User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
  1. #1
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito servizio BBC su due vicende itagliane

    Interessante servizio BBC su due vicende itagliane (e padane). In particolare, l'ingerenza della chiesa sulla legge 194. Non potendo ancora chiedere allo stato itagliano di abolirla (ma ci proveranno presto), mettono paletti per rendere difficile l'applicazione, per esempio mandando membri del movimento per la vita nelle corsie degli ospedali per "dissuadere" le donne dall'abortire fino addirittura a quando stanno per entrare in sala operatoria, e altre cose simili.

    Per ascoltare il reportage, CLICCARE QUI

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Il Longobardo
    Data Registrazione
    12 Aug 2004
    Località
    Milano
    Messaggi
    514
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Attualmente non sappiamo che fine faremo dopo il 10 aprile e ci preoccupiamo di cose sempre avvenute, non è una novità che negli ospedali vi è personale medico contrario all'aborto e personale favorevole, ogni gruppo tira l'acqua al suo mulino.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Apr 2005
    Località
    45,33 N , 9,18 E
    Messaggi
    17,827
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Le solite sparate antiitaliane degli inglesi.
    Sappiano che in Italia , con qualche euro , si puo' anche abortire con un ginecologo obiettore od addirittura con la moglie di un deputato sempre in prima linea con Calderoli a difendere famiglia e giaculatorie conseguenti


    Articolo da "Il Corriere della Sera " del 4 febbraio 2006

    ABORTO
    Aborti e minacce: la carriera-lampo della dottoressa obiettrice
    DAL NOSTRO INVIATO
    TERMOLI (Campobasso) — Bastava dire «la Dottoressa». Non c'era pericolo di sbagliare. Anche se si doveva abortire, non c'era bisogno di dire altro. Le parole erano soltanto due: interruzione (di gravidanza) e dottoressa. Il resto veniva da sé. Nel più grande ospedale del Molise, il San Timoteo di Termoli, ormai la trafila era nota a tutti, anche se non da tutti condivisa e tollerata. Questo dicono gli atti dell'inchiesta che ha portato in carcere Patrizia De Palma, 55 anni, primario del reparto di Ginecologia.
    C'era lei, e poi c'era il resto del mondo, fatto di ostetriche e medici, politici e dirigenti sanitari, rappresentanti di ditte farmaceutiche e di forze dell'ordine, tutta gente che se lei non poteva manovrare, «ricattava o terrorizzava». E poi c'erano le donne che a lei si affidavano per «l'interruzione». Che era sempre fatta passare come aborto spontaneo. Ottanta aborti spontanei negli ultimi sei-sette mesi del 2005. Per i magistrati Nicola Magrone e Roberto Veneziano, procuratore e gip di Larino, una molto sospetta ecatombe di gravidanze cominciate male e finite peggio. E tutte «risolte» da lei, la robusta e risoluta Dottoressa che si dichiarava cattolica praticante e rivendicava il diritto all'obiezione di coscienza nell'applicazione della legge sull'aborto.
    «In un modo o nell'altro, tu abortirai», diceva a quelle donne che temevano di non poter giustificare l'intervento con la certificazione medica richiesta dalla legge. Ma non c'era problema. Nel suo studio privato di San Severo, a mezz'ora di auto da Termoli, lei «visitava, diagnosticava, non fatturava». E certificava. «Aborto spontaneo», e via. Raschiamento in ospedale senza pagare ticket, nei casi più complicati. Direttamente in studio, per quelli più semplici.
    In ospedale però capivano, «troppe le cartelle cliniche strane e incomplete». Ma avevano paura. Certo, era anche successo che qualcuno in reparto, come hanno testimoniato diversi sanitari durante l'inchiesta, avesse fatto notare alla Dottoressa che non erano state effettuate le necessarie analisi, in qualche caso nemmeno un'ecografia, o che intervenire al quarto mese non si poteva, oppure che con le minorenni era un'altra cosa, o magari che il dosaggio ormonale non era compatibile con la «spontaneità » dell'aborto. Ma la Dottoressa «ricordava a tutti chi comandava» e cosa poteva fare una sola sua parola. Non se lo ricordavano forse com'era finito l'ex primario, Arnaldo Picucci, «costretto a dimettersi per far posto a lei»? E il dottor Bernardino Molinari? Mentre stava visitando una paziente venne preso a
    schiaffi in faccia dalla Dottoressa in persona, protetta dal fratello Nicola «che le faceva da guardaspalle», per aver osato difendere Picucci. Ha fatto una carriera sempre in crescendo, la Dottoressa. Mai un intoppo, mai un richiamo. Un fascicolo personale candido come il suo camice, nonostante una condanna, passata in giudicato, per avere ceduto a un'altra persona, quando era ancora aiuto primario, un neonato partorito da una donna regolarmente sposata. Ignorata anche la pena accessoria per quella vicenda, cinque anni di interdizione dall'esercizio della professione, la Dottoressa era ormai un ras. Ma tutto questo, dicono i magistrati, Patrizia De Palma non lo ha costruito da sola. Accanto a lei il marito, Remo Di Giandomenico, sindaco di Termoli e deputato Udc. Dicono a Termoli, ma forse solo per spettegolare, che la Dottoressa, quando i due litigavano, lasciava il marito fuori casa, sul balcone, a sbollire la rabbia. Non rientrano invece tra gli aneddoti le citazioni che lei, quando serviva, faceva di lui. Per esempio, quando parlava dell'inchiesta che l'ha portata in carcere. «Ma credete che sono un cane sciolto? — diceva —. Che mio marito non sa chi sono i miei indagatori? Che quello che è stato detto al giudice noi non lo sappiamo?». E aveva ragione, la Dottoressa. Lei sapeva, perché due carabinieri, il maresciallo Salvatore Giannino e il colonnello Oronzo Vergallo, dice l'inchiesta, spifferavano tutto. Mentre il comandante dei vigili urbani, Ugo Sciarretta, dava una mano al giro messo su dalla banda. Oggi la Dottoressa è stata interrogata in carcere: ha respinto tutte le accuse, è convinta di potersela cavare.
    In ospedale molti sapevano delle «cartelle strane e incomplete». Ma tutti la temevano
    Nessuno osava contraddirla, chi ci ha provato alla fine si è dimesso o è stato aggredito
    Il problema non è Berlusconi , il problema sono gli italiani!

    DISSIDENTE POLITICO IN REGIME DA OPERETTA!
    OH CINCILLA' ... OH CINCILLA'!

  4. #4
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da furbo
    Le solite sparate antiitaliane degli inglesi.
    Sappiano che in Italia , con qualche euro , si puo' anche abortire con un ginecologo obiettore od addirittura con la moglie di un deputato sempre in prima linea con Calderoli a difendere famiglia e giaculatorie conseguenti

    MA E' PROPRIO QUESTO IL PUNTO!!!!!

    In un paese come quelli britannici c'e' una legge, che dice che l'aborto e' possibile (oppure no), la legge e' quella, punto. Lo stesso vale per tante altre cose, che o si possono fare o non si possono fare.

    In itaglia invece:

    -- c'e' una legge che dice che l'aborto e' lecito

    -- poi pero' sotto sotto si mettono ogni tipo di subdoli ostacoli perche' risulti il piu' possibile difficile avvalersi di questo diritto

    -- infine, dopo aver fatto questo, si "concede" la possibilita' di avvalersi di quel diritto mediante il pagamento di tangente, oppure dirottando su clinica privata, o all'estero per chi ha i soldi.

    -- e come contorno, i primi a intascare tali tangenti sono proprio quelli in apparenza piu' moralisti, perche' sono proprio quelli che hanno interesse a creare ostacoli pratici all'applicazione della legge.

    E questo vale non solo per l'aborto ma per quasi tutte le leggi e i diritti sociali in itaglia!!! E' la definizione stessa di questa repubblica delle banane. Se fai caso, funziona tutto cosi': un diritto viene prima riconosciuto in teoria, poi ostacolato in pratica in modo che per avvalersene la gente e' costretta ad "oliare le ruote", creando il giro di pagamenti sottobanco, introiti extra, ecc.

  5. #5
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,472
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Notare bene:
    sparate anti italiane da parte di chi HA FATTO l'itaglia.
    Strano?
    Solo in apparenza.

  6. #6
    31°
    Data Registrazione
    10 Sep 2003
    Località
    romagna
    Messaggi
    1,107
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    scusa, non sono molto ferrato in dietrologia...
    mi spieghi in linguaggio del popolo cosa intendi?

  7. #7
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,472
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    L'itaglia è stata fatta per tutelare gli intere$$i di GB e U$A in Europa.

  8. #8
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano
    Notare bene:
    sparate anti italiane da parte di chi HA FATTO l'itaglia.
    Strano?
    Solo in apparenza.

    Ma lascia perdere la dietrologia. L'itaglia non l'ha fatta la BBC, e neanche quella giornalista. Piantiamola di vederci sempre un complotto dietro qualunque notizia. Adesso i giornalisti britannici non sarebbero piu' autorizzati a parlare di itaglia perche' 150 anni fa i banchieri o la massoneria britannica avevano finanziato garibaldi? E meno male che non ti ho detto che la corrispondente BBC si chiama Rosie Goldsmith, se no qualcuno farebbe sicuramene notare che c'e' dietro tutto un complotto ebraico.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    21,956
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aussiebloke
    Ma lascia perdere la dietrologia. L'itaglia non l'ha fatta la BBC, e neanche quella giornalista. Piantiamola di vederci sempre un complotto dietro qualunque notizia. Adesso i giornalisti britannici non sarebbero piu' autorizzati a parlare di itaglia perche' 150 anni fa i banchieri o la massoneria britannica avevano finanziato garibaldi? E meno male che non ti ho detto che la corrispondente BBC si chiama Rosie Goldsmith, se no qualcuno farebbe sicuramene notare che c'e' dietro tutto un complotto ebraico.
    la questione non è se siano autorizzati o meno, la questione è cosa sta
    dietro a fatti in apparenza normali,è la normalità o altro è la domanda,i complotti a questo mondo non sono cose rare,anzi direi che sono loro a tirare la carretta

  10. #10
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Si, va bene, ma io mi sono limitato a riportare un reportage giornalistico BBC su un particolare aspetto negativo dell'itaglia, che mi sembra corretto e ben centrato. Non credo che per un reportage giornalistico (oltretutto fattualmente corretto) si debba scomodare complotti pippo-pluto-massonico-giudaici a favore, o contro, o contro facendo finta di essere a favore dell'itaglia.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Priorità itagliane.
    Di ventunsettembre nel forum Padania!
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 10-08-13, 07:59
  2. Le bance itaGliane..
    Di alexeievic nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-04-10, 13:10
  3. Vicende umane e vicende planetarie
    Di donerdarko nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-10-08, 15:40
  4. terronate v...itagliane
    Di Herr Mann nel forum Padania!
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 12-03-05, 00:33
  5. Considerazioni Itagliane
    Di Steppenwolf nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 19-01-05, 00:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226