User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Obama for president
    Data Registrazione
    10 Apr 2003
    Località
    Venezia
    Messaggi
    29,096
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito unipol/lega coop seconda parte

    1)I DS si sono limitati a seguire le vicende del mercato, come loro dovere, senza interferenze o manovre, impossibili tra l'altro in ambienti fortemente ostili nei confronti della sinistra, come dimostra la campagna mediatica in corso.
    Le banche sono da sempre il crocevia degli affari illeciti, dei finanziamenti occulti dei partiti, degli intrallazzi degli industriali; sono il fulcro del potere.
    Che i poteri forti ci vogliano tenere fuori dalla stanza dei bottoni fa parte di una logica che capisco; il fatto che la sinistra non voglia metterci le mani è una logica di sudditanza politica che non accetto.

    E' in atto una campagna mediatica senza precedenti contro i DS che ha l'obbiettivo chiaro di mettere in ginocchio il più grande partito della sinistra e di impedire il rafforzamento del movimento cooperativo. E' una campagna basata sul niente (come furono quelle della commissione Mitrokin, di Telecom Serbia, contro Marcucci, Burlando, ecc...), ma più violenta e aggressiva, quasi una resa dei conti.
    Le motivazioni sono semplici: la politica dei DS spaventa certi ambienti dell'alta borghesia perché minaccia di aprire l’armadio degli scheletri e di intaccare interessi consolidati.
    I poteri forti non si scaglieranno mai con tanta virulenza e dispendio di energie nei confronti della politica di RC, PdCI, Verdi, ecc.., per il semplice fatto che portano avanti battaglie di retroguardia e di innocua testimonianza. Anzi, sono pronto a scommettere che saranno tutti invitati con maggiore frequenza nei salotti buoni a fare i finti moralizzatori della sinistra. Probabilmente si presteranno volentieri a questo gioco al massacro in cui i piccoli interessi di bottega vanno a braccetto con quelli ben più materiali e consistenti del capitalismo italiano.

    2) Lo scontro politico ed economico in atto è decisivo per il futuro del Paese, della sinistra e dei lavoratori. E’ semplicemente lotta di classe.
    Ciascuno è liberissimo di scegliere da quale parte della barricata stare, assumendosene però tutte le responsabilità di fronte alla parte di società che intende rappresentare.
    Quando ci si trova a sparare nella stessa direzione del padrone, usando le sue stesse armi e gli strumenti che ci mette generosamente a disposizione credo che sia doveroso per chiunque chiedersi quali interessi si stanno difendendo.

    3 Nessuno si illuda, se il movimento cooperativo e i DS saranno sconfitti, non vinceranno i lavoratori o la sinistra radicale. Canteranno vittoria la Confindustria, i grandi banchieri, l’alta finanza, i poteri occulti.
    Per quanto mi riguarda la scelta di campo l’ho fatta da tempo e il livello dello scontro in atto non fa altro che rafforzare le ragioni della mia scelta.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Bianca Zucchero
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da benfy
    1)I DS si sono limitati a seguire le vicende del mercato, come loro dovere, senza interferenze o manovre, impossibili tra l'altro in ambienti fortemente ostili nei confronti della sinistra, come dimostra la campagna mediatica in corso.
    Le banche sono da sempre il crocevia degli affari illeciti, dei finanziamenti occulti dei partiti, degli intrallazzi degli industriali; sono il fulcro del potere.
    Che i poteri forti ci vogliano tenere fuori dalla stanza dei bottoni fa parte di una logica che capisco; il fatto che la sinistra non voglia metterci le mani è una logica di sudditanza politica che non accetto.

    E' in atto una campagna mediatica senza precedenti contro i DS che ha l'obbiettivo chiaro di mettere in ginocchio il più grande partito della sinistra e di impedire il rafforzamento del movimento cooperativo. E' una campagna basata sul niente (come furono quelle della commissione Mitrokin, di Telecom Serbia, contro Marcucci, Burlando, ecc...), ma più violenta e aggressiva, quasi una resa dei conti.
    Le motivazioni sono semplici: la politica dei DS spaventa certi ambienti dell'alta borghesia perché minaccia di aprire l’armadio degli scheletri e di intaccare interessi consolidati.
    I poteri forti non si scaglieranno mai con tanta virulenza e dispendio di energie nei confronti della politica di RC, PdCI, Verdi, ecc.., per il semplice fatto che portano avanti battaglie di retroguardia e di innocua testimonianza. Anzi, sono pronto a scommettere che saranno tutti invitati con maggiore frequenza nei salotti buoni a fare i finti moralizzatori della sinistra. Probabilmente si presteranno volentieri a questo gioco al massacro in cui i piccoli interessi di bottega vanno a braccetto con quelli ben più materiali e consistenti del capitalismo italiano.

    2) Lo scontro politico ed economico in atto è decisivo per il futuro del Paese, della sinistra e dei lavoratori. E’ semplicemente lotta di classe.
    Ciascuno è liberissimo di scegliere da quale parte della barricata stare, assumendosene però tutte le responsabilità di fronte alla parte di società che intende rappresentare.
    Quando ci si trova a sparare nella stessa direzione del padrone, usando le sue stesse armi e gli strumenti che ci mette generosamente a disposizione credo che sia doveroso per chiunque chiedersi quali interessi si stanno difendendo.

    3 Nessuno si illuda, se il movimento cooperativo e i DS saranno sconfitti, non vinceranno i lavoratori o la sinistra radicale. Canteranno vittoria la Confindustria, i grandi banchieri, l’alta finanza, i poteri occulti.
    Per quanto mi riguarda la scelta di campo l’ho fatta da tempo e il livello dello scontro in atto non fa altro che rafforzare le ragioni della mia scelta.
    I banchieri, l'alta finanza, i poteri occulti canteranno vittoria se i diesse vinceranno!
    Chi meglio di loro potrebbe garantirgli lo status quo? E gliel'hanno dimostrato proprio con quanto è successo...
    Erano tutti insieme ed ognuno si faceva i cazzi propri a loro perfetto agio senza guardare troppo per il sottile...

 

 

Discussioni Simili

  1. [TR] FCO-MRS-FCO con AF - seconda parte -
    Di landingFCO nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 03-09-07, 23:52
  2. Berlusconi ha ragione sull'Unipol e sulla mafia delle coop
    Di elios nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 157
    Ultimo Messaggio: 06-02-06, 18:15
  3. Mah ! (parte seconda)
    Di AZ1774 nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 04-01-05, 20:54
  4. A.net parte seconda
    Di AZ1774 nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 19-09-04, 14:12
  5. C'è chi può... (Parte seconda)
    Di Chris76 nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13-05-04, 20:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226