User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    14,817
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito M. Fini 25 aprile, il grande equivoco

    il Gazzettino Martedì, 25 Aprile 2006



    IL GRANDE EQUIVOCO

    di MASSIMO FINI

    È giusto e comprensibile che gli italiani, col 25 aprile, festeggino la liberazione dal nazifascismo. È del tutto improprio che se la attribuiscano. Improprio e controproducente. La nostra Repubblica nasce infatti su un equivoco: che a liberare l'Italia siano stati i partigiani e non gli angloamericani.

    Che gli italiani cioè si siano liberati da soli. In realtà la Resistenza è stato un fatto del tutto marginale all'interno di quel gigantesco evento che fu la seconda guerra mondiale.

    Vale come riscatto morale per quelle poche decine di migliaia di uomini (e di donne) coraggiosi che vi parteciparono, ma ebbe una incidenza del tutto secondaria nella liberazione del nostro Paese e, soprattutto, non riguardò la stragrande maggioranza del popolo italiano che, come sempre, stava a guardare come sarebbe andata a finire per schierarsi col vincitore.

    L'equivoco della Resistenza ha consentito agli italiani di far finta di aver vinto una guerra che invece avevano perso, e nel più ignominioso dei modi, e gli ha impedito di fare fino in fondo, a differenza dei tedeschi e dei giapponesi, i conti con se stessi. Semplicemente gli italiani si trasformarono da un giorno all'altro da tutti fascisti, o quasi, quali erano stati, in tutti antifascisti.

    Ma poiché non si erano conquistati la libertà con le proprie mani, ma sulle canne dei fucili altrui, divennero antifascisti in modo fascista. Cioè con la stessa intolleranza e faziosità.

    Ciò che fece dire a Mino Maccari nel dopoguerra la famosa frase: "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti propriamente detti e gli antifascisti".Gli italiani non capirono che l'antifascismo non è un fascismo di segno contrario, ma il contrario del fascismo.

    Nacque così un antifascismo di maniera e di parata che paradossalmente ma non troppo, divenne sempre più intollerante e truculento man mano che ci si allontanava dai fatti e non c'era praticamente nessuno che non potesse inventarsi patenti "resistenziali".

    Non c'è chi, nella generazione che ha preceduto la mia, non affermi di essere stato come minimo "staffetta partigiana".È incredibile il numero dei messaggi che si sarebbero scambiati quei pochi che veramente combatterono in montagna.Quell'antifascismo intollerante raggiunse il suo acme - anche perché serviva alle classi dirigenti di allora a deviare altrove i malumori popolari - col Sessantotto e dintorni ("Uccidere un fascista non è reato"; "Fascista, basco nero, il tuo posto è al cimitero" e via delirando).Sul mito della Resistenza si basò poi, in larga misura, anche il fenomeno delle Brigate Rosse.

    L'equivoco della Resistenza ha avuto quindi conseguenze molto concrete e drammatiche, di cui il "terrorismo rosso" è solo uno degli aspetti.

    Ma la cosa più grave, i cui effetti risentiamo ancora oggi, come dicevo, sta nell'aver consentito agli italiani di non prendere piena coscienza delle proprie responsabilità, come popolo (l'adesione in massa al fascismo, alle leggi razziali, alla guerra) come se quei fatti potessero essere imputabili al solo Mussolini e pochi altri.

    Ricordiamo pure, quindi il 25 aprile, ma se volessimo essere una volta tanto sinceri con noi stessi, più che come una Festa dovremmo viverlo come una celebrazione penitenziale.

    Massimo Fini

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il testo è interessante (forse banale..) ma...di cosa ci si deve pentire? di aver lottato contro il bolscevismo materialista ed ateo? di aver cercato una intesa con gli Usa e l'UK senza averla ottenuta visto che le lobby avevano già il controllo di tali Stati (fantoccio..)? Non mi vergogno di nulla, il 25 aprile è prima di tutto la festa di San Marco Evangelista.

  3. #3
    Zero Sen
    Ospite

    Predefinito

    Per me il 25 aprile è la giornata della vergogna. Che altro aggiungere?

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 May 2009
    Messaggi
    3,847
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se oggi troviamo un Europa imbelle, senza radici, negrizzata, lo dobbiamo fondamentalmente ai cosiddetti "liberatori".
    Non stupisce il fatto che l'ideologia sconfitta, venga, dopo 60 anni ancora evocata come spauracchio dalla propaganda massonico-giudaica, per ora trionfante.
    Evidentemente perchè è pericolosa, e risvegliata minerebbe le basi di questo regime fintamente democratico.
    Concordo con quanto detto da voi sopra, il 25 aprile è una data infamante.
    Sarebbe anche giusto non parlarne più, e festeggiare invece date intrinseche alla tradizione dei nostri popoli San Marco e San Giorgio.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,135
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'articolo di Massimo Fini demitizza la "resistenza": questo è il suo pregio.
    Il resto è materia di libera discussione.

 

 

Discussioni Simili

  1. Grande M.Fini sul 25 aprile!Leggete.
    Di ANSUZ nel forum Destra Radicale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 04-05-07, 23:29
  2. Fini sul 25 Aprile
    Di ITALIANO (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 26-04-07, 15:45
  3. Il grande equivoco
    Di Bianca Zucchero nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-05-06, 16:05
  4. M. Fini 25 aprile, il grande equivoco
    Di Maxadhego nel forum Padania!
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-04-06, 18:02
  5. grande iniziativa del comune di Mira per il 25 aprile
    Di benfy nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 25-04-04, 23:05

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226