User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Apr 2006
    Messaggi
    22,693
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rifiuti alla Regione Lombardo cambia linea meglio la differenziata degli inceneritori

    PALERMO - Il nuovo piano dei rifiuti sul tavolo del governatore Raffaele Lombardo stoppa definitivamente l´ipotesi di realizzare quattro termovalorizzatori nell´Isola. Tre gli scenari previsti dai tecnici della commissione guidata dal prefetto Anna Maria Cancellieri, che partono da un punto comune: incremento della differenziata almeno fino al 35 per cento (rispetto al 6 attuale) entro il 2012, con avvio immediato della raccolta porta a porta.

    Tutti gli scenari e le soluzioni per lo smaltimento dei rifiuti partono da un dato di base: l´incremento della differenziata. I tecnici della commissione nella relazione puntano sull´avvio della raccolta porta a porta. L´obiettivo deve essere quello di portare la percentuale della differenziata in Sicilia dal 6 attuale al 65 per cento entro il 2015, considerando una produzione annua di rifiuti pari a circa 2,7 milioni di tonnellate. Come smaltire comunque la percentuale restante? Tre le ipotesi: la prima prevede la realizzazione di almeno 9 impianti, uno per provincia, oppure di 13, uno per discarica, per il trattamento biologico dei rifiuti indifferenziati. Questi impianti, dai costi ridotti, che variano da 1 a 3 milioni di euro, triturano i rifiuti e poi dividono ancora il secco dall´umido. Alla fine del processo l´umido viene trasformato in sabbia sintetica per l´edilizia.

    Ma, questa ipotesi, prevede uno smaltimento indifferenziato davvero limitato, perché in Sicilia non c´è una domanda tale di sabbia e occorrerebbe superare il livello del 65 per cento di raccolta differenziata che, visti i livelli attuali in Sicilia, è già un miraggio ben oltre il 2015. Da qui la soluzione B, che prevede lo stesso iter precedente con il cambiamento dell´ultima tappa: il rifiuto trasformato dagli impianti biologici dovrà diventare combustibile per le centrali elettriche: «Soluzione ideale questa - scrive in sintesi la commissione nella relazione consegnata ieri al governatore - che consentirebbe di non stravolgere il sistema attuale di trasporto dei rifiuti». Se le centrali elettriche esistenti in Sicilia non dovessero bastare a incenerire i rifiuti, in questo scenario la commissione prevede la realizzazione di micro impianti di combustione «a griglia», che potrebbero produrre energie elettrica in proprio da immettere in rete. Per l´ipotesi B, però, i rifiuti indifferenziati non devono superare le 968 mila tonnellate anno (oggi sono praticamente 2,6 milioni).

    L´ipotesi C, infine, prevede la costruzione dei termovalorizzatori, ma non della stessa tecnologia del piano Cuffaro ma soprattutto non nella stessa quantità. Il numero non viene stabilito dalla commissione, la decisione sul come e quanti inceneritori realizzare deve essere deciso «solo dopo aver avviato la differenziata, in modo da parametrare i termovalorizzatori alla reale esigenza di rifiuti indifferenziati da smaltire».

    Insomma, in nessun scenario viene prevista la realizzazione dei quattro inceneritori del piano Cuffaro. Rimane però da capire come si può raggiungere entro il 2015 il livello del 65 per cento di raccolta differenziata e, soprattutto, come risolvere il problema delle attuali discariche che hanno un anno di autonomia, con Bellolampo che non ha avuto nemmeno l´autorizzazione ambientale dal ministero e rischia di chiudere definitivamente. La commissione scrive chiaramente che «senza Bellolampo rimarrebbero da smaltire 900 mila tonnellate all´anno in più», e il sistema delle discariche potrebbe andare subito in tilt.

    «Comunque, se vanno in porto i lavori in programma, l´autonomia delle discariche potrebbe arrivare fino al 2015», scrivono i tecnici. L´ultima parola, sul piano d´attuare tra gli scenari previsti dalla commissione, spetta a Lombardo. Anche se molti, all´interno della commissione, prevedono una scelta mista: la realizzazione cioè di almeno un termovalorizzatore, in attesa di raggiungere i livelli sufficienti di differenziata per poter davvero evitare che in Sicilia scoppi un´emergenza rifiuti peggiore di quella che ha già vissuto la Campania: entro 5 anni le soluzioni devono essere già operative.
    (31 dicembre 2009)
    Si dice il corrotto ma non il corruttore

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Missiroli Presidente
    Data Registrazione
    01 May 2009
    Località
    Lost Island
    Messaggi
    36,026
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piano rifiuti, la Regione cambia linea meglio la differenziata degli inceneritor

    Hanno deciso di non risolvere il problema.
    Chi lo risolverà per loro?
    Figliolo, lei è un asino...
    (D.Pastorelli, cit.)


  3. #3
    Gianicolo, 1849
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    36,142
    Mentioned
    419 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piano rifiuti, la Regione cambia linea meglio la differenziata degli inceneritor

    Citazione Originariamente Scritto da Kronos Visualizza Messaggio
    PALERMO - Il nuovo piano dei rifiuti sul tavolo del governatore Raffaele Lombardo stoppa definitivamente l´ipotesi di realizzare quattro termovalorizzatori nell´Isola. Tre gli scenari previsti dai tecnici della commissione guidata dal prefetto Anna Maria Cancellieri, che partono da un punto comune: incremento della differenziata almeno fino al 35 per cento (rispetto al 6 attuale) entro il 2012, con avvio immediato della raccolta porta a porta.
    Stante che metallo e vetro non sono comunque combustibili andrebbero comunque "differenziati"
    Che poi o si faccia con la raccolta porta a porta o in uno stabilimento di trattamento che produce il CDR (combustibile da rifiuti) "e" gli scarti di vetro "e" gli scarti di metallo da riciclare poco cambia.

    Secondo me il vero problema è che non trovano chi è disposto a realizzare i quattro inceneritori, perchè c'è da pagare le penali alle aziende per la mancata attuazione dei contratti, già stipulati e annullati, e he la regione vuole che si accollino le aziende vincitrici dei nuovi appalti.
    Poichè si tratta di milioni di euro le gare vanno deserte.

    Quindi ora ciurlano nel manico con la raccolta differenziata, ma è tutta una presa per il culo:
    - in attesa che lo Stato sganci qualche miliardino di euro
    - in attesa di trovare un modo per fare gli inceneritori ma salvaguardando gli interessi delle voraci clientele locali (se li fanno col criterio della Campania si mangia pochino, al massimo si lavora)

    Poi, una volta incassato per "risolvere definitivamente il problema" bloccano nuovamente tutto e il gioco ricomincia. Vanno avanti così da cinquanta anni.
    Io sono al bando da circoli, logge e sagrestie.
    Ma col mio carattere e i miei gusti me ne consolo facilmente.

  4. #4
    Final Yuga ◒ ◐ ◑ ◓
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    occidente putrescente
    Messaggi
    4,663
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piano rifiuti, la Regione cambia linea meglio la differenziata degli inceneritor

    Citazione Originariamente Scritto da benjamin_linus Visualizza Messaggio
    Hanno deciso di non risolvere il problema.
    Chi lo risolverà per loro?
    kronos
    «Puoi togliere il selvaggio dalla foresta, ma non puoi togliere la foresta dal selvaggio.»
    Paolo Sizzi

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Apr 2009
    Messaggi
    757
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Piano rifiuti, la Regione cambia linea meglio la differenziata degli inceneritor

    Conoscevo un amico messinese che si chaimava Kronos

    Citazione Originariamente Scritto da Schwerpunkt Visualizza Messaggio
    kronos

  6. #6
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Rifiuti alla Regione Lombardo cambia linea meglio la differenziata degli incener

    A Catania c'è già la raccolta differenziata porta a porta (è partita due mesi fa circa). I risultati? Mah... li vedremo (forse) tra un paio di anni.
    La Vita è troppo breve per non essere Italiani!

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-05-10, 16:54
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 04-01-10, 20:25
  3. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 23-05-08, 18:48
  4. Lombardo sostenuto dall'Udc alla Presidenza della Regione
    Di brunik nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 14-02-08, 17:18
  5. Rifiuti hi-tech. Ecco il via alla raccolta differenziata.
    Di Zdenek nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-06-07, 10:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226