User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Talking Hanno voluto la "rivoluzione arancione"? E allora adesso si arrangino!

    La Russia vuole adeguarsi ai livelli del mercato mondiale e minaccia di lasciare l'Ucraina al gelo Kiev:
    «Mosca ci strangola col gas» Chiesto un prezzo quadruplicato.
    Yushchenko: una scelta politica
    MOSCA — Assume toni sempre più accesi la disputa sul gas che divide la Russia e l'Ucraina e che ha una chiara valenza politica in vista delle elezioni parlamentari che si terranno a Kiev in marzo. Da Mosca è arrivata la minaccia di sospendere le forniture alle ore dieci del 1˚ gennaio prossimo, se l'Ucraina non accetterà di pagare il gas fornito al prezzo di mercato, quasi cinque volte quello attuale. E' concreto il rischio per gli ucraini di passare il resto dell'inverno al freddo e al buio. Ma da Kiev si risponde con mosse diplomatiche, con velate possibili ritorsioni e con un appello diretto al presidente russo Vladimir Putin, nella sua veste di presidente di turno della Csi, un organismo assai debole che riunisce dal 1991 molte delle repubbliche ex sovietiche. Il brutale ultimatum all'Ucraina è venuto da Aleksandr Medvedev, vice presidente di Gazprom, il colosso russo del gas. Gazprom ha anche effettuato delle «prove tecniche» per bloccare le forniture all'Ucraina. Secondo le richieste dell'azienda russa, dai 50 dollari per mille metri cubi (mc) di oggi, l'Ucraina dovrebbe passare a 230 dollari. Kiev contesta la richiesta.
    La fornitura avviene in base a un contratto firmati nel 1993 che scade nel 2013. Esiste una clausola di «revisione prezzi» annuale, ma in tutti questi anni non è mai stata applicata. Kiev propone di pagare un prezzo di 75 dollari, equivalente a quello reale medio registrato negli ultimi 12 anni. In più l'Ucraina gioca altre carte. Quella del transito del gas diretto verso l'Europa Occidentale. L'80 per cento del gas consumato in Germania, Italia e negli altri Paesi, transita sul territorio ucraino. Oggi Mosca paga 1,09 dollari per mille mc ogni 100 chilometri. La Russia ha offerto di passare a 1,75 dollari, ma Kiev chiede 2,50 dollari. Se Gazprom chiudesse i rubinetti del gas diretto all' Ucraina, questa potrebbe rivalersi sul gas europeo. O «succhiando» gas dai tubi diretti in Europa, oppure addirittura bloccando del tutto il transito. Inoltre l'Ucraina potrebbe riaprire altre partite, come quella della flotta del Mar Nero. Dopo la divisione dell'ex flotta sovietica, le navi russe sono rimaste nel Mar Nero. E Mosca paga un affitto per l'occupazione della base di Sebastopoli in Crimea.
    Affitto che potrebbe anche essere rivisto. In più Kiev gioca la carta del Turkmenistan. Alekseij Ivchenko, amministratore delegato di Naftogaz, l'azienda nazionale ucraina, è appena tornato in patria da Ashkabad e dice di aver raggiunto un vantaggioso accordo per ricevere più gas turkmeno e a buon prezzo. L'unico problema è che per arrivare in Ucraina il gas turkmeno deve passare per i gasdotti russi. Il presidente ucraino Viktor Yushchenko ha indirettamente parlato di motivazioni politiche dietro la mossa di Gazprom. «Noi siamo per la liberalizzazione del prezzo del gas e di quello del transito — ha detto — ma il tutto deve avere delle motivazioni economiche e non politiche». I rapporti tra i due vicini si sono guastati dopo la vittoria elettorale di Yushchenko che fece seguito un anno fa alla rivoluzione arancione. Con l'estromissione dell'ex presidente Kuchma e dell'ex primo ministro Yanukovich, fortemente filorussi, Mosca ha cambiato atteggiamento. «L'amicizia di Yushchenko con l'America ci sta portando verso il freddo e il buio», dicevano ieri i dimostranti scesi in piazza a Kiev.
    Fabrizio Dragosei
    27 dicembre 2005

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    www.leganordromagna.org
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Romagna Nazione Padana
    Messaggi
    4,777
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    peggio per loro dovevano pensarci prima.

  3. #3
    Ordine e Disciplina
    Data Registrazione
    08 Apr 2002
    Località
    Reazione, Tradizione, Controrivoluzione, Restaurazione, Legittimismo, Sanfedismo
    Messaggi
    5,143
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' ora che a Faccia Grattata gli si congeli un po' il culo.
    Vorrà dire che quando avranno freddo, si riscalderanno con le pezze arancioni che sbandieravano in piazza a Kiev e con le tende che gli fornivano i radicali. E, bruciate quelle, si attaccheranno al tram.

  4. #4
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Si facciano riscaldare dalla CIA e da Soros...

    Pagano un quinto del prezzo di mercato per 1000 m3 di gas, cioè 50$.
    provocano la Russia da un anno e cosa dovrebbe fare Putin?
    Il butterato minaccia di chiudere il gasdotto che porta il gas in Europa. Si provi. Poi voglio vedere cosa faranno gli stati europei...

  5. #5
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    temo che i loro amichetti americani, possano riscaldarli poco...

  6. #6
    ehmal. K.u.K. Kanzler
    Data Registrazione
    08 Nov 2005
    Località
    all'interno degli imperial regi confini. L'Italia? Solo un'espressione geografica
    Messaggi
    512
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Putin sta facendo rispettare il suo paese.
    Quei pidocchiosi ucraini per anni sottraevano il petrolio destinato all'Occidente, e quando ci fu la dissoluzione dell'Urss pretendevano di pagarlo in rubli (cioè cartastraccia).
    Adesso si scaldino con la demagogia di faccia grattata.
    Probabilmente aumenteranno le entrate dall'estero. Ma non dalla Cia o dagli USA, ma dalle rimesse delle mignotte ucraine che esercitano in tutta Europa.

  7. #7
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Metternich
    Putin sta facendo rispettare il suo paese.
    Quei pidocchiosi ucraini per anni sottraevano il petrolio destinato all'Occidente, e quando ci fu la dissoluzione dell'Urss pretendevano di pagarlo in rubli (cioè cartastraccia).
    Adesso si scaldino con la demagogia di faccia grattata.
    Probabilmente aumenteranno le entrate dall'estero. Ma non dalla Cia o dagli USA, ma dalle rimesse delle mignotte ucraine che esercitano in tutta Europa.
    Nel frattempo il gas lo pagheranno 30 $ in più ogni 1000 m3. Sempre poco...
    Forse la differenza gliela pagherà la Bonino e Soros.

  8. #8
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Totila
    Il butterato minaccia di chiudere il gasdotto che porta il gas in Europa. Si provi. Poi voglio vedere cosa faranno gli stati europei...
    semplice .. la differenza gliela pagheremo noi come utenti dal momento che i nostri fottuti governanti faranno qualunque spesa ( cioe' ce la faranno fare a noi coglioni ..) per tenere le neocolonie usa " in europa"...
    AD esempio qualcuno di voi e' andata realmente a vedere chi ci ha rimesso nel bilancio UE 2007-20013 dove si doveva trovare i soldi per i nuovi acquisti ?

    I giornali dei padroni ci hanno detto la germania, ma non e' vero Chi lo ha preso maggiormente nel culo e l' italia di berlusconi e fini .. eppure nessuno in italia ha fiatato . Anche a sinistra sono servi della grande finanza e in politica estera criticano berlusconi solo quando non serve abbastanza " il padrone" ..
    "dammi i soldi, e al diavolo tutto il resto "
    Marx


    (graucho..:-))

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29-12-13, 14:36
  2. Berlusconi: "Adesso liberi di fare la rivoluzione liberale"
    Di Canaglia nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 14-02-11, 13:02
  3. Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 01-02-09, 11:44
  4. Ucraina: la "rivoluzione arancione" è stato un bluff?
    Di romameeting nel forum Politica Estera
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 04-10-05, 09:01
  5. Ucraina: la bella Yulia Timoshenko, "pasionaria" della rivoluzione arancione
    Di romameeting nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-09-05, 17:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226