Osama ospite dello stato ebraico con visto turistico da oltre tre anni: così dicono gli israeliani

Non è un sito semisconosciuto e "complottista" ad aver pubblicato la notizia. E neanche uno delle centinaia di siti che cercano di capire, dati e racconti fantascientifici alla mano, cosa è successo l'11 settembre.
E' Maariv, il noto quotidiano israeliano, che il 3-1-2006 afferma, sul suo sito in ebraico (non il sito internazionale in inglese), che Osama Bin Laden sarebbe entrato in Israele in data 14 settembre 2002 (quindi un anno dopo gli attentati di New York e mentre si preparavano i piani iracheni) con un normale visto turistico della durata di due mesi e da allora non sarebbe più uscito! Il passaggio, secondo il quotidiano, è stato registrato al confine israelo-giordano, al passaggio Shaykh Husayn e pare, anzi, che le immagini di Bin Laden sarebbero state registrate dalle telecamere di sicurezza.
La domanda è: che ci fa Bin Laden in Israele?