User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    18 Apr 2009
    Messaggi
    1,535
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Nuovo scandalo fa vacillare Tokyo

    Nuovo scandalo fa vacillare Tokyo
    scambi boom: la Borsa chiude prima

    Il Nikkei perde un altro 3% e porta al 5,7% la perdita da inizio settimana. A innescare le vendite è stato lo scandalo finanziario che ha colpito il popolare portale Internet Livedoor. Gli scambi record hanno imposto la chiusura anticipata delle contrattazioni. Che verrà replicata anche domani.

    MILANO - E' ancora bufera sulla Borsa di Tokyo, quella che secondo gli analisti avrebbe dovuto dare le maggiori soddifìsfazioni agli investitori. A cuasa di un nuovo scandalo finanziario che ha coinvolto il popolare portale Internet Livedoor, un'ondata di vendite si è riversata sul listino nipponico, costirngendo le autorità di Borsa ad anticipare la chiusura delle contrattazioni per evitare che il sistema informatico andasse in tilt.
    Una misura questa che verrà estesa anche domani. La borsa di Tokyo ha annunciato oggi che ridurrà le proprie sedute di 30 minuti a partire da giovedì e fino a nuovo ordine, per permettere al sistema informatico di gestire senza rischi di andare in panne il volume inusuale di transazioni generato dallo scandalo Livedoor. In particolare la seduta pomeridiana, che iniziava dopo la pausa di mezzogiorno tra le 11 e le 12,30, inizierà ora alle 13,00.
    Il panico è stato innescato dallo scandalo finanziario che ha coinvolto il provider internet 'Livedoor' del magnate Horie, considerato vicino al premier Koizumi.
    Il primo ministro giapponese oggi è intervenuto a rassicurare i mercati: "Credo che sia solo un fatto temporaneo - ha affermato il premier - perchè lo stato generale della nostra economia è solido". Koizumi si è rammaricato per quello che è accaduto "sfortunatamente proprio quando il mercato di Borsa stava andando forte".
    Oggi l'indice Nikkei è terminato a 15.341,18 punti con una forte flessione del 2,94%, mentre anche il più ampio indice Topix è terminato in flessione del 3,49% a 1.574,67. Da inizio settimana il Nikkei ha perso il 5,7% e ha bruciato 300 miliardi di dollari di capitalizzazione.

    Ma quello che più colpisce, oggi, è appunto l'intensità degli scambi. Sono stati effettuati scambi record con 7 milioni di transazioni portate a termine. La mole di operatività ha intasato il sistema informatico, che è in grado di sopportare fino a 4 milioni di transazioni, e ha imposto un intervento straordinario di chiusura anticipata. Per la prima volta in 57 anni, la seduta è così terminata con 20 muniti di anticipo. A surriscaldare le vendite ha contribuito anche il balzo di più di due dollari effettuato dal greggio sul mercato di New York, con una chiusura al massimo degli ultimi quattro mesi di 66,31 dollari al barile a causa delle incertezze geopolitiche. A ciò si è sommato pure il deludente andamento dei tecnologici, dopo le trimestrali di Intel e Yahoo, che nel dopoborsa sul mercato americani hanno perso rispettivamente il 9 e il 12%.

    L'attenzione resta però sullo scandalo della Livedoor. In un comunicato diffuso nella mattinata la società ha promesso che farà "tutti gli sforzi possibili per stabilire la verità". Livedoor, citata in passato come modello di dinamismo imprenditoriale e di riuscita nella nuova economia in giappone, avrebbe praticato nel tempo una serie di manipolazioni dei corsi azionari con lo scopo dell'arricchimento personale del padrone dell'impresa, Takafumi Horie e della Livedoor stessa, che, con questi proventi illeciti, aveva acquistato diverse società. Secondo fonti di stampa il gruppo ha anche falsificato i risultati 2004, per mascherare una perdita e facilitare l'acquisto di una squadra di baseball professionistica. Il titolo Livedoor, quotato al "mother market" di Tokyo, dove sono raggruppate le nuove impresa dell'hi-tech, non riesce a essere quotato da lunedì, giorno delle prime perquisizioni nella sede del gruppo, quando con un prezzo in calo del 14,37% (il massimo consentito) non ha trovato alcun acquirente. Il titolare Takafumi Horie, ex simbolo della nuova generazione di giovani uomini d'affari giapponesi, si è messo in luce per avere effettuato la prima Opa ostile della storia in giappone e per una breve incursione in politica. Nel mondo conservatore degli affari giapponesi era così riuscito a farsi molti nemici che non si sono dimenticati degli sgarbi ricevuti. La notizia occupa da lunedì la prima pagina di tutti i quotidiani e i notiziari televisivi nipponici.


    (18 gennaio 2006)

    http://letterafinanziaria.repubblica...aglio&id=44862

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 May 2003
    Località
    gallia cisalpina
    Messaggi
    4,702
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [QUOTE=nin.kin]Nuovo scandalo fa vacillare Tokyo
    scambi boom: la Borsa chiude prima

    Il Nikkei perde un altro 3% e porta al 5,7% la perdita da inizio settimana. A innescare le vendite è stato lo scandalo finanziario che ha colpito il popolare portale Internet Livedoor. Gli scambi record hanno imposto la chiusura anticipata delle contrattazioni. Che verrà replicata anche domani.

    Nel mondo conservatore degli affari giapponesi era così riuscito a farsi molti nemici che non si sono dimenticati degli sgarbi ricevuti. La notizia occupa da lunedì la prima pagina di tutti i quotidiani e i notiziari televisivi nipponici.


    (18 gennaio 2006)

    nin.kin,
    nuovo scandalo? perchè scandalo, quando è noto che trattasi di fatti connaturati alla natura umana che non sa accontentarsi ma vuole sempre più?

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Cyborg nazzysta teleguidato da Casaleggio
    Messaggi
    26,848
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Chiusura anticipata per...scambi record?

    Uhm....mica ci credo tanto.

    A parte il fatto che non capisco come un solo titolo o bouquet di titoli anche in caduta libera possa portare tecnicamente un sistema come quello delle transazioni di borsa elettronica al collasso, in quanto tecnicamente mi pare ipotizzabile solo un ritardo piu' o meno vistoso degli eseguiti, addirittura la chiusura anche per il giorno dopo?

    Una cosa è certa.
    Questa è una chiusura voluta e non tecnica. Credo che abbiano voluto evitare un crack secco molto piu' vistoso.
    Difficile capire se puo' essere solo uno scandalo su un portale Internet a portare ad un calo secco dell'indice Nikkei di 3 punti.
    C'e qualcos'altro.
    Vuoi una soluzione VERA alla Crisi Finanziaria ed al Debito Pubblico?

    NUOVA VERSIONE COMPLETATA :
    http://lukell.altervista.org/Unasolu...risiEsiste.pdf




  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    18 Apr 2009
    Messaggi
    1,535
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    GIAPPONE: UN CASO ENRON SCUOTE LA BORSA

    di Federico Rampini
    Stanotte il mercato azionario di Tokyo ha messo a segno un potente rimbalzo
    (+ 2,32%), esorcizzando cosi' le paure di instabilita'. Ma lo scandalo Livedoor, il piu' celebre sito Internet giapponese, che ha truccato i suoi conti, continua a pesare.


    --------------------------------------------------------------------------------
    19 Gennaio 2006 8:06 TOKYO
    Il contenuto di questo articolo esprime il pensiero dell' autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

    (WSI) – Si chiama Livedoor, è il più celebre sito Internet giapponese, probabilmente ha truccato i suoi conti: l´hanno già battezzato la "Enron asiatica". Per questo scandalo la Borsa di Tokyo, il secondo mercato finanziario del mondo dopo Wall Street, è precipitata nel caos. In due sedute rovinose ha distrutto 400 miliardi di dollari di valore, l´equivalente di tutto il Pil della Svezia. Ieri è dovuto intervenire il premier Junichiro Koizumi con un appello alla calma per tentare di arginare il fuggi fuggi. I risparmiatori giapponesi in preda al panico hanno rovesciato sulla Borsa quattro milioni di ordini di vendite, costringendo le autorità a una misura disperata: hanno chiuso il mercato mezz´ora prima dell´orario legale. Una decisione contestatissima, l´equivalente di una dichiarazione d´impotenza.

    Insieme con i pesanti dubbi sull´efficienza operativa e normativa della Borsa, il crac getta un´ombra sulla rinascita economica del Giappone trainata da un "nuovo capitalismo" di cui Livedoor era il simbolo più celebre: al punto che il suo fondatore era stato candidato alle elezioni da Koizumi.

    Ne ha risentito anche lo yen, che ha avuto un accesso di debolezza non giustificato dalla salute dell´economia reale, visto che il Giappone è in netta ripresa dopo una depressione durata ben 15 anni. Ma la moneta ha subìto di riflesso lo choc della pesante perdita di credibilità della Borsa di Tokyo. Già nei mesi scorsi il mercato azionario era stato vittima di una catena di incidenti seri.

    Un blackout informatico lo aveva paralizzato per un giorno intero il primo novembre 2005. Poi c´era stato il clamoroso errore del trader di una grande banca che nell´eseguire gli ordini dei clienti aveva "sballato" il prezzo di un titolo infliggendo perdite pesanti. Ieri la chiusura anticipata degli scambi - che ha negato a molti risparmiatori il diritto di vendere i propri titoli - è stata un altro colpo micidiale alla sua immagine. Nel paese leader della tecnologia elettronica, il sistema informatico della Borsa si è rivelato obsoleto. Non appena si è avvicinato il limite "fisico" delle transazioni che quel sistema è in grado di gestire - 4,5 milioni al giorno - le autorità hanno capito che il collasso era vicino e hanno chiuso i battenti. Non c´erano margini di recupero, non c´era un sistema di emergenza, non c´era un piano anti-crisi. È apparsa alla luce del sole la fragilità dei programmi di software che gestiscono la seconda Borsa più grande del mondo. Ancora un volta la facciata di modernità ed efficienza del sistema nipponico ha rivelato crepe paurose, che segnalano dei limiti della sua classe dirigente.


    La Caporetto di Borsa è solo l´ultima parte del disastro. Lo scandalo che ha fatto da scintilla iniziale è forse più grave perché colpisce il simbolo del rinnovamento del capitalismo giapponese, macchiandolo in modo irrimediabile. Livedoor ha perso il 14,4% prima che il titolo venisse sospeso, a causa di un blitz dei magistrati inquirenti che lunedì hanno perquisito il suo quartier generale di Tokyo. A carico dei vertici dell´azienda gli inquirenti sospettano un falso in bilancio e violazioni del diritto societario che costituiscono altrettanti reati penali.


    Livedoor è accusata di aver fornito informazioni errate ai suoi azionisti, presentando un bilancio in utile mentre in realtà avrebbe subìto 8,7 milioni di dollari di perdite. E´ una svolta drammatica per il più celebre portale Internet del paese, fondato nel 1997 da un imprenditore giovane, spregiudicato e controcorrente: Takafumi Horie, oggi 33enne, è l´esatto contrario dello stereotipo del manager giapponese. Va alle conferenze stampa in maglietta anziché in doppiopetto grigio, ha uno stile di vita da teen-ager californiano. E´ insomma l´equivalente dei fondatori di Google e quanto di più lontano si possa immaginare rispetto al grigiore conformista dei businessmen del suo paese.

    In pochi anni Takafumi Horie aveva trasformato Livedoor in un colosso online, il più grande portale del paese, con una capitalizzazione di Borsa di 6,3 miliardi di dollari (da lunedì però ne ha persi già 1,8). In più Horie ha profanato un tabù del capitalismo giapponese lanciando delle Opa ostili sulla rete televisiva Fuji e su una squadra di baseball. Un tentativo di crescere con metodi "americani", sfidando le regole dell´establishment nazionale che invece è noto per i suoi accordi sottobanco, le collusioni oligopolistiche, le solidarietà di gruppo. Ambedue le scalate sono fallite, ma l´audacia di Horie lo ha fatto paragonare ai protagonisti dell´èra Meiji nell´Ottocento, i giovani leader che lanciarono il Giappone verso la sua prima modernizzazione industriale. Le scalate ostili di Livedoor sono state osannate da molti osservatori come un tentativo benefico di scuotere un sistema immobile e sclerotizzato, di introdurre elementi di mercato in un paese ancora dominato da una cultura dirigista e protezionista.


    Il "mito" Livedoor ha assunto dall´estate del 2005 anche una dimensione politica. Quando il premier Koizumi ha voluto privatizzare le Poste - che in Giappone sono una sorta di gigantesco Welfare State - 37 membri del suo partito si sono rivoltati e il progetto è stato bocciato. Il premier ha immediatamente sciolto la Camera Bassa e ha lanciato l´offensiva contro i suoi compagni conservatori, convocando le elezioni anticipate l´11 settembre. Per far fuori i 37 ribelli che avevano silurato la riforma postale, Koizumi ha scelto candidati dalla società civile, imprenditori o star mediatiche. Una sterzata verso la politica-spettacolo che era una novità assoluta in Giappone.

    Il più interessante fra gli "assassini" - così sono stati soprannominati i neocandidati catapultati nei collegi dei notabili - era proprio Takafumi Horie, sponsorizzato da Koizumi come il simbolo di una nuova generazione di capitalisti molto diversi dalle grandi banche e multinazionali di una volta. Alle elezioni Horie si è ritrovato contro il 68enne Shizuka Kamei, dello stesso partito liberaldemocratico di Koizumi, un tipico esponente di quel cimitero degli elefanti che il Pdl stava diventando prima della terapia d´urto inflitta dal premier. L´11 settembre Koizumi ha stravinto, le elezioni sono state il suo trionfo, sbloccando così il progetto di privatizzazione delle poste. Ma fra i candidati "assassini" proprio Horie non ce l´ha fatta, nel suo collegio è passato invece il notabile. Era quasi un segnale premonitore che la buona stella del fondatore di Livedoor lo stava abbandonando. Era anche un riassunto delle contraddizioni del Giappone di oggi.


    Koizumi per forzare il cambiamento del proprio partito ha dovuto catapultare nell´arena politica dei dilettanti. Votando per il rinnovamento e per le riforme, gli elettori hanno al tempo stesso prolungato l´anomalìa di un sistema politico dove lo stesso partito governa da mezzo secolo. L´americanizzazione portata da Koizumi con la politica-spettacolo non si è tradotta in una compiuta democrazia dell´alternanza. Sono simili le contraddizioni in cui sembra essere caduto rovinosamente Takafumi Horie: "americano" in tutto fuorché nella trasparenza dei bilanci della sua azienda, che non avrebbe passato l´esame della Sarbanes-Oxley, la legge Usa contro il falso in bilancio. Insieme con Livedoor, sono caduti in Borsa altri titoli tecnologici come Yahoo-Japan e Softbank: ora c´è chi teme che il "nuovo capitalismo" del Sol Levante fosse un caso di bolla speculativa.

    http://www.wallstreetitalia.com/arti...?ART_ID=345762

  5. #5
    I amar prestar aen
    Data Registrazione
    09 Sep 2002
    Località
    Brescia
    Messaggi
    8,891
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'ultima chiusura è stata +2,31%.

    Cordiali Saluti
    E voi tutti, o Celesti, ah! concedete,
    Che di me degno un dì questo mio figlio
    Sia spendor della patria, e de Troiani
    Forte e possente regnator. Deh! fate
    Che il veggendo tornar dalla battaglia
    Dell'armi onusto de' nemici uccisi,
    Dica talun: NON FU SI' FORTE IL PADRE:
    E il cor materno nell'udirlo esulti.

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    18 Apr 2009
    Messaggi
    1,535
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    GIAPPONE: LIVEDOOR, HORIE SARA' ARRESTATO (FONTI)

    (AGI) - Tokyo, 23 gen. - Takafumi Horie, il proprietario e fondatore del colosso Internet giapponese Livedoor, e' in procinto di essere arrestato. Lo rivela l'agenzia di stampa Kyodo, mentre il giovane manager e' ancora sotto interrogatorio, con l'accusa di aggiotaggio e falso in bilancio. La scorsa settimana i raid della polizia per perquisire l'abitazione di Horie e le sedi di Livedoor avevano provocato il tracollo della borsa di Tokyo. Secondo quanto rivelato in questi giorni dai giornali Livedoor ha dato false informazioni agli investitori e ha emesso nuove azioni per finanziare la sua politica espansionistica, acquistando azioni gia' in suo controllo per poi rivenderle e specularci su'. Horie, nel suo sito Internet, ha sostenuto di non essere a conoscenza della manipolazioni portate avanti dalla sua azienda.

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    18 Apr 2009
    Messaggi
    1,535
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    News, Dati, Eventi finanziari - di fo64 23 Gen 2006


    Giappone: perquisita la Yamaha, export illegale elicotteri in Cina

    Radiocor - Tokyo, 23 gen - La sede del gruppo giapponese Yamaha Motor e' stata perquisita lunedi' mattina in quanto la societa' e' sospettata di aver esportato illegalmente elicotteri ad elevata tecnologia verso la Cina. Lo hanno comunicato fonti della polizia. La stampa riporta la notizia secondo cui Yamaha avrebbe venduto, senza autorizzazione del governo, elicotteri telecomandati impiegati normalmente in agricoltura per diffondere pesticidi e diserbanti, ma che possono facilmente essere trasformati per usi militari. Un portavoce della soceta' ha confermato di aver venduto nove elicotteri alla Cina tra il 2002 e il 2005.

 

 

Discussioni Simili

  1. 15 Maggio....Tokyo Tokyo!
    Di Perdu nel forum Fondoscala
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 15-04-09, 21:59
  2. Nuovo partito!!! Che scandalo!!!!
    Di geppo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 04-02-08, 17:08
  3. Esercito Israele, nuovo scandalo
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-12-04, 10:41
  4. Nuovo scandalo itagliano
    Di Dragonball (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-12-03, 19:42
  5. NUOVO SCANDALO FINZIARIO IN usa
    Di anton nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-06-02, 11:04

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226