Roma, 3 feb. - (Adnkronos) - Le emittenti radiotelevisive pubbliche e private nazionali dovranno ''riservare nei programmi di informazione uno spazio adeguato allo svolgimento della raccolta delle firme per la promozione del referendum di modifica costituzionale, osservando i principi del pluralismo, obiettivita', completezza e imparzialita' dell'informazione''.E' quanto raccomanda l'Autorita' garante delle Comunicazioni nell'atto di indirizzo in materia di raccolta delle firme per la propmozione del referendum sulle modifiche alla parte II della Costituzione. La delibera, firmata dal Presidente dell'Authority, Corrado Calabro', e' trasmessa alla Commissione parlamentare per l'indirizzo e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi.

Ed ecco qui il livornese...

ROMA (Reuters) - Il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha inviato una lettera al presidente dell'Autorità per le garanzie nella comunicazioni, Corrado Calabrò, per esprimere apprezzamento per la delibera con la quale si invitano le emittenti televisive private all'imparazialità nell'informazione sulla raccolta di firme per il referendum abrogativo della riforma della seconda parte della Costituzione. Lo rende noto il Quirinale.


Il tutto per una raccolta di firme strumentale ed evitabilissima... Non mi ricordo tali trattamenti di riguardo per referendum del passato, specie se le firme erano raccolte dalla Lega...