User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Georg Klotz

  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,214
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Thumbs up Georg Klotz

    Georg Klotz, eroe sudtirolese che gli italiani volevano chiamare Giorgio Dal Ceppo

    Il 24 gennaio del 1976, esattamente trent’anni fa, moriva nel suo esilio austriaco Georg Klotz, uno degli eroi della lotta del popolo sudtirolese. Descritto per anni dalla stampa patriottica italiana come un terrorista (l’epiteto più “gentile”, poi diventato una sorta di medaglia, era “martellatore della Val Passiria”), lui si è sempre vantato di avere sempre e solo colpito “cose” (tralicci, caserme, infrastrutture) e di non avere mai fatto del male alle persone, secondo un codice di onore che distingueva quelli come lui da tutta la marmaglia sanguinaria che ha riempito le cronache più tragiche del tempo e degli anni più recenti.
    Klotz era nato a Walten, in val Passiria, l’11 settembre 1919, proprio il giorno del Trattato di Saint-Germain che consegnava la sua terra alla sovranità del Regno d’Italia, strappandola all’antica heimat della Contea del Tirolo. Ha vissuto la sua giovinezza sotto l’oppressione fascista, stupida e prepotente: a un certo punto gli è anche capitato che un burocrate ottuso – che aveva preso sul serio la sciocchezza scolpita (rigorosamente in latino) sull’Arco della Vittoria, il patriottico catafalco che deturpa una piazza di Bozen-Bolzano: “Qui abbiamo insegnato agli altri la lingua, il diritto, la arti” – avesse cercato di cambiargli il nome in Giorgio Dal Ceppo.
    La notte fra il 6 e il 7 settembre 1964, Klotz e il suo compagno di lotta Luis Amplatz si erano rifugiati in un piccolo edificio, la Malga Brunner, sopra Novale di San Martino, in Passiria, assieme a tale Christian Kerbler (alias Peter Hofman), un collaboratore della Divisione affari riservati del Ministero dell’Interno, “infiltrato” dal questore Allitto Bonanno. Lì questo Kerbler uccide nel sonno Amplatz e spara due colpi di rivoltella al petto di Klotz, che riesce a trascinarsi in condizioni drammatiche fino al confine austriaco e a salvarsi.
    Il sicario si “consegna” ai carabinieri ma riesce a fuggire alla non troppo oculata sorveglianza di chi lo stava trasportando a valle. Arrestato anni dopo a Londra per altri reati (evidentemente i “trenta denari” si erano presto esauriti…), si scoprirà che non esisteva a suo carico nessun mandato di cattura emesso da autorità italiane. Le sue tracce si perderanno in Brasile.
    Georg Klotz resterà in Austria fino alla sua morte, avvenuta per una embolia, lontana conseguenza delle ferite riportate. In sua assenza la polizia si era accanita contro la sua famiglia: nel 1967 la moglie era stata incarcerata per 14 mesi: un vergognoso ricatto per cercare di costringerlo a rientrare e a confessare delitti mai commessi e per cui era stato condannato a morte con il solo metodo utilizzabile in un paese che ha formalmente eliminato la pena capitale. Dei sei figli si occupava la più grande, Eva, che aveva allora 16 anni, e che oggi è la più combattiva esponente della libertà sudtirolese.
    Da qualche anno sembra essere tornata a farsi sentire la pressione italiana contro l’autonomia di Bolzano: gli attacchi al bilinguismo, alla proporzionale etnica e allo stesso istituto della Provincia autonoma, assieme al più recente ricorso alla Legge Mancino, non lasciano presagire niente di buono.
    La situazione è così preoccupante che l’Austria ha deciso di riproporre con rinnovata determinazione la sua tutela sul Sud Tirolo, ottenendo come primo risultato l’annullamento della visita a Vienna del consorte della signora Franca e il risparmiarsi qualche poco elegante apprezzamento sulla bontà d’animo e sull’intelligenza dei cittadini dell’Austria del Nord. Come già successo molte volte nel passato, i Sudtirolesi possono contare nei monumenti più cupi della loro vita comunitaria sulla solidarietà dei loro fratelli tirolesi e austriaci di oltre Brennero. Una tutela che purtroppo manca ai popoli padani che sono sempre da soli a combattere la loro battaglia.
    La vicenda sudtirolese serve però da esempio a tutti quelli che combattono per la libertà e l’autonomia. In questo senso il Tirolo è davvero la “Patria del mondo” esaltata in una popolare canzone degli Insorgenti trentino-tirolesi che combattevano a fianco di Andreas Hofer: lo è nel senso di partia dei diritti di tutti i popoli oppressi, di scrigno di libertà difeso nei secoli contro tutti gli aggressori.
    Il valore simbolico ed esemplare di Hofer e Klotz travalica il tempo e i confini: sono gli eroi di tutti quelli che lottano per la libertà.
    Lo sanno in particolare per quelli che hanno gli stessi nemici. Los von Rom.

    Gilberto Oneto
    "La Padania", martedì 24 gennaio 2006, prima pagina.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Padania libera dai padioti
    Data Registrazione
    14 Jun 2002
    Messaggi
    2,329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Los Von Rom ora e sempre.

    Onore ai patrioti sudtirolesi, combattenti contro l' oppressore mafioso

  3. #3
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da LosVonRom
    Los Von Rom ora e sempre.

    Onore ai patrioti sudtirolesi, combattenti contro l' oppressore mafioso

    Questa è bella!
    I sud-tirolesi oppressi dalla mafia!

    Se hai letto il post sopra dovrai convenire che gli oppressori dei tirolesi furono i fascisti padani. Mussolini in primis.

  4. #4
    Il Patriota
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar

    Questa è bella!
    I sud-tirolesi oppressi dalla mafia!

    Se hai letto il post sopra dovrai convenire che gli oppressori dei tirolesi furono i fascisti padani. Mussolini in primis.
    e le migliaia di coloni italiani (napuletani, ecc...) che il Benito mandò in SudTirolo in una operazione di vera e propria pulizia etnica...

  5. #5
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito

    fascisti nel 1967 ???? mi sfugge qualcosa

  6. #6
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Il Patriota
    e le migliaia di coloni italiani (napuletani, ecc...) che il Benito mandò in SudTirolo in una operazione di vera e propria pulizia etnica...
    Guarda se fai una ricerca della immigrazione allogena in sud tirolo ti accorgerai agevolmente che i più numerosi sono veneti e friulani.
    I meridionali mandati da Mussolini sono una minoranza.
    E comunque la responsabilità della "pulizia etnica" fu del regime fascista che sconfinò in una vera e propria volontà di umiliare e mortificare la popolazione originaria tirolese.
    E i tirolesi non dimenticano le umiliazioni inferte dai padani fascisti e da Mussolini il quale Mussolini non è certo un terrone.

  7. #7
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilariamaria
    fascisti nel 1967 ???? mi sfugge qualcosa
    Ora cerchiamo di non confonderci le idee .
    Le ingiustizie subite dai tirolesi riguardano il periodo fascista.
    Successivamente al fascismo i tirolesi hanno poco da lamentarsi: sono la minoranza etnica in assoluto più tutelata e coccolata al mondo!
    E lo riconoscono anche loro.

  8. #8
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,214
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar
    Guarda se fai una ricerca della immigrazione allogena in sud tirolo ti accorgerai agevolmente che i più numerosi sono veneti e friulani.
    I meridionali mandati da Mussolini sono una minoranza.
    E comunque la responsabilità della "pulizia etnica" fu del regime fascista che sconfinò in una vera e propria volontà di umiliare e mortificare la popolazione originaria tirolese.
    E i tirolesi non dimenticano le umiliazioni inferte dai padani fascisti e da Mussolini il quale Mussolini non è certo un terrone.
    Mu$$olini, etnicamente, è padanissimo.
    E' terronissimo dal punto di vi$ta ideologico, come terronissimi erano De Ga$peri e Togliatti, altri due illu$tri personaggi etnicamente padani ma ideologicamente romani, quindi terroni.
    Cerchiamo di capirci.

 

 

Discussioni Simili

  1. fn bolzano contro eva klotz
    Di Giovanni Medici nel forum Destra Radicale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 23-07-07, 18:50
  2. Georg Klotz
    Di Eridano nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-01-06, 10:36
  3. Eva Klotz
    Di Mitteleuropeo nel forum Friuli-Venezia Giulia
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12-07-04, 14:06
  4. Eva Klotz und ihr Programm
    Di Mitteleuropeo nel forum Hdemia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 12-06-04, 11:20
  5. Eva Klotz alle europee...
    Di Padanik (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 11-05-04, 14:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226