User Tag List

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 16 di 16
Like Tree3Likes

Discussione: Buon Natale a tutti

  1. #11
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 May 2013
    Località
    Delegazione Apostolica di Spoleto
    Messaggi
    5,303
    Mentioned
    230 Post(s)
    Tagged
    53 Thread(s)

    Predefinito Re: Buon Natale a tutti

    I migliori Auguri per il Santo Natale!!!
    Sparviero likes this.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    La Bestia©
    Data Registrazione
    12 Dec 2015
    Località
    Arciconfraternita di Santo Manganello
    Messaggi
    35,899
    Mentioned
    631 Post(s)
    Tagged
    39 Thread(s)

    Predefinito Re: Buon Natale a tutti

    Auguri di un santo e bianco Natale a tutti!


  3. #13
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    3,939
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: Buon Natale a tutti

    24 DICEMBRE 2018: VIGILIA NATALIZIA; NONO ED ULTIMO GIORNO DELLA NOVENA DEL SANTO NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO…



    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-vigil.htm
    «24 DICEMBRE VIGILIA DI NATALE»
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-vigil.htm


    «MISTERO DELL'INCARNAZIONE
    TEMPO DI NATALE
    (24 dicembre A.D. 2018 - 13 gennaio A.D. 2019)
    Capitolo I - Storia del Tempo di Natale
    STORIA DEL TEMPO DI NATALE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-st.htm
    Capitolo II - Mistica del Tempo di Natale
    MISTICA DEL TEMPO DI NATALE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-mist.htm
    Capitolo III - Pratica del Tempo di Natale
    PRATICA DEL TEMPO DI NATALE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-pr.htm
    Il santo giorno di Natale
    IL SANTO GIORNO DI NATALE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale.htm
    Prima dell’ufficio della notte
    PRIMA DELL'UFFICIO DELLA NOTTE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-notte.htm
    Messa di Mezzanotte
    MESSA DI MEZZANOTTE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-messa1.htm
    Messa dell’aurora
    MESSA DELL'AURORA
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-messa2.htm
    Messa del giorno
    MESSA DEL GIORNO
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-messa3.htm »





    Le 3 SANTE MESSE NATALIZIE saranno celebrate, ripeto e confermo, da Don Floriano Abrahamowicz la sera del 24 DICEMBRE 2018 alle ore 22.30, il 25 DICEMBRE 2018 alle ore 7.00 e sempre lo stesso giorno di Natale alle ore 10.30 della mattina; sul suo canale "youtube" ci saranno tutte in diretta per chi non può assistervi di persona, v. qui:


    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz/
    domusmarcellefebvre110815
    Ogni giovedì alle ore 20.30 ha luogo la lettura in diretta di una o due questioni del Catechismo di San Pio X.
    SANTA MESSA - domusmarcellefebvre110815
    La Santa Messa tutte le domeniche alle ore 10.30 a Paese, Treviso.»




    SANTE MESSE celebrate un po' in tutta Italia dai Sacerdoti dell'Istituto Mater Boni Consilii (I.M.B.C.):


    "Sante Messe - Sodalitium."
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/

    "S. Messa in provincia di Verona - Sodalitium."
    http://www.sodalitium.biz/s-messa-provincia-verona/

    “Sodalitium - IMBC.”
    https://www.youtube.com/user/sodalitium

    “Omelie dell'I.M.B.C. a Ferrara.”
    https://www.facebook.com/OmelieIMBCFerrara/

    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/
    “Oratorio Sant'Ambrogio, Milano - Offertur Oblatio Munda (Malachia 1, 11).”



    "Oratorio Sant’Ambrogio
    via Privata Della Torre n° 38
    (ingresso a sinistra del portone condominiale, dietro alle grate)
    zona Viale Monza
    Metropolitana Linea 1 fermata Turro

    Sante Messe:
    Tutte le domeniche e festivi alle ore 11.
    Confessioni dalle 10.30
    Per informazioni:
    tel. 0161.839335"

    "Martedì 25/12 (S. Natale)
    – S. Messa a Mezzanotte (00)
    – S. Messa ore 11 (confessioni dalle ore 10,30)"


    PER LE SANTE MESSE NATALIZIE celebrate dai Sacerdoti dell'Istituto Mater Boni Consilii (I.M.B.C.) visitare il sito "Sodalitium" e vedere sulle singole città (Milano, Torino, Rovereto, Ferrara, Modena, Rimini, Roma, Pescara, Bari, Potenza ecc.), là sono indicati i luoghi e gli orari precisi.



    http://www.sodalitium.biz/vigilia-di-natale/
    «24 dicembre, Vigilia di Natale (digiuno e astinenza).

    “Entriamo nello spirito della santa Chiesa, e prepariamoci, con tutta la gioia dei nostri cuori, ad andare incontro al Salvatore che viene a noi. Osserviamo fedelmente il digiuno che deve alleggerire i nostri corpi e facilitarci il cammino; e fin dal mattino pensiamo che non sentiremo più riposo finché non avremo visto nascere, nella ora santa, Colui che viene ad illuminare ogni creatura; perché è un dovere per ogni figlio fedele della Chiesa Cattolica, celebrare con essa questa felice Notte durante la quale, nonostante il raffreddamento della pietà, l’universo intero veglia ancora all’arrivo del suo Salvatore: ultime vestigia della pietà degli antichi giorni che si cancellerebbero solo per terribile sventura della terra” (dom Prosper Guéranger).
    O Signore, che ci allieti con l’annua attesa della nostra redenzione, fa si che l’Unigenito tuo, che ora accogliamo festanti come Redentore, l’accogliamo pure con coscienza tranquilla allorchè verrà quale giudice, il Signor nostro Gesù Cristo: il quale teco vive”.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...00-1120_ca.jpg







    Novena di Natale ? 9° Giorno ? 24 Dicembre ? Oratorio Sant'Ambrogio ? Milano
    «Novena di Natale – 9° Giorno – 24 Dicembre.

    Breve Novena Al Gesù Bambino Di Praga Per Ottenere Qualunque Grazia
    “Più voi mi onorerete più io vi favorirò”
    SANTUARIO BASILICA DI ARENZANO (GE)
    NONO GIORNO
    La tua destra onnipotente, o Piccolo Re, quante benedizioni ha versato su quelli che ti onorano e t’invocano.
    Benedici anche me, o Bambino Gesù; l’anima mia, il mio corpo, i miei interessi. Benedici le mie necessità per soccorrerle, i miei desideri per esaudirli…
    Ascolta i miei voti, ed io benedirò ogni giorno il tuo santo Nome.
    Padre — Ave — Gloria.
    Per la tua divina Infanzia, o Gesù, concedimi la grazia che ti chiedo (si esprime) se è conforme al tuo beneplacito ed al mio vero bene. Non guardare alla mia indegnità, ma alla mia fede e alla tua misericordia infinita.
    Preghiera rivelata da Maria SS. al V. P. Cirillo Carm. Sc.
    O Bambino Gesù, io ricorro a te, e ti prego per l’intercessione della tua Santa Madre, di assistermi in questa mia necessità (si può esprimerla) perché credo fermamente che la tua Divinità mi può soccorrere. Spero con tutta fiducia di ottenere la tua santa grazia. Ti amo con tutto il cuore e con tutte le forze dell’anima mia. Mi pento sinceramente di tutti i miei peccati, e ti supplico o buon Gesù, di darmi forza di trionfarne. Propongo di non offenderti e a te mi offro disposto a soffrire, anziché darti dolore. D’ora innanzi voglio servirti con ogni fedeltà e, per amor tuo, o Divin Bambino, io amerò il mio prossimo come me stesso. Pargolo onnipotente, Signore Gesù, io di nuovo te ne scongiuro, assistimi in questa circostanza (si esprime). Fammi la grazia di possederti eternamente con Maria e Giuseppe, e di adorarti con gli Angeli Santi nella Corte del Cielo.
    Amen.
    IMPRIMATUR Genuae, die 8 Martii 1962 Can. Aloisius Recagno,Vic. Gen.
    Giaculatoria Gesù Bambino, Verbo divino, Verbo incarnato Pregate per noi che avete creato.»
    http://www.oratoriosantambrogiombc.i...8/12/praga.jpg







    «NOVENA DEL SANTO NATALE.»
    https://stateettenetetraditiones.blo...ostro.html?m=1
    https://stateettenetetraditiones.blo...tatem.html?m=1
    https://tradidiaccepi.blogspot.com/2...to-natale.html
    https://4.bp.blogspot.com/-i2B-J55aK...88344640_n.jpg

    “VIGILIA DEL NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO.”
    https://stateettenetetraditiones.blo...gnore.html?m=1
    https://3.bp.blogspot.com/-4Hk4jC1qn...25281%2529.jpg






    https://tradidiaccepi.blogspot.com/
    https://www.facebook.com/catholictradition2016/
    «Sancti et Sanctae Dei, orate pro nobis.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...d5&oe=5CCE393F





    “MISTERO DELL'INCARNAZIONE
    TEMPO DI NATALE
    (24 dicembre A.D. 2018 - 13 gennaio A.D. 2019)
    STORIA DEL TEMPO DI NATALE
    Guéranger, L'anno liturgico - Capitolo primo. Storia del tempo di Natale
    MISTICA DEL TEMPO DI NATALE
    Guéranger, L'anno liturgico - Capitolo secondo. Mistica del tempo di Natale
    PRATICA DEL TEMPO DI NATALE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-pr.htm”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...7a&oe=5CD93A06





    “AVVISO SACRO Il giorno 24 Dicembre, Vigilia di Natale, vi è il digiuno e l'astinenza.”





    “La Notte Santa con Gesù Bambino (Leone XIII)
    https://www.agerecontra.it/2018/12/l...no-leone-xiii/
    Per la notte Santa abbiamo pensato di proporre una antica e quasi sconosciuta preghiera composta da Sua Santità Leone XIII, segnalataci da un amico dopo la Messa della IV di Avvento a Verona. Clicca qui per l’Orazione.”
    https://www.agerecontra.it/wp-conten...18/12/doc1.pdf





    https://www.agerecontra.it/2018/12/c...-santo-natale/
    https://www.agerecontra.it/wp-conten...natale2018.jpg





    http://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.sursumcorda.cloud/sostienici/libri.html
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/

    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda»
    “Viene Dio tutto pietà
    A chiamarti in questi giorni;
    Ma se presto a Dio non torni,
    Dio non più ti chiamerà.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...c2&oe=5CD04DEE





    “Comunicato numero 144. Il santo giorno di Natale”
    https://www.sursumcorda.cloud/comuni...di-natale.html







    https://www.radiospada.org/2018/12/g...n-25-dicembre/
    «Radio Spada è un sito di controinformazione cattolico Radio Spada | Radio Spada ? Tagliente ma puntuale e una casa editrice Edizioni Radio Spada - Home
    https://www.facebook.com/radiospadasocial/ »
    “Dal 16 al 24 dicembre siamo invitati a celebrare con la più tenera devozione la Novena in preparazione alla Natività di Gesù Cristo, il nostro Re e Signore che sta per venire.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...49&oe=5C96F4A7


    “24 DICEMBRE 2018: VIGILIA DI NATALE.”
    “Della nascita di Gesù nella grotta di Betlemme.

    Essendo già uscito l'editto dell'Imperator di Roma, che andasse ognuno a scriversi nella sua propria patria, si parte Giuseppe colla sua sposa Maria per andare a scriversi in Betlemme. Oh Dio, quanto dovette patire la Vergine santa in questo viaggio, che fu di quattro giornate per vie di montagne, ed in tempo d'Inverno, con freddi, venti e pioggie! Giunti che furono colà, venne il tempo del parto; onde Giuseppe si pose a cercare per quella Città qualche alloggio, dove potesse partorire Maria. Ma perché son poveri, son discacciati da tutti: son discacciati anche dall'osteria, dove gli altri poveri erano stati accolti. Onde in quella notte uscirono dalla Città, e trovando una grotta, ivi entrò Maria. Ma Giuseppe le disse: Sposa mia, come vuoi stare questa notte in questo luogo così umido, e freddo, e qui partorire? Non vedi, che questa è stalla di animali? Ma rispose Maria: Ah Giuseppe mio, e pur è vero, che questa grotta è il palagio reale, in cui vuol nascere il Figlio di Dio. Ed ecco già, che venuta l'ora del parto, stando la santa Verginella là genuflessa in orazione, vede tutt'insieme illuminata quella spelonca da una gran luce, abbassa ella gli occhi, ed ecco che mira già nato in terra il Figlio di Dio tenero bambino, che trema di freddo, e piange; onde prima l'adora come suo Dio, poi se lo mette in seno, e lo fascia con quei poveri pannicelli, che seco avea, e finalmente così fasciato lo ripone a giacere dentro una mangiatoja sopra la paglia. Ecco come ha voluto nascere il Figlio dell'Eterno Padre per nostro amore. Dicea Santa Maria Maddalena de' Pazzi, che l'anime innamorate di Gesù Cristo stando a' piedi del santo bambino debbono fare l'officio delle bestie della stalla di Betlemme, che co' loro fiati riscaldavano Gesù, e così elle debbon anche riscaldarlo co' sospiri di amore.
    Affetti e Preghiere.
    Adorato mio bambino, io non avrei ardire di stare a' vostri piedi, se non sapessi, che voi stesso m'invitate ad accostarmi a voi. Io son quello, che coi peccati miei vi ho fatte spargere tante lagrime nella stalla di Betlemme. Ma giacché voi siete venuto in terra a perdonare i peccatori pentiti, perdonate me ancora, mentre io mi pento sommamente di avere disprezzato voi mio Salvatore, e Dio, che siete così buono, e tanto mi avete amato. Voi in questa notte dispensate grazie grandi a tante anime, consolate ancora l'anima mia. La grazia che voglio, è la grazia d'amarvi da oggi avanti con tutto il mio cuore; infiammatemi tutto del vostro santo amore. Vi amo, Dio mio, fatto bambino per me. Deh non permettete, che io lasci più d'amarvi.
    O Maria madre mia, voi tutto potete colle vostre preghiere, altro non vi domando, pregate Gesù per me.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...8e&oe=5C984E51





    “Il 24 dicembre 1294 viene esaltato al Sommo pontificato Bonifacio VIII Caetani, gloria del Papato romano.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...ce&oe=5CD59835





    “Nasceva a Frascati il 24 dicembre 1879.”
    https://www.radiospada.org/2015/03/g...ara-1879-1965/







    Guéranger, L'anno liturgico - Vigilia di Natale
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-vigil.htm
    «24 DICEMBRE
    VIGILIA DI NATALE

    Finalmente - dice san Pier Damiani nel suo sermone per questo giorno - eccoci giunti dall'alto mare nel porto, dalla promessa alla ricompensa, dalla disperazione alla speranza, dal lavoro al riposo, dalla vita alla patria. Gli araldi della divina promessa si erano succeduti uno dietro l'altro; ma non portavano nulla con sé, se non il rinnovamento di quella stessa promessa. Perciò il nostro Salmista si era lasciato andare al sonno, e le ultime note della sua arpa sembravano accusare il ritardo del Signore. Tu ci hai respinti - diceva - ci hai trascurati, e hai rimandato l'arrivo del tuo Cristo (Sal 88). Quindi, passando dal lamento all'audacia, aveva esclamato con voce imperiosa: Mostrati dunque, tu che sei assiso sui Cherubini! (Sal 79). Assiso sul trono della tua potenza, circondato da squadre volanti di Angeli, non ti degnerai di abbassare gli sguardi sui figli degli uomini, vittime d'un peccato commesso da Adamo, è vero, ma permesso da te medesimo? Ricordati di quello che è la nostra natura; tu l'hai creata a tua immagine e somiglianza; e se ogni uomo vivente è vanità, lo è anche nell'essere fatto a tua immagine e somiglianza. Abbassa dunque i cieli e scendi: abbassa i cieli della tua misericordia sugli infelici che ti supplicano, e almeno non dimenticarci in eterno.
    Isaia a sua volta, nella violenza dei suoi desideri, diceva: A causa di Sion non tacerò; a causa di Gerusalemme, non mi riposerò, finché il giusto che essa attende non si alzi finalmente nel suo splendore. Forza dunque i cieli, e scendi! Finalmente, tutti i profeti, stanchi da una troppo lunga attesa, non hanno cessato di far risuonare di volta in volta le suppliche, i lamenti e spesso anche le grida d'impazienza. Quanto a noi, li abbiamo ascoltati abbastanza; abbiamo ripetuto per abbastanza tempo le loro parole. Si ritirino ora; non c'e più gioia e consolazione per noi, fino a quando il Salvatore, onorandoci di baciare la sua bocca, non ci dica egli stesso: Siete esauditi.
    Ma che cosa abbiamo sentito? Santificatevi, figli d'Israele, e siate pronti: perché domani scenderà il Signore. Il resto di questo giorno e appena la metà della notte ci separano ancora da quel glorioso incontro, ci nascondono ancora il Bambino divino e la sua meravigliosa nascita. Correte, o brevi ore; compite rapidamente il vostro corso, perché possiamo presto vedere il Figlio di Dio nella sua culla e rendere i nostri omaggi a questa Natività che salva il mondo. Penso o Fratelli, che siate dei veri figli d'Israele, purificati da tutte le brutture della carne e dello spirito, pronti per i misteri di domani e pieni di sollecitudine a testimoniare la vostra devozione. È almeno quanto io posso giudicare, secondo il modo in cui avete trascorso i giorni consacrati ad aspettare la venuta del Figlio di Dio. Ma se tuttavia qualche goccia del fiume della mortalità ha toccato il vostro cuore, affrettatevi oggi a tergerla, e a coprirla con il bianco velo della Confessione. Io posso promettervelo dalla misericordia del Bambino che sta per nascere, per colui che confesserà i propri peccati con pentimento, la luce del mondo nascerà in lui; le tenebre ingannevoli svaniranno, e gli sarà dato il vero splendore. Perché come potrà essere rifiutata agli infelici la misericordia, nella notte stessa in cui nasce il Signore misericordioso? Scacciate dunque l'orgoglio dai vostri sguardi, la temerità dalla vostra lingua, la crudeltà dalle vostre mani, la voluttà dai vostri reni; ritraete i piedi dalle strade tortuose e quindi venite e giudicate il Signore se, in questa notte, non forza i cieli, se non scende fino a voi, se non getta in fondo al mare tutti i vostri peccati".
    Questo giorno santo è, infatti, un giorno di grazia e di speranza, e dobbiamo passarlo in una pia e religiosa letizia. La Chiesa, derogando a tutte le usanze abituali, vuole che se la Vigilia di Natale viene a cadere di Domenica, l'Ufficio e la Messa della Vigilia prevalgano sull'Ufficio e sulla Messa della quarta Domenica di Avvento: tanto queste ultime ore che precedono immediatamente la Natività le sembrano solenni! Nelle altre Feste, per quanto importanti possano essere, la solennità non comincia che ai primi Vespri; fino ad allora la Chiesa si tiene nel silenzio, e celebra i divini Uffici e il Sacrificio secondo il rito quaresimale. Oggi, al contrario, fin dallo spuntare del giorno, all'Ufficio delle Laudi, sembra già cominciare la grande Festa. L'intonazione solenne di questo Ufficio del mattino annuncia il rito Doppio; e le Antifone sono cantate prima e dopo ciascun Salmo o Cantico. Alla Messa, si usa ancora il color; viola, ma non si flettono le ginocchia come nelle altre Ferie dell'Avvento; e non vi è più che una sola Colletta, invece delle tre che caratterizzano una messa meno solenne.
    Entriamo nello spirito della santa Chiesa, e prepariamoci, con tutta la gioia dei nostri cuori, ad andare incontro al Salvatore che viene a noi. Osserviamo fedelmente il digiuno che deve alleggerire i nostri corpi e facilitarci il cammino; e fin dal mattino pensiamo che non sentiremo più riposo finché non avremo visto nascere, nella ora santa, Colui che viene ad illuminare ogni creatura; perché è un dovere per ogni figlio fedele della Chiesa Cattolica, celebrare con essa questa felice Notte durante la quale, nonostante il raffreddamento della pietà, l'universo intero veglia ancora all'arrivo del suo Salvatore: ultime vestigia della pietà degli antichi giorni che si cancellerebbero solo per terribile sventura della terra.
    Percorriamo nello spirito di preghiera le principali parti dell'Ufficio di questa Vigilia. Innanzitutto, la santa Chiesa comincia con un grido di avvertimento che serve di Invitatorio al Mattutino, d'Introito e di Graduale alla Messa. Sono le parole di Mosè che annuncia al popolo la Manna celeste che Dio manderà l'indomani. Anche noi aspettiamo la nostra Manna, Gesù Cristo, Pane di vita, che nascerà in Betlemme, la Casa del Pane.
    INVITATORIO
    Sappiate oggi che il Signore verrà; e fin dal mattino vedrete la sua gloria.

    I Responsori sono pieni di maestà e di dolcezza. Niente di più lirico o di più commovente della loro melodia, in questa notte che precede la notte in cui viene il Signore in persona.

    R/. Santificatevi oggi, e siate pronti: perché domani verrà * la Maestà di Dio in mezzo a voi. V/. Sappiate oggi che il Signore sta per venire; e domani vedrete * la Maestà di Dio in mezzo a voi.
    R/. Siate costanti; vedrete venire su di voi l'aiuto del Signore. O Giudea e Gerusalemme, non temete! * Domani sarete liberate, e il Signore sarà con voi. V/. Santificatevi, figli d'Israele, e siate pronti. * Domani sarete liberati, e il Signore sarà con voi.
    R/. Santificatevi, figli d'Israele, dice il Signore; perché domani il Signore scenderà. * Ed egli toglierà da voi ogni languore. V/. Domani, l'iniquità della terra sarà cancellata; e il Signore del mondo regnerà su di noi. * E toglierà da voi ogni languore.


    A Prima, nei Capitoli e nei Monasteri, si da in questo giorno l'annuncio della festa di Natale, con una solennità straordinaria. Il Lettore che è una delle dignità del Coro, canta su un tono pieno di magnificenza la seguente lezione del Martirologio, che gli assistenti ascoltano in piedi, fino al momento in cui la voce del Lettore fa risuonare il nome di Betlemme. A questo nome, tutti si inginocchiano, fino a che la grande notizia sia stata completamente annunciata.

    OTTAVO GIORNO PRIMA DELLE CALENDE DI GENNAIO
    L'anno della creazione del mondo, quando Dio all'inizio creò il cielo e la terra, cinquemilacentonavantanove: dal diluvio l'anno duemilanovecentocinquantasette: dalla nascita d'Abramo l'anno mille e quindici: da Mosè e dall'uscita del popolo d'Israele dall'Egitto l'anno millecinquecentodieci: dall'unzione del re Davide l'anno mille e trentadue: nella sessantacinquesima Settimana, secondo la profezia di Daniele: nella centonovantaquattresima Olimpiade: dalla fondazione di Roma l'anno settecentocinquantadue: da Ottaviano Augusto l'anno quarantaduesimo: tutto l'universo essendo in pace: alla sesta età del mondo: Gesù Cristo, Dio eterno e Figlio dell'eterno Padre, volendo consacrare questo mondo con la sua misericordiosissima Venuta, essendo stato concepito di Spirito Santo, ed essendo passati nove mesi dalla concezione, nasce, fatto uomo, dalla Vergine Maria; in Betlemme di Giuda:LA NATIVITÀ DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO SECONDO LA CARNE!


    Così tutte le generazioni sono comparse successivamente davanti a noi [1]. Interrogate se avessero visto passare Colui che noi aspettiamo, hanno taciuto, fino a quando, essendosi fatto sentire il nome di Maria, è stata proclamata la Natività di Gesù Cristo, Figlio di Dio fatto uomo. "Una voce d'allegrezza è risuonata sulla terra nostra - dice a questo proposito san Bernardo nel suo primo sermone sulla Vigilia di Natale - una voce di trionfo e di salvezza sotto le tende dei peccatori. Abbiamo sentito una parola buona, una parola di consolazione, un discorso pieno di bellezza, degno d'essere raccolto con la maggiore sollecitudine. O monti, fate risuonare la lode; battete le mani, alberi delle foreste, davanti al volto del Signore; perché eccolo che viene. O cieli, ascoltate; o terra, presta l'orecchio; creature, state nello stupore e nella lode; ma soprattutto tu o uomo! GESÙ CRISTO FIGLIO DI DIO, NASCE IN BETLEMME DI GIUDA! Quale cuore, fosse anche di pietra, quale anima non si scioglie a queste parole? Quale più dolce annunzio? Quale più gradito avvertimento? Si è mai sentito nulla di simile. Ha mai ricevuto il mondo un simile dono? GESÙ CRISTO FIGLIO DI DIO, NASCE IN BETLEMME DI GIUDA! O brevi parole che ci annunciano il Verbo nel suo abbassamento! Ma di quale soavità non sono ripiene! L'attrattiva di questa dolcezza di miele ci porta a cercare degli sviluppi a queste parole; ma mancano i termini. Tale è infatti la grazia di questo discorso, che se provassi a cambiarne un solo iota, ne diminuirei il sapore: GESÙ CRISTO FIGLIO DI DIO, NASCE IN BETLEMME DI GIUDA!".
    MESSA
    Nell'Epistola, l'Apostolo san Paolo, rivolgendosi ai Romani, annuncia loro la dignità e la santità del Vangelo, cioè di quella buona novella che gli Angeli faranno risonare nella notte che si avvicina. Ora, l'argomento di questo Vangelo è il Figlio che è nato a Dio dalla stirpe di Davide secondo la carne, e che viene per essere nella Chiesa il principio della grazia e dell'apostolato, mediante i quali egli fa in modo che dopo tanti secoli noi siamo ancora associati al gaudio di sì grande Mistero.

    EPISTOLA (Rm 1,1-6). - Paolo servo di Gesù Cristo, chiamato apostolo, segregato pel Vangelo di Dio, Vangelo che Dio aveva già promesso per mezzo dei suoi profeti nelle sante Scritture, intorno al suo Figliolo (fatto a lui dal seme di David, secondo la carne, predestinato Figliolo di Dio per propria virtù, secondo lo spirito di santificazione, per la risurrezione da morte), Gesù Cristo Signor nostro, per cui abbiamo ricevuto la grazia e l'apostolato, per trarre in suo nome all'obbedienza della fede tutte le genti, tra le quali siete anche voi chiamati (ad essere) di Gesù Cristo.

    Il Vangelo della Messa riporta il passo nel quale san Matteo narra le inquietudini di san Giuseppe e la visione dell'Angelo. Era giusto che tale storia, uno dei preludi della Nascita del Salvatore, non fosse omessa nella Liturgia; e fin qui non si era ancora presentata l'occasione di porvela. D'altra parte, questa lettura conviene anche alla Vigilia di Natale, a motivo delle parole dell'Angelo, il quale indica il nome di Gesù come quello che deve essere dato al Figlio della Vergine, e il quale annuncia che questo figlio meraviglioso salverà il suo popolo dal peccato.

    VANGELO (Mt 1,18-21). - Essendo Maria, la madre di lui, sposata a Giuseppe, avanti che convivessero si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, essendo giusto e non volendo esporla all'infamia, pensò di rimandarla occultamente. Mentre egli stava sopra pensiero per queste cose, ecco un angelo del Signore gli apparve in sogno dicendo: Giuseppe, figlio di David, non temere di prendere teco Maria, la tua consorte, perché ciò che è nato in lei è dallo Spirito Santo. Partorirà un figlio cui porrai nome Gesù, poiché sarà lui che salverà il popolo suo dai peccati.

    [1] La Chiesa, in questo solo giorno e in questa sola circostanza, adotta la Cronologia dei Settanta, che colloca la nascita del Salvatore dopo l'anno cinquemila, mentre la Volgata non da che quattromila anni fino a tale evento: in questo essa concorda con il testo ebraico. Non è qui il caso di spiegare tale divergenza di cronologia; basta riconoscere il fatto come una prova della libertà che ci è lasciata dalla Chiesa su questa materia
    da: dom Prosper Guéranger, L'anno liturgico. - I. Avvento - Natale - Quaresima - Passione, trad. it. P. Graziani, Alba, 1959, p. 88-92»





    Adeste fideles læti triumphantes, Venite, venite in Bethlehem. Natum videte Regem angelorum: Venite adoremus (3×) Dominum. Deum de Deo, lumen de lumine Gestant puellæ viscera Deum verum, genitum non factum. Venite adoremus (3×) Dominum. Cantet nunc io, chorus angelorum; Cantet nunc aula cælestium, Gloria, gloria in excelsis Deo, Venite adoremus (3×) Dominum. Ergo qui natus die hodierna. Jesu, tibi sit gloria, Patris æterni Verbum caro factum. Venite adoremus (3×) Dominum.”




    https://militesvirginismariae.wordpress.com/





    Ligue Saint Amédée
    http://www.saintamedee.ch/
    https://www.facebook.com/SaintAmedee/
    «Intransigeants sur la doctrine ; charitables dans l'évangélisation [Non Una Cum].»
    24 décembre : Vigile de la Nativité :: Ligue Saint Amédée
    “24 décembre : Vigile de la Nativité.”
    http://liguesaintamedee.ch/applicati...4_vigile_2.jpg





    “24 décembre : Vigile de la Nativité JEÛNE et ABSTINENCE.”
    Préparons notre âme à célébrer la venue sur Terre de Notre Sauveur Jésus Christ, qui s’est fait homme dans la nuit de Noël. Par ces chants de Noël que nous connaissons bien, préparons-nous!”
    https://le-petit-sacristain.blogspot...e-de-noel.html
    Chants de Noël :: Ligue Saint Amédée
    “Chants de Noël lun. 24 décembre 2018.”
    http://liguesaintamedee.ch/applicati...sus-Christ.jpg







    Gesù Bambino, Verbo divino, Verbo incarnato, Pregate per noi che avete creato.
    Luca, Sursum Corda – Habemus Ad Dominum!!!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

  4. #14
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    3,939
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: Buon Natale a tutti

    25 DICEMBRE 2018: SANTO NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO…



    «MISTERO DELL'INCARNAZIONE
    TEMPO DI NATALE
    (24 dicembre A.D. 2018 - 13 gennaio A.D. 2019)
    Capitolo I - Storia del Tempo di Natale
    STORIA DEL TEMPO DI NATALE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-st.htm
    Capitolo II - Mistica del Tempo di Natale
    MISTICA DEL TEMPO DI NATALE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-mist.htm
    Capitolo III - Pratica del Tempo di Natale
    PRATICA DEL TEMPO DI NATALE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-pr.htm
    Il santo giorno di Natale
    IL SANTO GIORNO DI NATALE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale.htm
    Prima dell’ufficio della notte
    PRIMA DELL'UFFICIO DELLA NOTTE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-notte.htm
    Messa di Mezzanotte
    MESSA DI MEZZANOTTE
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-messa1.htm
    Messa dell’aurora
    MESSA DELL'AURORA
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-messa2.htm
    Messa del giorno
    MESSA DEL GIORNO
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-messa3.htm »





    3 SANTE MESSE NATALIZIE celebrate da Don Floriano Abrahamowicz a Paese (Tv); la prima ieri sera 24 DICEMBRE 2018 alle ore 22.30 (durata fino a Mezzanotte inoltrata), la seconda stamattina 25 DICEMBRE 2018 alle ore 7.00 e la terza alle ore 10.30 sempre in questo stesso giorno del SANTO NATALE:


    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz/
    Santo Natale, Missa 'in nocte'
    https://www.youtube.com/watch?v=2kzeBdl833U
    Santo Natale, Messa dell'aurora
    https://www.youtube.com/watch?v=QHKiyDp2n8U
    Santo Natale, Messa 'in die'
    https://www.youtube.com/watch?v=S7TjPFMxHSg
    domusmarcellefebvre110815
    Ogni giovedì alle ore 20.30 ha luogo la lettura in diretta di una o due questioni del Catechismo di San Pio X.
    SANTA MESSA - domusmarcellefebvre110815
    La Santa Messa tutte le domeniche alle ore 10.30 a Paese, Treviso.»




    LE SANTE MESSE NATALIZIE celebrate dai Sacerdoti dell'Istituto Mater Boni Consilii (I.M.B.C.):


    "Sante Messe - Sodalitium."
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/

    "S. Messa in provincia di Verona - Sodalitium."
    http://www.sodalitium.biz/s-messa-provincia-verona/

    “Sodalitium - IMBC.”
    https://www.youtube.com/user/sodalitium

    “Omelie dell'I.M.B.C. a Ferrara.”
    https://www.facebook.com/OmelieIMBCFerrara/

    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/
    “Oratorio Sant'Ambrogio, Milano - Offertur Oblatio Munda (Malachia 1, 11).”



    "Oratorio Sant’Ambrogio
    via Privata Della Torre n° 38
    (ingresso a sinistra del portone condominiale, dietro alle grate)
    zona Viale Monza
    Metropolitana Linea 1 fermata Turro

    Sante Messe:
    Tutte le domeniche e festivi alle ore 11.
    Confessioni dalle 10.30
    Per informazioni:
    tel. 0161.839335"

    "Martedì 25/12 (S. Natale)
    – S. Messa a Mezzanotte (00)
    – S. Messa ore 11 (confessioni dalle ore 10,30)"


    PER LE SANTE MESSE NATALIZIE celebrate dai Sacerdoti dell'Istituto Mater Boni Consilii (I.M.B.C.) visitare il sito "Sodalitium" e vedere sulle singole città (Milano, Torino, Rovereto, Ferrara, Modena, Rimini, Roma, Pescara, Bari, Potenza ecc.), là sono indicati i luoghi e gli orari precisi.



    Santo Natale - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/santo-natale/
    «25 dicembre, Natività di Nostro Signore Gesù Cristo.

    “Nell’anno cinquemilacentonovantanove dalla creazione del mon do, quando nel principio Iddio creò il cielo e la terra; dal diluvio, l’anno duemilanovecentocinquantasette; dalla nascita di Àbramo, l’anno duemilaquindici; da Mosè e dalla uscita del popolo d’Israele dall’Egitto, l’anno millecinquecentodieci; dalla consacrazio ne del Re David, l’anno milletrentadue; nella Settimana sessante- simaquinta, secondo la profezia di Daniéle; nell’Olimpiade centesi- manovantesimaquarta; l’anno settecentocinquantadue dalla fondazio ne di Roma; l’anno quarantesimosecondo dell’impero di Ottaviano Augusto, stando tutto il mondo in pace, nella sesta età del mondo, Gesù Cristo, eterno Dio e Figlio dell’eterno Padre, volendo santi ficare il mondo colla sua piissima venuta, concepito di Spirito Santo, e decorsi nove mesi dopo la sua concezione (Qui tutti genuflettono), in Betlémme di Giuda nacque da Maria Vergine fatto uomo. Natività di nostro Signore Gesù Cristo secondo la carne (Qui tutti si alzano)”.
    Caro Gesù, anche tu fosti un giorno bambino come noi, e ci hanno detto che amavi di avere i piccoli vicino a Te. Così noi veniamo ora, fanciulli di tutte le nazioni del mondo, ad offrirti i nostri ringraziamenti e ad elevare a Te la nostra preghiera per la pace. Tu brami di essere con noi in ogni ora e in ogni luogo; fa dunque dei nostri cuori la tua dimora, il tuo altare e il tuo trono. Fa che tutti formiamo una sola famiglia, unita sotto la tua custodia e nel tuo amore. Tieni lontano da ogni uomo, giovane o adulto, i pensieri e le opere dell’egoismo, che separano i figli del Padre celeste gli uni dagli altri e da Te. Sia a tutti la tua grazia scudo contro i nemici del Padre tuo e tuoi; perdona loro, o Signore; essi non sanno quello che fanno. Se gli uomini col tuo aiuto si ameranno l’un l’altro, vi sarà vera pace nel mondo, e noi bambini potremo vivere senza il timore degli orrori di una nuova guerra. Noi chiediamo alla tua immacolata Madre Maria, che è anche la Madre nostra, di offrire a Te questa nostra preghiera di pace. Tu allora certamente la esaudirai. Grazie, o dolce Gesù! Così sia! (Pio XII).»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content..._opt-copia.jpg








    Gli auguri del Centro Studi Federici - Centro Studi Giuseppe Federici
    http://www.centrostudifederici.org/g...tudi-federici/
    «Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
    Gli auguri del Centro Studi Federici
    Auguri a tutti i lettori per la festa della Natività di Nostro Signore Gesù Cristo: “Iesu, tibi sit gloria, qui natus es de Virgine, cum Patre et almo Spiritu, in sempiterna saecula. Amen”.

    “Guardate il presepio. È vero, nella culla, che avete sotto gli occhi, molto più bella di quella di Betlemme, riposa un Bambino di legno, una immagine di Gesù. Ma poc’anzi, sull’altare, è venuto Gesù stesso. Nell’ostia santa è presente e nascosto Gesù, lo stesso Gesù del presepio, il Gesù che disse: Lasciate che i piccoli vengano a me. E questo Gesù del presepio, questo Gesù dell’altare, questo Gesù della Croce, questo Gesù del Cielo, ha voluto anche restare in qualche maniera sensibile nella persona del suo Vicario, che lo rappresenta sulla terra. Così nel nome di Lui Noi siamo venuti a voi questa mattina di Natale, e vi portiamo con tutto il Nostro amore i doni di Gesù. Cari bambini, Gesù ha voluto essere come voi, per salvarvi, per consolarvi, ma anche per essere il vostro modello, perché lo amiate, se fosse possibile” (discorso di Pio XII ai bambini profughi di guerra, Pontificia Università Gregoriana, 25 dicembre 1944).
    Catechismo Maggiore di San Pio X – Del santo Natale»
    Catechismo Maggiore di San Pio X - Del santo Natale - Sodalitium
    http://www.centrostudifederici.org/w...NCISCOASIS.jpg








    https://tradidiaccepi.blogspot.com/

    https://www.facebook.com/catholictradition2016/
    «Sancti et Sanctae Dei, orate pro nobis.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...01&oe=5C8F1FC1





    “AUGURI DI UN SANTO NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO A TUTTI VOI!

    Stanotte, è risuonato l'annuncio angelico della nascita del Redentore, Colui che salva il suo popolo dai suoi peccati, Nostro Signore Gesù Cristo. Accorriamo subito al luogo ove Dio si mostra nella carne umana, che ha assunto per nostro amore e per portarci alle sublimi altezze. Accorriamo ivi, ove vi è il Dio misericordioso fattosi bambino per gettarci tra le sue amorossime braccine e chieder perdono, a Lui che viene per redimerci e a donarci la vita della grazia per mezzo della Sua Chiesa. Ora è il tempo di ritornare al Padre, ora e non dopo quando questo Bambino fattosi adulto e morto per noi e risorto, ritornerà nella gloria come Giudice. Speriamo che sia per noi giorno di felicità eterna! Santo Natale del Signore Nostro Gesù Cristo a tutti. Christus vincit.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...51&oe=5C9F5C50







    https://stateettenetetraditiones.blo...to_25.html?m=1
    “martedì 25 dicembre 2018
    Natale di Nostro Signore Gesù Cristo
    Doppio di I classe con Ottava privilegiata di III ordine.
    Paramenti bianchi.
    Nella solennità del Natale di Nostro Signore Gesù Cristo, la Santa Chiesa Romana offre tre volte il Santo Sacrificio della Messa, in memoria della triplice nascita del Verbo: quella temporale secondo la carne (Missa in Nocte), quella della Grazia che germoglia nel cuore dei fedeli (Missa in Aurora) e quella ab aeterno nel seno del Padre (Missa in die Nativitatis Domini).”
    https://3.bp.blogspot.com/-ukwz0amEV...0_14-05-46.jpg
    https://2.bp.blogspot.com/--RA2B3qPU...M_Maggiore.jpg
    https://4.bp.blogspot.com/-HgPID1-_Y...ei_Pastori.jpg
    https://1.bp.blogspot.com/-CU4Pt8cZp...1_10-29-07.jpg







    https://www.agerecontra.it/wp-conten...natale2018.jpg





    “La Notte Santa con Gesù Bambino (Leone XIII)
    https://www.agerecontra.it/2018/12/l...no-leone-xiii/
    Per la notte Santa abbiamo pensato di proporre una antica e quasi sconosciuta preghiera composta da Sua Santità Leone XIII, segnalataci da un amico dopo la Messa della IV di Avvento a Verona. Clicca qui per l’Orazione.”
    https://www.agerecontra.it/wp-conten...18/12/doc1.pdf
    https://www.agerecontra.it/2018/12/c...-santo-natale/







    http://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.sursumcorda.cloud/sostienici/libri.html
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/
    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda
    Santo Natale. Auguri. Preghiamo.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...0b&oe=5C992A6F





    «25 dicembre, Natività di Nostro Signore Gesù Cristo.
    Nell’anno cinquemilacentonovantanove dalla creazione del mondo, quando nel principio Iddio creò il cielo e la terra; dal diluvio, l’anno duemilanovecentocinquantasette; dalla nascita di Abramo, l’anno duemilaquindici; da Mosè e dall'uscita del popolo d’Israele dall’Egitto, l’anno millecinquecentodieci; dalla consacrazione del Re David, l’anno milletrentadue; nella Settimana sessantesimaquinta, secondo la profezia di Daniele; nell’Olimpiade centesimanovantesimaquarta; l’anno settecentocinquantadue dalla fondazione di Roma; l’anno quarantesimosecondo dell’impero di Ottaviano Augusto, stando tutto il mondo in pace, nella sesta età del mondo, Gesù Cristo, eterno Dio e Figlio dell’eterno Padre, volendo santificare il mondo colla sua piissima venuta, concepito di Spirito Santo, e decorsi nove mesi dopo la sua concezione (Qui tutti genuflettono), in Betlémme di Giuda nacque da Maria Vergine fatto uomo. Natività di nostro Signore Gesù Cristo secondo la carne (Qui tutti si alzano).»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...77&oe=5CD3EFE9





    «Santa Messa di Natale. Oggi alle ore 19.30. Confessioni dalle ore 18.30. Oratorio IMBC San Lorenzo Martire a Potenza, via A. Vecchia 126. Anche oggi un Sacerdote dell'Istituto Mater Boni Consilii percorrerà centinaia di km per garantire la Santa Messa ai fedeli della Lucania, della Calabria, della Puglia e della Campania. I Sacerdoti dell'IMBC vivono di Provvidenza e non ricevono alcun contributo dal Vaticano modernista.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...17&oe=5C8D017C





    “Comunicato numero 144. Il santo giorno di Natale”
    https://www.sursumcorda.cloud/comuni...di-natale.html







    https://www.radiospada.org/2018/12/g...n-25-dicembre/
    «Radio Spada è un sito di controinformazione cattolico Radio Spada | Radio Spada ? Tagliente ma puntuale e una casa editrice Edizioni Radio Spada - Home
    https://www.facebook.com/radiospadasocial/ »


    «25 dicembre 2018: Natività di Nostro Signor Gesù Cristo (Doppio di prima classe con Ottava Privilegiata di III Ordine)

    Nell’anno cinquemilacentonovantanove dalla creazione del mondo, quando nel principio Iddio creò il cielo e la terra; dal diluvio poi l’anno duemilanovecentocinquantasette; dal nascimento di Abramo, l’anno duemilaquindici; da Mosè e dalla uscita del popolo d’Israele dall’Egitto, l’anno millecinquecentodieci; dalla consacrazione del Re David, l’anno milletrentadue; nella settimana sessantesimaquinta, secondo la profezia di Daniele, nell’Olimpiade centesimanovantesimaquarta; l’anno settecentocinquantadue dalla creazione di Roma; l’anno quarantesimosecondo dell’Impero di Ottaviano Augusto, stando tutto il mondo in pace, nella sesta età del mondo, Gesù Cristo, eterno Dio e Figlio dell’eterno Padre, volendo santificare il mondo con la sua piissima venuta, concepito di Spirito Santo, e decorsi nove mesi dopo la sua concezione, in Betlemme di Giuda nacque da Maria Vergine fatto uomo.
    La Natività di nostro Signore Gesù Cristo secondo la carne.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...90&oe=5C8E9B25





    «Non un uomo santo, ma Dio.
    Non una grande persona, ma la Seconda Persona della SS. Trinità.
    Non da una donna comune o da una santa, ma dall'Immacolata Concezione.
    Non vi auguriamo quindi "Buone Feste", ma un Santo Natale del Signore.
    Auguri a tutti!»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...1c&oe=5CA0297E





    “25 dicembre 496. Battesimo di RE Clodoveo a Reims.
    Il regno dei Franchi entra nel Regno di Cristo.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...f9&oe=5C9E9F76


    https://www.radiospada.org/2018/12/miracoli-di-natale/
    «Questi, secondo diverse testimonianze, sono i Miracoli manifestatisi al popolo peccatore il giorno della Natività di Cristo.

    Primo – Una stella splendente apparve nel cielo verso Oriente, e dentro di essa si vedeva la figura di un bellissimo bambino sul cui capo rifulgeva una croce, per manifestare la nascita di Colui che veniva a illuminare il mondo con la sua dottrina, la sua vita e la sua morte.
    Secondo – In Roma, a mezzo giorno, apparve sopra il Campidoglio un cerchio dorato attorno al sole – che fu visto dall’Imperatore e dalla Sibilla raffigurante al centro una Vergine bellissima che portava un Bambino, volendo così rivelare che Colui che stava nascendo era il Re del mondo che si manifestava come lo «splendore della gloria del Padre e la figura della sua stessa sostanza» (Ebrei 1,3). Vedendo questo segnale, il prudente Imperatore (Augusto) offrì incenso al Bambino, e da allora rifiutò di essere chiamato dio.
    Terzo – In Roma venne distrutto il “tempio della Pace”, sul quale, quando era stato costruito, i demoni si domandavano per quanto tempo sarebbe durato. Il vaticinio fu: «fino al momento in cui una vergine concepirà». Questo segnale rivelò che stava nascendo Colui che avrebbe distrutto gli edifici e le opere della vanità.
    Quarto – Una fonte di olio di oliva sgorgò improvvisamente a Roma e fluì abbondantemente, per molto tempo, fino al Tevere, per dimostrare che stava nascendo la Fonte della pietà e della misericordia.
    Quinto – Nella notte della Natività, le vigne di Engaddi, che producevano balsamo e aromi, si coprirono di foglie e produssero nettare, per significare che stava nascendo Colui che avrebbe fatto fiorire, rinnovare, fruttificare spiritualmente e attirare con il suo profumo il mondo intero.
    Sesto – Circa trentamila ribelli furono uccisi per ordine dell’Imperatore, per manifestare la nascita di Colui che avrebbe conquistato alla sua Fede il mondo intero e avrebbe precipitato i ribelli nell’inferno.
    Settimo – Tutti i sodomiti, uomini e donne, morirono su tutta la terra, secondo quanto ricordò San Gerolamo commentando il salmo: «È nata una luce per il giusto», per evidenziare che Colui che stava nascendo veniva a riformare la natura e a promuovere la castità.
    Ottavo – Nella Giudea un animale parlò, e lo stesso fecero anche due buoi, affinché si comprendesse che stava nascendo Colui che avrebbe trasformato gli uomini bestiali in esseri razionali.
    Nono – Nel momento in cui la Vergine partorì, tutti gli idoli dell’Egitto caddero in frantumi, realizzando il segno che il profeta Geremia aveva dato agli egiziani quando viveva tra loro, affinché si intendesse che stava nascendo Colui che era il vero Dio, l’unico che doveva essere adorato assieme al Padre e allo Spirito Santo.
    Decimo – Nel momento in cui nacque il Bambino Gesù, e venne deposto nella mangiatoia, un bue e un asino si inginocchiarono e, come se fossero dotati di ragione, Lo adorarono, affinché si capisse che era nato Colui che chiamava al suo culto i giudei e i pagani.
    Undicesimo – Tutto il mondo godette della pace e si trovò nell’ordine, affinché fosse palese che stava nascendo Colui che avrebbe amato e promosso la pace universale e impresso il sigillo sui propri eletti per sempre.
    Dodicesimo – In Oriente apparvero tre stelle che in breve si trasformarono in un unico astro, affinché fosse a tutti manifesto che stava per essere rivelata l’unità e trinità di Dio, e anche che la Divinità, l’Anima e il Corpo si sarebbero congiunti in una sola Persona.
    Per tutti questi motivi la nostra anima deve benedire Dio e venerarlo, per averci liberato e per avere manifestato la sua maestà, con così grandi miracoli, a noi poveri peccatori».
    (Dal Sermone XXI De nativitate Domini di san Bonaventura da Bagnoregio. Testo raccolto e trasmessoci da Salvatore Di Simone)
    https://i0.wp.com/www.radiospada.org...pg?w=868&ssl=1

    "Il Natale e la Regalità Sociale di Cristo"
    https://www.radiospada.org/2018/12/i...ale-di-cristo/







    "Adeste Fideles (Credo)"
    https://www.youtube.com/watch?time_c...&v=5QbBoCgmk8k

    “Adeste fideles læti triumphantes, Venite, venite in Bethlehem. Natum videte Regem angelorum: Venite adoremus (3×) Dominum. Deum de Deo, lumen de lumine Gestant puellæ viscera Deum verum, genitum non factum. Venite adoremus (3×) Dominum. Cantet nunc io, chorus angelorum; Cantet nunc aula cælestium, Gloria, gloria in excelsis Deo, Venite adoremus (3×) Dominum. Ergo qui natus die hodierna. Jesu, tibi sit gloria, Patris æterni Verbum caro factum. Venite adoremus (3×) Dominum.”




    https://militesvirginismariae.wordpress.com/





    Ligue Saint Amédée
    http://www.saintamedee.ch/
    https://www.facebook.com/SaintAmedee/
    «Intransigeants sur la doctrine ; charitables dans l'évangélisation [Non Una Cum].»
    25 décembre : Nativité de Notre Seigneur Jésus-Christ :: Ligue Saint Amédée
    “25 décembre : Nativité de Notre Seigneur Jésus-Christ.”
    http://liguesaintamedee.ch/applicati...949/noel_5.jpg





    “Sermon du Père Joseph-Marie Mercier pour la Messe de la nuit de Noël : Erat lux vera.
    http://prieure2bethleem.org/predica/..._02.mp3”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...41&oe=5C990C19





    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...8e&oe=5CCC3784





    “Nous vous souhaitons un saint et joyeux Noël, à vous et à vos familles!
    Rendons grâce à Dieu et à la Très Sainte Vierge Marie pour le Rédempteur qui vient nous sauver.”

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...3d&oe=5C9BE825





    “Adeste fideles !”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...f4&oe=5C98488A








    Gesù Bambino, Verbo divino, Verbo incarnato, Pregate per noi che avete creato.
    Christus vincit! Christus regnat! Christus imperat!

    Luca, Sursum Corda – Habemus Ad Dominum!!!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

  5. #15
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    3,939
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: Buon Natale a tutti

    AUGURI DI SANTO NATALE, BUONE FESTE E BUON ANNO NUOVO A TUTTI VOI!!!

    25 DICEMBRE 2019: SANTO NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO…
    BUON SANTO NATALE A TUTTI I CRISTIANO-CATTOLICI!!!
    VIVA L'UNICA VERA RELIGIONE: IL CRISTIANESIMO CATTOLICO DELLA SANTA ROMANA CHIESA!!!
    Vi invito alla conversione al Cattolicesimo Romano - quello vero insegnato e professato da sempre, non alla falsa nuova religione imposta dagli impostori ed usurpatori della setta vaticanosecondista, occupanti illegittimi del Soglio Petrino e dei Sacri Palazzi Romani - se non siete cattolici e mi appello a tutti gli infedeli, gli eretici e gli scismatici che leggono affinchè chiedano a Dio questa grazia ed Egli li illumini conducendoli alla Verità...
    Santo Natale, seppur in ritardo, a tutti i pochi veri cristiano-cattolici del forum e preghiamo per la conversione di altri forumisti e lettori alla vera fede cattolica della Sancta Romana Ecclesia
    TANTI AUGURI DI UN SANTO NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO A TUTTI VOI!!!





    «MISTERO DELL'INCARNAZIONE
    TEMPO DI NATALE
    (24 dicembre A.D. 2018 - 13 gennaio A.D. 2019)
    Capitolo I - Storia del Tempo di Natale
    STORIA DEL TEMPO DI NATALE
    Guéranger, L'anno liturgico - Capitolo primo. Storia del tempo di Natale
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-st.htm
    Capitolo II - Mistica del Tempo di Natale
    MISTICA DEL TEMPO DI NATALE
    Guéranger, L'anno liturgico - Capitolo secondo. Mistica del tempo di Natale
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-mist.htm
    Capitolo III - Pratica del Tempo di Natale
    PRATICA DEL TEMPO DI NATALE
    Guéranger, L'anno liturgico - Capitolo terzo. Pratica del tempo di Natale
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-pr.htm
    IL SANTO GIORNO DI NATALE
    Guéranger, L'anno liturgico - Il santo giorno di Natale
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale.htm
    Prima dell’ufficio della notte
    PRIMA DELL'UFFICIO DELLA NOTTE
    Guéranger, L'anno liturgico - Natale. Prima dell'Ufficio della notte
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-notte.htm
    Messa di Mezzanotte
    MESSA DI MEZZANOTTE
    Guéranger, L'anno liturgico - Natale. Messa di Mezzanotte
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-messa1.htm
    Messa dell’aurora
    MESSA DELL'AURORA
    Guéranger, L'anno liturgico - Natale. Messa dell'aurora
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-messa2.htm
    Messa del giorno
    MESSA DEL GIORNO
    Guéranger, L'anno liturgico - Natale. Messa del giorno
    http://www.unavoce-ve.it/pg-natale-messa3.htm »




    3 SANTE MESSE NATALIZIE celebrate da Don Floriano Abrahamowicz presso la "Domus Marcel Lefebvre" a Paese (provincia di Treviso); la prima la sera del 24 DICEMBRE 2019 alle ore 22.30, la seconda il 25 DICEMBRE 2019 alle ore 7.00 e la terza alle ore 10.30 sempre in questo stesso giorno, festa del SANTO NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO:


    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    http://www.domusmarcellefebvre.it/
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz
    Natività di N. Signore - Santa Messa (in nocte)
    https://www.youtube.com/watch?v=53oER2tyUlQ
    Natività di N. Signore - Santa Messa (in aurora)
    https://www.youtube.com/watch?v=Je8ywZVFfkk
    Natività di N. Signore - Santa Messa (in die)
    https://www.youtube.com/watch?v=nBQQU-i3CjM
    SANTA MESSA - domusmarcellefebvre110815
    http://www.domusmarcellefebvre.it/santa-messa-1.php
    La Santa Messa tutte le domeniche alle ore 10.30 a Paese, Treviso».



    SANTE MESSE NATALIZIE E DOMENICALI celebrate dai SACERDOTI dell'I.M.B.C. ("ISTITUTO MATER BONI CONSILII"):


    "Sante Messe - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/

    "Torino - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/torino/

    "Rovereto (Trento) - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/rovereto-tn/

    "Modena - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/modena/

    "Rimini - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/rimini/

    "Pescara - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/pescara/

    "Potenza - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/potenza/

    "Roma - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/roma/

    "S. Messa in provincia di Verona - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/s-messa-provincia-verona/

    “Sodalitium - IMBC.”
    https://www.youtube.com/user/sodalitium

    “Omelie dell'I.M.B.C. a Ferrara.”
    https://www.facebook.com/OmelieIMBCFerrara/


    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/
    “Oratorio Sant'Ambrogio, Milano - Offertur Oblatio Munda (Malachia 1, 11).”
    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/category/omelie/




    Per conoscere le SANTE MESSE NATALIZIE e DOMENICALI celebrate dai Sacerdoti dell'I.M.B.C. ("ISTITUTO MATER BONI CONSILII") visitare il sito "Sodalitium" e vedere sulle singole città (Verrua Savoia, Torino, Milano, Rovereto, Ferrara, Modena, Rimini, Roma, Pescara, Bari, Potenza, ecc.), là sono indicati i luoghi e gli orari precisi.



    "Catechismo Maggiore di San Pio X – Del santo Natale”
    https://www.sodalitium.biz/del-santo-natale/





    http://www.sodalitium.biz/santo-natale/
    «25 dicembre, Natività di Nostro Signore Gesù Cristo.

    “Nell’anno cinquemilacentonovantanove dalla creazione del mondo, quando nel principio Iddio creò il cielo e la terra; dal diluvio, l’anno duemilanovecentocinquantasette; dalla nascita di Àbramo, l’anno duemilaquindici; da Mosè e dalla uscita del popolo d’Israele dall’Egitto, l’anno millecinquecentodieci; dalla consacrazio ne del Re David, l’anno milletrentadue; nella Settimana sessante- simaquinta, secondo la profezia di Daniéle; nell’Olimpiade centesi- manovantesimaquarta; l’anno settecentocinquantadue dalla fondazio ne di Roma; l’anno quarantesimosecondo dell’impero di Ottaviano Augusto, stando tutto il mondo in pace, nella sesta età del mondo, Gesù Cristo, eterno Dio e Figlio dell’eterno Padre, volendo santi ficare il mondo colla sua piissima venuta, concepito di Spirito Santo, e decorsi nove mesi dopo la sua concezione (Qui tutti genuflettono), in Betlémme di Giuda nacque da Maria Vergine fatto uomo. Natività di nostro Signore Gesù Cristo secondo la carne (Qui tutti si alzano)”.
    Caro Gesù, anche tu fosti un giorno bambino come noi, e ci hanno detto che amavi di avere i piccoli vicino a Te. Così noi veniamo ora, fanciulli di tutte le nazioni del mondo, ad offrirti i nostri ringraziamenti e ad elevare a Te la nostra preghiera per la pace. Tu brami di essere con noi in ogni ora e in ogni luogo; fa dunque dei nostri cuori la tua dimora, il tuo altare e il tuo trono. Fa che tutti formiamo una sola famiglia, unita sotto la tua custodia e nel tuo amore. Tieni lontano da ogni uomo, giovane o adulto, i pensieri e le opere dell’egoismo, che separano i figli del Padre celeste gli uni dagli altri e da Te. Sia a tutti la tua grazia scudo contro i nemici del Padre tuo e tuoi; perdona loro, o Signore; essi non sanno quello che fanno. Se gli uomini col tuo aiuto si ameranno l’un l’altro, vi sarà vera pace nel mondo, e noi bambini potremo vivere senza il timore degli orrori di una nuova guerra. Noi chiediamo alla tua immacolata Madre Maria, che è anche la Madre nostra, di offrire a Te questa nostra preghiera di pace. Tu allora certamente la esaudirai. Grazie, o dolce Gesù! Così sia! (Pio XII)».
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...2M-205x300.jpg
    http://www.sodalitium.biz/wp-content..._opt-copia.jpg









    «Del santo Natale - Sodalitium
    Del santo Natale - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/del-santo-natale/
    Catechismo Maggiore di San Pio X – Del santo Natale

    4 D. Che festa è il santo Natale?
    R. Il santo Natale è la festa istituita per celebrare la memoria della nascita temporale di Gesù Cristo.
    5 D. Che cosa ha di particolare il santo Natale tra tutte le altre feste?
    R. Il santo Natale tra tutte le altre feste ha due cose di particolare:
    1 che si celebrano gli uffici divini nella notte precedente, secondo l’uso antico della Chiesa nelle vigilie;
    2 che si celebrano tre messe da ogni sacerdote.
    6 D. Perché la Chiesa ha voluto ritenere l’uso di celebrare nella notte del Natale i divini uffizi?
    R. La Chiesa ha voluto ritenere l’uso di celebrare nella notte del Natale i divini uffizi per rinnovare con viva riconoscenza la memoria di quella notte, in cui, nascendo il divin Salvatore, cominciò l’opera della nostra redenzione.
    7 D. Quali cose ci propone la Chiesa a considerare nelle tre Messe del Natale?
    R. Nel vangelo della prima Messa del Natale la Chiesa ci propone a considerare che la santissima Vergine, recatasi in compagnia di S. Giuseppe da Nazaret a Betlemme per far ivi registrare il loro nome, secondo l’ordine dell’imperatore, né avendo ritrovato altro alloggio, diede alla luce Gesù Cristo dentro una stalla e lo ripose nel presepio, cioè in una mangiatoia d’animali. Nel vangelo della seconda ci propone a considerare la visita fatta a Gesù Cristo da alcuni poveri pastori, che erano stati avvisati da un Angelo della nascita di esso. Nel vangelo della terza ci propone a considerare che questo fanciullo, che si vede nascere nel tempo da Maria Vergine, è ab eterno Figliuolo di Dio.
    8 D. Che cosa intende la Chiesa nel proporci a considerare i misteri delle tre Messe del Natale?
    R. Nel proporci a considerare i misteri delle tre Messe del Natale la Chiesa intende che ringraziamo il divin Redentore d’essersi fatto uomo per la nostra salute, che lo riconosciamo insieme ai pastori, e lo adoriamo qual vero Figliuolo di Dio, ascoltando le istruzioni ch’Egli tacitamente ci dà colle circostanze della sua nascita.
    9 D. Che cosa c’insegna Gesù Cristo colle circostanze della sua nascita?
    R. Colle circostanze della sua nascita Gesù Cristo c’insegna a rinunciare alle vanità del mondo e ad apprezzare la povertà e le sofferenze.
    10 D. Nella festa del Natale siamo noi obbligali ad ascoltare tre Messe?
    R. Nella festa del Natale siamo obbligati ad ascoltare soltanto una Messa, ma è però bene ascoltarle tutte e tre per conformarci meglio alle intenzioni della Chiesa.
    11 D. Che cosa dobbiamo noi fare nel santo Natale per secondare pienamente le intenzioni della Chiesa?
    R. Nel santo Natale, per secondare pienamente le intenzioni della Chiesa, dobbiamo fare queste quattro cose:
    1 prepararci la vigilia con unire al digiuno un raccoglimento maggiore del solito;
    2 apportarvi una grande purità per mezzo di una buona confessione e un grande desiderio di ricevere il Signore;
    3 assistere, se si può, agli uffizi divini nella notte precedente, e alle tre Messe, meditando il mistero che si celebra;
    4 impiegare questo giorno, per quanto possiamo, in opere di cristiana pietà.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content/uploads/Praga.jpg







    https://www.facebook.com/catholictradition2016/
    «MARTIROLOGIO ROMANO, 1955 Sancti et Sanctae Dei, orate pro nobis».


    «SANTO NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO»

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...6b&oe=5E73C043







    «AUGURI DI UN SANTO NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO A TUTTI VOI!
    Multifáriam, multísque modis olim Deus loquens pátribus in prophétis: novíssime diébus istis locútus est nobis in Fílio, quem constítuit herédem universórum, per quem fecit et sǽcula. - Iddio, che molte volte e in molte guise parlò un tempo ai padri per mezzo dei profeti: in questi ultimi tempi ha parlato a noi per mezzo del Figlio, che costituì erede di ogni cosa, per cui creò anche i secoli. (Haebr 1:1-2)
    Ecco il Re dei re, il Dominatore forte, il Giogo soave delle anime nostre, Nostro Signore Gesù Cristo, il Divino Infante di Betlemme, il Redentore Nostro. Accorriamo ed adoriamolo! Egli non ci disdegnerà se ci accosteremo a Lui con animo contrito, perché è venuto per aprirci la strada della visione beatifica ed eterna con la Sua Morte Redentrice! Quindi Sursum corda, in alto i nostri cuori, pieni di gratitudine verso il nostro Dio che mai si è dimenticato, dimentica e dimenticherà di noi. Santo Natale del Signore Nostro Gesù Cristo a voi e ai vostri cari con questi sentimenti di gratitudine, lode e adorazione verso la Divina Bontà.
    Christus vincit»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...0f&oe=5EA2B16D
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...4a&oe=5EB3229D













    http://www.centrostudifederici.org/w...NCISCOASIS.jpg






    La Notte Santa - Centro Studi Giuseppe Federici
    http://www.centrostudifederici.org/la-notte-santa/
    http://www.centrostudifederici.org/w...o-presepio.jpg





    Betlemme: viaggio nel tempo - Centro Studi Giuseppe Federici
    http://www.centrostudifederici.org/b...gio-nel-tempo/
    “Betlemme: viaggio nel tempo 24 dicembre 2019
    Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
    Betlemme: viaggio nel tempo
    BETLEMME BACK IN TIME- La Basilica della Natività oggi
    https://youtu.be/OMrmLWn3pbg
    BETLEMME BACK IN TIME Pt.2 – La basilica della Natività al tempo dei Crociati
    https://youtu.be/RSlt3njV9tA
    BETLEMME BACK IN TIME Pt.3 – La Basilica del VI secolo
    https://youtu.be/-VjMYFUir5M
    BETLEMME BACK IN TIME Pt.4 – La Basilica del IV
    https://youtu.be/nMVwlywpHZs
    BETLEMME BACK IN TIME Pt. 5 – Qui, dalla Vergine Maria è nato Gesù Cristo
    https://youtu.be/inTwJX-fb2w


    Et homo factus est - Centro Studi Giuseppe Federici
    http://www.centrostudifederici.org/et-homo-factus-est/
    “Et homo factus est 24 dicembre 2019
    Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza

    Et homo factus est
    Auguri a tutti i lettori per la festa della Natività di Nostro Signore Gesù Cristo.
    Qui propter nos hómines
    et propter nostram salútem,
    descéndit de cælis, et incarnátus est
    de Spíritu Sancto ex Maria Vírgine
    et homo factus est".

    http://www.centrostudifederici.org/w.../12/grotto.jpg






    Il Buon Consiglio n. 39 - Centro Studi Giuseppe Federici
    «Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
    Comunicato n. 92/19 del 7 dicembre 2019, Sant’Ambrogio

    Il Buon Consiglio n. 39
    Editoriale
    Mentre il numero 70 di Sodalitium è in cantiere (finalmente! dirà qualcuno) ecco a voi un più breve numero del Buon Consiglio, con la speranza che possa tenervi compagnia in occasione del Santo Natale.
    Il Natale: per molti ormai una parola vuota, e quindi un giorno triste, e questo perché si è spenta in essi la fede cristiana, che ci ricorda invece l’immensa gioia ed emozione che ancor oggi irradia dai principali misteri della Fede, che tutti sono riassunti in questa festività:
    il mistero della Santissima Trinità, poiché il figlio che nasce a Betlemme dalla Vergine Maria per opera dello Spirito Santo, è il Figlio che tutta l’eternità è generato dal Padre;
    il mistero dell’Incarnazione, poiché il Dio invisibile si è fatto carne, ed ha abitato in mezzo a noi;
    il mistero della Redenzione, poiché questo Bambino si chiama Gesù, e già pensa a morir per me, giacché per questo è venuto al mondo;
    il mistero dell’Eucarestia, poiché è nato a Betlemme, la Casa del pane, in quanto egli è quel Pane vivo disceso dal Cielo reso presente dalla consacrazione nella Santa Messa sui nostri altari.
    Allora sì, la viva Fede in queste verità rede il Natale una notte e un giorno senza pari, che ancor oggi ci commuove profondamente.
    In questa Notte, in questo giorno, i sacerdoti dell’Istituto Mater Boni Consilii (certo, non solo loro…) non saranno nel calore delle loro famiglie, o nella pace delle loro case, ma sulle strade al fine di portare il Salvatore – e la Santa Messa, Oblazione pura – al maggior numero possibile di fedeli.
    Pregate per loro, come essi fin d’ora pregano per voi.

    In questo numero offriamo ai nostri amici e lettori parole non nostre ma che facciamo nostre. Prima di tutto, una pagina della rivista “Fede e Ragione” che fu fondata cent’anni fa, nel dicembre del 1919, da don Paolo de Töth, Mons. Umberto Benigni, Filippo Sassoli de’ Bianchi, e altri coraggiosi cattolici integrali, che abbiamo ricordato ad ottobre nella giornata modenese della Regalità sociale di Cristo Re. Pubblicammo nel passato il programma della rivista edito nel primo suo numero; offriamo oggi al lettore il programma che “Fede e Ragione” pubblicò ispirandosi all’enciclica programmatica di Pio XI del 23 dicembre 1922, dono di Natale anch’essa al popolo cattolico.
    In seguito, presentiamo al lettore una pagina di sant’Agostino che i sacerdoti, i religiosi e le religiose leggono anche nel divino ufficio, ove il grande dottore della Grazia ricorda come non basta una buona vita o una qualunque ‘fede’ per salvarsi: farisei, pagani, eretici, non entrano dalla Porta che è Gesù Cristo.
    Una galleria fotografica (ancora insufficiente a ricordare tanti bei momenti di questi mesi) permetterà al lettore di vedere coi suoi occhi tanti avvenimenti lieti del nostro Istituto, tante grazie concesse da Dio, e anche lo sviluppo davvero impressionante del nostro apostolato.
    Buon Natale, quindi, Santo Natale e buon anno nuovo, ed arrivederci al n. 70 della nostra rivista maggiore. Viva Cristo Re, viva Maria Regina, viva la Chiesa cattolica!»







    https://www.agerecontra.it/wp-conten...natale2018.jpg
    https://www.agerecontra.it/2019/12/del-santo-natale/
    https://www.agerecontra.it/2019/12/et-homo-factus-est/










    Carlo Maria Di Pietro, giornalista e scrittore cattolico integrale fedele dell’I.M.B.C. già autore nel 2014 del libro “Apologia del Papato” (“Effedieffe”), ha appunto offerto lo scritto “Scintille di Fede: Chi è il Papa, cos’è il Papato?” (che si somma al recente “Appunti sulla questione del cosiddetto «Papa eretico»”) come regalo di Natale:



    http://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.sursumcorda.cloud/sostienici/libri.html
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/
    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda
    Santo Natale. Auguri. Preghiamo»
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/santo-natale.html
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/nativita.html
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/bambino-gesu.html
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/25-dicembre.html
    “Dizionario di teologia morale. Il Santo Natale --->”
    https://www.sursumcorda.cloud/artico...to-natale.html


    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...dc&oe=5EA44824





    “Carlo Di Pietro - Sursum Corda
    Il mio regalo di buon Natale a tutti voi: https://bit.ly/2SAcBx1 -
    Scintille di Fede: Chi è il Papa, cos’è il Papato? - https://bit.ly/2SAcBx1 (CdP)”
    https://www.sursumcorda.cloud/artico...il-papato.html
    https://www.sursumcorda.cloud/images...-F/Il-Papa.pdf

    Carlo Di Pietro, Il Papa eretico: Appunti sulla questione del cosiddetto «Papa eretico», 2019.
    https://www.sursumcorda.cloud/sostie...co-detail.html
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/papa.html
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/papato.html
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...7f&oe=5E7211E4


    Carlo Di Pietro, Apologia del Papato, Effedieffe, Proceno di Viterbo 2014.



    “Oh Dio, io pensava ad offendervi e voi pensavate ad usarmi misericordia! Dopo il peccato io non pensava a pentirmi, ma voi pensavate a chiamarmi! In somma io ho fatto quanto ho potuto per dannarmi, e voi, per così dire, avete fatto quanto avete potuto per non vedermi dannato! Dunque voi siete un infinito bene, ed io vi ho disprezzato! Voi siete il mio Signore, ed io vi ho perduto il rispetto! Voi siete una bontà infinita, ed io v'ho voltate le spalle! Gesù Bambino abbiate pietà di me”.
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...47&oe=5EAA1D09





    “O Bambino mio divino, io ti vedo qui tremar; o Dio beato! Ahi quanto ti costò l'avermi amato! Buon Natale”.
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...2e&oe=5EB139DB
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...59&oe=5EA46418









    https://www.facebook.com/giuseppe.federici.5
    “Una Messa di Natale clandestina nella Russia stalinista:
    "Cerimonie religiose notturne nelle città e nelle campagne russe, celebrate in rifugi sotterranei, in fienili trasformati in chiese, smunti, laceri, affamati, timorosi di essere acciuffati dai senza-Dio bolscevichi, i credenti gremiscono questi templi clandestini, per prostrarsi innanzi ai poveri e improvvisati altari" (Il Mattino Illustrato, 3 gennaio 1938)”.
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...0c&oe=5EAD6AE4








    Accadde davvero un 25 dicembre* ? Vittorio Messori
    “Accadde davvero un 25 dicembre*
    9 luglio 2003 :: Corriere della Sera, di Vittorio Messori”




    I miti e la Verità inconfutabile su Cristo: le menzogne pseudo-scientifiche facilmente dimostrabili su Gesu'








    https://www.radiospada.org
    http://www.edizioniradiospada.com/
    https://www.facebook.com/radiospadasocial/
    https://www.radiospada.org/tag/natale/
    https://www.radiospada.org/2018/12/miracoli-di-natale/
    "Il Cristianesimo e il Sol invictus"
    https://www.radiospada.org/2017/12/i...-sol-invictus/
    "[Speciale Natale] Cosa rispondere a quelli che ‘Gesù non è mai esistito’"
    https://www.radiospada.org/2014/12/s...-mai-esistito/
    https://i0.wp.com/www.radiospada.org.../12/d52-th.jpg
    https://www.radiospada.org/tag/storia-di-gesu/
    https://www.radiospada.org/2018/12/g...n-25-dicembre/
    https://www.radiospada.org/2013/07/g...aiche-parte-1/
    https://www.radiospada.org/2018/12/i...ale-di-cristo/
    https://www.radiospada.org/2018/12/miracoli-di-natale/
    “[DIFUNDE TU FE CATOLICA] FELICITACIÓN NAVIDEÑA”
    https://www.radiospada.org/2019/12/d...cion-navidena/
    “[MEDITAZIONI ALFONSIANE] Gesù nasce bambino”
    https://www.radiospada.org/2019/12/m...nasce-bambino/
    “[MEDITAZIONI ALFONSIANE] Della nascita di Gesù”
    https://www.radiospada.org/2019/12/m...scita-di-gesu/





    «25 dicembre 2019: Natività di Nostro Signor Gesù Cristo (Doppio di prima classe con Ottava Privilegiata di III Ordine)

    Nell’anno cinquemilacentonovantanove dalla creazione del mondo, quando nel principio Iddio creò il cielo e la terra; dal diluvio poi l’anno duemilanovecentocinquantasette; dal nascimento di Abramo, l’anno duemilaquindici; da Mosè e dalla uscita del popolo d’Israele dall’Egitto, l’anno millecinquecentodieci; dalla consacrazione del Re David, l’anno milletrentadue; nella settimana sessantesimaquinta, secondo la profezia di Daniele, nell’Olimpiade centesimanovantesimaquarta; l’anno settecentocinquantadue dalla creazione di Roma; l’anno quarantesimosecondo dell’Impero di Ottaviano Augusto, stando tutto il mondo in pace, nella sesta età del mondo, Gesù Cristo, eterno Dio e Figlio dell’eterno Padre, volendo santificare il mondo con la sua piissima venuta, concepito di Spirito Santo, e decorsi nove mesi dopo la sua concezione, in Betlemme di Giuda nacque da Maria Vergine fatto uomo.
    La Natività di nostro Signore Gesù Cristo secondo la carne»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...0c&oe=5E65B2B9






    “25 dicembre 496. Battesimo di RE Clodoveo a Reims. Il regno dei Franchi entra nel Regno di Cristo”
    “Il 25 dicembre 800 San Leone III incorona Carlo Magno Imperatore dei Romani”

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...bb&oe=5E66A397






    «Non un uomo santo, ma Dio.
    Non una grande persona, ma la Seconda Persona della SS. Trinità.
    Non da una donna comune o da una santa, ma dall'Immacolata Concezione.
    Non vi auguriamo quindi "Buone Feste", ma un Santo Natale del Signore. Auguri a tutti!»



    G. K. CHESTERTON, Lo spirito del Natale, Crotone, D’Ettoris, 2013.





    https://doncurzionitoglia.wordpress....atale-a-tutti/
    «“HIC DE VIRGINE MARIA IESUS CHRISTUS NATUS EST”,

    questo recita l’iscrizione posta sulla stella incastonata nel luogo dove la tradizione vuole sia nato Nostro Signore Gesú Cristo, nella grotta della basilica in Betlemme:
    “Qui dalla Vergine Maria è nato Gesù Cristo“.
    Un sincero augurio di trascorrere un felice e sereno Santo Natale a tutti, e che il nuovo anno sia portatore di tutte quelle grazie, materiali e spirituali, ad ognuno necessarie.
    Don Curzio Nitoglia»
    https://doncurzionitoglia.files.word...dcn-iscriz.jpg








    "Puer natus in Bethlehem, alleluia.
    Unde gaudet Jerusalem, alleluia
    alleluia.


    Ritornello:
    In cordis jubilo,
    Christum natum adoremus
    Cum novo cantico (...)".






    "Adeste Fideles (Credo)"
    “Adeste fideles læti triumphantes, Venite, venite in Bethlehem. Natum videte Regem angelorum: Venite adoremus (3×) Dominum. Deum de Deo, lumen de lumine Gestant puellæ viscera Deum verum, genitum non factum. Venite adoremus (3×) Dominum. Cantet nunc io, chorus angelorum; Cantet nunc aula cælestium, Gloria, gloria in excelsis Deo, Venite adoremus (3×) Dominum. Ergo qui natus die hodierna. Jesu, tibi sit gloria, Patris æterni Verbum caro factum. Venite adoremus (3×) Dominum”








    www.agerecontra.it | Sito del Circolo Cattolico "Christus Rex"
    http://www.agerecontra.it/

    "Centro Studi Giuseppe Federici - sito ufficiale"
    http://www.centrostudifederici.org/

    "sito dedicato alla crisi dottrinale nella Chiesa cattolica"
    http://www.crisinellachiesa.it/

    "Sito ufficiale del Centro Culturale San Giorgio"
    http://www.centrosangiorgio.com/


    C.M.R.I. - "Congregatio Mariae Reginae Immacolata" ("Congregation of Mary Immaculate Queen" "Congregazione di Maria Regina Immacolata"):
    http://www.cmri.org/ital-index.html
    Le Profezie Messianiche (di S.E. Mons. Mark A. Pivarunas, CMRI)
    http://www.cmri.org/ital-96prog9-3.html
    http://www.cmri.org/ital-94prog9.html





    https://www.truerestoration.org/


    https://novusordowatch.org/


    ": Quidlibet : ? A Traditionalist Miscellany — By the Rev. Anthony Cekada"
    http://www.fathercekada.com/

    "Home | Traditional Latin Mass Resources"
    http://www.traditionalmass.org/

    http://www.traditionalcatholicpriest.com/




    "Como ovejas sin Pastor"
    http://sicutoves.blogspot.com/


    https://moimunanblog.com
    https://moimunanblog.files.wordpress...2cb69ef2c.jpeg







    “Pro Fide Catholica | Le site de Laurent Glauzy”
    https://profidecatholica.com/


    https://johanlivernette.wordpress.com/


    https://lacontrerevolution.wordpress.com/


    https://sedevacantisme.wordpress.com/


    "Sede Vacante -"
    http://www.catholique-sedevacantiste.fr/


    http://wordpress.catholicapedia.net/


    https://militesvirginismariae.wordpress.com/





    Ligue Saint Amédée
    https://www.facebook.com/SaintAmedee/
    «Intransigeants sur la doctrine ; charitables dans l'évangélisation [Non Una Cum]»
    “Nous vous souhaitons un saint et joyeux Noël, à vous et à vos familles!”
    Rendons grâce à Dieu et à la Très Sainte Vierge Marie pour le Rédempteur qui vient nous sauver”.
    “Adeste fideles!”
    “25 décembre : Nativité de Notre Seigneur Jésus-Christ :: Ligue Saint Amédée”
    25 décembre : Nativité de Notre Seigneur Jésus-Christ :: Ligue Saint Amédée
    “25 décembre : Nativité de Notre Seigneur Jésus-Christ”
    http://liguesaintamedee.ch/applicati...949/noel_5.jpg







    SANTO NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ!!!
    Preghiamo anche - oltre che per noi, per tutti i nostri cari familiari, parenti ed amici - per tutti i più soli ed abbandonati, i bisognosi, i malati, i sofferenti, gli agonizzanti e coloro che moriranno, ecc. per tutti i vescovi, sacerdoti e fedeli integralmente cattolici nonchè per il ravvedimento e la conversione di molte persone alla vera fede cattolica in questo Santo Natale...
    Chiediamo per tutti noi la grazia di una buona morte e di poter giungere un giorno alla gloria del Cielo!!!
    Gesù Bambino, Verbo divino, Verbo incarnato, Pregate per noi che avete creato.
    ET VERBUM CARO FACTUM EST…
    CHRISTUS VINCIT, CHRISTUS REGNAT, CHRISTUS IMPERAT!!!
    Luca, SURSUM CORDA – HABEMUS AD DOMINUM!!!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

  6. #16
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    3,939
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: Buon Natale a tutti

    TANTI AUGURI A TUTTI PER L' ULTIMO GIORNO DELL' ANNO 2019 - CON IL "TE DEUM" DI RINGRAZIAMENTO - E PER IL NUOVO ANNO 2020...


    31 DICEMBRE 2019: SAN SILVESTRO, PAPA E CONFESSORE; TE DEUM LAUDAMUS...






    «Te Deum laudámus: * te Dóminum confitémur.
    Te ætérnum Patrem, * omnis terra venerátur.
    Tibi omnes ángeli, *
    tibi cæli et univérsæ potestátes:
    tibi chérubim et séraphim *
    incessábili voce proclamant:

    Sanctus, * Sanctus, * Sanctus *
    Dóminus Deus Sábaoth.
    Pleni sunt cæli et terra * maiestátis glóriæ tuae.
    Te gloriósus * Apostolórum chorus,
    te prophetárum * laudábilis númerus,
    te mártyrum candidátus * laudat exércitus.
    Te per orbem terrárum *
    sancta confitétur Ecclésia,
    Patrem * imménsæ maiestátis;
    venerándum tuum verum * et únicum Fílium;
    Sanctum quoque * Paráclitum Spíritum.

    Tu rex glóriæ, * Christe.
    Tu Patris * sempitérnus es Filius.
    Tu, ad liberándum susceptúrus hóminem, *
    non horruísti Virginis úterum.
    Tu, devícto mortis acúleo, *
    aperuísti credéntibus regna cælórum.
    Tu ad déxteram Dei sedes, * in glória Patris.
    Iudex créderis * esse ventúrus.
    Te ergo, quæsumus, tuis fámulis súbveni, *
    quos pretióso sánguine redemísti.
    ætérna fac cum sanctis tuis * in glória numerári.

    Salvum fac pópulum tuum, Dómine, *
    et bénedic hereditáti tuæ.
    Et rege eos, * et extólle illos usque in ætérnum.
    Per síngulos dies * benedícimus te;
    et laudámus nomen tuum in sæculum, *
    et in sæculum sæculi.
    Dignáre, Dómine, die isto *
    sine peccáto nos custodíre.
    Miserére nostri, Dómine, * miserére nostri.
    Fiat misericórdia tua, Dómine, super nos, *
    quemádmodum sperávimus in te.
    In te, Dómine, sperávi: *
    non confúndar in ætérnum.»






    https://www.facebook.com/catholictradition2016/
    «MARTIROLOGIO ROMANO, 1955 Sancti et Sanctae Dei, orate pro nobis».








    https://stateettenetetraditiones.blo...um-di.html?m=1
    «ULTIMO GIORNO DELL'ANNO: "TE DEUM" DI RINGRAZIAMENTO PER L'ANNO TRASCORSO

    Alla fine d'ogni anno si deve pensare come infallibilmente si penserà al fine della vita. Il numero dei giorni onde l'uno e l'altro è composto, felici o infelici, mesti o ridenti, tutto è passato, e l'impressione che hanno fatto nell'anima gli uni e gli altri egualmente si cancella. Eccovi giunto all'ultimo giorno dell'anno, che è stato l'ultimo per molti. Che amaro rincrescimento se lo avete mal impiegato! Ma parimenti, che dolce consolazione, se tutti i giorni sono stati per voi giorni pieni; se avete fatto un sant'uso di tutto questo tempo; se avete posti a guadagno i beni e i mali; se avete riformati i costumi; se avete praticati con puntualità i vostri esercizj di divozione; se avendo letto ogni giorno la vita dei Santi, ne avete imitate le virtù; e avendo fatto ogni giorno qualche pia considerazione, non l'avete mai fatta senza qualche frutto; infine, se, avendo avuto in tutto il corso dell'anno tante sante ispirazioni, tanti religiosi impulsi, tanti salutari desiderj, tanti esempj o da rigettare o da seguire, siete stato fedele alla grazia; e discernendo il vero dal falso, quanto vi era di seducente da quanto era per voi salutare, siete stato savio a sufficienza da non affaticarvi che per la vostra salute! E sia come si voglia, passate per lo meno sì santamente tutto quest'ultimo giorno, che abbiate questa sera la consolazione di non aver perduto tutto l'anno.
    Il mezzo più proprio per cominciare un nuovo anno è il terminar santamente quello che sarà per finire. Approfittatevi con diligenza e con fervore di questo avvertimento. È una pratica di pietà molto utile, e le anime ferventi non manchino di conformarvisi, cioè di fare in questi ultimi dì una confessione straordinaria dei peccati più considerevoli commessi nel corso dell'anno. Passate quest'ultimo giorno in una specie di ritiramento. Sia almeno quest'ultimo dì tutto per il Signore e per la vostra salute. Non vi contentate di leggere tutto questo; mettetelo in opera. Una lettura secca e sterile sarebbe più nociva che utile. Ringraziate poi Dio in particolare di tutte le grazie che avete ricevute.
    Questo Ringraziamento si deve a Dio per convenienza, per dovere, per interesse:
    1. per Convenienza, perché niente più conforme al buon tratto di quello che il beneficato restituisca in qualche maniera al benefattore quel bene che per pura liberalità ha da lui ricevuto, e questo può farlo ognuno con esprimergli alla meglio la propria riconoscenza;
    2. per Dovere, perché ogni uomo è portato dalla propria natura a rispondere colla riconoscenza a chi gli ha fatto del bene, onde diceva Filone che, se ogni virtù è santa, la gratitudine è santissima;
    3. per Interesse, perché la corrispondenza ai doni già ricevuti è pel donatore lo stimolo il più potente ad impartir nuovi doni.
    E perciò, se Dio vuol essere ringraziato da noi, non è già perché abbia bisogno dei nostri ringraziamenti, ma perché ama che noi Gli presentiamo dei nuovi titoli per farci dei nuovi beneficj. Quindi merita eterna lode il P. Camillo Ettore della Compagnia di Gesù, il quale pel primo introdusse in Bologna il costume, che poi si sparse in tutta Italia, di cantare quest'oggi pubblicamente nelle chiese il Te Deum per ringraziare il Signore dei benefizj impartitici in tutto l'anno; e le anime pie devono farsi un dovere di non mancare a così bella funzione.
    Visitate poi in questo giorno qualche Cappella, o qualche Chiesa nella quale la Santa Vergine è più particolarmente onorata, per ringraziarla con più acceso fervore di tanti benefizj che avete ricevuti sotto la sua potente protezione, e consacratevi di nuovo al suo servizio. Non vi scordate dei Santi Angeli, e in special modo del vostro Angelo Custode. Di che non gli siete debitore? Mostrategli in questo giorno la vostra gratitudine. Ringraziate i Santi delle grazie che avete ricevute da Dio per la loro intercessione, e interessateli della vostra salute coi vostri sentimenti di riconoscenza. Fate più abbondanti che vi è possibile delle elemosine ai poveri, all'intento di riparare con questa liberalità straordinaria a tante pazze spese che avete sacrificate ai vostri piaceri, o alla vostra vanità. Nella vostra casa medesima, se non vi è possibile in chiesa, passate buona parte della sera in affettuose adorazioni del Santissimo Sacramento per riparare in qualche maniera a tante veglie passate nel giuoco o in altre inezie. Terminate infine quest'anno tanto cristianamente quanto vorreste al presente averlo scorso. Tutte queste religiose industrie serviranno a meraviglia per l'affare importante di vostra salute. Recitate intanto la seguente. (Manuale di Filotea di Mons. Giuseppe Riva, Bertarelli, Milano 1901)

    ORAZIONE PER L'ULTIMO GIORNO DELL'ANNO

    Quanti motivi non ho io di confondermi e d'umiliarmi profondamente davanti a Voi, o mio Dio, se mi faccio a confrontare la bontà vostra verso di me colla mia continua sconoscenza verso di Voi! Mentre nel decorso dell'anno omai compito avete comandato alla morte di recidere colla sua falce tanti fiori e tante piante che formavano il miglior ornamento del campo misterioso di questo mondo, avete imposto alla medesima di rispettar la mia vita, che, come pianta infruttuosa, occupava inutilmente il terreno, e, come erbaggio di pessima specie, non faceva che impedir lo sviluppo dei vicini germogli ed ammorbar tutta l'aria col suo ingratissimo odore. E ciò con tanta maggiore mia colpa, in quanto che, non contento Voi di preservarmi dal meritato sterminio, mi avete sempre contraddistinto coi segni i più evidenti della vostra amorosa predilezione, allontanando da me tutto quello che poteva nuocere in qualche modo così al mio spirito come al mio corpo, ed accordandomi le grazie le più efficaci alla santificazione dell'uno e alla salute dell'altro. Che se qualche volta avete inclinato verso di me la punitrice vostra destra, furono tutti leggieri i suoi colpi, e sempre temperati dalle dolcezze della vostra misericordia. Ma se finora ho corrisposto sì indegnamente a tutti i vostri favori, voglio emendare almeno adesso l'inescusabile mio fallo, ringraziandovi prima di tutto cordialissimamente di tutte le vostre beneficenze così spirituali come temporali, e domandandovi sinceramente perdono di quanto ho osato commettere contro di Voi. Voi degnatevi di accettare le mie attuali proteste come una ritrattazione sincera di tutto il passato e una caparra sicura della mia emendazione nell'avvenire. Intanto mettete Voi il compimento alle vostre misericordie col rassodare nelle fatte risoluzioni la mia volontà sempre instabile, onde facendo servire alla giustizia quelle potenze e quei sensi che già servirono alla iniquità, dia finalmente a Voi tanto di gloria, quanto già vi ho recato di sfregio colle replicate mie colpe. Voi che mi ispirate così nobili e così doverosi sentimenti, degnatevi ancora di darmi forza, onde mandarli ad effetto, e così verificare il detto consolantissimo del vostro Apostolo, che si vide sovrabbondare la grazia dove prima abbondava la iniquità.

    Indi si recita, o col popolo in pubblica funzione, o privatamente, il Te Deum, per ringraziare il Signore dei benefici ricevuti.

    Te Deum laudámus: *
    te Dóminum confitémur.
    Te aetérnum Patrem, *
    omnis terra venerátur.
    Tibi omnes Angeli, *
    tibi Coeli et univérsae Potestátes:
    Tibi Chérubim et Séraphim *
    incessábili voce proclamant:

    (Caput inclinatur) Sanctus, *
    Sanctus, *
    Sanctus *
    Dóminus Deus Sábaoth.
    Pleni sunt coeli et terra *
    majestátis glóriae tuae.
    Te gloriósus *
    Apostolórum chorus,
    Te Prophetárum *
    laudábilis númerus,
    Te Mártyrum candidátus *
    laudat exércitus.
    Te per orbem terrárum *
    sancta confitétur Ecclésia,
    Patrem *
    imménsae majestátis;
    Venerándum tuum verum *
    et únicum Fílium;
    Sanctum quoque *
    Paráclitum Spíritum.

    Tu Rex glóriae, *
    Christe.
    Tu Patris *
    sempitérnus es Filius.
    (Caput inclinatur) Tu, ad liberándum susceptúrus hóminem, *
    non horruísti Virginis úterum.
    Tu, devícto mortis acúleo, *
    aperuísti credéntibus regna coelórum.
    Tu ad déxteram Dei sedes, *
    in glória Patris.
    Judex créderis *
    esse ventúrus.
    (Genuflectitur) Te ergo, quaesumus, tuis fámulis súbveni, *
    quos pretióso sánguine redemísti.
    Aetérna fac cum Sanctis tuis *
    in glória numerári.

    Salvum fac pópulum tuum, Dómine, *
    et bénedic hereditáti tuae.
    Et rege eos, *
    et extólle illos usque in aetérnum.
    Per síngulos dies *
    benedícimus te;
    Et laudámus nomen tuum in saeculum, *
    et in saeculum saeculi.
    Dignáre, Dómine, die isto *
    sine peccáto nos custodíre.
    Miserére nostri, Dómine, *
    miserére nostri.
    Fiat misericórdia tua, Dómine, super nos, *
    quemádmodum sperávimus in te.
    In te, Dómine, sperávi: *
    non confúndar in aetérnum.

    ℣. Benedicamus Patrem et Fílium, cum Sancto Spíritu.
    ℞. Laudémus et superexaltémus eum in saecula.
    ℣. Benedíctus es, Dómine, in firmaménto coeli.
    ℞. Et laudábilis, et gloriósus, et superexaltátus in saecula.
    ℣. Dómine, exaudi orationem meam.
    ℞. Et clamor meus ad te veniat.
    ℣. Dóminus vobíscum.
    ℞. Et cum spíritu tuo.

    Orémus.
    Deus, cujus misericórdiae non est númerus, et bonitatis infinítus est thesaurus: piissimae majestati tuae pro collatis donis gratias agimus, tuam semper cleméntiam exorantes; ut, qui peténtibus postulata concédis, eósdem non déseens, ad praemia futúra dispónas.

    Deus, qui corda fidélium Sancti Spiritus illustratióne docuisti: da nobis in eódem Spiritu recta sapere; et de ejus semper consolatióne gaudére.

    Deus, qui néminem in te sperantem, nimium affligi permittis, sed pium précibus praestas auditum: pro postulatiónibus nostris votísque suscéptis gratias agimus, te piissime deprecantes, ut a cunctis semper muniamur advérsis. Per Christum Dóminum nostrum. Amen.
    Te, o Dio, lodiamo *
    e qual Signore ti professiamo.
    Te, qual Padre eterno *
    venera tutta la terra.
    A Te tutti gli Angeli, *
    a Te i Cieli e le Potenze tutte:
    a Te i Cherubini e i Serafini *
    cantano con voce incessante:

    (Si china il capo) Santo, *
    Santo, *
    Santo *
    il Signore, Dio degli eserciti.
    Ricolmi sono i cieli e la terra *
    della maestà della tua gloria.
    Te degli Apostoli *
    il coro glorioso,
    Te dei Profeti *
    la lodevol moltitudine,
    Te dei Martiri loda *
    la purificata schiera.
    Te per tutta la terra *
    confessa la Santa Chiesa,
    Padre*
    d'immensa maestà;
    il tuo Venerabile, vero *
    ed unico Figlio;
    e pure il Santo *
    Spirito Paraclito.

    Tu, Re della gloria, *
    o Cristo.
    Tu del Padre *
    sei il Figlio sempiterno.
    (Si china il capo) Tu, col proposito di liberare gli uomini, *
    non disprezzasti d'una Vergine il seno.
    Tu, sconfitto il pungiglione della morte, *
    apristi ai credenti il regno dei cieli.
    Tu siedi alla destra d'Iddio, *
    nella gloria del Padre.
    E crediamo che tu qual giudice *
    hai da venire.
    (Ci si genuflette) Te dunque preghiamo, vieni in soccorso ai figli tuoi, *
    che hai redenti col tuo sangue prezioso.
    Fa' che sian annoverati *
    nella gloria eterna insieme ai tuoi Santi.

    Fa' salvo il tuo popolo, o Signore, *
    e benedici la tua eredità.
    E dirigili, *
    e guidali per l'eternità.
    Ogni giorno *
    ti benediciamo;
    e lodiamo il nome tuo in eterno, *
    nei secoli dei secoli.
    Degnati, o Signore, in questo giorno *
    di custodirci senza peccato.
    Pietà di noi, o Signore, *
    pietà di noi.
    Sia su di noi la tua misericordia, o Signore, *
    siccome in te sperammo.
    In te sperai, o Signore: *
    ch'io non resti confuso in eterno.

    ℣. Benediciamo il Padre e il Figlio, con lo Spirito Santo.
    ℞. Lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.
    ℣. Benedetto sei Tu, Signore, nel firmamento del cielo.
    ℞. E degno di lode e di gloria, ed esaltato nei secoli.
    ℣. O Signore, esaudisci la mia preghiera.
    ℞. E il mio grido giunga fino a Te.
    ℣. Il Signore sia con voi.
    ℞. E con il tuo Spirito.

    Preghiamo.
    O Dio, la cui misericordia non ha limite e il tesoro della cui bontà è infinito: noi rendiamo grazie alla Tua piissima maestà per i doni offerti, implorando sempre la tua clemenza, affinché Tu, che concedi a coloro che ti supplicano ciò che chiedono, non abbandonando i medesimi, li predisponga ai premi futuri.

    O Dio, che hai istruito i cuori dei fedeli con la luce dello Spirito Santo, donaci di gustare nello stesso Spirito la verità e di godere sempre della sua consolazione.

    O Dio, che non permetti che nessuno che spera in te sia percosso troppo, ma presti pio ascolto alle preghiere: Ti rendiamo grazie per le suppliche nostre e i voti intrapresi, implorandoti, o piissimo, che siamo difesi sempre da tutte le avversità. Per Cristo Signore nostro. Amen.

    Tutto si svolge dinanzi al Santissimo Sacramento solennemente esposto. Alla fine del canto del Te Deum, segue la Benedizione Eucaristica.»










    SANTE MESSE CELEBRATE "NON UNA CUM" DAI SACERDOTI DELL' I.M.B.C. ("ISTITUTO MATER BONI CONSILII") E DA DON FLORIANO IN TUTTA ITALIA:



    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    http://www.domusmarcellefebvre.it/
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz
    Natività di N. Signore - Santa Messa (in nocte)
    https://www.youtube.com/watch?v=53oER2tyUlQ
    Natività di N. Signore - Santa Messa (in aurora)
    https://www.youtube.com/watch?v=Je8ywZVFfkk
    Natività di N. Signore - Santa Messa (in die)
    https://www.youtube.com/watch?v=nBQQU-i3CjM
    SANTA MESSA - domusmarcellefebvre110815
    http://www.domusmarcellefebvre.it/santa-messa-1.php
    La Santa Messa tutte le domeniche alle ore 10.30 a Paese, Treviso».




    SANTE MESSE DOMENICALI CELEBRATE DAI SACERDOTI DELL' I.M.B.C. ("ISTITUTO MATER BONI CONSILII"):


    "Sante Messe - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/

    "Torino - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/torino/

    "Rovereto (Trento) - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/rovereto-tn/

    "Modena - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/modena/

    "Rimini - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/rimini/

    "Pescara - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/pescara/

    "Potenza - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/potenza/

    "Roma - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/roma/

    "S. Messa in provincia di Verona - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/s-messa-provincia-verona/

    “Sodalitium - IMBC.”
    https://www.youtube.com/user/sodalitium

    “Omelie dell'I.M.B.C. a Ferrara.”
    https://www.facebook.com/OmelieIMBCFerrara/


    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/
    “Oratorio Sant'Ambrogio, Milano - Offertur Oblatio Munda (Malachia 1, 11).”
    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/category/omelie/




    Per conoscere le SANTE MESSE DOMENICALI celebrate dai Sacerdoti dell'I.M.B.C. ("ISTITUTO MATER BONI CONSILII") visitare il sito "Sodalitium" e vedere sulle singole città (Verrua Savoia, Torino, Milano, Rovereto, Ferrara, Modena, Rimini, Roma, Pescara, Bari, Potenza, ecc.), là sono indicati i luoghi e gli orari precisi.





    Te Deum - Centro Studi Giuseppe Federici
    http://www.centrostudifederici.org/te-deum/
    «Te Deum 31 dicembre 2019
    Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
    Te Deum

    Presentazione del calendario 2020 di Sodalitium, dedicato al Magistero della Chiesa: https://youtu.be/S66uIiAIAns
    Preghiera per l’ultimo giorno dell’anno
    O Dio onnipotente, Signore del tempo e dell’eternità, io ti ringrazio perchè lungo tutto il corso di quest’anno mi hai accompagnato con la tua grazia e mi hai ricolmato dei tuoi doni e del tuo amore. Voglio esprimerti la mia adorazione, la mia lode e il mio ringraziamento. Ti chiedo umilmente perdono, o Signore, dei peccati commessi, di tante debolezze e di tante miserie.
    Accogli il mio desiderio di amarti di più e di compiere fedelmente la tua volontà per tutto il tempo di vita che ancora mi concederai. Ti offro tutte le mie sofferenze e le buone opere che, con la tua grazia, ho compiuto. Fa che siano utili, o Signore, per la salvezza mia e di tutti i miei cari. Così sia».
    http://www.centrostudifederici.org/w...2-1024x490.png







    San Silvestro - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/san-silvestro/
    «31 dicembre, San Silvestro I, Papa e Confessore.
    Fu Sommo Pontefice dal 31 gennaio 31 dicembre, San Silvestro I, Papa e Confessore. Fu Sommo Pontefice dal 31 gennaio 314 al 31 dicembre 335; conobbe la fine delle persecuzioni imperiali, la costruzione delle prime basiliche romane e il Concilio di Nicea (325) che condannò l’eresia ariana.
    “A Roma il natale di san Silvéstro primo, Papa e Confessore, il quale battezzò l’imperatore Costantino Magno, e confermò il Concilio di Nicéa, e dopo molte altre santissime opere si riposò in pace”.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...-1-207x300.jpg








    Il nuovo Calendario di “Sodalitium” - davvero splendido, è stato regalato ai presenti al convegno Albertariano di sabato 23 Novembre 2019 – del nuovo anno 2020:



    https://www.sodalitium.biz/calendari...-della-chiesa/
    « “Il calendario 2020 ha questo scopo: invitare tutti voi, nel corso di quest’anno che Dio ci dona nella Sua bontà, a leggere e meditare i documenti del magistero pontificio che non hanno data di scadenza, non invecchiano mai, affinché siano luce per la nostra mente e gioia per il nostro cuore”.

    Editoriale
    “Abbiamo un faro di verità, ed è Roma! Dobbiamo essere appassionati di Roma. Teniamo per certo che colui che è disaffezionato da Roma è già caduto in errore; e che non ci si può trovare in un errore (fondamentale, serio) senza che ci sia questa disaffezione verso Roma. Chiediamo questo amore per la Verità e per la Chiesa”.
    Le parole che avete appena letto sono – come molti di voi avranno già capito – di Padre Francesco da Paola Vallet, fondatore dei Cooperatori Parrocchiali di Cristo Re. Che nessuno pensi, nell’attuale situazione di tenebre e di tempesta, che esse non siano più di attualità, o che siano, addirittura, fuorvianti. Esse non sono altro che l’espressione di quelle parole del Vangelo che ci trasmettono la voce di Colui che è la Verità: “Chi ascolta voi – disse il Signore agli Apostoli, e quindi ai loro successori – ascolta me; e chi disprezza voi disprezza me, e chi disprezza me disprezza Colui che mi ha inviato” (Luca, X, 16). “È infatti Cristo – commenta Pio XII nella sua enciclica Mystici Corporis – che nella Sua Chiesa vive, che per mezzo di lei insegna, governa e comunica la santità”: vive comunicando la Sua vita divina, insegna nel Suo magistero, governa nelle Sue leggi, comunica la santità con il divin Sacrificio e i Suoi Sacramenti. Ed è proprio per questo motivo che non possiamo riconoscere negli attuali occupanti della Sede Apostolica, che hanno contraddetto il magistero della Chiesa, ne hanno violato le leggi, ne hanno adulterato la Messa ed i Sacramenti, il Vicario di Cristo, né riconoscere nella loro voce la voce del Buon Pastore o quella della Sua Chiesa.
    Questa tragica realtà, che mette alla prova la nostra Fede (che da questa prova deve uscire rafforzata), non smentisce affatto le parole di Padre Vallet e di ogni buon cattolico. Roma, ovverosia quella Roccia incrollabile sulla quale è stata fondata la Chiesa, è sempre Faro di verità, oggi come ieri. “Forse anche voi volete andarvene?” chiese Gesù ai suoi Apostoli. “Signore, da chi andremo? – rispose Pietro – tu solo hai parole di vita eterna” (Giovanni VI, 67-68). Da chi andremo? Non c’è altro Maestro che Cristo (Matteo XXIII, 8), e non vi è altra Maestra che la Sua Chiesa.
    Ancor oggi, oggi più che ieri, il cattolico trova dunque nell’autentico insegnamento della Chiesa una dottrina sicura ed ammirevole che non può condurre che alla Verità che è Cristo ed alla salvezza eterna. Detto insegnamento è oggi ignoto ai più, ed è proprio per questo che pochi si accorgono della contraddizione che passa tra le eresie dei modernisti (che tali rimangono anche quando si spacciano per voce della Chiesa) e la dottrina cattolica, negata perché ignorata. Si cerca in maestri profani, nella sapienza di questo mondo, in tanti filosofi o politici, quella dottrina solida e salvifica che lì non possiamo trovare, ma che avevamo in mano nel catechismo della nostra infanzia (quello di san Pio X) e nei documenti pontifici e conciliari dove filosofia, teologia e diritto si presentano a noi in tutto lo splendore della verità, illuminati dalla Divina Rivelazione.
    Ricordo ancora con piacere le lezioni che Mons. Lefebvre (lo ricordo malgrado ciò che da lui ci divide) dava ai seminaristi del primo anno in una materia che si era riservata: quella degli “Atti del Magistero”. A questi atti del magistero il nostro Istituto si abbevera come ad una fonte, che a nostra volta vogliamo far conoscere e comunicare a tutti.
    Il calendario 2020 ha quindi questo scopo: invitare tutti voi, nel corso di quest’anno che Dio ci dona nella Sua bontà, a leggere e meditare i documenti del magistero pontificio che non hanno data di scadenza, non invecchiano mai, affinché siano luce per la nostra mente e gioia per il nostro cuore, e questo non solo riguardo ai testi che abbiamo scelto, ma anche a riguardo i molti altri che abbiamo ricevuto dalla Sposa di Cristo. Nell’istituire lo scapolare della Madonna del Buon Consiglio, Papa Leone XIII volle che su detto scapolare fosse impressa l’immagine di Genazzano, e la Tiara con le chiavi pontificie, con la scritta: Filii, acquiesce consiliis ejus (Figlio, obbedisci ai suoi consigli; cf Genesi XXVII, 8): a quelli di Gesù, a quelli di Maria, a quelli della Chiesa. Mater Boni Consilii, ora pro nobis!»
    https://www.sodalitium.biz/wp-conten...opcal2020.jpeg
    Il calendario 2020 di Sodalitium - Centro Studi Giuseppe Federici
    https://www.agerecontra.it/2019/11/i...di-sodalitium/








    100 anni dall?impresa fiesolana - Centro Studi Giuseppe Federici
    http://www.centrostudifederici.org/1...esa-fiesolana/
    «100 anni dall’impresa fiesolana 20 dicembre 2019

    Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
    Comunicato n. 96/19 del 20 dicembre 2019, San Filogonio
    100 anni dall’impresa fiesolana Cent’anni fa, nel dicembre del 1919, nasceva a Fiesole la rivista “Fede e Ragione”, fondata don Paolo de Töth per “difendere la integrità della dottrina cattolica e con lo scopo preciso che la stessa dottrina torni ad essere e sia fatta la norma suprema di tutte le manifestazioni del pensiero e della vita dei cattolici”.
    Queste righe indicano un programma integralmente cattolico di cattolici integrali, come don Paolo de Töth, mons. Umberto Benigni, Filippo Sassoli de’ Bianchi, che ebbero sempre come riferimento imprescindibile il Magistero della Chiesa e l’insegnamento di san Tommaso d’Aquino. Fu un’impresa cattolica, a differenza di altre, che per dieci anni, lunghi e difficili, difese strenuamente la Chiesa Cattolica e il Regno sociale di Cristo. Ricordiamo il centenario della fondazione di “Fede e Ragione” segnalando alcuni articoli e conferenze che permetteranno di conoscere e, ci auguriamo, di condividere la buona battaglia della rivista. Una buona battaglia da proseguire nella fedeltà ai principi e allo spirito che animarono i cattolici integrali del passato, che oggi una buona parte del “tradizionalismo cattolico” ha tristemente disatteso».



    Il Buon Consiglio n. 39 - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...op-212x300.jpg
    Il Buon Consiglio n. 39 - Centro Studi Giuseppe Federici

    «Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
    Comunicato n. 92/19 del 7 dicembre 2019, Sant’Ambrogio
    Il Buon Consiglio n. 39
    Editoriale
    Mentre il numero 70 di Sodalitium è in cantiere (finalmente! dirà qualcuno) ecco a voi un più breve numero del Buon Consiglio, con la speranza che possa tenervi compagnia in occasione del Santo Natale.
    Il Natale: per molti ormai una parola vuota, e quindi un giorno triste, e questo perché si è spenta in essi la fede cristiana, che ci ricorda invece l’immensa gioia ed emozione che ancor oggi irradia dai principali misteri della Fede, che tutti sono riassunti in questa festività:
    il mistero della Santissima Trinità, poiché il figlio che nasce a Betlemme dalla Vergine Maria per opera dello Spirito Santo, è il Figlio che tutta l’eternità è generato dal Padre;
    il mistero dell’Incarnazione, poiché il Dio invisibile si è fatto carne, ed ha abitato in mezzo a noi;
    il mistero della Redenzione, poiché questo Bambino si chiama Gesù, e già pensa a morir per me, giacché per questo è venuto al mondo;
    il mistero dell’Eucarestia, poiché è nato a Betlemme, la Casa del pane, in quanto egli è quel Pane vivo disceso dal Cielo reso presente dalla consacrazione nella Santa Messa sui nostri altari.
    Allora sì, la viva Fede in queste verità rede il Natale una notte e un giorno senza pari, che ancor oggi ci commuove profondamente.
    In questa Notte, in questo giorno, i sacerdoti dell’Istituto Mater Boni Consilii (certo, non solo loro…) non saranno nel calore delle loro famiglie, o nella pace delle loro case, ma sulle strade al fine di portare il Salvatore – e la Santa Messa, Oblazione pura – al maggior numero possibile di fedeli. Pregate per loro, come essi fin d’ora pregano per voi.
    In questo numero offriamo ai nostri amici e lettori parole non nostre ma che facciamo nostre. Prima di tutto, una pagina della rivista “Fede e Ragione” che fu fondata cent’anni fa, nel dicembre del 1919, da don Paolo de Töth, Mons. Umberto Benigni, Filippo Sassoli de’ Bianchi, e altri coraggiosi cattolici integrali, che abbiamo ricordato ad ottobre nella giornata modenese della Regalità sociale di Cristo Re. Pubblicammo nel passato il programma della rivista edito nel primo suo numero; offriamo oggi al lettore il programma che “Fede e Ragione” pubblicò ispirandosi all’enciclica programmatica di Pio XI del 23 dicembre 1922, dono di Natale anch’essa al popolo cattolico.
    In seguito, presentiamo al lettore una pagina di sant’Agostino che i sacerdoti, i religiosi e le religiose leggono anche nel divino ufficio, ove il grande dottore della Grazia ricorda come non basta una buona vita o una qualunque ‘fede’ per salvarsi: farisei, pagani, eretici, non entrano dalla Porta che è Gesù Cristo.
    Una galleria fotografica (ancora insufficiente a ricordare tanti bei momenti di questi mesi) permetterà al lettore di vedere coi suoi occhi tanti avvenimenti lieti del nostro Istituto, tante grazie concesse da Dio, e anche lo sviluppo davvero impressionante del nostro apostolato.
    Buon Natale, quindi, Santo Natale e buon anno nuovo, ed arrivederci al n. 70 della nostra rivista maggiore. Viva Cristo Re, viva Maria Regina, viva la Chiesa cattolica!»







    Guéranger, L'anno liturgico - 31 dicembre. San Silvestro, Papa
    http://www.unavoce-ve.it/pg-31dic.htm
    «31 DICEMBRE SAN SILVESTRO, PAPA

    Fin qui, abbiamo contemplato i Martiri presso la culla dell'Emmanuele. Stefano, che è caduto sotto le pietre del torrente; Giovanni, martire di desiderio, che è passato attraverso il fuoco; gli Innocenti immolati con la spada; Tommaso, ucciso sul pavimento della sua cattedrale: questi sono i campioni che fanno la guardia presso il neonato Re. Tuttavia, per quanto numerosa sia la schiera dei martiri, non tutti i fedeli di Cristo sono chiamati a far parte di questo battaglione scelto; il corpo dell'armata celeste si compone anche dei Confessori che hanno vinto il mondo, ma con una vittoria incruenta. Se il posto d'onore non è per essi, non debbono tuttavia esser privati del favore di servire il loro Re. Nelle loro mani, è vero, non c'è la palma; ma la corona di giustizia cinge le loro fronti. Colui che li ha incoronati, si gloria anche di vederli ai suoi fianchi.

    Era dunque giusto che la santa Chiesa, per riunire in questa meravigliosa ottava tutte le glorie del cielo e della terra, iscrivesse in questi giorni nel suo Ciclo il nome di un santo Confessore che rappresentasse tutti gli altri. Questo Confessore è Silvestro, sposo della santa Chiesa Romana, e mediante essa della Chiesa universale, un Pontefice dal regno lungo e pacifico di circa 22 anni, un servo di Cristo adorno di tutte le virtù e dato al mondo all'indomani di quelle furiose battaglie che erano durate tre secoli e nelle quali avevano trionfato, con il Martirio, migliaia di cristiani, sotto la guida di numerosi Papi martiri predecessori di Silvestro.

    Silvestro annuncia anche la Pace che Cristo è venuto a portare al mondo e che gli Angeli hanno cantata a Betlemme. Egli è l'amico di Costantino, conferma il Concilio di Nicea che ha condannato l'eresia ariana, organizza la disciplina ecclesiastica per l'era della Pace. I suoi predecessori hanno rappresentato Cristo sofferente: egli raffigura Cristo nel suo trionfo. È completo, in questa Ottava, il carattere del divino Bambino che viene nell'umiltà delle fasce, esposto alla persecuzione di Erode, e tuttavia Principe della pace e Padre del secolo futuro.

    O Sommo Pontefice della Chiesa di Gesù Cristo, tu sei dunque stato scelto fra i tuoi fratelli per decorare con i tuoi gloriosi meriti la santa Ottava della Nascita dell'Emmanuele. E vi rappresenti degnamente il coro immenso dei Confessori, tu che hai retto, con tanta forza e tanta fedeltà, il timone della Chiesa dopo la tempesta. Il diadema pontificio orna la tua fronte; e lo splendore del cielo si riflette sulle pietre preziose di cui esso è ornato. Le chiavi del Regno dei Cieli sono fra le tue mani: tu lo apri per farvi entrare i residui della gentilità che passano alla fede di Cristo e lo chiudi agli Ariani, nell'augusto Condito di Nicea, al quale presiedi per mezzo dei tuoi Legati, e al quale conferisci autorità, confermandolo con il tuo suffragio apostolico. Presto furiose tempeste si scateneranno nuovamente contro la Chiesa; i marosi dell'eresie verranno a percuotere la barca di Pietro; tu ti troverai già in seno a Dio; ma veglierai, con Pietro, sulla purezza della Fede e, per le tue preghiere, la Chiesa Romana sarà il porto in cu Atanasio troverà finalmente qualche ora di pace.

    Sotto il tuo pacifico regno, Roma cristiana riceve il premio del suo lungo martirio. Viene riconosciuta come Regina dell'umanità cristiana, e il suo impero come l'unico impero universale. Costantino si allontana dalla città di Romolo che è ormai la città di Pietro: la seconda maestà non vuoi essere eclissata dalla prima; e, fondata Bisanzio, Roma resta nelle mani del suo Pontefice. I templi dei falsi dei crollano, e fanno posto alle basiliche cristiane che ricevono le trionfali spoglie dei santi Apostoli e dei Martiri.

    Onorato di doni così meravigliosi, o Vicario di Cristo, ricordati di quel popolo cristiano che è stato il tuo popolo. In questi giorni, esso ti chiede di iniziarlo al divino mistero del Cristo Bambino. Attraverso il sublime simbolo che contiene la fede di Nicea e che tu hai confermato e promulgato in tutta la Chiesa, tu ci insegni a riconoscere Dio da Dio, Luce da Luce, generato e non fatto, consustanziale al Padre. Ci inviti ad adorare questo Bambino come Colui per il quale sono state fatte tutte le cose. Confessore di Cristo, degnati di presentarci a lui, come si son degnati di fare i Martiri che ti hanno preceduto. Chiedigli di benedire i nostri desideri di virtù, di conservarci nel suo amore, di darci la vittoria sul mondo e sulle nostre passioni, di custodirci quella corona di giustizia alla quale osiamo aspirare, quale premio della nostra Confessione.

    Pontefice della Pace, dalla tranquilla dimora in cui riposi, guarda la Chiesa di Dio agitata dalle più paurose tempeste, e scongiura Gesù, il Principe della Pace, di por fine a così crudeli agitazioni. Volgi il tuo sguardo su quella Roma che tanto ami e che custodisce caramente la tua memoria; proteggi e dirigi il suo Pontefice. Che essa trionfi sull'astuzia dei politici, sulla violenza dei tiranni, sulle insidie degli eretici, sulla perfidia degli scismatici, sull'indifferenza dei mondani, sulla rilassatezza dei cristiani. Ch'essa sia onorata, amata e obbedita. Che si ristabilisca la maestà del sacerdozio, si rivendichi la potenza dello spirito, la forza e la carità si diano la mano, il regno di Dio cominci infine sulla terra e non vi sia più che un solo ovile e un solo Pastore.

    Vigila, o Silvestro, sul sacro deposito della fede che tu hai custodito così integralmente; che la sua luce trionfi su tutti quei falsi e audaci sistemi che sorgono da ogni parte, come i segni dell'uomo nel suo orgoglio. Che ogni intelletto creato si sottometta al giogo dei misteri, senza i quali la sapienza umana non è che tenebre; e Gesù, Figlio di Dio, Figlio di Maria, regni infine, per mezzo della sua Chiesa, sulle menti e sui cuori.

    Prega per Bisanzio, chiamata un tempo la nuova Roma e divenuta così presto la capitale delle eresie, il triste teatro della degradazione del Cristianesimo. Fa' che i tempi della sua umiliazione siano abbreviati. Che essa riveda i giorni dell'unità; si decida a onorare il Cristo nel suo Vicario e obbedisca per essere salva. Che le genti traviate e perdute per il suo influsso, riacquistino quella dignità umana che solo la purezza della fede conserva e che essa sola può rigenerare.

    E infine, o vincitore di Satana, trattieni il Drago infernale nella sua prigione dove l'hai rinchiuso; spezza il suo orgoglio, sventa i suoi piani; vigila acciocché non seduca più i popoli, ma tutti i figli della Chiesa, secondo le parole di Pietro tuo predecessore, gli resistano con la forza della loro fede (1Pt 5,9).

    * * *

    Consideriamo, in questo settimo giorno dell'Ottava di Natale, il Salvatore che ci è nato, avvolto nelle fasce dell'infanzia. Le fasce sono la divisa della nostra debolezza; il bambino che esse coprono non è ancora un uomo, non ha ancora un vestito suo. Aspetta che lo si svolga; i suoi movimenti diventano liberi solo con l'aiuto degli altri. Così è apparso sulla terra, prigioniero nella nostra infermità, Colui che da la vita e il movimento ad ogni creatura.

    Contempliamo Maria, mentre avvolge con tenero rispetto le membra del Dio suo Figlio in quelle fasce, e adora l'umiliazione che egli è venuto a cercare in questo mondo, per santificare tutte le età degli uomini senza dimenticare la più debole e più bisognosa di assistenza. La piaga del nostro orgoglio era tale che occorreva questo estremo rimedio. Come potremo ora noi rifiutare di essere bambini, quando Colui che ce ne impone il precetto si degna di aggiungere alle sue parole un esempio così affascinante? Noi ti adoriamo, o Gesù, nelle fasce della debolezza, e vogliamo diventare in tutto simili a te.

    "Non scandalizzatevi dunque, o Fratelli - dice il pio abate Guerrico - di quella umile divisa, e non si turbi l'occhio della vostra fede. Come Maria avvolge il Figlio in quei miseri panni, così la Grazia, madre vostra, copre d'ombre e di simboli la verità e la segreta maestà di quel Verbo divino. Quando vi annuncio con le mie parole quella Verità che è Cristo, che altro faccio se non avvolgere Cristo stesso in umili fasce? Beato nondimeno colui ai cui occhi Cristo non appare misero sotto tali panni! La vostra pietà contempli dunque Cristo nelle fasce di cui lo ricopre la Madre sua, onde meritar di vedere, nella beatitudine eterna, la gloria e lo splendore di cui il Padre lo ha rivestito come suo Figlio unigenito".

    * * *

    L'anno civile termina oggi il suo corso. A mezzanotte, un nuovo anno spunta sul mondo e quello che l'ha preceduto scompare per sempre nell'abisso dell'eternità. La nostra vita fa un passo, e la fine di ogni cosa si avvicina sempre più (1Pt 4,7). La Liturgia, che inizia l'anno ecclesiastico con la prima Domenica di Avvento, non ha preghiere speciali nella Chiesa Romana per accompagnare quel rinnovarsi dell'anno con il primo gennaio; ma il suo spirito che risponde a tutte le situazioni dell'uomo e della società, ci avverte di non lasciar passare quel momento solenne senza offrire a Dio il tributo del nostro ringraziamento per i benefici che ci ha fatti nel corso dell'anno che è appena terminato.

    da: dom Prosper Guéranger, L'anno liturgico. - I. Avvento - Natale - Quaresima - Passione, trad. it. P. Graziani, Alba, 1959, p. 160-163».







    http://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.sursumcorda.cloud/sostienici/libri.html
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/
    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda
    Santo Natale. Auguri. Preghiamo»
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/santo-natale.html
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/nativita.html
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/bambino-gesu.html
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/25-dicembre.html
    “Carlo Di Pietro - Sursum Corda
    Il mio regalo di buon Natale a tutti voi: https://bit.ly/2SAcBx1 -
    Scintille di Fede: Chi è il Papa, cos’è il Papato? - https://bit.ly/2SAcBx1 (CdP)”
    “Per affrontare, con dati oggettivi e senza compromessi, il problema del Vaticano Secondo e dei modernisti che occupano la maggior parte delle nostre chiese --> La questione del cosiddetto "papa eretico" ed il problema dell'autorità nella Chiesa -->
    Appunti sulla questione del cosiddetto «papa eretico»”
    Carlo Di Pietro, Il Papa eretico: Appunti sulla questione del cosiddetto «Papa eretico», 2019.
    Carlo Di Pietro, Apologia del Papato, Effedieffe, Proceno di Viterbo 2014.
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/papa.html
    https://www.sursumcorda.cloud/tags/papato.html
    https://www.sursumcorda.cloud/sostienici/libri.html
    “Raccolta di preghiere non contaminate dall'eresia dell'ecumenismo. Diceva Sant'Alfonso: "Chi prega si salva, chi non prega si danna" ->”
    https://www.sursumcorda.cloud/preghiere.html





    https://www.radiospada.org
    http://www.edizioniradiospada.com/
    https://www.facebook.com/radiospadasocial/
    https://www.radiospada.org/tag/natale/
    https://www.radiospada.org/2018/12/miracoli-di-natale/





    www.agerecontra.it | Sito del Circolo Cattolico "Christus Rex"
    http://www.agerecontra.it/

    "Centro Studi Giuseppe Federici - sito ufficiale"
    http://www.centrostudifederici.org/

    "sito dedicato alla crisi dottrinale nella Chiesa cattolica"
    http://www.crisinellachiesa.it/

    "Sito ufficiale del Centro Culturale San Giorgio"
    http://www.centrosangiorgio.com/


    C.M.R.I. - "Congregatio Mariae Reginae Immacolata" ("Congregation of Mary Immaculate Queen" "Congregazione di Maria Regina Immacolata"):
    http://www.cmri.org/ital-index.html
    Le Profezie Messianiche (di S.E. Mons. Mark A. Pivarunas, CMRI)
    http://www.cmri.org/ital-96prog9-3.html
    http://www.cmri.org/ital-94prog9.html




    https://www.truerestoration.org/


    https://novusordowatch.org/


    ": Quidlibet : ? A Traditionalist Miscellany — By the Rev. Anthony Cekada"
    http://www.fathercekada.com/


    "Home | Traditional Latin Mass Resources"
    http://www.traditionalmass.org/

    http://www.traditionalcatholicpriest.com/




    "Como ovejas sin Pastor"
    http://sicutoves.blogspot.com/


    https://moimunanblog.com





    “Pro Fide Catholica | Le site de Laurent Glauzy”
    https://profidecatholica.com/


    https://johanlivernette.wordpress.com/


    https://lacontrerevolution.wordpress.com/


    https://sedevacantisme.wordpress.com/


    "Sede Vacante -"
    http://www.catholique-sedevacantiste.fr/


    http://wordpress.catholicapedia.net/


    https://militesvirginismariae.wordpress.com/




    https://www.facebook.com/SaintAmedee/
    «Intransigeants sur la doctrine ; charitables dans l'évangélisation [Non Una Cum]»
    «Mieux vaut une petite œuvre dans la Vérité, qu’une grande dans l’erreur.»

    http://liguesaintamedee.ch/saint-du-...aint-sylvestre
    "31 décembre : Saint Sylvestre, Pape (280-335)"

    http://liguesaintamedee.ch/applicati..._sylvestre.jpg






    "Te Deum laudámus"









    TE DEUM LAUDAMUS!!!
    Preghiamo anche - oltre che per noi, per tutti i nostri cari familiari, parenti ed amici - per tutti i più soli ed abbandonati, i bisognosi, i malati, i sofferenti, gli agonizzanti e coloro che moriranno, ecc. per tutti i vescovi, sacerdoti e fedeli integralmente cattolici nonchè per il ravvedimento e la conversione di molte persone alla vera fede cattolica in questo Santo Natale ed ultimo giorno dell'anno 2019...
    Chiediamo per tutti noi la grazia di una buona morte e di poter giungere un giorno alla gloria del Cielo!!!

    Gesù Bambino, Verbo divino, Verbo incarnato, Pregate per noi che avete creato.
    ET VERBUM CARO FACTUM EST…
    CHRISTUS VINCIT, CHRISTUS REGNAT, CHRISTUS IMPERAT!!!
    Luca, SURSUM CORDA – HABEMUS AD DOMINUM!!!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

 

 
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Discussioni Simili

  1. Buon Natale a tutti!
    Di Europeista (POL) nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-12-08, 10:12
  2. Buon natale a TUTTI!!!
    Di seruzzi70 nel forum Cagliari Calcio
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25-12-07, 19:15
  3. Buon Natale a tutti voi!
    Di Undertaker nel forum Fondoscala
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 25-12-06, 13:05
  4. Buon Natale A Tutti!!
    Di india9001 nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 21-12-04, 16:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226