Qualche sfumatura al centro del tabù

Il 29 gennaio 1997, l’ex segretario generale della Prefettura di Bordeaux, Maurice Papon, dichiarava: “Se si vuole fare il processo a Vichy non si può omettere il ruolo svolto dall’Unione generale degli israeliti di Francia che ha partecipato a questo genere di operazioni (si tratta della compilazione di ebrei da deportare ufficialmente nei campi di lavoro del Terzo Reich n.d.t.). Conosco uno dei dirigenti odierni del CRIF e altri di altre associazioni che erano incaricati durante la guerra di selezionare gli ebrei e scegliere quelli che dovevano restare in Francia e quelli che si dovevano deportare in Germania. Erano loro a fare la cernita, non io.”