"L'intrigo", tutti i regali di Fiorani a Fazio
Assolutamente da non perdere

Roma, 02 DIC (Velino) - Tutte le mosse di Fiorani per
ingraziarsi il governatore sono raccontate nel libro
"L'intrigo", di Giuseppe Pons e Giovanni Oddo. Scrive
REPUBBLICA: "Per ottenere la gratitudine del governatore,
Fiorani ha anche salvato dal dissesto la Credieuronord, una
minuscola banca popolare costituita da militanti della Lega e
travolta dalle irregolarita' di gestione appena qualche anno
dopo la fondazione. Raccattandola per pochi milioni di euro,
in un colpo solo Fiorani ha reso un favore alla Banca
d'Italia, ha vinto l´ostilita' del movimento di Bossi verso
Via Nazionale e lo ha convinto a votare in Parlamento per il
mantenimento del mandato a vita del governatore. C'e' poi il
capitolo dei regali. Durante una perquisizione a Lodi gli
inquirenti hanno sequestrato dal computer personale di
Fiorani un lungo elenco di omaggi natalizi che si apre con il
nome di Fazio seguito, fra gli altri, da quelli di una
cinquantina di funzionari e di alcuni magistrati della
Procura di Lodi. Nella maggior parte dei casi siamo di fronte
a oggetti di poca importanza: cibi tipici, champagne, qualche
libro. Ma, nel caso della famiglia del governatore, la scelta
dei cadeaux e' particolarmente ricercata. Insieme a Dom
Perignon d´annata, pacchi di cibarie lodigiane, volumi
preziosi di san Tommaso d´Aquino e sant´Agostino, stampe e
antiche carte geografiche, a casa Fazio vengono recapitati:
nel 2000, un vassoio d´argento cesellato, piu' un bracciale
d´oro di Pomellato per la figlia Eugenia; nel 2001, una
scatola d´argento antico, piu' una borsa Cartier per la
signora Fazio e una collana d´oro di Pomellato per la solita
Eugenia; nel 2002, un borsone da viaggio Prada Sport per la
signora, un cellulare per l´invio di foto al figlio Giovanni,
una borsettina Smartly a ciascuna delle quattro figlie, piu'
una macchina fotografica digitale. Fiorani raggiunge l´apice
della munificenza nel 2003, indirizzando al governatore in
persona (oltre ai soliti libri e al solito champagne) una
stilografica Cartier, un giaccone da casa e un apparecchio
televisivo Sony da quindici pollici; alla signora Maria
Cristina un orologio Baume & Mercier d'oro; al figlio
Giovanni un orologio Cartier; alle figlie Anna Maria, Valeria
e Chiara tre collane d'oro con ciondoli, e un braccialetto
d´oro all´immancabile Eugenia".