User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 39
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria
    Messaggi
    764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Terremoto nella Lega di Busto Arsizio

    Busto Arsizio - L’annuncio in serata.

    Il sindaco Luigi Rosa si dimette

    «Da qui a 20 giorni valuterò le possibili ipotesi per trovare una soluzione». Vicinissime le elezioni

    Il sindaco di Busto Arsizio Luigi Rosa si è dimesso. La notizia è stata resa nota nel tardo pomeriggio di oggi nel corso di una conferenza stampa. Il sindaco ha affermato di aver preso questa decisione per ragioni di chiarezza: "Così non si poteva andare avanti, ho deciso di porre fine ad un teatrino che andava avanti ormai da sette-otto mesi: ritengo di avere avuto il coraggio di fare quello che loro non hanno osato, ossia dire basta". Appare evidente il legame con le frizioni tra il sindaco e la dirigenza del Carroccio, culminate oggi nella decisione di Rosa di togliere la delega a quattro assessori della Lega quale suo ultimo atto politicamente rilevante prima delle dimissioni. "Non è una ripicca: la Lega aveva preso le distanze dal Sindaco, e non poteva più stare in Giunta: o dentro, o fuori. La Lega, l'UDC e La Voce della Città al momento si sono effettivamente chiamati fuori dalla maggioranza" ha risposto Rosa alle domande dei giornalisti, svicolando tuttavia dalla domanda più importante: Luigi Rosa è ancora leghista? A questa domanda, forse, risponderà il segretario nazionale Giorgetti, investito della questione da uno degli assessori "silurati".

    Le dimissioni da sindaco di Rosa, come vuole la legge, diventeranno esecutive al trascorrere del ventesimo giorno dall’ufficialità della decisione.
    "Ho già informato il Prefetto ed il Questore di questa mia decisione, e in questi venti giorni che mi rimangono vaglierò tutte le possibili ipotesi per trovare una soluzione" ha detto Rosa.
    Non tutte le porte sono state chiuse, insomma, anche se appare oramai altamente probabile che assieme a Varese e Gallarate, anche Busto Arsizio, terzo grande centro della provincia, vada al voto.
    In merito ai tempi della sua scelta, Rosa ha affermato "di aver deciso oggi e non nel maggio scorso (quando si dimisero tutti gli assessori della sua giunta ndr) per non lasciare il Comune in mano al commissario prefettizio per un anno".

    Sulla redistribuzione delle deleghe tolte agli assessori silurati, Rosa discuterà con tutta la maggioranza "ivi inclusa la Lega, se riterrà di discuterne". Le dimissioni del primo cittadino non bloccheranno l'attività politica prevista in questi giorni: domani sera si terrà regolarmente una seduta del Consiglio comunale, fra i cui punti è stata inserita la discussione di una delibera che propone, in sostanza, di approvare una variante della convenzione Busto-Accam già approvata nel luglio 2004. Ma con l'aria che tira, farà più caldo in sala consiglio che nei forni dell'inceneritore.

    Lunedi 30 Gennaio 2006
    [email protected]

    Editoriale
    La fine del sogno leghista

    Dopo quelle di Fumagalli sono arrivate le dimissioni di Luigi Rosa, sindaco di Busto.
    Un duro colpo per il Carroccio. La fine di un sogno che aveva contagiato tanti cittadini del Nord. Tra quelli che se ne sono andati sbattendo la porta e quelli non riconfermati ormai l’elenco assomiglia più a un calvario che alla storia di un movimento che propugnava un cambiamento epocale.
    Raimondo Fassa, il primo borgomastro di Varese nel lontano 1997 non accettò condizionamenti e fu prontamente messo alla porta. Da lì a poco, malgrado lo spessore e il consenso popolare appena ricevuto con l’elezione al Parlamento europeo, gli fu preferito Aldo Fumagalli. “La storia ci racconta come fini la corsa…”
    Angelo Luini, sindaco di Gallarate. Spedito a casa anzitempo perché altrimenti avrebbe tramato per correre da solo magari con una lista tutta sua.
    Renato Chilin, sindaco di Samarate dal 1997. Sconfitto anch’esso dai suoi stessi sostenitori e poi passato al Ccd e all’Udc poi.
    Carlo Crosti, sindaco di Induno Olona. Cacciato dalla sua stessa sezione a cui si preferì il “giovane” Folador, sconfitto da lì a poco.
    Emorragia di voti e parimenti emorragia di uomini, ma soprattutto emorragia di progetti, di pensieri, di capacità di governo.
    Un movimento che è nato come l’antipolitica, contro lo Stato centralista e che ha fatto del federalismo il suo vessillo ha poi fallito laddove ha avuto responsabilità di governo e non basta un Reguzzoni (alla Provincia) o un Candiani (a Tradate) per tornare a far primavera. E non basta neppure il salvataggio di una storica azienda come la Prealpina latte per aver chiaro quale sviluppo dare al territorio.
    Un movimento che tuonava contro Roma ladrona e che poi ha dovuto piegarsi a quelle logiche senza esser capace di condizionarne davvero il corso.
    E tra orsetti padani, ciclisti padani, negozi padani, parlamenti padani, banche del nord e simili amenità, ha sperperato tanto di quel denaro che neppure Paperon de Paperoni aveva raccolto in anni di attività.
    La sua credibilità è stata minata dai risultati scarsi, ma quello che ora, per i suoi aderenti, davvero sarà dura mandar giù, senza chiudere gli occhi, turarsi il naso, le orecchie e ogni sensore della pelle è la fine degli ultimi suoi amministratori locali. A Varese con il sindaco accusato di violazione della Bossi Fini. A Busto scaricato per non aver rispettato patti su presunti interessi professionali. Proprio tutto quello contro cui la Lega si era battuta.
    Difficile davvero da credere, ma tanto è, e con l’uscita di scena di Luigi Rosa e il nuovo sistema elettorale per le politiche si chiude una fase storica.
    La Lega non scomparirà. Avrà sempre un discreto consenso popolare, ma diventerà sempre meno importante. Con Bossi in grave difficoltà e con le lotte intestine che sempre meno è possibile nascondere, magari si ritaglierà, come qualcuno sta provando a fare, un triangolo di terra dove il vessillo sarà sempre la difesa dell’etnia celtica. Ma chi gli crederà più?

    Martedi 31 Gennaio 2006
    Marco Giovannelli


    Busto Arsizio - Rosa lascia: i commenti degli esponenti politici

    Dall'amarezza al sarcasmo al "l'avevo detto": sorprese ma non troppo le forze politiche, che forse dopo mesi di tira e molla non ci credevano più

    Fioccano i commenti dopo le dimissioni del sindaco Luigi Rosa, giunte a sorpresa ma, a ben vedere, ineccepibili per tempismo, vista la necessità di chiudere la legislatura entro il 20 febbraio se si vuole poter votare quest'anno. Il primo cittadino si dice "tranquillo e con la coscienza a posto", e ai giornalisti che chiedono se si ricandiderà anche nelle elezioni anticipate risponde che "molti mi hanno chiesto di continuare ad impegnarmi per la città, e cercherò di non deluderli". La lista civica dei "rosiani" è dietro l'angolo, come riconosce il consigliere comunale (Progressisti) Ovidio Di Paolo: "Non solo, ma trovo che il sindaco abbia tratto le dovute conclusioni: è evidente che questa maggioranza ha fallito nel governo della città". Per Luca Rossi, segretario cittadino di Alleanza Nazionale, "resta molta amarezza, perchè questo epilogo significa una sconfitta per la città di Busto Arsizio. Esprimiamo la nostra solidarietà a Rosa, sulla vicenda degli assessori prendiamo atto della sua decisione. È il momento di prepararsi al voto anticipato: speriamo comunque di poterci arrivare ancora con un centrodestra unito". Antonello Corrado, capogruppo di Rifondazione Comunista, commenta in questa termini: "Le maggioranze create a tavolino, in cui non c'è rispetto nè coesione e neppure amicizia personale, finiscono inevitabilmente così. I guasti prodotti da questa amministrazione sono quelli tipici delle destre al potere".

    Bocche cucite in Forza Italia, dove il segretario Franco Castiglioni attende il direttivo di stasera prima di esprimersi. Di "fine di un incubo" parla invece senza mezzi termini il capogruppo progressista Alberto Grandi: "Si spera che le prossime elezioni diano finalmente alla città un governo stabile e meno litigioso". Anche Valerio Mariani e Davide Pozzi (Margherita) non sono teneri: "È il giusto epilogo di una situazione che denunciamo da tre anni. Ora, finalmente, si apre una stagione nuova, nella quale si potrnano affrontare concretamente temi importanti per Busto, come l'ambiente, la mobilità, i trasporti".

    Chi, infine, tanto per cambiare si indigna è Audio Porfidio, furioso per essere stato escluso dalla conferenza stampa. "Ma come: prima il sindaco, quando gli ho chiesto se potevo seguire la conferenza, mi ha detto che nella saletta ci potevo anche dormire, poi mi ha cacciato fuori..." Il consigliere ha infatti espresso le sue più vivaci rimostranze quando il sindaco lo ha escluso a beneficio dei soli giornalisti. Il fatto è che Porfidio è a sua volta giornalista con tanto di tessera dell'Ordine, in quanto direttore editoriale del bimestrale "La Voce della Città". Ma tant'è. Dopo la conferenza, Porfidio, che come sempre ne ha democraticamente per tutti, ha proposto al segretario della Lega Nord Giuseppe Gorini, il più aspro avversario di Rosa (tanto che il primo cittadino, dicendosi diffamato, ha ritenuto di procedere legalmente contro di lui), un singolare regalo: un CD con una nota canzone portata al successo dalla grande Mina: "Parole, parole, parole..."

    «La candidatura dell’ingegner Rosa non è nata dal nulla: Lega Nord, Alleanza Nazionale e Forza Italia l’hanno proposto agli elettori bustesi chiedendone il consenso: oggi il fallimento di questa operazione è sotto gli occhi di tutti - dice il segretario dei Ds di Busto Arsizio Maurizio Maggioni -.

    Le divisioni interne al centrodestra hanno progressivamente paralizzato l’Amministrazione cittadina che da molti mesi sopravvive a se stessa senza direzione o governo.

    Il litigio è continuo e non serve cercare tra le fazioni divise chi sia stato meno o più bravo: la chiusura anticipata del mandato è prova del fatto che il centrodestra non è più una coalizione, salvo che nelle dichiarazioni elettoralistiche dei suoi esponenti.

    Oggi la città deve risalire una china declinante, e saper prendere un’iniziativa adeguata alla particolare fase che stiamo attraversando: il centrosinistra ha le proposte e le energie per aiutare la città ad uscire da questo stato.

    Continueremo ad impegnarci nelle prossime settimane per proseguire gli incontri unitari ed aperti alla cittadinanza, finora svolti sul programma, e per raggiunere il massimo dell’intesa sulle candidature».

    Lunedi 30 Gennaio 2006
    SdA
    [email protected]


    Busto Arsizio - Rosa silura i quattro assessori della Lega

    Revocati gli incarichi a Fausto Albè, Giampiero Reguzzoni, Luciana Ruffinelli e Gianni Buzzi

    È di nuovo crisi profonda a Palazzo Gilardoni. In mattinata il sindaco Luigi Rosa ha aperto le danze revocando l'incarico agli assessori Fausto Albè (sicurezza e viabilità), Giampiero Reguzzoni (politiche della casa e attività economiche), Luciana Ruffinelli (sport, giovani, quartieri e promozione del territorio) e Gianni Buzzi (ambiente). Se in maggio la crisi era stata aperta dalle dimissioni di alcuni assessori questa volta il primo cittadino pare aver giocato d'anticipo. Ieri si erano incontrati i responsabili provinciali di Lega Nord e Forza Italia, Tarantino e Tomassini, con il "caso Rosa" quale argomento principale di discussione: da qui, forse, la decisione del sindaco di partire al contrattacco.

    Domani sera è prevista una seduta del consiglio comunale: non è esclusa, a questo punto, la mozione di sfiducia da parte dei partiti della CdL. Frattanto Rosa ha convocato la stampa per una conferenza stampa che si terrà verso le 18 a Palazzo Gilardoni, e nella quale presumibilmente esporrà le proprie ragioni.

    (seguono aggiornamenti)

    Lunedi 30 Gennaio 2006
    [email protected]


    Varese - Il commento del segretario provinciale dela Quercia
    Tosi (Ds): è in crisi la Casa delle libertà

    Riceviamo e pubblichiamo

    Il ricorso a elezioni anticipate a Busto e a Varese dimostra la crisi del Centrodestra nella nostra provincia, dovuta alla litigiosità sempre più evidente tra le forze politiche della Casa delle libertà e all’interno delle stesse, oltre che ai risultati elettorali poco lusinghieri recentemente conseguiti.

    In questi anni di dominio del centrodestra non è stato raggiunto alcun obiettivo tra quelli annunciati, e il nostro territorio è stato marginalizzato dal Governo nazionale. Chi aveva in mano il governo dei principali Comuni, della Provincia, della Regione e del Paese, ha gravi ed evidenti responsabilità.

    L’Unione ha le risorse, la potenzialità e la coesione necessaria per proporsi come credibile coalizione di governo per le città di Varese, di Gallarate e di Busto, così come a livello nazionale.

    È necessario lanciare un messaggio di fiducia alle forze presenti nelle nostre città che chiedono governi credibili ed innovativi. L’Unione deve muoversi con determinazione per definire candidature condivise e programmi che rilancino lo sviluppo e la qualità delle nostre città.


    Lunedi 30 Gennaio 2006
    Stefano Tosi - Segretario provinciale DS

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito

    E tra orsetti padani, ciclisti padani, negozi padani, parlamenti padani, banche del nord e simili amenità, ha sperperato tanto di quel denaro che neppure Paperon de Paperoni aveva raccolto in anni di attività.

    credevi , liutprando, che mi sfuggisse questto "delizioso" e "poco furbo" passaggio ? ho già telefonato alla redazione di varesenews, per chiedere una rettifica di queto articolo.

    Perchè sia chiara una cosa: gli orsetti padani vivono con i soldi delle tessere, della vendita dei gadget, pagano lo spazio sulla Padania e si danno un gran da fare tra radio e laboratori ma non hanno mai avuto finanziamenti nè dallo stato nè dalla lega nord come istituzione. Semmai è il contrario.

    solo a un liutprando o a un grilloparlante poteva venire in mente di assimilare gli orsetti padani alla credieuronord... giusto? tanto più che a varesenews non sapevano nemmeno dell'esitenza degli orsetti padani e non hanno mai visto il sito...

  3. #3
    figlio di Zeus e Danae...
    Data Registrazione
    07 Aug 2011
    Messaggi
    1,325
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation per favore

    NON FATEMI INCAXXARE ILARIA



    e poi non venite a dirmi che non vi avevo avvertito ....

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria
    Messaggi
    764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilariamaria
    credevi , liutprando, che mi sfuggisse questto "delizioso" e "poco furbo" passaggio ? ho già telefonato alla redazione di varesenews, per chiedere una rettifica di queto articolo.

    Perchè sia chiara una cosa: gli orsetti padani vivono con i soldi delle tessere, della vendita dei gadget, pagano lo spazio sulla Padania e si danno un gran da fare tra radio e laboratori ma non hanno mai avuto finanziamenti nè dallo stato nè dalla lega nord come istituzione. Semmai è il contrario.

    solo a un liutprando o a un grilloparlante poteva venire in mente di assimilare gli orsetti padani alla credieuronord... giusto? tanto più che a varesenews non sapevano nemmeno dell'esitenza degli orsetti padani e non hanno mai visto il sito...
    Uè stordita, mica l'ho scritto io quel passaggio.
    Si tratta, come è ben evidenziato, di un editoriale scritto da un giornalista di Varesenews, tal Marco Giovannelli, che se non sbaglio è addirittura direttore della testata.
    Questo il link all'articolo:
    http://www3.varesenews.it/rubriche/e...o.php?id=42460

    Ti assicuro che non me ne può fregare di meno che ti sfugga qualcosa oppure no, mica posto per attaccarti. Se ho inserito l'editoriale è per rendere TUTTI i forumisti partecipi di ciò che scrive la stampa locale della Lega e quindi, in piccola parte, del padanismo.

    Secondo me tu hai dei problemi o quantomeno soffri di protagonismo misto a complesso di persecuzione.
    Parli degli orsetti padani come se fossero il centro dell'interesse politico- sociale del mondo..... ma ridimensionati va là che se ti tolgono la tua associazione ti suicidi.

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Apr 2012
    Messaggi
    1,293
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Wink

    calma ragazzi...la campagna elettorale deve ancora iniziare: risparmiamo le energie per quel periodo...

  6. #6
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    14 Jan 2005
    Messaggi
    7,839
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilariamaria
    credevi , liutprando, che mi sfuggisse questto "delizioso" e "poco furbo" passaggio ? ho già telefonato alla redazione di varesenews, per chiedere una rettifica di queto articolo.

    Perchè sia chiara una cosa: gli orsetti padani vivono con i soldi delle tessere, della vendita dei gadget, pagano lo spazio sulla Padania e si danno un gran da fare tra radio e laboratori ma non hanno mai avuto finanziamenti nè dallo stato nè dalla lega nord come istituzione. Semmai è il contrario.

    solo a un liutprando o a un grilloparlante poteva venire in mente di assimilare gli orsetti padani alla credieuronord... giusto? tanto più che a varesenews non sapevano nemmeno dell'esitenza degli orsetti padani e non hanno mai visto il sito...
    Suvvia che i finanziamenti pubblici li prendete come partito da roma ladrona, e i vostri "dirigenti" che amministrano prendono i soldi di roma ladrona.
    Tse', altro che soldi delle tessere.

  7. #7
    PADANIA NEL CUORE
    Data Registrazione
    07 Apr 2003
    Località
    dall'amata Padania
    Messaggi
    1,731
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cyber81
    Suvvia che i finanziamenti pubblici li prendete come partito da roma ladrona, e i vostri "dirigenti" che amministrano prendono i soldi di roma ladrona.
    Tse', altro che soldi delle tessere.
    Non credo sia vero ma è verosimile viste le frequentazioni.
    Se vai fra i maiali rischi di sporcarti.
    TIOCH FAID AR LA'

  8. #8
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito

    Non è nemmeno verosimile, per chi conosce davvero la Lega Nord.

    Certo per chi fa finta, o fa l'infiltrato di mestiere tutto fa brodo, anche accomunare gli Orsetti padani alla credieuronord... soprattutto, come dicevo nella cartella di Max Ferrari, per certi tipi di arrafazzonari che devono mischiare il più possibile grano e crusca per colpire il grano e mantenere la loro crusca.

    come vedete non è che io vada fuori tema apposta, nella cartella della neve sulla festa di Busto Arsizio ho raccontanto delle mie esperienze con i falsi leghisti, che interagiscono come se avessero dei diritti sulle scelte del movimento. Alla fine se si generalizza il discorso, è chiaro che la differenza fra il discorso locale e quello "teorico" non è poi molta.


    gli Orsetti padani non partecipano a nessuna campagna elettorale , però pare che infastidiscano i manovratori di intrighi perchè sono una associazione chiara e pulita e non si fanno problemi a dire di essere legati alla lega nord.

    Ed è questo il problema con gli orsetti padani : sono carini e positivi e impediscono la demonizzazione della lega nord. La impediscono al movimento gay, la impediscono ai comunistelli, e la impediscono agli intrigaioli...

    A proposito... From: Google Alert
    To: [email protected]
    Sent: Tuesday, January 31, 2006 14:12 AM
    Subject: Google Alert - orsetti padani


    Google Alert per: orsetti padani

    La fine del sogno leghista
    Varese News - Italy
    ... E tra orsetti padani, ciclisti padani, negozi padani, parlamenti padani, banche del nord e simili amenità, ha sperperato tanto di quel denaro che neppure ...


    una velocità esterema eh? praticamente liutprando a momenti manco faceva in tempo a leggere l'articolo di varese news che lo aveva già messo qua...

    fantastico

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria
    Messaggi
    764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilariamaria
    Non è nemmeno verosimile, per chi conosce davvero la Lega Nord.

    Certo per chi fa finta, o fa l'infiltrato di mestiere tutto fa brodo, anche accomunare gli Orsetti padani alla credieuronord... soprattutto, come dicevo nella cartella di Max Ferrari, per certi tipi di arrafazzonari che devono mischiare il più possibile grano e crusca per colpire il grano e mantenere la loro crusca.

    come vedete non è che io vada fuori tema apposta, nella cartella della neve sulla festa di Busto Arsizio ho raccontanto delle mie esperienze con i falsi leghisti, che interagiscono come se avessero dei diritti sulle scelte del movimento. Alla fine se si generalizza il discorso, è chiaro che la differenza fra il discorso locale e quello "teorico" non è poi molta.

    gli Orsetti padani non partecipano a nessuna campagna elettorale , però pare che infastidiscano i manovratori di intrighi perchè sono una associazione chiara e pulita e non si fanno problemi a dire di essere legati alla lega nord.

    Ed è questo il problema con gli orsetti padani : sono carini e positivi e impediscono la demonizzazione della lega nord. La impediscono al movimento gay, la impediscono ai comunistelli, e la impediscono agli intrigaioli...

    A proposito... From: Google Alert
    To: [email protected]
    Sent: Tuesday, January 31, 2006 14:12 AM
    Subject: Google Alert - orsetti padani

    Google Alert per: orsetti padani

    La fine del sogno leghista
    Varese News - Italy
    ... E tra orsetti padani, ciclisti padani, negozi padani, parlamenti padani, banche del nord e simili amenità, ha sperperato tanto di quel denaro che neppure ...

    una velocità esterema eh? praticamente liutprando a momenti manco faceva in tempo a leggere l'articolo di varese news che lo aveva già messo qua...

    fantastico
    Ribadisco il concetto: tu hai dei problemi!

    Ti dirò di più, non è che invece che essere tu a fare selezione in sezione sono gli aspiranti tesserati a scappare a gambe levate non appena capiscono con chi hanno a che fare?
    Prima o poi vengo ad assistere ad un consiglio comunale di Ossona, così per farmi due risate.

  10. #10
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito

    Per il momento sto ridendo io....

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Convention di AN a Busto Arsizio (VA)
    Di fedalmor nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-11-06, 02:31
  2. La Lega si spacca a Busto Arsizio
    Di Liutprando nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-03-06, 18:10
  3. Anche a Busto Arsizio la Lega si spacca...
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-03-06, 17:16
  4. Busto Arsizio commissariato!!!!!!
    Di Hogan nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-10-03, 20:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226