User Tag List

Pagina 1 di 12 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 115
  1. #1
    Runes
    Ospite

    Predefinito Guevara: Comunista o Nazionalitario Rivoluzionario????

    Vi va di aprire questa discussione? Vostri pareri???

    Però cagatemelo sto post, non fate come gli altri che ho aperto...

    W il Che!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    EUROPA CRISTIANA
    Data Registrazione
    26 Jul 2005
    Località
    ...mai in un posto solo
    Messaggi
    4,572
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Runes
    Vi va di aprire questa discussione? Vostri pareri???

    Però cagatemelo sto post, non fate come gli altri che ho aperto...

    W il Che!
    IL BARBONE GUEVARA...

    Che Guevara, l'altra faccia di un mito




    Fidel Castro faceva continuamente riferimento alla Rivoluzione francese: se la Parigi dei giacobini aveva avuto Saint-Just, L'Avana dei guerriglieri aveva Che Guevara, la versione latinoamericana di Necaev.

    Di buona famiglia, nato a Buenos Aires nel 1928, Ernesto Guevara de la Serna percorre da giovanissimo il continente sudamericano. Affetto da asma cronica, termina gli studi di medicina dopo aver compiuto in motocicletta un periplo tra le pampas e la giungla dell'America centrale. Conosce la miseria in Guatemala all'inizio degli anni Cinquanta, all'epoca del regime progressista di Jacobo Arbenz che viene rovesciato dagli americani, e Guevara comincia a odiare gli Stati Uniti. «Per la mia formazione ideologica appartengo a coloro i quali credono che la soluzione dei problemi di questo mondo si trovi dietro quella che viene chiamata la cortina di ferro», scrive a un amico nel 1957.Una notte del 1955, in Messico, Guevara incontra un giovane avvocato cubano in esilio che si prepara a rientrare a Cuba, Fidel Castro, e decide di unirsi a quei cubani che sbarcheranno sull'isola nel dicembre del 1956. Nominato comandante di una «colonna» si fa presto notare per la sua durezza: un ragazzo, un guerrigliero della sua unità, che ha rubato un pò di cibo viene fucilato immediatamente, senza alcun processo. «Partigiano dell'autoritarismo fino al midollo», per usare le parole del suo ex compagno dei tempi della Bolivia Régis Debray, Guevara vorrebbe imporre da subito una rivoluzione comunista ma si scontra con i numerosi comandanti cubani autenticamente democratici.

    Nell'autunno del 1958 Guevara apre un secondo fronte nella piana di Las Villas, al centro dell'isola, e ottiene un successo clamoroso attaccando a Santa Clara un treno di rinforzi militari inviato da Batista: i militari fuggono rifiutandosi di combattere. Una volta conseguita la vittoria gli viene affidato l'incarico di «procuratore», ed è lui che decide delle domande di grazia. La prigione della Cabaña, in cui Guevara officia, diventa teatro di numerose esecuzioni, soprattutto di ex compagni d'armi conservatisi democratici.

    Nominato ministro dell'Industria e presidente del Banco nacional de Cuba (la banca centrale), Guevara coglie l'occasione per mettere in pratica la sua dottrina politica imponendo a Cuba il «modello sovietico». Dichiara di disprezzare il denaro ma sceglie di abitare in un quartiere residenziale dell'Avana; ministro dell'Economia ma totalmente privo delle più elementari nozioni economiche, finirà per causare la rovina della banca centrale. E' invece più a suo agio nell'istituire le «domeniche di lavoro volontario», frutto della sua ammirazione per l'URSS e la Cina, di cui saluterà con entusiasmo la Rivoluzione culturale. Régis Debray osserva: «E' stato lui e non Fidel a ideare nel 1960, sulla penisola di Guanaha, il primo "campo di lavoro correzionale" (noi diremmo di lavoro forzato)...».

    Nel suo testamento Guevara, da buon allievo della scuola del terrore, elogia «l'odio, che rende l'uomo un'efficace, violenta, selettiva e fredda macchina per uccidere». «Non posso essere amico di qualcuno che non condivida le mie idee», confessa Guevara, che in omaggio a Lenin ha chiamato il proprio figlio Vladimir. Dogmatico, freddo e intollerante, il «Che» (è un'espressione argentina) non ha nulla da spartire con la natura calorosa e aperta dei cubani. A Cuba è uno degli artefici dell'irreggimentazione della gioventù, sacrificata al culto dell'uomo nuovo.

    Desideroso di esportare la rivoluzione nella sua versione cubana e accecato da un antiamericanismo sommario, Guevara si adopera a diffondere la guerriglia nel mondo, fedele al suo motto: «Creare due, tre... mille Vietnam!» (maggio 1967). Nel 1963 è in Algeria, poi a Dar es Salam prima di raggiungere il Congo dove s'incontra con un certo Désiré Kabila, un marxista oggi diventato capo dell Zaire e a cui non ripugnano i massacri di civili.

    Castro si serve di lui a fini tattici. Dopo la rottura il «Che» si reca in Bolivia. Tenta di applicare la strategia del foco (focolaio di lotta armata), disdegna la politica del Partito comunista boliviano ma non riceve alcun appoggio da parte dei contadini, nessuno di loro si unisce al suo gruppo di resistenza itinerante. Isolato e braccato, Guevara verrà catturato e quindi giustiziato il 9 ottobre 1967.
    andreas

  3. #3
    Guido Keller
    Ospite

    Predefinito

    emilià, ne avemo parlato almeno 100 volte....
    ma sempre le stesse cose posti?

    una volta per tutte: il CHE, secondo me, ma a quanto pare anche secondo Lui, non era comunista "come si intende comunista in Italia"

    del resto uno che si firma "Patria o Muerte", ha poco a che fare con le amebe dei cessi sociali

  4. #4
    EUROPA CRISTIANA
    Data Registrazione
    26 Jul 2005
    Località
    ...mai in un posto solo
    Messaggi
    4,572
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Guido Keller
    emilià, ne avemo parlato almeno 100 volte....
    ma sempre le stesse cose posti?

    una volta per tutte: il CHE, secondo me, ma a quanto pare anche secondo Lui, non era comunista "come si intende comunista in Italia"

    del resto uno che si firma "Patria o Muerte", ha poco a che fare con le amebe dei cessi sociali
    ...infatti portava sta magliettina
    andreas

  5. #5
    Runes
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Guido Keller
    emilià, ne avemo parlato almeno 100 volte....
    ma sempre le stesse cose posti?

    una volta per tutte: il CHE, secondo me, ma a quanto pare anche secondo Lui, non era comunista "come si intende comunista in Italia"

    del resto uno che si firma "Patria o Muerte", ha poco a che fare con le amebe dei cessi sociali

    Ancora co sto emiliano...

    Cmq...il Che non era infatti un marxista-leninista, ma sposava il pensiero nazionalitario e socialista panamericano, ben rappresentato dai bolivariani e dagli zapatisti. Socialismo e Nazione. Certo, molto diverso dal Fascismo e dal Nazionalsocialismo europei.

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    09 Jun 2009
    Messaggi
    4,095
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    bravo. ora che ti sei risposto da solo, possiamo chiudere la questione.

  7. #7
    Runes
    Ospite

    Predefinito

    Ma qua va bene solo sei parla di quel criminale di Hitler?

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Apr 2005
    Messaggi
    394
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Runes
    Ancora co sto emiliano...

    Cmq...il Che non era infatti un marxista-leninista, ma sposava il pensiero nazionalitario e socialista panamericano, ben rappresentato dai bolivariani e dagli zapatisti. Socialismo e Nazione. Certo, molto diverso dal Fascismo e dal Nazionalsocialismo europei.

    OMNIA SUNT COMMUNIA

    Mi posti qualche scritto che avvalori la tesi che non era un marxista-leninista, grazie.

    TUTTO E' DI TUTTI
    " OMNIA SUNT COMMUNIA "

  9. #9
    EUROPA CRISTIANA
    Data Registrazione
    26 Jul 2005
    Località
    ...mai in un posto solo
    Messaggi
    4,572
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Runes
    Ancora co sto emiliano...

    Cmq...il Che non era infatti un marxista-leninista, ma sposava il pensiero nazionalitario e socialista panamericano, ben rappresentato dai bolivariani e dagli zapatisti. Socialismo e Nazione. Certo, molto diverso dal Fascismo e dal Nazionalsocialismo europei.
    ...
    confessa Guevara, che in omaggio aLENIN ha chiamato il proprio figlio Vladimir.
    andreas

  10. #10
    Runes
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da T. Muntzer
    OMNIA SUNT COMMUNIA

    Mi posti qualche scritto che avvalori la tesi che non era un marxista-leninista, grazie.

    TUTTO E' DI TUTTI

    Non ce ne sono scritti, basta ragionare in base a ciò che è stato.

    Dire che lui era un marxista-leninista (cioè un filosovietico) è come dire che Hitler era un vero socialista. Non era così.

    Che Guevara sposò il socialismo "tropicale" ovvero la variante pansudamericana e nazionalitaria (liberazione nazionale + socialismo), che nel marxismo originario non esiste.

 

 
Pagina 1 di 12 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 109
    Ultimo Messaggio: 29-01-06, 15:08
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-09-04, 20:03
  3. "L'Umanitarismo Rivoluzionario" del dottor Ernesto Guevara
    Di Pieffebi nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 02-09-04, 20:02
  4. Saluti rossi al forum comunista nazionalitario
    Di brigante rosso nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 31-01-03, 18:35
  5. Batasuna:movimento comunista e nazionalitario
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 17-09-02, 20:06

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226