User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    O.T.:Il rischio di contrarre cancro legato alla razza del fumatore.

    Alla metà un del pacchetto un giorno, neri e Hawaiians era molto più probabile sviluppare il cancro polmonare da hawaiano natale del Nelson Daranciang [email protected] ed i fumatori neri con almeno un'abitudine di metà-imball-un-giorno hanno un elevato rischio significativamente del cancro polmonare che i fumatori che sono il bianco, americano giapponese o latino-americano, secondo uno studio che compare in odierno giornale della Nuova Inghilterra della medicina. Lo studio evidenzia le differenze etniche nei rischi fumo relativi per il cancro polmonare ed è utile in ricercatori d'assistenza capisce le cause della malattia, ad esempio il Dott. Loic Le Marchand, un professore al centro di ricerca sul cancro ed uno dei ricercatori dello studio. Gli studi sono stati intrapresi dai ricercatori all'università di centro di ricerca sul cancro dell'Hawai ed all'università di centro completo del sud del cancer della California Norris. "già sappiamo impedirli: fumare rinunciato, "Le Marchand detto. Lo studio ha rintracciato 183.813 fumatori in Hawai e la California da 1993 a 1996, con un questionario di aggiornamento in 2001. Il Hawaiians natale, gli Americani giapponesi ed i bianchi nello studio provengono dall'Hawai, mentre i neri ed i latino-americani provengono da Los Angeles, Le Marchand detto. Durante la portata di otto anni, ci erano 1.979 cassa del cancro polmonare fra gli oggetti di ricerca. Secondo lo studio, i neri che hanno fumato 10 o poche sigarette al giorno erano quasi cinque volte probabili sviluppare il cancro polmonare che i latino-americani che hanno fumato lo stesso importo. Al metà-imballi il livello quotidiano, il loro rischio per il cancro polmonare era quattro volte quello degli Americani giapponesi, più di due volte più su i bianchi e soltanto del Hawaiians un po'più superiore natale. Il grado del rischio del cancro fra i neri e gli altri gruppi diminuiti come il numero di sigarette ha fumato un giorno aumentato, tranne Hawaiians natale, secondo lo studio. Per gli oggetti che hanno fumato più di 30 sigarette al giorno, le differenze fra i gruppi erano insignificanti, lo studio detto. I ricercatori finora hanno identificato i geni che potrebbero spiegare perchè, fra i fumatori Giapponese-Americani, alcuni hanno un elevato rischio per il cancro polmonare che altri, Le Marchand detto. Ma ancora non hanno trovato una spiegazione per le differenze presso gli altri gruppi o attraverso le origini etniche differenti, ha detto.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    SMOKERS' RISK
    Ranking of relative risks of lung cancer according to ethnicity:

    MEN
    1. Black (tie)
    1. Native Hawaiian (tie)
    3. White
    4. Japanese American
    5. Hispanic

    WOMEN
    1. Black
    2. Native Hawaiian
    3. White
    4. Japanese American
    5. Hispanic
    Source: New England Journal of Medicine -- "Ethnic and Racial Differences in the Smoking-Related Risk of Lung Cancer"

  4. #4
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito


    Il dogma dell'uguaglianza razziale va in fumo.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,191
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Cancro?
    da leggere e meditare......

    www.nuovamedicina.com

  6. #6
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jenainsubrica

    Il dogma dell'uguaglianza razziale va in fumo.

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego
    Cancro?
    da leggere e meditare......

    www.nuovamedicina.com
    Cos'aveva proposto questo medico che i circoncisi non gli hanno lasciato fare?

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,191
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jenainsubrica

    Cos'aveva proposto questo medico che i circoncisi non gli hanno lasciato fare?


    La Nuova Medicina
    del dott. Ryke Geerd HAMER con le sue cinque leggi biologiche ci permette di comprendere come psiche, cervello e organi siano tre livelli dello stesso organismo.

    Questo comporta un globale Capovolgimento della comprensione diagnostica che ci porta ad una comprensione precisa e scientifica della genesi delle malattie ed in particolare del cancro, spiegandoci in modo dettagliato ed efficace cosa accade negli uomini, negli animali e perfino nei vegetali durante quello speciale momento che chiamiamo comunemente "malattia".

    La Nuova Medicina è basata su cinque leggi biologiche (legge significa: evento verificabile sempre, in qualsiasi momento, qualsiasi luogo e per qualsiasi paziente scelto a caso).

    Queste cinque leggi, scoperte empiricamente nel 1981, sono state verificate più; volte in occasione d'incontri e conferenze mediche e riconosciute dall'università di Trnava nel novembre 1998. In tutti i casi esaminati sono state confermate!
    Esse ci mostrano secondo quali criteri si genera la malattia e come si sviluppa ai tre livelli: psichico, cerebrale ed organico.

    La conoscenza di queste cinque leggi biologiche ci offre oggi la possibilità; di riconsiderare tutte le "malattie" in termini nuovi e realmente coerenti.
    In effetti, le cosiddette malattie, secondo la Nuova Medicina, sono parte di un "programma speciale, biologico e sensato" della natura e sono considerate "sensate" proprio dal punto di vista evolutivo (della filogenesi).

    L'apprendimento della Nuova Medicina permette al paziente di non sentirsi più; congelato dalla paura e dal panico di fronte alla propria malattia! L'effettiva e reale comprensione e, di conseguenza, la fiducia nell'intelligenza infinita della Natura, gli permetterà di eliminare la sensazione di impotenza di fronte ad una diagnosi apparentemente ineluttabile: da quell'idea appiccicosa del presunto "brutto male che lo rode dall'interno e da cui apparentemente non ha scampo!

    In base alla manifestazione organica e soprattutto tramite l'analisi della TAC cerebrale, siamo ora in grado di trovare, sia a livello cerebrale sia a livello conflittuale, l'esatta origine della malattia.
    Le scoperte del dottor Hamer (medico, internista, primario in ginecologia oncologica, insegnante universitario) ci portano, dal punto di vista scientifico, ad un capovolgimento della comprensione diagnostica della medicina attuale tale da poter essere paragonate alle scoperte fatte a suo tempo da Copernico.
    In effetti, allorquando tutti i maggiori scienziati dell'epoca affermavano che la terra fosse piatta, egli scoprì che è rotonda e che è la terra a girare attorno al sole.

    Parimenti il dottor Hamer ha scoperto che il cancro non è il frutto di una cellula "impazzita" e "maligna", ma bensì che la malattia è la risposta biologica ad un ordine sensato del cervello: un programma speciale, biologico e sensato della natura dove "ogni processo nella natura, dal punto di vista evolutivo, ha un senso biologico", "la cellula, l'organo ed il cervello sono strettamente interconnessi", e "nulla succede all'interno di un organismo senza il coinvolgimento del proprio computer centrale: il cervello".

    Colui che sarà disposto a verificarne la fondatezza, non necessiterà di dogmi, ipotesi o statistiche, tanto care alla medicina attuale, bensì potrà semplicemente ascoltare ed osservare con estrema attenzione, consapevolezza e spirito scientifico il "linguaggio arcaico, intelligente della natura".









    Lettera del 22 giugno 1986

    Dr. Med. Ryke Geerd Hamer, Sülzburgstr. 29, 5000 Colonia 41

    22 giugno 1986
    Signor Gran Rabbino
    Dr. Med. Menachem Mendel Schneerson
    770 Eastern Parkway Brooklyn
    New York 11213

    Egregio Signor Gran Rabbino,

    Lei è il capo spirituale di tutti gli ebrei del mondo, come mi ha detto il rabbino Denoun, e contemporaneamente è anche il capo spirituale di tutte le logge massoniche che lavorano al "Tempio di Sion", Lei è medico e capisce bene il tedesco. Perciò è giusto che indirizzi a Lei questa mia lettera.
    Mi sono molto rallegrato che Lei abbia letto ed evidentemente capito il mio libro tedesco "Cancro, malattia dell'anima, cortocircuito nel cervello, il computer del nostro organismo" e che abbia già dato disposizioni di applicarlo per i suoi pazienti ebrei; sono invece altrettanto deluso del fatto che palesemente non abbia ancora dato ordine alle sue logge di porre fine al boicottaggio della LEGGE FERREA DEL CANCRO nei confronti dei non ebrei.

    La prego solo di non dirmi: "Non siamo stati noi!", perché sono perfettamente informato di come stanno le cose.
    Le sue logge massoniche da cinque anni commettono il più terribile crimine della storia dell'umanità boicottando la scoperta della LEGGE FERREA DEL CANCRO. Per centinaia di milioni di poveri innocenti ciò significa una morte atroce. Le logge massoniche e Israele, che lavorano tutte al servizio del "Tempio di Sion", devono assumersi la responsabilità e la colpa collettiva del più orribile delitto di tutta la storia dell'umanità. Anche mia moglie rientra fra le vittime di questo boicottaggio terroristico.

    Da anni la mia famiglia ed io siamo sistematicamente minacciati. Per quattro volte si è già attentato alla mia vita.
    Egregio Gran Rabbino, Lei è l'uomo meglio informato del mondo, credo. Sa anche bene che ogni parola che le ho scritto corrisponde a verità.

    Il Tempio di Sion, per il quale lavorano i suoi fratelli massoni, da cinque anni è diventato la Auschwitz di Israele in cui essa stessa si è andata a cacciare. L'enormità di tale crimine supera la capacità immaginativa del cervello umano, così penso.

    Anche se i fratelli della loggia operano secondo la "doppia morale" del Talmud, mai in passato avrei potuto immaginare che gli uomini potessero essere capaci di un delitto di tale orrenda entità. Signor Gran Rabbino, qualunque cosa Lei potrà ammettere o non ammettere, sarà la storia a decidere al riguardo. Questo crimine cresce ogni giorno di più.

    Dopo questa lettera non avrà più nessuna possibilità di tacere, perché la mia lettera non scomparirà più dal mondo.
    La prego per i miei pazienti: dia quindi ordine alle sue logge di porre termine senza condizioni al boicottaggio contro la scoperta delle correlazioni del cancro. Ogni rabbino Schoen e Seligmann, da Koblenz fino a New York, eseguirà i suoi ordini, una volta che Lei quale medico si sarà convinto che la LEGGE FERREA DEL CANCRO riflette le vere circostanze dell'evento cancerogeno.

    Tutti i giorni vengono da me rabbini e maestri di logge o altri da loro inviati per trattare qualche condizione con la quale si potrebbe eliminare il boicottaggio. Ma non possono esistere condizioni di fronte al fatto che delle persone continuano ad essere torturate fino alla morte!
    Egregio Gran Rabbino, se il sionismo deve essere ottenuto a prezzo del più tremendo crimine della storia, allora è una vergogna per l'intera umanità. Getti via il suo Talmud con la doppia morale, perché non si è dimostrato valido.

    La prego in ginocchio per i miei pazienti che stanno morendo: abbia compassione umana per il tormento dei nostri malati, ebrei e non ebrei! Solo questa compassione può attenuare l'orribile delitto.
    Per favore, dia subito ordine di terminare il boicottaggio e di lasciare che i pazienti morenti si salvino!
    La saluto nella speranza che Lei sia consapevole della sua responsabilità e di tutte le conseguenze relative e che in questa responsabilità prenderà ormai la giusta decisione.


    Con la massima stima!
    Dr. Med. Ryke Geerd Hamer








    Lettera del 06 dicembre 2000

    Dr. Med. Mag. Teol. Ryke Geerd Hamer

    6 dicembre 2000

    Al Presidente del Consiglio Centrale
    degli Ebrei in Germania
    Signor Paul Spiegel
    Leo-Baeck-Haus
    Tucholskystr. 9
    10117 Berlino

    Oggetto: NUOVA MEDICINA

    Egregio Signor Presidente del Consiglio Centrale degli Ebrei in Germania, Paul Spiegel

    Mi rivolgo a Lei, quale presidente del suddetto consiglio, a proposito di una questione probabilmente estremamente terribile, che potrebbe coinvolgere l'intera comunità ebraica mondiale, e questo per molti secoli. Si tratta della repressione della conoscenza della NUOVA MEDICINA per i non-ebrei perpetuata da quasi vent'anni.

    Voglio fare subito una premessa: se da Lei o dai suoi fratelli di fede o dalla stampa dovessi essere considerato un antisemita o un razzista, proprio io che non ho mai chiesto né a un paziente né a un allievo di che razza o di che religione fosse, ciò sarebbe proprio come affermare che un bovino è un animale predatore.

    E se i suoi amici della loggia suprema israelita, la B'nai B'rith, dovessero tentare di uccidermi, neppure ciò sarebbe di nessun aiuto, infatti tutti saprebbero da questa lettera che rimarrà su Internet che solo la B'nai B'rith poteva assassinarmi, come infatti ha già provato a fare (rappresentante del Menachem Schneerson).

    Del resto pregherò il mio avvocato Walter Mendel, che la conosce bene, di consegnare personalmente questa lettera. Nelle vicinanze della casa natale di questo avvocato, presso Krefeld, i miei genitori durante la guerra hanno nascosto un grande numero dei suoi fratelli di fede rischiando la propria vita.
    Ecco ora la ragione di fondo del mio scritto:
    la NUOVA MEDICINA esiste da quasi vent'anni. Finora essa è stata verificata ufficialmente e pubblicamente 27 volte, cosa che è possibile fare solo nel caso di una scienza così rigorosa come la NUOVA MEDICINA, non basata su 5000 ipotesi come appunto la medicina tradizionale.

    La NUOVA MEDICINA offre una possibilità di sopravvivenza, ad esempio nel caso del cancro, del 98%, mentre la pseudo-terapia della medicina tradizionale, che fa ricorso a chemio, irradiazioni e morfina, ha una mortalità del 98% (secondo il centro di ricerca oncologica di Heidelberg).
    Negli anni Ottanta ho tenuto innumerevoli seminari di NUOVA MEDICINA in Francia, e a volte l'80% dei partecipanti erano rabbini, che spesso si applicavano con zelo allo studio.

    Nel 1986 ricevetti però un duro colpo quando il gran rabbino di Parigi, sig. Denoun, rivelò a me e al mio amico Antoine conte D'Oncieu di avere ricevuto, come gli altri rabbini di tutto il mondo, uno scritto dal rabbino supremo, Menachem Schneerson, in cui si diceva che tutti i rabbini dovevano accertarsi che gli Ebrei venissero curati con la NUOVA MEDICINA poiché essa è stata verificata e risulta essere corretta. L'esercizio però della NUOVA MEDICINA, doveva avvenire segretamente e non doveva essere applicata ai non-ebrei.

    Allego la mia lettera, che in seguito a questo fatto scrissi al Signor Gran Rabbino Menachem Schneerson. Ho ricevuto la sua risposta nel 1989 in forma di un tentativo di attentato tramite il suo rappresentante. Di recente un medico ebreo, Dr. Rozenholc dell'Argentina, ha reso noto in un seminario con 33 partecipanti e di fronte a una cinepresa che da 15-20 anni gli israeliti di tutto il mondo sono curati, in segreto e sotto falsa etichetta, secondo la NUOVA MEDICINA con il massimo successo.

    Egli ha citato persino un ospedale in Israele dove sotto falso nome (il nome di Hamer là non lo conosce nessuno, così dice) si praticherebbe la NUOVA MEDICINA per gli Israeliani.
    Dopo la diffusione su Internet di questa dichiarazione del dott. Rozenholc gli eventi stanno precipitando. L'ottantunenne professor Israel, che per decenni è stato direttore del Centro oncologico nazionale di Villejuif nonché il mio peggiore avversario, e il suo assistente Sabbah, che ha partecipato almeno 20 volte ai miei seminari, senza alcuna considerazione delle mie scoperte, dichiarano invece recentemente di essere loro gli scopritori della NUOVA MEDICINA; e, per esempio, il Programma Speciale Biologico e Sensato è stato ribattezzato di punto in bianco con il nome di evento SOS.

    Improvvisamente i suoi fratelli di fede ora scoprono che il cancro non è una malattia, bensì un programma biologico sensato che viene diretto dal cervello. Ovviamente entrambi questi imbroglioni scientifici non hanno mai sentito parlare di Hamer.
    Ma veniamo al problema, signor Spiegel.
    Come pare, gli Ebrei da 15-20 anni hanno praticato la NUOVA MEDICINA in tutto il mondo e in segreto (vedi News n. 45 del 09.11.2000). Così gli Ebrei hanno potuto sopravvivere al 98%.

    I mass-media però, che in pratica appartengono per il 100% ai suoi amici della B'nai B'rith, dunque anche a Israele, da vent'anni propinano ai non-ebrei chemio, irradiazioni e morfina.
    Il 98% dei malati non ebrei, cioè due miliardi di persone, in questo modo, a causa della repressione della conoscenza della NUOVA MEDICINA imputabile ai suoi amici, risultano essere stati "macellati" nel modo più atroce "olocausto secondo l'uso ebraico".

    Come detto, signor Spiegel, io sono l'opposto di un razzista. Mi accosterei con la medesima pazienza al capezzale di un tedesco, un cinese, un africano o un ebreo per cercare di aiutarlo. Ma se i cinesi commettono dei reati, mi metto contro tali cinesi.

    E se i suoi israeliti dovessero essere colpevoli del delitto più terribile della storia mondiale, avrei qualcosa contro simili ebrei che si fanno ovunque passare per vittime e perseguitati.
    Se i suoi amici hanno commesso questo crimine, il più orribile nella storia dell'umanità (io stesso ritengo che solo la loggia suprema B'nai B'rith sia in grado di compiere un reato così impenetrabile di repressione della conoscenza), allora Lei non lo ammetterà, è chiaro, né probabilmente si sentirà autorizzato ad ammetterlo.

    Ma potrebbe contribuire a porre termine a questo crimine, dopo vent'anni e due miliardi di morti. E' possibile che i suoi amici abbiano sottovalutato alcune cose, ad esempio: se uno è stato in grado di scoprire la NUOVA MEDICINA, allora può anche scoprire chi è responsabile della repressione della conoscenza.

    Dopo la pubblicazione di questa lettera non serve più a nulla fare dei nuovi attentati alla mia vita. I suoi ebrei tenendo nascosta la NUOVA MEDICINA ai non-ebrei, potrebbero essersi squalificati dalla comunità umana mondiale per il resto dei secoli. Dovrebbe temere non solo i parenti delle vittime, ma anche la giustizia dei morti.

    Distinti saluti

    Dr. Med. Mag. Theol. Ryke Geerd Hamer





    ***sembra che ai potentati delle multinazionali del farmaco, le ricerche del Dott. Hamer sulla genesi e cura del cancro non vadano a genio......
    in pratica la sua terapia esclude la chemio, la chirurgia e il bombardamento
    degli infernali raggi radioattivi.

    certo è che l'accanimento contro quest'uomo, fa pensare che la sue cure siano davvero efficaci.








    Nota Biografica

    Il dott. med. Ryke Geerd Hamer nasce nel 1935 in Germania, a Frisia. A 18 anni consegue la maturità ed inizia gli studi di medicina, teologia e fisica all'università di Tübingen dove conosce Sigrid Oldenburg, anche lei studentessa di medicina, di cui si innamora immediatamente e due anni dopo, quando consegue la licenza intermedia (consegue l'esame intermedio in medicina), la sposa. A 22 anni supera l'esame di teologia.

    La giovane famiglia ha una figlia ed un figlio, Dirk, che in futuro giocherà un ruolo determinante, ed in seguito altri due figli. A 24 anni supera l'esame di stato di medicina a Marburg . Dopo aver praticato due anni in qualità d'assistente e conseguito il dottorato, riceve nel 1961 l'abilitazione alla professione di medico .

    Trascorre poi diversi anni d'intensa attività nelle cliniche universitarie di Tübingen e Heidelberg, e nel 1972 consegue la specializzazione in medicina interna . Impegnato alla clinica universitaria di Tübingen si occupa, quale primario in ginecologia, di molti malati di cancro collaborando con la moglie, anch'essa medico, nello studio privato.

    Parallelamente coltiva un hobby particolare: quello dell'inventore. A lui si devono l'invenzione dello scalpello Hamer per chirurgia plastica, a taglio atraumatico, con lama 20 volte più affilata della lametta da barba; della sega speciale per ossa utilizzato sempre in chirurgia plastica, del lettino da massaggio che si adatta automaticamente alla forma di qualsiasi corpo, come pure di un apparecchio per eseguire diagnosi del siero in via transcutanea.

    Nel 1976 il dott. Hamer, con la moglie ed i suoi quattro figli, va in Italia, per curare gratuitamente i malati nei quartieri più poveri, dal momento che i brevetti depositati delle sue invenzioni gli permettono un reddito sufficiente.

    Poi un fatto terribile, cambia la loro vita per sempre:

    Il 18 agosto 1978 , alle tre del mattino succede qualcosa d'orribile: un italiano, il principe di Savoia, improvvisamente impazzito o ubriaco all'Isola di Cavallo, spara dei colpi e colpisce il figlio del dott. Hamer, Dirk, che stava tranquillamente dormendo in una barca vicina.

    Il problema è soprattutto che Dirk non viene soccorso subito ma viene lasciato a dissanguare per circa 6 ore. Per più di tre mesi Dirk lotta tra la vita e la morte, subisce un'amputazione della gamba e 19 interventi operatori, mentre il padre veglia angosciato al suo capezzale giorno e notte.

    Poi il 7 dicembre 1978 suo figlio Dirk muore. Questa perdita inaspettata cambia per sempre la vita del dott. Hamer e della sua famiglia. Poco dopo la morte di suo figlio lui si ammala di cancro ad un testicolo. Lavorando come primario in ginecologia nella clinica oncologica universitaria di Monaco, gli viene il dubbio che la sua malattia possa essere in rapporto allo choc per la morte del figlio e quindi non causata da una “cellula impazzita”. Inizia a supporre che sia in relazione al cervello.

    Chiede alle sue pazienti se anch'esse avessero vissuto un avvenimento terribile e inaspettato, e scopre che tutte, in effetti, avevano subito un evento traumatico prima di ammalarsi. Così capisce che lo choc della perdita del figlio vissuto tre anni prima, era l'origine del suo cancro al testicolo. Si trattava di uno choc biologico, drammatico, inaspettato, al quale era assolutamente impreparato e che l'aveva colto “in contropiede”.

    Nell' ottobre 1981, quando vuole spiegare la sua scoperta con una conferenza medica, il dott. Hamer viene richiamato dal direttore della clinica in cui opera e posto davanti alla scelta di negare le sue scoperte o di lasciare la clinica. Non potendo certo rinnegare tale scoperte, e conscio di quale immenso beneficio avrebbero portato a chi è malato, decise, suo malgrado, di lasciare la clinica.

    Prima di partire, lavorando giorno e notte, riesce a raccogliere i dati delle cartelle cliniche di tutti i pazienti affetti da cancro che aveva in cura.

    Presenta quindi la sua ricerca, sotto forma di tesi d'abilitazione, all'università di Tübingen e Heidelberg, dove insegnava da diversi anni, allo scopo di verificare la fondatezza delle sue scoperte a livello universitario, nell'intento di permettere agli ammalati di beneficiare al più presto di queste immense possibilità di salvezza.

    Nel maggio 1982 i decani dell'università respingono in circostanze misteriose le sue teorie sulla correlazione tra cancro e psiche, senza nemmeno verificarne l'esattezza su di un solo paziente!

    Dal 1981 ci troviamo quindi nella grottesca situazione per cui un'università si rifiuta di svolgere un esame di verifica scientifica sebbene abbia ammesso davanti al tribunale di poterla effettuare facilmente nel giro di tre giorni.

    Dopo la morte del figlio il dott. Hamer e la sua famiglia viene terrorizzata dalla loggia P2, dagli avvocati agenti detective attivi al servizio della casa Savoia. Egli non si lascia fermare dalle opposizioni nazionali ed internazionali, dagli attentati alla sua vita, dai 67 tentativi d'internamento psichiatrico coatto, né dalle campagne mediatiche calunniatrici, e continua assiduamente la ricerca e la verifica delle leggi biologiche scoperte, verificandole su più di trentamila pazienti: in tutti i casi da lui esaminati ha potuto verificare l'esatta corrispondenza e fondatezza delle sue scoperte.

    Negli anni successivi ha tentato più volte di aprire un ospedale o un rifugio simile a un ospedale per i suoi pazienti dove potevano essere curati con la Nuova Medicina. Ogni volta però gli è stato impedito con un'azione di forza. Senza un sostegno finanziario, un'organizzazione o altri collaboratori ha dovuto faticosamente procurarsi le documentazioni necessarie come le TAC per il suo lavoro di ricerca. Era quindi inevitabile che in alcuni casi non avesse materiale sufficiente per fare un lavoro accurato.

    Il 1986 è stato il momento culminante della caccia alle streghe con un processo intentato dal governo del distretto di Koblenz allo scopo di vietargli l'esercizio della professione, con la motivazione seguente: “non vuole abiurare la legge ferrea del cancro” e “non si vuole riconvere alla medicina ufficiale”.

    Tale condanna è stata confermata dall'alto tribunale amministrativo di Koblenz in un'udienza nel 1990 dove gli viene anche vietata la possibilità di ricorso adducendo tra l'altro che al dott. Hamer manca la “capacità di autocontrollo” e inoltre ha “una scarsa capacità di comprensione riguardo alla terapia necessaria per il cancro”. Dal 1986 dunque non gli è più consentito parlare con nessun paziente.

    Nel 1986 un tribunale condanna l'università di Tübingen a portare avanti il procedimento per l'abilitazione alla libera docenza, ma non accade nulla fino al 1994.

    Il 3 gennaio 1994 il tribunale condanna nuovamente l'università di Tübingen ad effettuare la procedura di verifica delle scoperte del dott. Hamer: un avvenimento unico nella storia universitaria! Ma il 22 aprile 1994 l'Università risponde con un comunicato: “ Non è prevista l'esecuzione di un esame di verifica nell'ambito della procedura per l'abilitazione alla libera docenza ”.

    Nel 1997 in base alle osservazioni oramai già più di 10.000 casi, il dott. Hamer amplia il suo sistema a 5 leggi biologiche

    Dal maggio 1997 al maggio 1998 viene incarcerato per un anno nella prigione di Colonia per aver informato gratuitamente tre persone ammalate sulla Nuova Medicina. Questo nonostante che in numerose occasioni, in presenza di medici ed oncologi, si sia proceduto alla verifica delle leggi biologiche da lui scoperte su pazienti scelti a caso e che il dott. Hamer non conosceva, trovandole sempre confermate!

    L' 11 settembre 1998 , presso l'istituto oncologico S.Elisabetta a Bratislava ed il dipartimento oncologico dell'ospedale di Trnava (in tedesco Tyrnau cioè la terra del dio dei Germani Tyr = Odino) si è proceduto alla verifica delle cinque leggi biologiche della Nuova Medicina a livello universitario, trovandole perfettamente confermate! (vedi: verifica all'università Trnava).

    Nel novembre 2003 , il divieto all'esercizio della professione gli è stato nuovamente confermato dal tribunale amministrativo di Francoforte: con la motivazione della sua “inconciliabilità con la medicina ufficiale”! Già nel 1991 un giudice presidente del tribunale di Colonia lo aveva “consigliato ufficiosamente” di non occuparsi mai più di medicina. Solo così avrebbe potuto evitare l'arresto.

    Il dott. Hamer si trova quindi costretto all'esilio in Spagna per la sola colpa di aver scoperto queste leggi biologiche della natura che sono in netto contrasto con gli enormi interessi finanziari legati alla medicina ufficiale!

    1 Aprile 2004 Il dott. Hamer intenta una causa presso il tribunale di Stoccarda per riavere l'abilitazione quale medico, dove viene chiesta che la Nuova Medicina venga ufficialmente riconosciuta. La sentenza è negativa.

    Decide di proteggere le sue scoperte registrandole sotto il nome di NUOVA MEDICINA GERMANICA ® e pubblica il nuovo testo “Introduzione alla Nuova Medicina Germanica ® ” che riscontra subito un grande successo.

    9 Settembre 2004 Il dottor Hamer viene prelevato da casa sua ed incarcerato a Madrid in attesa di essere estradato in Francia per il processo in corso del 2001. La condanna passa da 1 anno e mezzo a 3 per ragioni poco chiare se non per permettere alla Francia di chiederne l'estradizione immediata.

    L'avvocato spagnolo scopre che si tratta di una incarcerazione preventiva perché il processo in cassazione non è ancora finito, e dei gravi vizi di forma ma quando chiede alle autorità competenti quanto tempo gli rimanga per fare ricorso e chiederne la scarcerazione immediata, questi gli rispondono 11 giorni e immediatamente dopo lo trasferiscono in Francia dove resta segregato per quasi due mesi senza incontrare né gli avvocati né i suoi famigliari.

    I suoi avvocati possono fargli visita per la prima volta solo dopo che fosse scaduto il tempo disponibile per presentare il ricorso in cassazione! Attualmente è quindi incarcerato in Francia. Unica nota positiva, forse anche grazie alla pressione fatta da tutta Europa in suo sostegno, è finito l'isolamento e quindi si riduce anche il rischio che venga psichiatrizzato.

    Attualmente il dott. Hamer si trova in carcere in Francia con l'accusa di truffa per esercizio illegale della medicina. E' chiaro che l'intento non è quello di punire un “criminale” ma quello di metterlo a tacere, isolandolo. Ma la forza del dott. Hamer e delle sue 5 Leggi Biologiche è più grande di qualsiasi abuso di potere! E la forza del dott. Hamer siamo noi, non lasciamolo solo.

  9. #9
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Incredibile! Ignoravo questa storia...

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,191
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Totila

    Incredibile! Ignoravo questa storia...
    non ho la competenza per giudicare le ricerche e le cure del Dott. Hamer, ma per personale esperienza, ho conosciuto persone che dopo la diagnosi del "brutto male", hanno affrontato il loro destino rinunciando alle cure mediche, nella consapevolezza che sarebbero state inutili e con coraggio e caparbietà, ripresero le loro abituali occupazioni.

    ebbene, inspiegabilmente per la medicina ufficiale, a distanza di anni sono ancora vive e non hanno smesso di lavorare......
    qualcuno ha altre esperienze in proposito?

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 08-07-15, 20:00
  2. Il cancro al seno legato ai denti vitalizzati
    Di Affus nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 22-10-12, 13:13
  3. Bocca, il rischio di cancro cresce con le cattive abitudini
    Di :Esther: nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-06-09, 10:40
  4. Bocca, il rischio di cancro cresce con le cattive abitudini
    Di :Esther: nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-06-09, 21:52
  5. Lo spinello non aumenta il rischio di cancro
    Di tityro nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-05-06, 11:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226