User Tag List

Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 74
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria
    Messaggi
    764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il "Belpaese" non piace più agli itagliani

    Un cittadino su tre vorrebbe vivere all'estero.

    Le cifre più preoccupanti tra i giovani: il 55% dice che preferirebbe spostarsi

    Secondo una ricerca dell’Eurispes, un italiano su tre vorrebbe vivere all’estero.


    MILANO - Fino a vent'anni fa l'Italia era la metà sognata dai giovani di tutto il mondo: a distanza di due decadi, oltre ad aver perso il primato nel turismo, l'Italia non piace più neppure ai suoi cittadini: secondo un'indagine dell'Eurispes circa il 37% dei cittadini del Belpaese, se potesse, sceglierebbe di vivere in un altro Paese.

    CIFRE - Le cifre divengono allarmanti se si considerano le risposte dei giovani: quasi il 55% dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni intevistati dichiara che andrebbe volentieri a vivere all'etero. Cifre un pò più basse, ma altrettanto preoccupanti quelle ricavate dalle risposte di chi ha qualche anno più: più della metà dei cittadini intervistati che ha un'età tra i 25 e 34 preferirebbe vivere all'estero. Anche i laureati non scherzano: il 55,2% dice che per loro sarebbe meglio vivere in un paese straniero. Sono gli uomini i più propensi a spostarsi: il 43,4 contro il 32,6 delle donne dice che i paesi stranieri sono più attraenti dell'Italia. Le cifre si differenziano da regione e regione, ma sono soprattutto i cittadini del Nordest (40,9%) e del Sud (39,3%) che non desiderano più vivere nel proprio paese, mentre i più affezionati alla proprio terra rimangono i cittadini delle isole Sicilia e Sardegna: solo il 34,4% sceglierebbe di trasferirsi.

    SEDUZIONE LATINA - Ma quali paesi seducono di più i cittadini italiani? La maggior parte dei nostri concittadini preferirebbe vivere in Spagna (14,2%); segue come attrazione la Francia (12%) e l'Inghilterra (9%). Uno dei motivi fondamentali che invoglierebbe i cittadini a trasferirsi è la ricerca di un lavoro più adeguato alle loro conoscenze e meglio remunerato (25,7%). Il 14,2% però indica come principale attrazione «La vivacità culturale» degli altri paesi, mentre il 13,1% sottolinea «le maggiori opportunità per i figli».

    Corriere.it
    20 febbraio 2006

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    il merovingio
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Nel cuore profondo della Padania
    Messaggi
    8,652
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Liutprando
    Un cittadino su tre vorrebbe vivere all'estero.


    CIFRE - Le cifre divengono allarmanti se si considerano le risposte dei giovani: quasi il 55% dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni intevistati dichiara che andrebbe volentieri a vivere all'estero. Cifre un pò più basse, ma altrettanto preoccupanti quelle ricavate dalle risposte di chi ha qualche anno più: più della metà dei cittadini intervistati che ha un'età tra i 25 e 34 preferirebbe vivere all'estero. Anche i laureati non scherzano: il 55,2% dice che per loro sarebbe meglio vivere in un paese straniero. Sono gli uomini i più propensi a spostarsi: il 43,4 contro il 32,6 delle donne dice che i paesi stranieri sono più attraenti dell'Italia.
    E ti credo! Con la situazione attuale, dove trovare un lavoro decente è un'impresa, per non parlare del precariato, è logico che sempre più giovani vadano in cerca di fortuna all'estero. Ne so qualcosa io, che ho lavorato 7 mesi in Germania e tra poco parto per un anno in Canada: ero stufo di farmi prendere per il culo dalle "Agenzie per il lavoro" (9 volte su 10 ti tirano dei bidoni), di rispondere ad annunci fasulli e di farmi sbattere le porte in faccia perchè non avevo gli "agganci" giusti.

    Intanto i soliti industriali dicono che c'è bisogno di manodopera extracomunitaria, perchè gli itagliani non vogliono più fare certi lavori...

  3. #3
    Alvise
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Liutprando
    La maggior parte dei nostri concittadini preferirebbe vivere in Spagna (14,2%);
    Scusate l'intrusione, ma mi viene in mente Airbus...

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    il belpaese è anche un formaggio che fa schifo.

  5. #5
    il merovingio
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Nel cuore profondo della Padania
    Messaggi
    8,652
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alvise Nutti
    Scusate l'intrusione, ma mi viene in mente Airbus...
    Già, chissà come gli è andato il colloquio? Non si è più fatto vivo...mah...

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il lavoro, nella gran parte dei casi, è un alibi. E così la vivacità culturale, che potrebbe spingersi alcuni a trasferirsi in un paese estero perchè cornice di una cultura che per loro assume una dimensione elettiva.

    Alla radice, spesso, c'è la noia di chi ha disimparato a dar valore agli affetti, alla memoria, di chi non si sente più appartenente ad alcunchè se non alla propria insoddisfazione. Che non placheranno di certo emigrando.

    La prova di ciò che dico? Per i nostri bis-nonni emigrare era sacrificio e dolore, eppure quei tempi si che, sotto certi aspetti, erano "grami".
    Il tema della "saudade", ad esempio, è il motivo dominante della canzone genovese.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    l'ho già detto : anche quel formaggio fa schifo.

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria
    Messaggi
    764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sarà forse per questi motivi.............?!?

    Italia in declino, l'Europa non può aiutarci
    Quel sogno svanito con la Bolkesteindi

    Paolo Mieli

    Allorché giovedì scorso il Parlamento europeo ha approvato la versione annacquata della direttiva Bolkestein si è avuta nella comunità intellettuale una reazione di allarme di intensità pari a quella di compiacimento della comunità politica (con rarissime eccezioni tra cui, va detto, si segnala per lucidità di argomentazione e di visione quella dei Radicali). Curioso divorzio. Come mai osservatori e studiosi si preoccupano così tanto? Non capiscono che quel compromesso è pur sempre meglio di niente? La comunità intellettuale e quei pochi politici avveduti sono inquieti non per la Bolkestein ma per qualcosa di più generale, perché appare a loro (e a noi) sempre più chiaro che è definitivamente svanito il sogno degli Anni Novanta e l'Europa non è più in grado di costringerci a fare i nostri interessi. L'opinione che il mondo si è fatta di noi è emersa a Davos dove l'economista Nuriel Roubini ci ha paragonato all'Argentina e uno dei capi della Goldman Sachs, Jim O'Neill, ha sentenziato che possiamo offrire solo cibo e pallone. A spulciare qua e là tra i dati si nota che il nostro debito pubblico in rapporto al Pil che dal 1998 al 2004 era stato in costante diminuzione (dal 117,2 al 106,5), secondo le stime più aggiornate è salito nel 2005 di due punti percentuali scavalcando la Grecia e toccando il record (bel record!) continentale.

    Secondo i rilievi del rapporto Schneider (assai più inquietanti di quelli Istat) l'incidenza dell'economia sommersa in percentuale del Pil ammonterebbe qui da noi al 27% rispetto al 16,3 della Germania, al 15 della Francia all'8,7 degli Stati Uniti. Inoltre tra il 1995 e il 2004 si è avuta in Italia un'impressionante flessione della quota di mercato delle esportazioni (a prezzi costanti) crollate dal 4,6% al 2,9%: nello stesso periodo in Francia sono rimaste stabili attorno al 5% e in Germania sono salite dal 10,3% all'11,8%. E dove qualcosa è migliorato (ad esempio il tasso di occupazione passato in dieci anni — tra il 1993 e il 2003 — dal 52,5 al 56,2%) siamo sempre ai livelli più bassi d'Europa.

    In Italia (e questo ci accomuna a Francia e Germania) un occupato dipendente lavora in termini di ore medie annue il 16% in meno che negli Stati Uniti. Condividiamo però con la sola Germania il record europeo di tassazione dei redditi di impresa. E in Europa siamo tra quelli che attraggono meno investimenti esteri: mentre Francia e Regno Unito sono quasi magnetiche, noi nel 2005 abbiamo registrato una variazione negativa rispetto al 2004 (-23%). Secondo le stime Unctad dedicate a tale questione nella graduatoria mondiale occupiamo il novantottesimo posto, dopo il Benin. In compenso siamo primi nell'esportazione di cervelli, meglio conosciuta come «fuga».

    Siamo al 154˚ scalino nella classifica mondiale della giustizia civile: laddove in Russia occorrono in media 330 giorni per il recupero dei crediti delle imprese, in India ne servono 425, in Brasile 546, qui ce ne vogliono 1.390. Veniamo dopo — secondo le stime della Banca Mondiale — la Tunisia, l'Estonia, financo la Cina. Per fortuna c'è un Paese che sta peggio di noi: il Guatemala. Ci aspettavamo che questi problemi venissero avviati a soluzione dalla Bolkestein? È evidente che no. È solo che giovedì scorso abbiamo definitivamente appreso che per salvarci non possiamo più affidarci alla spinta di un'Europa dove non può che non prevalere la tendenza a mediare. E che forse in campagna elettorale faremmo meglio ad affrontare il tema di come farcela da soli.

    Corriere.it
    20 febbraio 2006

  9. #9
    Forumista storico
    Data Registrazione
    09 Feb 2005
    Messaggi
    35,528
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Già, chissà come gli è andato il colloquio? Non si è più fatto vivo...mah...
    male, ora sono tornato in italia cmq tra pochi giorni ritornerò nel VERO belpaese......e ci riproverò......


    prima o poi ce la farò

    (far notare che dopo 2 ore che respiravo sto schifo d'aria di mIlano già avevo la tosse, altro hce legge anti-fumo) ho beccato freddo pioggia quando 1 settimana fa ero fuori sul balcone alle 23 con solo una T-shirt

  10. #10
    il merovingio
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Nel cuore profondo della Padania
    Messaggi
    8,652
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Airbus A-380
    male, ora sono tornato in italia cmq tra pochi giorni ritornerò nel VERO belpaese......e ci riproverò......


    prima o poi ce la farò

    (far notare che dopo 2 ore che respiravo sto schifo d'aria di mIlano già avevo la tosse, altro hce legge anti-fumo) ho beccato freddo pioggia quando 1 settimana fa ero fuori sul balcone alle 23 con solo una T-shirt
    Sei proprio un piangina...

 

 
Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Itagliani: "Uovo, gallina e culo caldo"
    Di Erlembaldo nel forum Lega
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 10-06-11, 19:15
  2. Complimenti"all'intelligenza" degli Itagliani all'estero
    Di Legionario (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-04-06, 14:14
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-01-05, 23:08
  4. Risposte: 87
    Ultimo Messaggio: 05-09-04, 16:44
  5. La Costituzione "sola" non si piace neppure agli sciiti
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-03-04, 17:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226