User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 44
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Nov 2009
    Messaggi
    4,808
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Chiedere perdono ai libici

    Per quaranta anni lo Stato Italiano ha fatto una saggia e lungimirante politica di pacificazione nei confronti del mondo arabo,anche se non abbiamo avuto un Brandt che fosse andato ad inginocchiarsi a Tripoli per chiedere perdono degli atroci crimini perpetrati dal colonialismo italiano specialmente negli anni che vanno dall'11 al 32 e durante il fascismo. Migliaia e migliaia di senussi crocifissi lungo la strada che porta da Bengasi a Tripoli,
    Ora, dopo cinque anni di forsennata politica di destra con la lega al potere e i neocon che con Pera predicano la guerra santa contro l'Islam esplòde la legittima , dico LEGITTIMA, rabbia contro il Governo italiano.
    Il nostro Presidente della Repubblica dovrebbe recarsi a Tripoli e fare una simbolica azione di pacificazione. Chiedere perdono per i crimini del colonialismo italiano e proporre la pacifica e amichevole cooperazione.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 May 2003
    Località
    gallia cisalpina
    Messaggi
    4,702
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pietro936
    Per quaranta anni lo Stato Italiano ha fatto una saggia e lungimirante politica di pacificazione nei confronti del mondo arabo,anche se non abbiamo avuto un Brandt che fosse andato ad inginocchiarsi a Tripoli per chiedere perdono degli atroci crimini perpetrati dal colonialismo italiano specialmente negli anni che vanno dall'11 al 32 e durante il fascismo. Migliaia e migliaia di senussi crocifissi lungo la strada che porta da Bengasi a Tripoli,
    Ora, dopo cinque anni di forsennata politica di destra con la lega al potere e i neocon che con Pera predicano la guerra santa contro l'Islam esplòde la legittima , dico LEGITTIMA, rabbia contro il Governo italiano.
    Il nostro Presidente della Repubblica dovrebbe recarsi a Tripoli e fare una simbolica azione di pacificazione. Chiedere perdono per i crimini del colonialismo italiano e proporre la pacifica e amichevole cooperazione.
    pietro,i delitti dei nostri nonni non ci riguardano,nella nostra cultura è così ma non nell'islam.
    noi lo dovremmo sapere!
    Sei libero di farlo in rappresentanza dei tuoi nonni ,non dei miei.
    Del Gas libico non m'importa nulla nè venderei la mia libertà per un po' di energia.Mettiamoci il golfini e andiamo in bicicletta così facciamo contenti verdi,i rossi,i catto e i piagnoni pronti a tutto.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Jul 2011
    Località
    in questo universo
    Messaggi
    4,623
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pietro936
    Per quaranta anni lo Stato Italiano ha fatto una saggia e lungimirante politica di pacificazione nei confronti del mondo arabo,anche se non abbiamo avuto un Brandt che fosse andato ad inginocchiarsi a Tripoli per chiedere perdono degli atroci crimini perpetrati dal colonialismo italiano specialmente negli anni che vanno dall'11 al 32 e durante il fascismo. Migliaia e migliaia di senussi crocifissi lungo la strada che porta da Bengasi a Tripoli,
    pietro se vuoi ti impacchettiamo e ti spediamo direttamente a Gheddafi, cosí puoi chiedere tu perdono a loro per i crimini del TUO nonno
    Syntax error.

  4. #4
    ehmal. K.u.K. Kanzler
    Data Registrazione
    08 Nov 2005
    Località
    all'interno degli imperial regi confini. L'Italia? Solo un'espressione geografica
    Messaggi
    512
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I penisolani in Libia costruirono scuole, strade, ospedali, abolirono la schiavitù, portarono l'acqua nel deserto e crearono campi coltivati dal nulla.
    Quando persero il potere politico vennero sostituiti da un cretino come re Idris che non seppe e non volle valorizzare quanto fatto, e quando il col. Gheddafi prese il potere confiscò tutto, cacciò gli italiani vivi e i morti (qualcuno si ricorderà ancora i TG che mostravano le cassette con le ossa che venivano scaricate dagli aerei provenienti da Tripoli?).

    Quando chiederanno scusa per questo?
    Quando indennizzeranno i danni fatti a migliaia di famiglie?
    E' l'Italia in debito: arrivò in Libia dove non c'era nulla (se non quattro sceicchi stronzi e una valanga di schiavi) e se ne andò (cacciata a pedate in culo) lasciando campi coltivati, istruzione e sanità.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Oct 2004
    Messaggi
    13,224
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Qui se c'è qualcuno che deve chiedere le scuse ufficiali per aver orgnizzato l'attacco al nostro consolato è la Libia. La Libia è una dittatura feroce dove non sono possibili pubbilici assembramenti, pena l'immediata cattura. Figuriamoci se queste manifestazioni sarebbero state possibili senza l'istigazione del presidente del parlamento libico (che ha scatenato la rivolta con le sue dichiarazioni) e l'organizzazione della polizia libica.

    Qualcuno dovrà andare a dire a Gheddafi che non è possibile andare a presiedere il comitato ONU dei diritti umani (avete capito bene, dei diritti umani!!!) dopo aver pagato i risarcimenti dell'attentato di Lockerbie, come se gli attentati e le sue vittime si comprassero! E il governo italiano, chiunque esso sia, non può ancora considerare un paese amico la Libia che ancora celebra la giornata della vendetta contro gli italiani, solo per ricattare l'Italia per costruire una strada che il governo libico, nonostante i miliardi di € di petrolio e gas, non riesce a costruire coi suoi fondi (salvo andar a comprare azioni Fiat o squadre di calcio).

  6. #6
    Neutrino NO-TUNNEL
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    35,811
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aguas
    Qui se c'è qualcuno che deve chiedere le scuse ufficiali per aver orgnizzato l'attacco al nostro consolate è la Libia. La Libia è una dittatura feroce dove non sono possibili pubbilici assembramenti, pena l'immediata cattura. Figuriamoci se queste manifestazioni sarebbero state possibili senza l'istigazione del presidente del parlamento libico (che ha scatenato la rivolta con le sue dichiarazioni) e l'organizzazione della polizia libica.

    Qualcuno dovrà andare a dire a Gheddafi che non è possibile andare a presiedere il comitato ONU dei diritti umani (avete capito bene, dei diritti umani!!!) dopo aver pagato i risarcimenti dell'attentato di Lockerbie, come se gli attentati e le sue vittime si comprassero! E il governo italiano, chiunque esso sia, non può ancora considerare un paese amico la Libia che ancora celebra la giornata della vendetta contro gli italiani, solo per ricattare l'Italia per costruire una strada che il governo libico, nonostante i miliardi di € di petrolio e gas, non riesce a costruire coi suoi fondi (salvo andar a comprare azioni Fiat o squadre di calcio).
    se l'hannno fatto con l'autorizzazione del governo libico mi spieghi xche hanno sparato sulla folla e hanno ucciso 11 persone? mi sembra un po incoerente la tua argomentazione
    Nè DAVANTI Nè DI DIETRO, MA DI LATO

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Oct 2004
    Messaggi
    13,224
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da thematrix
    se l'hannno fatto con l'autorizzazione del governo libico mi spieghi xche hanno sparato sulla folla e hanno ucciso 11 persone? mi sembra un po incoerente la tua argomentazione
    Perché succede che le manifestazioni sfuggano di mano.

    E succede che la responsabilità di queste morti vengano addossate ai cattivi italiani colonizzatori e blasfemi, anziché al governo libico.

    In Libia sono vietati i minimi assembramenti e la polizia non fa tanti complimenti prima di sbatterti dentro. Figuriamoci se era possibile questa manifestazione senza il consenso o l'organizzazione della polizia o del partito unico.

    E non dimentichiamo che prima ancora che Calderoli facesse quella scemenza, il presidente del parlmaneto libico aveva gettato benzina sul fuoco scatenando l'odio antioccidentale.

    Le ragioni per individuare nell'occidente il nemico esterno ci sono tutte in Libia e negli altri paesi islamici, governati da dittature e terroristi.

  8. #8
    Radicalista Aristocratico
    Data Registrazione
    02 Feb 2006
    Località
    Italia,Europa.
    Messaggi
    3,157
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pietro936
    Per quaranta anni lo Stato Italiano ha fatto una saggia e lungimirante politica di pacificazione nei confronti del mondo arabo,anche se non abbiamo avuto un Brandt che fosse andato ad inginocchiarsi a Tripoli per chiedere perdono degli atroci crimini perpetrati dal colonialismo italiano specialmente negli anni che vanno dall'11 al 32 e durante il fascismo. Migliaia e migliaia di senussi crocifissi lungo la strada che porta da Bengasi a Tripoli,
    Ora, dopo cinque anni di forsennata politica di destra con la lega al potere e i neocon che con Pera predicano la guerra santa contro l'Islam esplòde la legittima , dico LEGITTIMA, rabbia contro il Governo italiano.
    Il nostro Presidente della Repubblica dovrebbe recarsi a Tripoli e fare una simbolica azione di pacificazione. Chiedere perdono per i crimini del colonialismo italiano e proporre la pacifica e amichevole cooperazione.

  9. #9
    Neutrino NO-TUNNEL
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    35,811
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aguas
    Perché succede che le manifestazioni sfuggano di mano.

    E succede che la responsabilità di queste morti vengano addossate ai cattivi italiani colonizzatori e blasfemi, anziché al governo libico.

    .
    bè questo è possibile, d'altra parte si tratta di un comportamento abbastanza coune tra i regii autoritari della zona, solo che alla fine gli si ritorce contro perchè l'integralismo tenderà a distruggerli....
    cmq, è vero che la libia è una dittatura, ma cmq è il meno peggio nella zona
    basta notare come l'rcp(reddito pro capite) libico sia uno dei piu alti della zona, tanto che non solo dalla libia non emigra nessuno, ma essa stessa è nzione bersaglio di immigrazione(dall'africa subsahariana maanche da qualche paese arabo, i piu poveri)
    certamente chiaramente non a livello italiano ma cmq ci sono immigrati stranieri che lavorano in libia, e una nazione bersaglio di immigrazione è in genere una nazione che gode di un relativo benessere
    inoltre nel 2007 sarà completato il "grande fiume artificiale" un opera ingegneristica mastodontica che prenderà l'acqua fossile dalle profodità sotto il sahara e le porterà in superficie, per portarle nelle case e nei campi libici...insomma se questo progetto sarà veramente funzionante vorrà dire che anche i libici potranno vantarsi di aver trasformato il "deserto in giardino" e non solo gli israeliani
    infine, ultimo ma non per ultimo, meglio gheddafi di un governo integralista islamico
    Nè DAVANTI Nè DI DIETRO, MA DI LATO

  10. #10
    EUROSIBBERIANO CONVINTO
    Data Registrazione
    15 Nov 2005
    Messaggi
    7,771
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non c'è niente da scusarsi con i libici: dal momento che l'imbelle provocatore calderoli (lo stesso che proponeva il ritiro dell'ambasciata italiana dall'iran qualche settimana fa - pensate che misero inetto...) ha pagato la sua bravata, sono loro a doversi scusare con noi per l'aggressione e i danni all'ambasciata italiana.
    COmunque, invece di perdere tempo in discussioni oziose su questioni vecchie di 50 anni, o peggio prestare il fianco al solito piagnisteo infingardo dei nostri impresentabili "fedayin della libertà" targati radiculo, neo-con, e cristianosionismo, pensiamo a ristabilire le corrette relazioni bilaterali con la Libia, e a non danneggiare ulteriormente i nostri connazionali che vivono e lavorano colà. L'Italia è un paese serio che non deve farsi dettare la politica estera da personaggi loschi che tentano di trasformarci in un paese di fondamentalisti "cristianisti" e atei devoti alla ferrara e pera, gente che ha preso per anni i soldi dalla CIA per sua stessa ammissione (vedi ferrara), che ha tentato con tutti i mezzi di influenzare l'opinione pubblica e il governo per far passare una linea di azione utile solo agli americani e agli ebrei.

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. sbarcano 900 libici nel Ragusano
    Di zwirner nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 31-05-11, 23:16
  2. non libici ma tunisini
    Di montearcosu nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 08-04-11, 09:44
  3. solidarietà ai libici
    Di Noir nel forum Politica Estera
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 22-02-11, 20:42
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-08-03, 00:46

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226