User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry Perchè la LN non interviene per far chiudere questo sito?

    .....
    http://orabasta.iobloggo.com/archive.php

    Oggi al numero del nostro ufficio legale sono già arrivate, grazie al lavoro di molti democratici, 36 “avvenuti depositi” della denuncia che trovate in calce a questo post, da tutta Italia.

    Quelli di voi che seguono le vicende del mondo, anche del nostro piccolo mondo, sanno della Islamic Anti-Defamation League, sanno che siamo “assediati” da un gruppo di rimbambiti che a mano a mano che gli si presentano le cose fanno ipotesi sempre più balzane e sempre più smentite dai fatti.

    Dapprima la IADL non esisteva, anzi, non poteva esistere. Quindi, una volta accertatane l’esistenza la IADL non avrebbe mai e poi mai potuto sporgere una denuncia, una volta che le denunce sono state depositate la IADL non avrebbe ottenuto nessun seguito alle denunce perché non legittimata a denunciare e quando le procure della Repubblica di Milano, Roma e Bologna hanno dato avvio a perquisizioni e sequestri, allora la Islamic Anti-Defamation League ha commesso l’errore di fare pubblicità ad un avvocato della stessa.

    Ora, non è che voglio sminuire i detrattori dell’organizzazione che esiste e che premia sindaci, giudici e giornalisti in sedi istituzionali, lo fanno già benissimo da soli, ma si rendono conto di quello che dicono?

    La questione, come tutti voi ben sapete, sta tutta nell’articolo di legge che vieta ai professionisti iscritti ad albi professionali di farsi (da soli) pubblicità. Noi non stiamo pubblicizzando nessuno, stiamo rendendo pubblica una nostra campaign contro una palese violazione dello stato di diritto, della nostra Costituzione e delle norme che sanzionano il razzismo, fornendo un avvocato che per questa azione è stato o sarà pagato.

    Naturalmente ai nostri detrattori non interessa che delle persone in preghiera vengano equiparate a terroristi, violando così il diritto alla profesisone del culto alla seconda religione d’Italia per numero di fedeli. Macché, a loro interessa naturalmente che abbiamo fatto pubblicità ad uno dei nostri avvocati.

    Embé? Che aspettate? Segnalatelo all’ordine degli Avvocati di Roma (Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma - Palazzo di Giustizia - Piazza Cavour 00193 Roma), e ditelo che non riuscite a tollerare che un avvocato difenda il diritto di una minoranza religiosa (anche se è nei numeri la seconda religione è comunque una minoranza religiosa) a non essere additata all’odio dell’opinione pubblica. Ma dopo, per favore, vergognatevi. Pirla.

    Dacia Valent


    Istruzioni per l'uso: copiate ed incollate l'esposto, stampatelo, aggiungete i vostri dati ed andate in qualsiasi commissariato, stazione dei carabinieri, guardia di finanza o vigili urbani. Stampate una copia in più della sola prima pagina e fateci mettere un timbro per l'avvenuto deposito. Mandatela via fax allo 06.87440636. Ciao.


    Esposto

    Il sottoscritto (nome e cognome), nato a (luogo e data di nascita), residente in (luogo di residenza), difeso di fiducia dall’avv. Lucio Barletta, elettivamente domiciliato in Roma, presso lo Studio Legale Barletta, in Via delle Medaglie d’Oro n. 8;

    A carico: Angelo Alessandri, Presidente Federale della Lega Nord e della Lega Nord, con sede in Milano, Via Bellerio 41, in persona del Segretario Federale e legale Rappresentante, Umberto Bossi, nonché di Gianluca Pini, Roberto Corradi e Mauro Manfredini nonché dell’On. Massimo Polledri, committente della campagna murale.

    Premesso che

    - In data 14 dicembre 2005, nei locali della Regione Emilia Romagna, secondo quanto riferito dall’agenzia giornalistica ANSA, alcuni eletti del citato movimento o partito politico si sono riuniti per comunicare alla stampa la loro intenzione di dare vita ad una campagna di istigazione all’odio verso i musulmani, equiparando dei fedeli impegnati in attività di preghiera presso un luogo di culto dell’Islam a potenziali terroristi, inserendo nell’iconografia utilizzata per tale campagna la presenza di una miccia (il riferimento è ad un’eventuale bomba) per ingenerare nell’immaginario collettivo della popolazione la percezione dell’indiscussa pericolosità di ogni credente musulmano;

    - I quattro sodali hanno anche annunciato, ai medesimi organi di stampa, che alla campagna di manifesti verrà affiancata anche un’analoga campagna da condurre su emittenti radiofoniche, amplificando così l’allarme sociale;

    - Appare quindi ictu oculi lampante la subdola manipolazione di cui si rendono responsabili, in concorso tra loro, i sigg. Angelo Alessandri, Gianluca Pini, Roberto Corradi e Mauro Manfredini, nonché l’On. Massimo Polledri, committente della campagna murale, tutti eletti e quindi - esercitando una pubblica funzione legislativa - da considerarsi pubblici ufficiali;

    - In proposito, si ricorda che la L. n. 654/75 (c.d. “legge Reale”), all’art. 3 cita testualmente:

    3. 1. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, anche ai fini dell'attuazione della disposizione dell'articolo 4 della convenzione, è punito:

    a) “con la reclusione sino a tre anni chi diffonde in qualsiasi modo idee fondate sulla superiorità o sull'odio razziale o etnico, ovvero incita a commettere o commette atti di discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi”;

    - Inoltre, si aggiunge che il Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286 Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero", come modificato dalla Legge n. 189 del 30 luglio 2002 (cosiddetta legge “Bossi-Fini”), in vigore dal 10 settembre 2002.:

    <!--[if !supportLists]-->1. <!--[endif]-->“Ai fini del presente capo, costituisce discriminazione ogni comportamento che, direttamente o indirettamente, comporti una distinzione, esclusione, restrizione o preferenza basata sulla razza, il colore, l'ascendenza o l'origine nazionale o etnica, le convinzioni e le pratiche religiose, e che abbia lo scopo o l'effetto di distruggere o di compromettere il riconoscimento, il godimento o l'esercizio, in condizioni di parità, dei diritti umani e delle libertà fondamentali in campo politico, economico, sociale e culturale e in ogni altro settore della vita pubblica”;

    - Si aggiunge inoltre che lo stesso articolo del citato D.L., al 2° comma, lettera a) aggiunge distintamente che:

    <!--[if !supportLists]-->2. <!--[endif]-->In ogni caso compie un atto di discriminazione:

    a) il pubblico ufficiale o la persona incaricata di pubblico servizio o la persona esercente un servizio di pubblica necessità che nell'esercizio delle sue funzioni compia od ometta atti nei riguardi di un cittadino straniero che, soltanto a causa della sua condizione di straniero o di appartenente ad una determinata razza, religione, etnia o nazionalità, lo discriminino ingiustamente”;

    - In conclusione, entrambi gli articoli recepiscono le convenzioni internazionali in materia, nella specie autoapplicative, accogliendo quanto disposto dalla Costituzione Italiana, che all’art. 3, 19 e 20 recita testualmente che:

    Art. 3

    “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

    È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese”.

    Art. 19

    “Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume”.

    Art. 20

    “Il carattere ecclesiastico e il fine di religione o di culto d'una associazione od istituzione non possono essere causa di speciali limitazioni legislative, né di speciali gravami fiscali per la sua costituzione, capacità giuridica e ogni forma di attività”.

    - si ricorda altresì che l’art. 406 del C.P., che sanziona i delitti contro i culti ammessi nello Stato recita testualmente che:

    “Chiunque commette uno dei fatti preveduti dagli articoli 403, 404, e 405 contro un culto ammesso nello Stato, è punito ai termini dei predetti articoli, ma la pena e' diminuita”.

    La campagna di odio antislamico promossa dal movimento o partito lega Nord inibisce, se non impedisce di fatto, il naturale svolgimento del culto, offendendo e turbando i fedeli di una delle religioni riconosciute dallo Stato per la quale, con decreto del 10.09.2005, il Ministro dell’Interno ha istituito una Consulta (all. 3), violando il dettato costituzionale e gli artt. dal 403 al 406 del C.P. così come modificato dalla sentenza 508/2000 della Suprema Corte, che dichiarando l’illegittimità dell’art. 402 de facto equipara tutte le religioni.

    La norma penale in argomento, si riferiva alla “religione dello Stato”, una nozione, questa, ripresa dall’art. 1 dello Statuto Albertino e ribadita nell’art. 1 del Trattato Lateranense del 1929, che, oltre a essere incompatibile con il principio supremo di laicità dello Stato (quale emerge dalle sentenze nn. 203 del 1989 e 149 del 1995 della Corte costituzionale), é stata comunque superata dalle modifiche concordatarie del 1984; il punto 1 del Protocollo addizionale all’accordo di modifica del Concordato, ratificato con la legge 25 marzo 1985, n. 121, infatti, afferma che "si considera non più in vigore il principio, originariamente richiamato dai Patti Lateranensi, della religione cattolica come sola religione dello Stato italiano”.

    - Infine, si ricorda che l’art. 658 del C.P., che definisce il procurato allarme presso l‘Autorità recita testualmente che:

    “Chiunque, annunziando disastri, infortuni o pericoli inesistenti, suscita allarme presso l’Autorità, o presso enti o persone che esercitano un pubblico servizio è punito con l’arresto fino a sei mesi o con l’ammenda da lire 20.000 e 1 milione”.

    §§§§§§§§§§§

    Tutto ciò premesso e considerato, il sottoscritti ut supra difeso,

    espone

    nei confronti del Movimento Politico, o Partito, lega Nord, in persona del sig. Bossi Umberto, segretario federale e legale rappresentante della lega Nord, del Presidente Federale Angelo Alessandri e dei consiglieri regionali Gianluca Pini, Roberto Corradi e Mauro Manfredini nonché dell’On. Massimo Polledri, committente della campagna murale, per la diffusione di immagini atte a creare un clima di tensione sociale e suscitare l’odio verso cittadini di religione musulmana, nonché dei terzi corresponsabili, per violazione delle vigenti disposizioni di legge che puniscono sia l’incitazione sia la diffusione di odio razziale e religioso e la discriminazione delle minoranze, nonché per i reati di diffamazione aggravata, mediante attribuzione di un fatto determinato e per ogni ulteriore reato e/o circostanza aggravante che meglio potranno venire ravvisati dall’A.G. procedente, punendosi tutti i colpevoli a norma di legge.

    Con riserva di costituzione di parte civile nell'instaurando procedimento penale e di chiamata in causa di ogni parte responsabile ai fini della responsabilità civile.

    Infine, per le ragioni suesposte,

    SI CHIEDE

    il sequestro penale dei manifesti annunciati dai convenuti, quale corpo di reato, così come degli eventuali spot radiofonici/televisivi/internet che propagandino il razzismo, l’antislamismo o l’antisemitismo .

    Si chiede, altresì, di essere informati ex art. 408 c.p.p. nella denegata e non ritenuta ipotesi di richiesta di archiviazione, riservandosi di altro produrre e dedurre.


    Firma




    dacia valent dixit | link permaloso | 52 opinabili opinioni


    [Il piccolo freddo| 11/12/2005 | 17:25 ]
    Io li avevo notati, però. Fin da quando quello sparuto gruppo di canuti e/o calvi militanti aveva cominciato a riunirsi di fronte all’ingresso di Palazzo Vecchio. Una dozzina circa. Battevano i piedi e strofinavano le mani per riscaldarsi.

    Facevano tenerezza con quei foulard al collo e gli improbabili blazer doppiopetto coi bottoni dorati, lontani da qualsiasi tolda che potesse giustificare cotale sfoggio di marinara eleganza.

    Li guardavo dal calduccio invitante del Café di fronte al Municipio, grazie al piccolo binocolo di Hasnaa Malik, la responsabile toscana della Islamic Anti-Defamation League. Ci ho messo un minuto a decidere e, contro il parere della Malik, ho chiamato il funzionario responsabile dell’ordine pubblico e gli ho chiesto di farli accomodare di sopra, una volta che la sala si fosse riempita, e naturalmente dopo averli istruiti sugli usi e costumi della nostra civiltà occidentale e musulmana. Ma, davvero, non potevo lasciarli ad intirizzirsi di sotto mentre noi ce la saremmo goduta nel tepore istituzionale della Sala Incontri, non vi pare?

    Mentre coordinavo, per conto del Consiglio Generale della IADL Gran Consiglio*, la nostra premiazione di alcuni delle migliaia di italiani che si meriterebbero la “Mezzaluna”, ogni tanto guardavo nella loro direzione, e mi facevano una tenerezza infinita: eccola li, l’Italietta italoforzuta e legaiola, in piedi, in fondo ad una sala gremita di negri e musulmani, seduti.

    Mi domandavo cosa facessero le loro famiglie, se magari qualche moglie o qualche fidanzata non avessero approfittato dell’insperata libertà concessa loro dalla IADL per abbandonarsi finalmente alla passione sfrenata che solo l’ammore rubato, appoggiate ad una parete dell’ascensore della casa maritale con il lattaio, può dare. Chissà se i loro figli maschi, privi della guida paterna, avrebbero conosciuto proprio in quelle ore e per la prima volta l’ebbrezza spensierata della sodomia passiva, o se qualche narice fremente di una qualche padana ragazzina abbandonata a se stessa non avrebbe tirato su – oltre al canonico moccio – anche qualche polverina capace di rendere le loro vite meno bulimiche e più frizzanti.

    Vagheggiavo dei loro cani spiaccicati sui cordoli dei marciapiedi delle villette a schiera acquistate con un mutuo concesso dal Verdini (responsabile regionale degli italoforzuti toscani), di vu cumprà islamici attivi nelle camere da letto lasciate vuote per andare a difendere l’Occidente, di suocere che sputavano nei contenitori degli avanzi che di solito i miei nuovi eroi ingurgitano guardando le videocassette degli spogliatoi del backstage di miss Padania. E più vagheggiavo e più tenerezza mi facevano.

    Alla fine del meeting, hanno timidamente rinunciato a prendere la parola dal tavolo della presidenza, dove sedevano i leader dei musulmani in Italia, da Piccardo a Jabareen a Izzedine a Sherif, e quando ormai tutti erano usciti della sala hanno trovato il coraggio di manifestare finalmente il loro pensiero: “Ferrari, Ferrari” ed ancora “Toscana cristiana e mai musulmana”. In effetti un po’ pochino per parlarne dal podio da dove persone molto più istruite di loro si erano alternate per lanciare un messaggio di pace. Il loro, forse era più adatto alla curva Fiesole, dove abitualmente formano i leader dei loro movimenti, una specie di Frattocchie testicolare.

    È vero che alla fine i seguaci di qualsiasi Guru, per quanto improvvisato ed imbarazzante sia, finiscono per assomigliargli. E questi sono gli accoliti di due malati terminali: da una parte una vecchia umorale e tumorale, Oriana Fallaci, e dall'altra un uomo che da quando è diventato un vegetale è perfettamente in tinta con il colore verde del suo partito, Umberto Bossi.

    Voi sapete quanto io sia tenera e quanto il mio cuore sanguini di fronte alla sofferenza dell’umanità, ma vedere i nostri poveri ma eroici pasdaran occidentali gettare lo sfintere oltre l’ostacolo per difendere l’apprendista direttore Max Ferrari (una specie di Stefania Atzori dotato di un paio di grammi di cervello, naturalmente contenuti in un minuscolo boxer/perizoma) dai malvagi barbuti e barbute annidati nelle sale di Palazzo Vecchio, ha inferto un colpo mortale al mio emulatore di compassione: la troppa sollecitazione lo ha mandato in tilt, rendendolo inutilizzabile.

    Insomma, tirare la corda (o la lunga corda di Torchiariana memoria) è sbagliato. Infatti, seppure ormai diventati un’angusta minoranza, questi leghisti in via d’estinzione non mi commuovono più. Anzi.

    Il giorno in cui Max Ferrari verrà associato alle patrie galere, naturalmente dopo aver causato un travaso di qualche centinaio di migliaia di Euro dai forzieri legaioli alle casse del movimento per i diritti civili delle minoranze etniche e dei musulmani in Italia, vorrei tanto essere li, con la mia fida fiamma ossidrica (l’accessorio che non manca mai nel beautycase della verace mistress musulmana) per saldare solidamente la porta della cella che – sono certa - condividerà con il cugino perverso di Pacciani e il fratello violento di Tyson, diventandone la morosetta.

    E una volta finito il mio lavoro di saldatrice, appoggerò l’orecchio alla mia flûte à champagne delicatamente addossata alla porta della cella, per ascoltare prima le proteste indignate, poi i mugugni incuriositi e quindi i mugolii entusiasti di un’altra Drag Queen, alla Sor Magdaleno, ma questa volta padana. Anzi, Telepadana.

    Perché, come si dice dalle mie parti, chi di spada ferisce, di scimitarra perisce.

    Dacia Valent



    *: Come fattomi notare da Castruccio nei commenti ho scritto Gran Consiglio, invece di Consiglio Generale (l'esatta dicitura). Mi scuso con i lettori, ma la stanchezza era tanta e scrivevo col pilota automatico. Grazie Castruccio. Dacia.


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L’antefatto è il seguente: un grassissimo e lumacoso neuroparlamentare, Mario Borghezio, dice di essere stato malmenato da alcuni padani su di un treno. Ha dichiarato, dal suo collare del dolore, che gli avrebbero fratturato il setto nasale e che domani dovrebbe essere sottoposto ad un intervento chirurgico. Speriamo che sia una liposuzione.

    Si sprecano, naturalmente, gli attestati di solidarietà dell’ex-maggioranza per questo pregiudicato (e condannato) per il pestaggio ai danni di un bambino (7 anni) marocchino e per l’incendio di un dormitorio di immigrati.

    Naturalmente ci aspettiamo da un minuto all'altro che si scopra che in realtà il movimento No-TAV (favolosi) è guidato da un pastore integralista, che risponde al suggestivo nomignolo di battaglia "Abu Richetti", che non solo alleva capre e mucche, ma anche cavalli di troia, così da far quadrare il cerchio della nefanda congiura pluto-islamo-pastoral-massonica.

    Sembrerebbe anche che i presunti aggressori di Ciccio Borghezio volessero gettarlo dal treno, non riuscendovi perché i finestrini erano troppo piccoli.


    E chi se lo dimentica il Borghezio, munito di disinfettanti che puliva i treni, disinfettandoli dalla presenza delle “négher”? Se non fossi la scettica che sono potrei anche parlare di punizione divina, se fossi il Sartori citerei la legge del contrappasso di Dante.

    Visto che sono solo Dacia Valent, dico invece, dannata Trenitalia: non solo arriva in ritardo, ma ha anche i finestrini troppo stretti.

    Dacia Valent


    dacia valent dixit | link permaloso | 34 opinabili opinioni

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Max se lo è chiesto più volte stasera...

  4. #4
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem
    Max se lo è chiesto più volte stasera...
    Evidentemente, stare al governo, non aiuta più di tanto. Se uno è sotto schiaffo per l'intervento di una sedicente associazione anti-diffamazione, siamo impotenti.

  5. #5
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se siamo onesti con noi stessi che puntiamo ad eliminare la legge Mancino,non possiamo poi volere la chiusura di un sito che propaganda idee opposte.
    Libertà di opinione e di pensiero per tutti...finchè non va in diffamazione ovviamente...

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ...appunto Drago...quanto scritto nel sito della valent è diffamazione a mezzo stampa e basta.
    Non mi sembra che lanomenklatura leghista abbia fatto molto per eliminare la Legge Mancino-MODIGLIANI ( )...forse perchè fu voluta a suo tempo da una certa lobby che è intoccabile...?

  7. #7
    Alvise
    Ospite

    Predefinito

    Perché non le lasciate mostrare tutto il suo odio? Io direi, invece, che più visibilità si dà a Dacia Valent, peggiore pubblicità farà al suo fronte...

  8. #8
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alvise Nutti
    Perché non le lasciate mostrare tutto il suo odio? Io direi, invece, che più visibilità si dà a Dacia Valent, peggiore pubblicità farà al suo fronte...

    Secondo me quella tipa è schizzata. Vorrei proprio sapere chi c'è dietro di lei...

  9. #9
    Fieramente Leghista
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Verona - Padania, la città di Flavio Tosi, la città antigiacobina della Pasque Veronesi
    Messaggi
    2,670
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Totila
    Secondo me quella tipa è schizzata. Vorrei proprio sapere chi c'è dietro di lei...
    ma infatti ce ne vorrebbero di più di personaggi del genere: con il moltiplicarsi di gente tipo questa e adel smith l'odio popolare crescerebbe a dismisura, purtroppo interviene poi una certa copertura mediatica che sta propagandando disperatamente l'idea dell'"islam moderato".

  10. #10
    Fieramente Leghista
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Verona - Padania, la città di Flavio Tosi, la città antigiacobina della Pasque Veronesi
    Messaggi
    2,670
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Der Wehrwolf
    ...appunto Drago...quanto scritto nel sito della valent è diffamazione a mezzo stampa e basta.
    Non mi sembra che lanomenklatura leghista abbia fatto molto per eliminare la Legge Mancino-MODIGLIANI ( )...forse perchè fu voluta a suo tempo da una certa lobby che è intoccabile...?
    è certo che se dipendesse solo dalla Lega la mancino sarebbe ora un brutto ricordo e nulla più: purtroppo esiste un unico e solo responsabile del fatto che la mancino esiste tuttora: e precisamente il disgustoso, indecente partito di un tale che si era fatto uno spinello ed è rimasto sconvolto 2 giorni, così dice, ma credo che lo sconvolgimento duri da una vita... Ovvero quando certa gente ha qualche senso di colpa. Però la Lega è riuscita a depotenziare almeno parzialmente quello schifo di legge liberticida.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. La lobby dei cacciamerda fa chiudere il sito di 100% animalisti
    Di Nazionalistaeuropeo nel forum ZooPOL
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-05-13, 04:20
  2. Davigo non è un golpista ma lui fa chiudere il sito
    Di Gidue nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 29-03-11, 20:52
  3. Ma il governo perchè non interviene?
    Di Rif. Borbonica nel forum Fondoscala
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 29-12-08, 09:14
  4. Fatto chiudere sito comunista inneggiante alle BR
    Di Ichthys nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 08-10-02, 22:40
  5. Due parole sul perchè di questo sito
    Di natolibero (POL) nel forum Tuttosport
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-05-02, 18:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226