User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Mutti e gli etnonazionalisti völkisch

    F. Prati – H. Wulf – S. Lorenzoni, Etnonazionalismo ultima trincea d’Europa, Effepi, Genova 2006


    Sfogliando questo nuovo prodotto del “pensiero etnonazionalista völkisch” (sic), la nostra attenzione è stata subito attratta da una “mappa delle comunità etniche d’Europa” (p. 13). La cartina in questione ci rivela in primo luogo che l’Europa degli etnonazionalisti è ridotta entro termini alquanto miseri: a nord non si va oltre Berlino, mentre sul versante orientale rimangono escluse non solo Bucarest e Sofia, ma anche Atene e Costantinopoli. Inoltre, questo scampolo d’Europa è sminuzzato al suo interno in parecchie decine di frammenti territoriali che corrisponderebbero, secondo gli autori, alle “comunità etniche d’Europa”. Vediamo in tal modo che, mentre l’Emilia e le Marche costituiscono un’unica entità e la Bosnia è associata al Montenegro, il Portogallo del Nord è nettamente separato dal Portogallo del Sud, la Macedonia del Nord da quella del Sud, il Piemonte dalla Lombardia, la Posnania dalla Slesia e così via pilloleggiando, per la gioia dei cultori dell’Europa dalle mille bandiere.
    Dagli Spunti per un Manifesto dell’Etnonazionalismo Völkisch pubblicati in fondo al volume apprendiamo che i membri di ogni comunità etnica (per esempio gli abitanti del Mezzogiorno d’Italia o del Banato) “sono tali solo per diritto di Sangue, ovvero per appartenere a tale comunità dal punto di vista etno-razziale”. Ad ogni comunità etnica viene rivendicata la facoltà “di darsi le istituzioni politiche di propria scelta” e una serie di altri diritti particolaristici e frazionistici, nel quadro di una auspicata “Etnofederazione europea delle comunità di Sangue e Suolo” che, stando agli “etnonazionalisti völkisch”, sarebbe “tanto temuta dai nemici dei Popoli d’Europa”.
    E quali sono questi nemici dell’Europa etnonazionalista?
    Non certo l’imperialismo statunitense, visto che la Kissinger Agency già una quindicina d’anni fa preconizzava un’Europa in pillole molto simile a quella vagheggiata dagli etnonazionalisti völkisch. Stando alla formula di Guillaume Faye, che gli autori di questo libro citano come uno dei loro principali maîtres à penser, gli USA sono solo un concorrente dell’Europa, mentre il nemico principale è l’Islam. E così gli etnonazionalisti, appoggiandosi a “un libro eccellente” (p. 85) di un collega di Faye, il notorio agent d’influence sionista Alexandre Del Valle, scoprono nell’Islam delle qualità che, a loro parere, ne farebbero quasi un doppione del protestantesimo, ossia del vecchio nemico dell’Europa cattolica, sicché l’Islam, condividendo il culto del “dio-usuraio” (p. 91) di Lutero e di Calvino, avrebbe in comune col protestantesimo due caratteristiche fondamentali: il “feticismo del denaro” e la “mancanza di cultura” (p. 88).
    Sono farneticazioni, queste, che non meritano nessuna replica. Però, siccome per dimostrare la presunta ostilità islamica nei confronti della cultura gli autori ripropongono una vecchia storiella diffusa da Barebreo che trova ancora credito presso varie categorie di ignoranti e sprovveduti (la storiella del Califfo Omar che ordina di distruggere la biblioteca di Alessandria d’Egitto), consigliamo agli etnonazionalisti völkisch di andarsi a leggere, se non il libro di Butler che oltre cent’anni fa demolì definitivamente la storiella, almeno la Vita Caesaris di Plutarco, dalla quale risulta (XLIX, 6) che la biblioteca era stata distrutta già all’epoca del bellum Alexandrinum, sette secoli prima della conquista musulmana dell’Egitto.
    O forse, a proposito di Egitto, sarà più opportuno liquidare sbrigativamente l’ignorante di turno col motteggio in uso sulle rive del Nilo: “Shuf shuglak, ya khawaga!”

    http://www.claudiomutti.com/index.ph...=4&id_news=108

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma Mutti il libro lo avrà letto?

    E le cartine è capace di guardarle?

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Der Wehrwolf
    F. Prati – H. Wulf – S. Lorenzoni, Etnonazionalismo ultima trincea d’Europa, Effepi, Genova 2006

    Sono farneticazioni, queste, che non meritano nessuna replica. Però, siccome per dimostrare la presunta ostilità islamica nei confronti della cultura gli autori ripropongono una vecchia storiella diffusa da Barebreo che trova ancora credito presso varie categorie di ignoranti e sprovveduti (la storiella del Califfo Omar che ordina di distruggere la biblioteca di Alessandria d’Egitto), consigliamo agli etnonazionalisti völkisch di andarsi a leggere, se non il libro di Butler che oltre cent’anni fa demolì definitivamente la storiella, almeno la Vita Caesaris di Plutarco, dalla quale risulta (XLIX, 6) che la biblioteca era stata distrutta già all’epoca del bellum Alexandrinum, sette secoli prima della conquista musulmana dell’Egitto.
    O forse, a proposito di Egitto, sarà più opportuno liquidare sbrigativamente l’ignorante di turno col motteggio in uso sulle rive del Nilo: “Shuf shuglak, ya khawaga!”

    http://www.claudiomutti.com/index.ph...=4&id_news=108


    http://tecalibri.altervista.org/C/CA...biblioteca.htm

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 27-04-07, 22:11
  2. Claudio Mutti e gli Etnonazionalisti Völkisch
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 13-09-06, 22:09
  3. Mutti e gli eurasisti contro gli etnonazionalisti
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 16-08-06, 12:36
  4. Ancora Mutti contro gli etnonazionalisti völkisch
    Di Der Wehrwolf nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-02-06, 08:36
  5. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20-01-06, 21:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226