I cattolici tradizionalisti di Verona, insieme a quelli di altre 15 città italiane, hanno volantinato ieri in piazza Bra per sensibilizzare la popolazione e protestare contro «l’infame legge abortista 194, di cui i movimenti tradizionalisti chiedono l’abrogazione da parte del prossimo Parlamento», come dice in una nota il presidente di Famiglia e Civiltà (Associazione per la difesa della famiglia e della civiltà cristiana), Palmarino Zoccatelli.
La protesta, seppure articolata in forme differenti da associazione ad associazione, è stata organizzata simultaneamente in varie città tra cui Roma, Salerno, Pavia, Parma, Teramo, Rimini, L’Aquila, Palermo, Ascoli Piceno, Genova, Potenza e Camerino. Il volantinaggio, recita sempre la nota, è avvenuto il 25 marzo, «in cui la liturgia cattolica onora il grande mistero dell’Incarnazione di Nostro Signore Gesù Cristo».