User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19

Discussione: Ulivo ed immigrazione

  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2006
    Località
    Lodi
    Messaggi
    70
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry Ulivo ed immigrazione

    Tratto dalle 280 pagine del programma dell'olivo sull'immigrazione.
    Poveri noi!!!!

    Vogliamo partire da questi tre milioni di stranieri, una risorsa preziosa che fa già parte del nostro Paese. I dati parlano di persone pronte ad assecondare le esigenze del mercato del lavoro,spostandosi sul territorio tre volte più spesso dei nostri connazionali ( sic!); impegnate a svolgere funzioni per le quali gli italiani non sono più disponibili(ultrasic!):
    nella collaborazione familiare,nei servizi di pulizia, in agricoltura, nell’edilizia;vivaci e attive nel lavoro autonomo ma ancora poco presenti in quelle attività qualificate, adeguate al livello di istruzione di molti, per le quali gli italiani non sono sufficienti.
    .................................................. .................................................. ................
    Intendiamo ripartire da zero, sostituendo le parole d’ordine
    della normativa in vigore – chiudere, emarginare, criminalizzare
    con le nostre: governare, accogliere, costruire convivenza.
    .................................................. .......
    Dobbiamo poi sostenere la creazione di importanti fondi europei per le politiche dell’immigrazione e curare i rapporti con i Paesi dell’Europa meridionale - che conoscono problemi simili ai nostri nella gestione dei fenomeni migratori - allo scopo di elaborare posizioni comuni.
    Dobbiamo appoggiare l’introduzione nella Carta costituzionale
    europea del principio di «cittadinanza europea di residenza»,
    svincolato dalla nazionalità, che potrebbe consentire ai cittadini di Paesi extracomunitari che risiedono legalmente nella Ue di godere di diritti e doveri economici, sociali e politici.
    .................................................. .......

    - sviluppare le buone pratiche a sostegno del rientro dei
    migranti;
    - riconoscere pienamente i diritti pensionistici dei migranti,
    garantendo l’effettiva erogazione agli immigrati e ai familiari superstiti della pensione, se maturata, o in caso contrario
    la totalizzazione dei contributi o il rimborso di quanto
    versato; (GULP!)

    .................................................. ......

    Gli immigrati giocano un ruolo attivo e importante nel mercato
    del lavoro: nel 2002 le loro retribuzioni hanno raggiunto i 10
    miliardi di euro, con grande beneficio per l’INPS; hanno investito in immobili 10 miliardi di euro, hanno contratto mutui per 5 miliardi.
    .................................................. .......
    L’attuale disciplina delle pratiche di soggiorno perpetua il
    senso di precarietà: stranieri che risiedono in Italia da decenni continuano ad essere trattati dall’amministrazione italiana come persone appena arrivate.
    I frequenti rinnovi dei permessi di soggiorno di breve durata producono conseguenze sulle strategie d’inserimento degli immigrati e paralizzano i nostri uffici sottraendoli alle funzioni investigative e all’attività di controllo del territorio.
    Dobbiamo semplificare la materia:
    - eliminando il “contratto di soggiorno”;
    - introducendo permessi di soggiorno di durata più ragionevole e crescente ad ogni rinnovo;
    - garantendo tempi certi per le pratiche;
    - trasferendo la competenza per le pratiche di rinnovo dei permessi agli enti locali;
    - potenziando gli sportelli di orientamento e consulenza legale già istituiti da numerose amministrazioni locali;
    - semplificando e velocizzando l’acquisizione della carta di soggiorno, da rilasciare – senza vincoli riferiti a requisiti di reddito e abitativi – dopo un periodo di tempo, inferiore
    all’attuale, durante il quale la persona immigrata è posta in
    condizione di accedere all’apprendimento della lingua italiana
    attraverso adeguate opportunità concesse dalla scuola pubblica.
    Dobbiamo inoltre riconoscere valore alla risorsa costituita

    dagli stranieri e dai loro figli, molti dei quali nati nel
    nostro Paese, che considerano l’Italia la loro terra.
    Quasi un decimo delle nascite totali in Italia riguarda figli di immigrati, quasi mezzo milione sono i minori immigrati con igenitori, nelle scuole gli studenti stranieri costituiscono il4 per cento della popolazione studentesca.
    Dobbiamo investire sull’integrazione scolastica dei bambini
    stranieri, impedendo che si creino segregazioni all’interno
    della scuola.
    Dobbiamo anche promuovere il diritto allo studio alivello universitario per le seconde generazioni.
    Né possiamo ritardare l’attribuzione di nuovi diritti sul pianodella cittadinanza: dobbiamo introdurre il diritto di voto alle elezioni amministrative dopo un congruo numero di anni di residenza,riformare la legge sulla cittadinanza, legandola per i nuovi nati allo «ius soli», riducendo il tempo necessario per’acquisizione

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    motan
    Ospite

    Predefinito

    Tratto dalla legge 189/02 (Bossi-Fini)

    Art. 38
    (Istruzione degli stranieri. Educazione interculturale)

    6. Le regioni, anche attraverso altri enti locali, promuovono programmi culturali per i diversi gruppi nazionali, anche mediante corsi effettuati presso le scuole superiori o istituti universitari. Analogamente a quanto disposto per i figli dei lavoratori comunitari e per i figli degli emigrati italiani che tornano in Italia, sono attuati specifici insegnamenti integrativi, nella lingue e cultura di origine.

    Art. 42

    (Misure di integrazione sociale)

    1. Lo Stato, le regioni, le province e i comuni, nell'ambito delle proprie competenze, anche in collaborazione con le associazioni di stranieri e con le organizzazioni stabilmente operanti in loro favore, nonchè in collaborazione con le autorità o con enti pubblici e privati dei Paesi di origine, favoriscono:
    a) le attività intraprese in favore degli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, anche al fine di effettuare corsi della lingua e della cultura di origine, dalle scuole e dalle istituzioni culturali straniere legalmente funzionanti nella Repubblica ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 18 aprile 1994, n. 389, e successive modificazioni ed integrazioni;

    c) la conoscenza e la valorizzazione delle espressioni culturali, ricreative, sociali, economiche e religiose degli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia e ogni iniziativa di informazione sulle cause dell'immigrazione e di prevenzione delle discriminazioni razziali o della xenofobia, anche attraverso la raccolta presso le biblioteche scolastiche e universitarie, di libri, periodici e materiale audiovisivo prodotti nella lingua originale dei Paesi di origine degli stranieri residenti in Italia o provenienti da essi;

    e) l'organizzazione di corsi di formazione, ispirati a criteri di convivenza in una società multiculturale e di prevenzione di comportamenti discriminatori, xenofobi o razzisti, destinati agli operatori degli organi e uffici pubblici e degli enti privati che hanno rapporti abituali con stranieri o che esercitano competenze rilevanti in materia di immigrazione.



    Art. 43

    (Discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi)


    2. In ogni caso compie un atto di discriminazione:

    c) chiunque illegittimamente imponga condizioni più svantaggiose o si rifiuti di fornire l'accesso all'occupazione, all'alloggio, all'istruzione, alla formazione e ai servizi sociali e socio- assistenziali allo straniero regolarmente soggiornante in Italia soltanto in ragione della sua condizione di straniero o di appartenente ad una determinata razza, religione, etnia o nazionalità;

    Art. 45

    (Fondo nazionale per le politiche migratorie)


    1. Presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri è istituito il Fondo nazionale per le politiche migratorie, destinato al finanziamento delle iniziative di cui agli articoli 20, 38, 40, 42 e 46, inserite nei programmi annuali o pluriennali dello Stato, delle regioni, delle province e dei comuni.
    2. Lo Stato, le regioni, le province e i comuni adottano, nelle materie di propria competenza, programmi annuali o pluriennali relativi a proprie iniziative e attività concernenti l'immigrazione, con particolare riguardo all'effettiva e completa attuazione operativa del presente testo unico e del regolamento di attuazione, alle attività culturali, formative, informative, di integrazione e di promozione di pari opportunità.



    Art. 46

    (Commissione per le politiche di integrazione)


    1. Presso la Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento per gli affari sociali è istituita la Commissione per le politiche di integrazione.
    2. La Commissione ha i compiti di predisporre per il Governo, anche ai fini dell'obbligo di riferire al Parlamento, il rapporto annuale sullo stato di attuazione delle politiche per l'integrazione degli immigrati, di formulare proposte di interventi di adeguamento di tali politiche nonchè di fornire risposta a quesiti posti dal Governo concernenti le politiche per l'immigrazione, interculturali, e gli interventi contro il razzismo.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2006
    Località
    Lodi
    Messaggi
    70
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [quote=motan]Tratto dalla legge 189/02 (Bossi-Fini)

    Art. 38
    (Istruzione degli stranieri. Educazione interculturale
    )


    6.
    Le regioni, anche attraverso altri enti locali, promuovono programmi culturali per i diversi gruppi nazionali, anche mediante corsi effettuati presso le scuole superiori o istituti universitari. Analogamente a quanto disposto per i figli dei lavoratori comunitari e per i figli degli emigrati italiani che tornano in Italia, sono attuati specifici insegnamenti integrativi, nella lingue e cultura di origine.




    Mi sembra si parli di comunitari o figli di immigrati italiani, non sporchi muslim



    e) l'organizzazione di corsi di formazione, ispirati a criteri di convivenza in una società multiculturale e di prevenzione di comportamenti discriminatori, xenofobi o razzisti, destinati agli operatori degli organi e uffici pubblici e degli enti privati che hanno rapporti abituali con stranieri o che esercitano competenze rilevanti in materia di immigrazione
    .


    Anche Bossi talvolta sbaglia...o è stato Fini ad inserire questo paragrafo





    Sembra che gli interventi dell'Ulivo siano orientati alla piena assimilazione degli extra intesi come Risorsa!

  4. #4
    motan
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da green!
    Sembra che gli interventi dell'Ulivo siano orientati alla piena assimilazione degli extra intesi come Risorsa!
    Invece chi ha scritto la L. 189/02 fa la voce grossa solo a parole nei comizi, ma quanto ai fatti...

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2006
    Località
    Lodi
    Messaggi
    70
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Affermiamo il diritto a comunicare il proprio pensiero
    e i propri valori, il diritto a informare e ad essere
    informati, come diritti fondamentali ed opereremo perché
    essi trovino piena attuazione.ah ah ah vds par condicio!!!!

    Vogliamo che la comunicazione e l’informazione siano spazio
    di interesse pubblico, libero, aperto, accessibile a
    tutti. Vogliamo che questo spazio sia mosso da una concorrenza
    guidata dalla forza delle idee,( giornali di regime : Corriere della serva, repubblica delle banane, la stampa di agnelli, il messaggero, il resto del callino, etc etc) e per questo attueremo politiche di tutela dei cittadini e di sviluppo della tecnologia, per un vero welfare della comunicazione



    PAG 267 DEL PROGRAMMA! GRANDE PRODI

  6. #6
    motan
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da green!
    Affermiamo il diritto a comunicare il proprio pensiero
    e i propri valori, il diritto a informare e ad essere
    informati, come diritti fondamentali ed opereremo perché
    essi trovino piena attuazione.ah ah ah vds par condicio!!!!

    Vogliamo che la comunicazione e l’informazione siano spazio
    di interesse pubblico, libero, aperto, accessibile a
    tutti. Vogliamo che questo spazio sia mosso da una concorrenza
    guidata dalla forza delle idee,( giornali di regime : Corriere della seva, repubblica delòle banane, la stampa di agnelli, il messaggero, il resto del callino, etc etc) e per questo attueremo politiche di tutela dei cittadini e di sviluppo della tecnologia, per un vero welfare della comunicazione


    PAG 267 DEL PROGRAMMA! GRANDE BRODI
    Non capisco il senso del tuo intervento.
    Senza par condicio, con il cavolo che Berlusconi avrebbe lasciato spazio ad altri in campagna elettorale, anche agli alleati leghisti. Basta vedere come cannibalizzava gli spazi televisivi prima della sua entrata in vigore. E la gente che legge i giornali (purtroppo) è molta meno di chi si fa condizionare dalle apparizioni in tv. Basta vedere il trend dei sondaggi elettorali nel periodo di invasione del nano.

  7. #7
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Va beh...votate prodi...così vedrete se è la Lega o la sinistra ad avere più a cuore gli interessi dei Padani(nord-italiani,come li chiama prodi).

    Cominciate ad informavi sui dati della regione Piemonte...di quanto la giunta Bresso ha tagliato i fondi per l'insegnamento del Piemontese nelle scuole e di quanto ha tagliato i fondi per i corsi "multiculturali"...come ad esempio far andare gli africani negli asili a farli ballare i balli tradizionali africani.
    E questa,giusto per la cronaca,non è una battuta...sia chiaro.
    Saluti Padani

    P.S. vi do un aiuto,se volete una fonte sicura per avre i dati sopra,chiedete alle associazioni culturali Piemontesi,che tanto attaccavano la Lega perchè "faceva poco per la lingua Piemontese"....e mentre siete li,chiedetegli cosa pensano della bresso adesso...come rimpiangono la lega quei buffoni!!!

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,640
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Wyatt Earp
    Va beh...votate prodi...così vedrete se è la Lega o la sinistra ad avere più a cuore gli interessi dei Padani(nord-italiani,come li chiama prodi).

    Cominciate ad informavi sui dati della regione Piemonte...di quanto la giunta Bresso ha tagliato i fondi per l'insegnamento del Piemontese nelle scuole e di quanto ha tagliato i fondi per i corsi "multiculturali"...come ad esempio far andare gli africani negli asili a farli ballare i balli tradizionali africani.
    E questa,giusto per la cronaca,non è una battuta...sia chiaro.
    Saluti Padani

    P.S. vi do un aiuto,se volete una fonte sicura per avre i dati sopra,chiedete alle associazioni culturali Piemontesi,che tanto attaccavano la Lega perchè "faceva poco per la lingua Piemontese"....e mentre siete li,chiedetegli cosa pensano della bresso adesso...come rimpiangono la lega quei buffoni!!!
    Del resto la sinistra ha sempre avuto nel suo DNA l'odio per l'identità dei popoli: quei contributi per i corsi pseudoculturali africani non aiuteranno gli immigrati africani a conservare la loro identità, che con ogni probabilità sono anche ansiosi di perdere...ma serviranno in compenso a far sentire noi sempre piuù stranieri a casa nostra. Una cosa di cui secondo me non solo i padani, ma in generale tutti gli italiani sono terrorizzati.

  9. #9
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,479
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da motan
    Non capisco il senso del tuo intervento.
    Senza par condicio, con il cavolo che Berlusconi avrebbe lasciato spazio ad altri in campagna elettorale, anche agli alleati leghisti. Basta vedere come cannibalizzava gli spazi televisivi prima della sua entrata in vigore. E la gente che legge i giornali (purtroppo) è molta meno di chi si fa condizionare dalle apparizioni in tv. Basta vedere il trend dei sondaggi elettorali nel periodo di invasione del nano.
    Come mai il mafio$o di Arcore si è mosso così tardi?
    La par condicio è stata voluta da un certo oscar luigi scalfàro, amico - pardon, complice - vostro.

  10. #10
    Arthur I
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Wyatt Earp

    P.S. vi do un aiuto,se volete una fonte sicura per avre i dati sopra,chiedete alle associazioni culturali Piemontesi,che tanto attaccavano la Lega perchè "faceva poco per la lingua Piemontese"....e mentre siete li,chiedetegli cosa pensano della bresso adesso...come rimpiangono la lega quei buffoni!!!
    E' possibile avere maggiori informazioni? Queste sono il genere di informazioni che dovrebbero circolare ampiamente.

    Anche in Francia o in Belgio ci sono problemi analoghi.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-05-09, 23:52
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-05-09, 23:51
  3. Angius (Ulivo) attacca Paola Binetti (Ulivo).
    Di versoilppe nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 22-11-06, 14:58
  4. Rifondiamo l'Ulivo dalla base http://www.ulivo.it/petizione
    Di nuovoulivo nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 08-09-02, 19:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226