ministro Pisanu ha fatto un lavoro proficuo'. Secondo Scialoja, inoltre, positiva e anche la scelta di rappresentare all段nterno della Consulta tutte le diverse anime della comunita islamica italiana, affinche nessuno si senta escluso. 葬Anche senza alcun potere decisionale - concluse Scialoja - sara un utile strumento di consultazione, un tavolo di discussione in cui possono essere esaminate con attenzione le problematiche' relative al mondo islamico.(ANSA). GUI 30-NOV-05 13:46 NNN

    30/11/2005 - 13.53.00
    ISLAM/ PISANU: AL VIA CONSULTA, AIUTERA ANCHE CONTRO.. -2-

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    ISLAM/ PISANU: AL VIA CONSULTA, AIUTERA ANCHE CONTRO.. -.. -2- Altre riunioni? Esperienza decider come procedere Roma, 30 nov. (Apcom) - La Consulta, ha spiegato Pisanu, la prova di quella 杜ano tesa verso gli islamici moderati 菟er procedere insieme sulla via dell段ntegrazione e per contrastare insieme estremismi e violenze politiche. La Consulta si riunisce per la prima volta oggi, ma non ancora previsto un piano di incontri. 摘 un organismo nuovo - ha detto Pisanu - e chiaramente ha intorno un po di incertezza. Sar l弾sperienza a suggerire come procedere. Intanto oggi, ha spiegato il ministro, 菟roporrٍ alla Consulta di stendere un ordine del giorno sul quale essa dovr poi lavorare, per formulare proposte che il ministro dell棚nterno si sforzer di rendere operative. Pisanu intende 斗asciare molto spazio a queste proposte, ma precisa: 都arei orientato ad individuare una serie di problemi di carattere sociale e culturale che condizionano l段ntegrazione, come l誕ssistenza religiosa negli ospedali, le aree di sepoltura islamiche nei cimiteri, o il versante dei diritti civili e della tutela dei lavoratori islamici in Italia. Difficile, per ora, che la Consulta affronti il tema dei matrimoni misti. 天edremo - dice Pisanu rispondendo ad una domanda su questo -, i problemi sono tanti, non vorrei porre un ordine prioritario, vorrei che la Consulta avesse il tasso di decisione pi alto. Peraltro, ha detto il ministro, quello dei matrimoni un tema complesso, considerando quati 電rammatici contenziosi ci sono nei Paesi islamici all段nterno di famiglie con genitori islamici e cristiani. La Consulta non si occuper nemmeno della questione del voto per gli islamici, anche se certo 妬l dialogo facilita le soluzioni politiche di pi ampio respiro, la cui responsabilit affidata alla sovranit del Parlamento. Infine Pisanu ha spiegato che la Consulta si limiter a rappresentare le comunit islamiche, e non di altre religioni, considerando che, tra gli immigrati in italia la componente islamica la pi importante. 轍uella islamica la seconda religione nel Paese, la loro presenza pari al 35% circa degli immigrati, ha detto Pisanu. Mdr 30-NOV-05 132 NNNN

    30/11/2005 - 15.00.00
    ISLAM: CONSULTA; BEN SOLTANE, SPERANZA CHE SIA ASCOLTATA

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    BEN SOLTANE, SPERANZA CHE SIA ASCOLTATA TUNISINA, LETTRICE A UNIVERSITA URBINO E IMPEGNATA IN SINDACATO (ANSA) - ANCONA, 30 NOV - La Consulta islamica in cui anche lei e stata chiamata a far parte con altri 15 membri avra carattere consultivo, ma la speranza di Kalthoum Bent Amor Ben Soltane, 43 anni, tunisina, lettrice di lingua araba all旦niversita di Urbino, e che comunque 葬venga ascoltata' e che possa dare il suo contributo in 葬questo momento abbastanza caldo' per i musulmani, fra i quali, ricorda, si sono anche 葬persone moderate e laiche'. Ben Soltane, sposata con un connazionale che lavora nel campo del cinema e madre di un bambino di 8 anni, originaria di Tunisi e dal 94 in Italia, prima a Roma - dove lavorava alla programmazione in una tv araba - e ora ad Urbino, non teme che il nuovo organismo possa risolversi di fatto in un段niziativa di facciata: 葬Penso di no - dice - poi si vedra: bisogna battere il ferro sperando che qualcosa esca'. Quanto alla rappresentativita - figurano nella Consulta i rappresentanti delle piu importanti associazioni islamiche in Italia - Ben Soltane giudica che essa sia ben equilibrata, e in ogni caso, ammonisce, 葬non conta di che tendenza sei, ma che progetto hai'. A questo proposito, per Ben Soltane, sono molte le priorita del momento, peraltro a livello europeo, osserva, riferendosi ai recenti moti nelle banlieue francesi, un problema che potrebbe interessare anche il nostro Paese 葬anche se la storia italiana dell段mmigrazione e piu recente'. L段mportante, per la rappresentante tunisina della Consulta, e sconfiggere l段gnoranza sui temi legati all棚slam, 葬in questa nebulosa dove si fanno facili equazioni come Islam e terrorismo'. Ben Soltane e impegnata anche nel sindacato, la Uil, e attraverso rapporti di collaborazione con il sindacato tunisino ha dato vita, con altri, all但ssocizione 塑asmine, che si occupa di immigrati sotto vari aspetti, da quelli piu pratici (il permesso di soggiorno, ad esempio) alle attivita culturali. L誕ssociazione, di cui gia esiste lo statuto, dovrebbe partire a breve.(ANSA). A04-DAN 30-NOV-05 149 NNN

    30/11/2005 - 15.05.00
    ISLAM: CONSULTA; CHAOUKI, UTILE STRUMENTO PER DIALOGO

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    - Il ruolo della Consulta sara anche quello di favorire un maggiore dialogo tra tutte le componenti dell段slam italiano per raggiungere una piattaforma comune compatibile con i principi e i valori fondanti del nostro Paese'. Questo il commento di Khalid Chaouki, 22 anni, il piu giovane membro della Consulta islamica voluta dal ministro Giuseppe Pisanu, che giudica positivamente la nascita di questo nuovo organismo. Gia fondatore e presidente nazionale dei Giovani Musulmani d棚talia, attualmente Chaouki studia a Napoli storia dei Paesi islamici. 葬Sono soddisfatto per la scelta del ministro e credo che far parte della Consulta islamica in questo preciso momento sia un onore e soprattutto un onere e una responsabilita nei confronti di tutti gli italiani, musulmani compresi'. Chaouki ha lasciato la guida dell誕ssociazione dei Giovani Musulmani per i contrasti emersi con l旦coii (l旦nione delle comunita e organizzazioni islamiche in Italia) e ora si trovera nello stesso tavolo con il presidente dell旦coii, Mohamed Nour Dachan.(ANSAmed). RED-TI 30-NOV-05 15:05 NNN

    30/11/2005 - 15.14.00
    ISLAM: CONSULTA; AHMAD, STRUMENTO FONDAMENTALE

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧
    DOVRA SOSTENERE NASCITA ISLAM ITALIANO (ANSA-ANSAmed) - NAPOLI, 30 nov - 葬Sono sempre stato un grande sostenitore della Consulta proposta da Pisanu. Uno strumento fondamentale per i musulmani democratici'. Questo il commento di Ejaz Ahmad, giornalista, italiano di origine pakistana, uno dei 16 componenti dell弛rganismo costituito oggi. 葬La Consulta - ha poi aggiunto Ahmad - dovra sostenere la nascita di un islam italiano con la promozione di imam che parlino italiano e il sostegno delle nuove generazioni di musulmani. A questo proposito dovremo instaurare un dialogo sereno e pacato con le scuole islamiche per garantire un弾ducazione islamica tollerante e in sintonia con i valori della societa italiana'. Ahmad risiede a Roma e dirige il mensile 羨zad edito in lingua urdu rivolto alla comunita pakistana in Italia. (

    30/11/2005 - 16.11.00
    ISLAM: CONSULTA; PALLAVICINI, SORPRESO DA PRESENZA UCOII

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    VICEPRESIDENTE COREIS, FORSE PER PORTARLI SU ALTRE POSIZIONI (ANSA-ANSAmed) - MILANO, 30 NOV - 葬Sono onorato, lo strumento sara certamente utile, anche se sono un po sorpreso dalla presenza del presidente dell旦coii'. Lo afferma Yahya Sergio Yahe Pallavicini, vice presidente della Comunita religiosa islamica (Coreis) e componente della Consulta presentata oggi dal ministro degli Interni Giuseppe Pisanu. Secondo Pallavicini, al vertice dell弛rganizzazione fondata nel 1993 dal padre Abd al Wahid Felice Pallavicini, 葬la Consulta sara uno strumento particolarmente efficace in questo momento storico, nel quale l棚slam vero, l棚slam moderato, fatica a far sentire la sua voce. Sara uno strumento utile nella presenza di voci diverse, non tutte concilianti'. 葬Tra queste - aggiunge Pallavicini - sono un po sorpreso per la presenza nella Consulta dell旦coii', nella persona del presidente Mohamed Nour Dachan, 葬che ha sempre mostrato posizioni che possiamo chiamare oltranziste'. 葬Ma probabilmente - dice il vicepresidente del Coreis - il ministro intende non escluderlo, portarlo su posizioni piu moderate'. Una data per il primo appuntamento della Consulta, spiega Pallavicini, ancora non e stata comunicata, 葬ma i campi sui quali ci concentreremo - aggiunge uno degli esponenti della comunita islamica milanese - potrebbero essere quelli dell弾ducazione e della scuola, delle formazione degli Imam, del dialogo interreligioso, specie con i nostri fratelli ebrei e cristiani'. 葬Non credo proprio che ci occuperemo direttamente di sicurezza - conclude Pallavicini - ma potremo essere in effetti utili anche contro il terrorismo, smascherando il falso volto dell棚slam proposto dai fondamentalisti e mostrando invece il vero volto, che e pacifico'.

    30/11/2005 - 17.08.00
    ISLAM: CONSULTA; SAADY, UNA GARANZIA PER PLURALISMO

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    - 葬La Consulta islamica garantira uno spazio di pluralismo e libero confronto tra le diverse anime dell段slam in Italia'. Questo il commento di Mohamed Saady, co-presidente dell但nolf-Cisl (Associazione oltre le frontiere), all段stituzione dell弛rganismo di cui e stato chiamato a fare parte. 葬La Consulta - ha auspicato Saady - dovra essere caratterizzata da uno spirito di dialogo tra i musulmani e con tutta la societa italiana e rafforzare il legame tra i musulmani e lo Stato italiano. Spero che questa Consulta sia diversa dalla precedente Consulta sull段mmigrazione, definitivamente chiusa dal ministro del Lavoro Maroni'. 葬Portero la voce di migliaia di lavoratori di fede islamica - ha concluso - nella speranza di risolvere insieme alle istituzioni i numerosi problemi che ci riguardano da vicino ed evitando ogni rischio di essere strumentalizzati'. Italiano di origine marocchina, Saady, che risiede a Napoli, guida l誕ssociazione Anolf-Cisl che raggruppa 68.000 iscritti, tra cui molti musulmani, e ha aperto uffici in Marocco e in Senegal per promuovere la cultura italiana in questi Paesi.

    30/11/2005 - 17.09.00
    ISLAM:CONSULTA;UCOII,SIAMO STATI CHIAMATI,NON CI SOTTRARREMO

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧
    PALLAVICINI? MINISTRO HA PIU CONSIDERAZIONE DEI SUOI FRATELLI (ANSA) - ROMA, 30 NOV - 葬Abbiamo sempre sostenuto che per regolare il rapporto tra religione e Stato ci sono le intese, come prevede la Costituzione e ci ha sempre fatto specie quest段dea del ministro che si ergeva a capitano dell棚slam italiano. Ma siamo stati invitati a partecipare alla Consulta e non ci sottrarremo certo al nostro dovere civico'. Cosi il segretario generale dell旦coii Roberto Piccardo commenta l段stituenda Consulta per l棚slam. E, commentando le parole del Vicepresidente della comunita religiosa islamica Yahya Sergio Yahe Pallavicini, che si e detto stupito per la presenza dell旦coii nella consulta, dice: 葬Si vede che il ministro ha una miglior considerazione dei suoi fratelli di quanta ne abbia lui'. Piccardo si augura che l段nvito del Ministro a partecipare alla Consulta ponga fine 葬alla campagna di criminalizzazione tentata contro di noi da alcuni quotidiani' e assicura di aver 葬sempre dato la massima disponibilita 葬 al ministro. 葬Noi - dice - rappresentiamo 100 associazioni, il 70% dell誕ssociazionismo islamico vero: e importante che ci sia la nostra voce'. Per quanto riguarda poi la lotta al terrorismo 葬non c弾 bisogno di far parte di una Consulta per fare il proprio dovere - taglia corto Piccardo - del resto, lottando per la sicurezza di questo paese, difendiamo anche i nostri figli'. (ANSA). TAM 30-NOV-05 17:08 NNN

    30/11/2005 - 17.21.00
    ISLAM: CONSULTA; SEJKO, MI IMPEGNERO PER PROBLEMI IMMIGRATI

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    NUOVO ORGANISMO E UNO DEI PASSI PIU IMPORTANTI STATO (ANSA) - ROMA, 30 NOV - 葬Un impegno per tutte le problematiche degli immigrati in Italia, non solo quelle legate all棚slam'. Saluta cosi la sua nomina a membro della Consulta per l棚slam Roland Sejko, direttore di 腺ota Shqiptare, il giornale degli albanesi in Italia. 葬Ringrazio il ministro Pisanu per la fiducia accordatami - afferma Sejko, in un段ntervista a www.stranieriinitalia.it - e credo che il mio impegno da laico sara una continuazione di quel lavoro per l段ntegrazione svolto fino ad adesso dal giornale che dirigo'. 葬Come prima interfaccia creata tra le istituzioni e gli immigrati - prosegue - la Consulta e sicuramente uno dei passi piu importanti intrapresi dallo Stato. Al di la della situazione contingente che ha portato all段stituzione della Consulta, credo che questa possa gia impegnarsi sulle problematiche dell段ntegrazione e per l弾sercizio dei diritti e degli obblighi civili di tutti gli immigrati, qualsiasi fede religiosa questi professino'

    APBS (POL) - 30/11/2005 - 17.31.00
    ISLAM/PICCARDO:CON NOMINA DACHAN FALLITA CRIMINALIZZAZIONE UCOII
    鉄oddisfatti per decisione Pisanu Roma, 30 nov. (Apcom) - 鉄iamo soddisfatti che il governo abbia riconosciuto la rappresentativit dell旦coii cooptando nella Consulta per l棚slam italiano il suo presidente Dachan. Roberto Hamza Piccardo, segretario nazionale dell旦nione delle Comunit musulmane italiane (Ucoii) commenta cosى la decisione del ministro dell棚nterno di chiamare a far parte della Consulta per l棚slam italiano del presidente dell旦coii, Mohamed Nour Dachan. 鉄iamo soddisfatti anche perch con questa nomina - ha aggiunto Piccardo - il tentativo di criminalizzazione contro l旦coii fallito miseramente.

    30/11/2005 - 17.34.00
    ISLAM/ZARGAR:OK DACHAN IN CONSULTA. NON ERA FRATELLO MUSULMANO?
    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧
    撤er il resto un 僧inestrone che non rappresenta comunit熹 Roma, 30 nov. (Apcom) - 鏑a Consulta varata oggi dal ministro dell棚nterno mi sembra un 僧inestrone. Dalla scelta dei componenti non mi pare, a parte qualche caso, che vi sia una rappresentanza delle comunit islamiche presenti sul territorio. Zahoor Ahmad Zargar, presidente della Comunit musulmana della Liguria, commenta cosى la scelta dei componenti della Consulta per l棚slam italiano comunicata oggi dal ministro dell棚nterno, Giuseppe Pisanu. 鄭 parte Mohamed Nour Dachan presidente di una grande Comunit (l旦coii, ndr) e Sergio Yahia Pallavicini che rappresenta una moschea - aggiunge Zargar - non mi sembra vi siano personaggi noti nella comunit islamica. N vedo nomi di 組rande cultura che lo stesso Pisanu aveva annunciato. Fa piacere che a far parte della Consulta sia stato chiamato Dachan. Ma non era un 詮ratello Musulmano? Vuol dire che - aggiunge Zargar ironicamente - che non 爽n terrorista n un 素ondamentalista. Fa piacere che hanno cambiato idea anche sull旦coii. Cosa vi aspettate dalla Consulta? 哲on saprei..Non credo - risponde Zargar - che abbiano strumenti per portare un contributo utile a noi musulmani delle comunit italiane.

    30/11/2005 - 17.54.00
    ISLAM: CONSULTA; MANTOVANO, PASSO AVANTI PER CAMMINO COMUNE

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    (ANSA) - TREVISO, 30 NOV - L段stituzione della consulta islamica da parte del Viminale 葬e un passo avanti verso la conoscenza di un cammino comune da fare con questa realta, che non e staccata e che fa parte a pieno titolo del nostro Paese e rispetto alla quale non ci devono essere pulsioni multiculturaliste che creino dei ghetti'. Lo ha affermato questa sera a Treviso il sottosegretario agli interni Alfredo Mantovano, a margine di un incontro su 葬Emergenza terrorismo e legislazione penale: alla ricerca di un equilibrio tra sicurezze e diritti'. Secondo Mantovano perche cio avvenga 葬e necessario che la conoscenza sia la piu attenta e la piu aggiornata possibile'. L誕ttivita della consulta potra essere utile anche per prevenire fenomeni di terrorismo. 葬L'attivita di prevenzione del terrorismo - rileva il sottosegretario - passa anche e soprattutto attraverso una integrazione effettiva della gran parte dei musulmani presenti in Italia, e sono persone assolutamente tranquille che non hanno nessuna intenzione di commettere attentati o di favorirli'. Perche l段ntegrazione si realizzi, secondo Mantovano, 葬e necessario che il mondo dell棚slam italiano, cosi vario, complesso e articolato, sia conosciuto in modo piu adeguato possibile'. Perche cio avvenga e necessario, a giudizio di Mantovano, 葬che vengano consigli, informazioni, suggerimenti da chi ne fa parte in qualche modo senza vincoli di rappresentativita e certamente con un patrimonio di consapevolezza e di dati informativi che non puo che essere utile'

    ANSA (POL) - 30/11/2005 - 18.12.00
    ISLAM: CONSULTA; SBAI, VITTORIA MUSULMANI MODERATI

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    ZCZC0614/SXA WRL30192 R POL S0A S41 QBXL ISLAM: CONSULTA; SBAI, VITTORIA MUSULMANI MODERATI (ANSA) - ROMA, 30 NOV - 葬Una vittoria dell棚slam moderato'. Souad Sbai, presidente dell誕ssociazione delle donne marocchine in Italia, definisce cosi la nascita della consulta islamica di cui e membro, insieme ad altri 15 musulmani. 葬L'Italia ha raggiunto una certa maturita, avendo avuto la fortuna di affrontare questi temi gia dalla prima generazione di immigrati, mentre in altri paesi siamo gia alla terza e alla quarta senza che nulla si muova'. 葬Ha vinto un Islam moderato e laico - ha ribadito la Sbai, da 25 anni in Italia - che ha combattuto per la costituzione della consulta, mentre gli integralisti erano contrari. Ma non considero la consulta una sorta di miracolo, e frutto di un lungo lavoro che deve continuare per far capire che i musulmani esistono, sono persone normali e vogliono l段ntegrazione con il paese che li ospita'.

    30/11/2005 - 18.51.00
    ISLAM/ IADL, VALENT:UCOII IN CONSULTA SMENTISCE TESI MAGDI ALLAM

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    Sconfitte tesi 疎llarmiste che diffamano Ucoii Roma, 30 nov. (Apcom) - 鏑a presenza dell旦coii (Unione della Comunit ed Organizzazioni Islamiche in Italia) garantisce la rappresentanza dei musulmani e della musulmane all段nterno della Consulta, sancisce l弛bsolescenza di Magdi Allam e la sconfitta delle tesi 疎llarmiste che diffamando l旦COII la presentavano come una 祖entrale del terrorismo in Italia. E quanto afferma Dacia Valent, della Islamic Anti-Defamation League (Lega Islamica contro la diffamazione). La IADL, fa notare che 斗a societ concessionaria della Western Union conta su 4 rappresentanti all段nterno della Consulta Islamica voluta dal ministro Pisanu: Sbai, Chaouki, Emad, Seiko. Sarebbe interessante - continua la portavoce dell弛rganizzazione - - capire quale sia stata la ratio che ha portato un段mpresa che fattura decine di milioni di Euro all誕nno con le rimesse degli immigrati musulmani ad entrare nei gangli del ministero dell棚nterno. 鉄arebbe inquietante - conclude - che si accertassero legami tra le imprese del Presidente del Consiglio e la societ di intermediazione finanziaria.

    30/11/2005 - 19.02.00
    ISLAM: GIBELLI (LEGA), CONSULTA SPECCHIETTO PER ALLODOLE

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    PISANU DOVEVA RIVOLGERSI DIRETTAMENTE A MONDO ISLAMICO Roma, 30 nov. (Adnkronos) - 葬La consulta islamica rischia di essere uno specchio per le allodole'. Lo ha dichiarato Andrea Gibelli, presidente del gruppo della Lega alla Camera. 葬Se il ministro Pisanu vuole individuare degli interlocutori rappresentativi, cambi formula, cioe, chieda direttamente al mondo islamico in Italia da chi vuole essere rappresentato -prosegue Gibelli-. Se fara cosi, si rendera conto della situazione reale e dei larghi strati di integralismo e radicalismo presenti nella vasta realta del Paese'. L弾sponente della Lega aggiunge: 葬Se per conoscere il mondo islamico, ci propone una consulta artificiosamente costruita, forse, con meno clamore, il ministro aveva bisogno di semplici consulenti. Resta da sottolineare che se all段nterno di tale organismo ci sono i rappresentanti dell旦coii, siamo proprio all弛pposto della moderazione presunta, visti e valutati gli argomenti dei rappresentanti di tali organizzazione islamica che risulterebbe collegata ai cosiddetti fratelli musulmani'

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    30/11/2005 - 15.43.00
    ISLAM: CONSULTA; SANTANCHE (AN), BENE PISANU MA POCHE DONNE
    葬Pur dando atto al ministro Pisanu di una linea limpida e coerente, sono tuttavia troppo poche le donne nominate nella consulta islamica': lo afferma Daniela Santanche coordinatrice delle donne di Alleanza Nazionale. 葬Le donne musulmane in Italia, con la marocchina Souad Sbai in testa - sottolinea Santanche - svolgono infatti un grandissimo lavoro sul territorio per risolvere gravi problemi legati all段ntegrazione, assistenza, istruzione e anche di vigilanza per tanti episodi sconosciuti di violenza ed e per questo che una maggiore presenza nella consulta, proprio per la loro esperienza, sarebbe stata, un giusto segnale di riconoscimento'. 葬Comunque l段stituzione della consulta islamica e la linea portata avanti dal ministro dell棚nterno Pisanu - conclude la parlamentare - puo considerarsi davvero un passo avanti fondamentale per l段ntegrazione'

    30/11/2005 - 15.11.00
    ISLAM: SONO CIRCA 800MILA I MUSULMANI D棚TALIA, L1,4% DELLA POPOLAZIONE/SCHEDA

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    - Sono circa 800 mila i musulmani in Italia e rappresentano la seconda comunita religiosa per numero di fedeli. Solo 40-50mila, di cui 10mila convertiti, hanno la cittadinanza italiana. Costituiscono cosi l1,4% della popolazione totale e il 36% circa dell段mmigrazione. Al 31 dicembre 2002 gli immigrati musulmani con regolare permesso di soggiorno erano 488.300, pari al 35,4% del totale degli immigrati regolari. I dati provengono dal Rapporto Osi (Open society institute) e dall置ltimo studio di Caritas e Fondazione Migrantes sull段slam nella penisola. I musulmani nel nostro Paese sono soprattutto marocchini (circa 160mila persone), tunisini (50mila), senegalesi (35mila), egiziani (25mila). Per il resto vi e una grande varieta dei Paesi di provenienza. Un caso a se rappresentano gli albanesi (circa 140mila), che sono il secondo gruppo per importanza numerica, ma la cui appartenenza all棚slam e tutt誕ltro che univoca, essendo presenti tra loro rilevanti minoranze cattoliche e ortodosse. (segue) (Rre/Pn/Adnkronos) 30-NOV-05 15:11 NNNN

    SCHEDA (2) = CIFRE COMUNQUE INFERIORI A QUELLE DI MOLTI ALTRI PAESI EUROPEI (Adnkronos) - Queste cifre sono molto inferiori, sia in termini assoluti sia in termini percentuali, a quella di altre nazioni europee (Francia, Germania, Gran Bretagna), ma l棚slam in Italia ha due caratteristiche peculiari. La prima e quella di essere composto da persone arrivate in un breve periodo di tempo, al contrario degli altri Paesi europei, dove l誕fflusso e stato graduale e in un periodo molto piu lungo. La seconda e di vedere al suo interno una grande varieta etnica, a differenza della Francia, dove la grande maggioranza dei quasi 5 milioni di islamici e di origine nordafricana; della Germania, dove i musulmani (3,2 milioni, corrispondenti al 3,8% della popolazione) sono per lo piu turchi; della Gran Bretagna (2milioni, soprattutto indiani e pakistani, che rappresentano il 3,4% della popolazione). Numeri inferiori si contano in vece nei Paesi Bassi (300mila, il 3,9% della popolazione); in Svezia (350mila, 4 %); Danimarca (170mila, 0,21% ); Spagna (300mila e 0,7%). (segue) (Rre/Pn/Adnkronos) 30-NOV-05 15:11 NNNN

    SCHEDA (3) = LOMBARDIA AL PRIMO POSTO CON 120MILA, SEGUITA DA EMILA ROMAGNA E LAZIO (Adnkronos) - Per quanto riguarda le zone di residenza in Italia, la Lombardia e al primo posto con 120mila musulmani, seguita da Emilia Romagna, che ne conta 60mila, Lazio (50mila), Veneto (48mila), Piemonte (42mila). Fanalini di coda sono la Basilicata (1700), la Val d但osta (1400) e il Molise (900). Per quanto riguarda i centri di preghiera invece, si va dai 23 del Piemonte (4 a Torino) e dai 18 della Lombardia (3 a Milano) ai 14 dell脱milia Romagna o del Veneto. In controtendenza il dato del Lazio: con circa 50mila musulmani presenti, i centri islam ici sono solo 7, di cui 5 nel comune di Roma. Le moschee vere e proprie, con minareto e mezzaluna, sono solo tre: a Roma, a Milano e a Catania. Esistono pero anche moschee ricavate da magazzini, ex negozi o palestre prese in affitto, luoghi sacri un po anomali e che non presentano la forma architettonica tradizionale. Secondo una stima recente sono circa 60 in tutt棚talia, ma se si considerano anche le semplici sale di preghiera, il numero praticamente raddoppia. i (Rre/Pn/Adnkronos) 30-NOV-05 15:11 NNNN

    ADNK (CRO) - 30/11/2005 - 16.16.00
    ISLAM: 10 MILA GLI ITALIANI CONVERTITI, IL NUMERO DESTINATO A SALIRE/SCHEDA

    覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧覧

    ZCZC ADN1090 6 CRO 0 RTX CRO NAZ ISLAM: 10 MILA GLI ITALIANI CONVERTITI, IL NUMERO DESTINATO A SALIRE/SCHEDA = (RIF: 葬ISLAM: PISANU, CONSULTA VIMINALE PER FAVORIRE INTEGRAZIONE E COMBATTERE TERRORISMO') Roma, 30 nov. - (Adnkronos) - Sono piu di 10 mila i cittadini italiani che abbracciano ufficialmente l棚slam. Lo sostengono le ricerche del Cesnur, il Centro studi delle nuove religioni, che parlano di un dato 葬destinato ad aumentare', e lo conferma anche la Lega musulmana mondiale in Italia. Numeri importanti, che sottolineano come la religione islamica stia guadagnando terreno e considerazione quantitativa in Italia. Parlare di una tendenza in aumento e pero improprio, sostiene la Lega Mondiale, in quanto l棚slam non e una religione che contempla il proselitismo. Sarebbero pochi, infatti, gli italiani la cui conversione all段slam giunge al culmine di un percorso spirituale personale, mentre l段mmigrazione crescente e il numero sempre maggiore di immigrati che prendono la cittadinanza italiana fa si che il numero dei cittadini italiani di religione musulmana sia in aumento e, verosimilmente, destinato a crescere. Tra i fenomeni destinati a crescere, anche le conversioni per amore. (segue) (Rre/Ct/Adnkronos)

    NON C脱 BATTESIMO, BASTA SOLO L但UTOCONVINZIONE - UNICO RITO UFFICIALE LA 全HAHADA (Adnkronos) - Per per convertirsi all棚slam basta la propria convinzione interiore e poco altro. Non esiste, infatti, un vero e proprio rito di iniziazione. Non c弾 il battesimo, come per i cristiani. C弾 pero una pratica formale di piu recente introduzione che prevede, per la conversione ufficiale, l弛bbligo di recarsi in una moschea e pronunciare, davanti a due testimoni di fede islamica, solitamente un imam e un suo vice, la frase 鮮on c弾 altro Dio che Allah, e Mohammed (Maometto) e il suo profeta. Questa frase e denominata 全hahada. Pronunciare la 全hahada consente di formalizzare la propria conversione, visto che poi viene rilasciato anche un certificato nel quale si attesta l誕ppartenenza alla religione. Questo foglio e utile ai cittadini emigrati da paesi 訴ntransigenti che possono cosi dimostrare la conversione dei loro compagni 双ccidentali. E previsto anche il cambiamento del nome, anche se non e obbligatorio. La diffidenza crescente verso l棚slam, per via della paura del terrorismo estremista, rende difficile dunque delineare un fenomeno di tipo sociologico. Tantomeno esiste un fenomeno di simpatie politiche che possano portare verso l棚slam. In conclusione, il maggior numero dei casi sono quelli in cui la conversione risponde a motivi di convenienza. (Rre/Ct/Adnkronos) 30-NOV-05 16:16 NNNN
    "Sar qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avr influenzato la storia del XXI secolo pi di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    El Criticon
    Ospite

    Predefinito

    Mument!
    Lupo Siberiano?
    Chi puo' trovare il tempo per leggere tutte le testimonianze qui sopra riportate?
    Nonostante la loro proverbiale tenacia e fedelta', nemmeno gli stessi Lupi Siberiani, suppongo, riuscirebbero in tale impresa ...
    Hai provato a chiedere aiuto tele-nano-mediatico a Radio Padania Sionista di via BellORO?

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Localit
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ius Sanguinis Non C'e' Altra Soluzione.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 01-07-11, 14:10
  2. Consulta islamica, lettera a Maroni
    Di pietroancona nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 02-11-08, 10:52
  3. Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 03-10-06, 20:54
  4. L'Ucoii chiede alla Consulta l'ora di religione islamica
    Di Willy nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 73
    Ultimo Messaggio: 10-03-06, 21:19
  5. Nasce la consulta islamica
    Di Liutprando nel forum Padania!
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 01-12-05, 21:15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226