BERLUSCONI/ CALDEROLI: SI GESTISCA LUI I PROBLEMI CON I GIUDICI

26-02-2006 17.48

Questioni che non riguardano la Lega né sono priorità per Paese

Albino (Bergamo), 26 feb. (Apcom) - "La questione dei giudici se la gestisca lui, non sono cose che riguardano né la Lega né la gente". Lo ha detto il coordinatore delle segreterie nazionali della Lega Nord ed ex ministro delle Riforme, Roberto Calderoli, dopo l'annunciata risposta da parte del premier Silvio Berlusconi al primo presidente della Corte di Cassazione, Nicola Margulli. Per Calderoli "si tratta di una vicenda che deve essere affrontata, ridimensionandola e che di sicuro non rappresenta una priorità per il Paese".

Il senatore leghista ha tenuto a precisare: "la mia posizione non è una dissociazione da Berlusconi ma bisogna anche dire che le priorità per le famiglie italiane che vogliono arrivare a fine mese sono altre. C'è un programma a vantaggio della gente - ha concluso - e portiamo avanti quello. Per il resto, se Berlusconi vuole attaccare i giudici, faccia pure".