User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29
  1. #1
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito No all'astrologia: è una bufala!!!

    E’ ormai consuetudine che durante i giorni di inizio anno, lo schermo televisivo e le pagine di molti periodici siano invasi dalla comparsa delle previsioni dei più noti astrologi contemporanei. E’ pur vero, però, che seppure l’avvento di un nuovo anno sembra rappresentare l’occasione propizia per un’intensificazione delle previsioni astrologiche, non trascorre giorno, settimana o mese che i mezzi di informazione, insieme alla cronaca, vorrebbero trasmetterci anche notizie circa il nostro destino così come gli astri lo rivelerebbero.



    Statistiche attendibili affermano che se la metà degli italiani consulta l’oroscopo, il 30% dichiara di crederci; il dato è poco rassicurante, tanto più che la percentuale dei cattolici che frequentano settimanalmente la messa domenicale non appare di molto superiore a questa. L’astrologia, dunque, è una credenza diffusa, di cui - prima di dare una valutazione - occorre comprendere le origini e i presupposti.

    L’astrologia è definibile come lo studio dell’influsso che gli astri (Sole, Luna, pianeti e stelle) dovrebbero esercitare sugli eventi che accadono sulla Terra. Gli astrologi ritengono che la posizione occupata dagli astri nel momento della nascita di una persona, così come i loro successivi movimenti, determinino sia il carattere che il destino di quella persona. Essa è una pratica che ha origini antichissime anche se non ben definite, probabilmente si sviluppò in modo indipendente in diverse civiltà. I caldei, che abitavano in Babilonia (l’attuale Iraq), svilupparono una forma originale di astrologia già nel 3000 a.C., in seguito la propagarono in Egitto, Asia Minore, Grecia e Roma; i cinesi, invece, cominciarono a praticare l’astrologia prima del 2000 a.C., mentre altre forme si svilupparono nell’antica India e tra i maya del Centro America.

    Probabilmente lo spunto comune che fece nascere l’astrologia - seppure in forme e contesti culturali e storici diversi - fu la constatazione che il moto di alcuni corpi celesti, e in particolare del Sole, determina il ciclo delle stagioni e il successo dei raccolti. Su questa base si può pensare che vennero sviluppati sistemi più ampi, nei quali si supponeva che la posizione o il movimento dei corpi celesti potesse condizionare ulteriori aspetti della vita. Già prima del 500 a.C. l’astrologia era diffusa in Grecia, dove filosofi come Pitagora e Platone la incorporarono nello studio della religione e dell’astronomia, fu in seguito ampiamente praticata in Europa nel corso del medioevo, nonostante le condanne pronunciate da molte autorevoli figure ecclesiastiche.

    Fino al XVI secolo l’astrologia e l’astronomia erano considerate scienze complementari, ma le scoperte di astronomi quali Niccolò Copernico (1473-1543) e Galileo Galilei (1564-1642) ne misero fortemente in crisi i fondamenti. Da allora la quasi totalità degli scienziati non è più disposta a considerare l’astrologia come "scienza", e questa viene nettamente distinta dall’astronomia, la quale invece è una scienza esatta che studia gli astri nella loro natura, massa , moto, movimento, costituzione e trasformazione.

    L’astrologia si basa su un grosso errore: la costruzione di un qualsiasi oroscopo è fondata sul sistema tolemaico (elaborato da Claudius Tolomeo, 100?-170? d.C.), che vede la Terra al centro dell’universo, e tutti i cinque pianeti assieme al Sole e alla Luna che ruotano attorno ad essa. Al sistema tolemaico subentrò il sistema copernicano che pone non più la Terra ma il Sole al centro dell’universo e fu elaborato, appunto, da Copernico, le cui teorie furono convalidate nel corso dei secoli dal progredire dell’astronomia e dalla diretta osservazione dell’universo, prima tramite telescopi e poi anche attraverso i viaggi degli astronauti nello spazio. Dal punto di vista scientifico, perciò, il sistema tolemaico ha solo un valore puramente storico. Dunque, tutti i possibili movimenti che gli astrologi considerano nelle loro congetture sono solo apparenti, dal momento che si basano sull’ipotesi erronea che la terra sia ferma e tutto il resto si muova ruotando intorno ad essa.

    Gli astrologi elaborano delle carte chiamate "oroscopi" (i più moderni si avvalgono per questo anche del computer), sulle quali sono riportate le posizioni che i corpi celesti occupavano all’istante della nascita di una persona. Molto importante è la posizione degli astri lungo l’"eclittica", il cammino del Sole nel suo moto apparente intorno alla Terra. Questa è suddivisa in 12 sezioni, cui corrispondono altrettante costellazioni, dette "segni" (Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Acquario e Pesci), a ciascuna delle quali gli astrologi assegnano un simbolo cui viene associato un particolare insieme di caratteristiche umane (questo sistema viene chiamato "zodiaco").

    Ad ogni pianeta (tra i quali sono inclusi anche il Sole e la Luna) viene assegnato un particolare segno che dipende da dove il pianeta appare sull’eclittica nel momento della stesura dell’oroscopo. Ciascun pianeta rappresenta un aspetto di base della personalità ed ogni segno ne rappresenta l’insieme delle caratteristiche più salienti. Quando l’astrologo designa una persona come appartenente ad un certo segno, ad esempio al Leone piuttosto che all’Ariete, si riferisce al segno che il Sole occupa all’atto della nascita della persona, in rapporto allo zodiaco. L’oroscopo inoltre è diviso in dodici "case", le quali sono riferite al periodo delle 24 ore che la Terra impiega a compiere una rotazione attorno al proprio asse. Queste case influenzano l’andamento di certe aree della vita della persona, quali il matrimonio, la salute, il lavoro, i viaggi e la morte. Gli astrologi costruiscono le loro predizioni interpretando le posizioni degli astri rispetto ai segni e alle case dell’oroscopo.

    E’ accertato scientificamente che gli astri determinano alcuni fenomeni naturali, questo è il caso, ad esempio, della Luna che - data la sua particolare vicinanza alla Terra - gioca un ruolo decisivo nella determinazione del flusso delle maree o dell’andamento delle coltivazioni. Ma l’astrologia ha ben altre pretese: essa è diventata una forma di divinazione (predizione del futuro) e come tale comporta un insieme innumerevole di credenze più o meno superstiziose; su alcune di esse sarà opportuno soffermarsi per un’analisi.

    Innanzi tutto, bisogna notare che i segni prendono il loro nome dal disegno luminoso che le stelle sembrano tracciare nella volta celeste durante la notte. In realtà questo corrisponde semplicemente ad un’illusione ottica, in quanto la volta - a differenza di come si pensava anticamente - non è piana e le stelle che compongono i disegni a cui i segni si riferiscono sono disposte su diversi piani, addirittura a distanza di parecchi milioni di anni. Inoltre, attribuire ad un segno un determinato carattere, in base all’oggetto o all’animale che sembra essere raffigurato sulla volta celeste, è solo un’ipotesi fantastica, che non trova alcuna conferma scientifica. Occorre poi dire che i pianeti considerati nell’astrologia sono solo cinque, perché quando vennero formulati i fondamenti e le regole dell’astrologia, non se ne conoscevano di più. Stranamente, i pianeti che non erano visibili allora, cioè a occhio nudo, sembrano non essere influenti sugli eventi umani, lo stesso si può dire delle stelle che non erano ancora note.

    Gli oroscopi sono poi molto generici e contraddittori fra loro, per rendersi conto di questo basta leggerne diversi che si riferiscono però allo stesso segno su riviste del medesimo giorno. Determinante per l’attribuzione del segno è il momento della nascita, ma anche questo è uno dei tanti errori dell’astrologia, infatti il nascituro comincia il suo cammino di sviluppo fisico e psichico già dal concepimento e non dal momento della nascita, ed è dunque dal concepimento che egli può subire l’influenza di fattori che determinano la sua salute, la sua personalità e quindi la sua vita futura.

    Purtroppo, anche una certa stampa di ispirazione cattolica riporta l’oroscopo nelle pagine finali di alcune pubblicazioni. Seppure si tende a giustificare questo come un semplice "gioco", e di conseguenza a ritenere chi dal punto di vista cattolico assume un atteggiamento critico nei confronti di tali iniziative come un "integralista", occorre rilevare che talvolta la credenza nell’apparentemente innocua dottrina astrologica diviene il "trampolino di lancio" per un morboso interesse per la divinazione e può finire dunque, col tempo, per spingere ad addentrarsi in settori del mondo dell’occulto dove del "gioco" non resta altro che un vago ricordo. (Basti pensare alle trappole alla Vanna Marchi e simili, persone che si definiscono cristiane che hanno creduto ciecamente in questo gioco rovinandosi letteralmente la propria vita!!)

    L’astrologia appare la decisa negazione di un grande dono del Creatore: la libertà dell’uomo. Per gli astrologi il destino sarebbe già scritto negli astri, quindi tutto sarebbe già predeterminato, ma questa visione esclude la possibilità di concepire l’uomo come autentico soggetto del suo agire e come costruttore della sua vita e, inoltre, elimina il senso profondo del concetto di Provvidenza Divina, che agisce nella storia umana come Amore del Creatore nei confronti della creatura. Su soggetti particolarmente deboli dal punto di vista psichico l’idea di avere un destino già fissato è parecchio dannosa in quanto non permette di condurre una vita serena, ma fa cadere in profonde crisi depressive e disturbi nervosi.

    Anche il grande Vescovo e Padre della Chiesa Sant’Agostino (354-430), nella sua opera più celebre, le Confessioni, racconta che prima della conversione aveva creduto nell’astrologia nonostante gli amici cercassero con diverse motivazioni di farlo desistere dal consultare "quei vagabondi che chiamano astrologi" (Agostino, Confessioni IV.3). Mentre è in corso il tormentato processo spirituale e psicologico che lo porta all’incontro con l’Amore di Dio e dunque al cambiamento di vita, si verifica anche l’abbandono della credenza nel valore delle previsioni degli astrologi, infatti in un’altra sua opera Agostino scrive: "Lungi da noi quegli insensati che attribuiscono agli astri il potere di disporre senza la volontà divina delle nostre azioni, delle nostre gioie e delle nostre sofferenze.... perché a cosa tende questa teoria se non ad abolire ogni culto, ogni preghiera?" (De civitate Dei V.1).



    Una conclusione

    Gli eventi della Storia rivelano che al costante stato di dubbio e incertezza in cui l'uomo vive, si accompagna un innato desiderio di conoscere il futuro. Non a caso, la Bibbia ci mostra che questa tentazione accresciuta dall'innato desiderio del demonio è già presente nel paradiso terrestre (Gen 3,4). Ma solo Dio, l'Eterno Signore del tempo, è onnisciente e perciò tutto conosce. La Storia Sacra mostra che talvolta:

    Dio può rivelare l'avvenire al suoi profeti o ad altri santi”( CCC n.2117),

    tuttavia il giusto atteggiamento che l'uomo deve assumere è quello di fiducia nei confronti della Provvidenza, sul modello del patriarca Abramo (cfr. Gen 12,24), Ogni eccessiva curiosità e ogni pratica o tecnica mirante a far conoscere il futuro appare cosi come un attentato alla limpidezza della fede e una degenerazione di questa nella superstizione, che è una devianza del sentimento religioso e della sua messa in pratica. Il Santo Padre Giovanni Paolo II ha infatti affermato:

    “Se vogliamo impostare bene la nostra vita, dobbiamo imparare a decifrarne il disegno, leggendo la misteriosa segnaletica che Egli mette nella nostra storia quotidiana. A questo scopo non servono né oroscopi né previsioni magiche. Serve piuttosto la preghiera, la preghiera autentica, che si accompagna sempre a una scelta di vita conforme alla legge di Dio” (Catechesi dell’Angelus, di domenica 6 settembre 1998)

    In questo mondo confuso e disorientato da falsità, menzogne e superstizioni, le parole del Papa sopra riportate hanno il pregio di ricordarci il faro che deve illuminare la nostra vita dandoci sicurezza: la preghiera, vale a dire il dialogo fiducioso con un Dio Amore che ha cura delle sue creature.

    Tratto da "Una voce grida...!" n.11 ottobre 1999

    Il Signore. ti dice.: "Ora annullo le predizioni degli indovini, rendo insensate le previsioni degli astrologi.". (Isaia 44,25)

    Non date retta a chi vi dice di consultare gli spiriti e gli indovini
    che bisbigliano e mormorano formule. La gente dice: "Dopo tutto, ogni popolo deve interrogare le sue divinità e consultare i suoi morti in favore dei vivi". Voi invece dovete ascoltare quel che il Signore vi insegna! Se non ascoltate la sua parola non c'è speranza per voi
    . (Isaia 8,19-20)

    Nessuno pratichi la divinazione o cerchi di indovinare il futuro,
    nessuno eserciti la magia, né faccia incantesimi, o consulti spiriti e indovini; nessuno cerchi di interrogare i morti. Chiunque fa queste cose è considerato dal Signore una vergogna. A causa di tali pratiche vergognose il Signore, vostro Dio, scaccerà quei popoli davanti a voi.I popoli di cui state per occupare il territorio ascoltano gli indovini e gli incantatori, ma a voi il Signore, vostro Dio, non permette di agire così. se un profeta avrà la presunzione di dire in mio nome qualcosa che non gli ho comandato di dire, o parlerà in nome di altri dèi, quel profeta dovrà essere messo a morte.
    (Deuteronomio 18,10-12.14.20)

    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Assatanata, cogliona & indegna
    Data Registrazione
    13 Nov 2005
    Località
    Già cogliona ed oggi anche "indegna di essere italiana"!!!
    Messaggi
    7,292
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    SOno solo scemenze e cretinate.... Se uno si fa truffare da maghi e cartomanti - cara mia, se lo merita..... Anche se ho controllato il mio segno zoodiacale. Leone. Rrrrrroarrrrr, mi sta bene


  3. #3
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Elettra_R.
    SOno solo scemenze e cretinate.... Se uno si fa truffare da maghi e cartomanti - cara mia, se lo merita..... Anche se ho controllato il mio segno zoodiacale. Leone. Rrrrrroarrrrr, mi sta bene

    Niente male elettra....UNA CATTOLICA CHE DICE CHE LA PAROLA DI DIO E' UNA CRETINATA....complimenti..e non dire che ho frainteso perchè se è una cretinata l'oroscopo, è una cretinata anche il fatto CHE DIO HA CONDANNATO IL RICORSO ALL'ASTROLOGIA... .....

    Complimenti.....un forum questo sempre meno cattolico e sempre più QUALUNQUISTA, TUTTOLOGO.....E SOPRATUTTO ANTIBIBLICO.......

    contenta tu.......ma non si può pretendere di più da chi nel web va a scrivere che si ecciterebbe nel vedere due uomini che si baciano.........

    mi sbaglio???

    Stammi bene elettra......

    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  4. #4
    motan
    Ospite

    Predefinito

    Premesso che agli oroscopi non ci credo e non li leggo..
    Mi sembrano strane le "crociate" cattoliche verso queste cose, quando la fede in Dio si basa su qualcosa di completamente indimostrabile dal punto di vista scientifico.
    Preferisco che le critiche vengano direttamente dal mondo della scienza e si fermino lì, e non anche da chi ha la religiosità come riferimento della propria esistenza.
    Perchè rischia di non sembrare credibile, nel senso che potrebbe essere a sua volta tacciato di affidarsi a qualcosa di illusorio, di compensatorio dal punto di vista psicologico, per dare una risposta ai problemi della vita.

  5. #5
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da motan
    Premesso che agli oroscopi non ci credo e non li leggo..
    Mi sembrano strane le "crociate" cattoliche verso queste cose, quando la fede in Dio si basa su qualcosa di completamente indimostrabile dal punto di vista scientifico.
    Preferisco che le critiche vengano direttamente dal mondo della scienza e si fermino lì, e non anche da chi ha la religiosità come riferimento della propria esistenza.
    Perchè rischia di non sembrare credibile, nel senso che potrebbe essere a sua volta tacciato di affidarsi a qualcosa di illusorio, di compensatorio dal punto di vista psicologico, per dare una risposta ai problemi della vita.

    Santo Padre Giovanni Paolo II ha infatti affermato:

    “Se vogliamo impostare bene la nostra vita, dobbiamo imparare a decifrarne il disegno, leggendo la misteriosa segnaletica che Egli mette nella nostra storia quotidiana. A questo scopo non servono né oroscopi né previsioni magiche. Serve piuttosto la preghiera, la preghiera autentica, che si accompagna sempre a una scelta di vita conforme alla legge di Dio” (Catechesi dell’Angelus, di domenica 6 settembre 1998)

    In questo mondo confuso e disorientato da falsità, menzogne e superstizioni, le parole del Papa sopra riportate hanno il pregio di ricordarci il faro che deve illuminare la nostra vita dandoci sicurezza: la preghiera, vale a dire il dialogo fiducioso con un Dio Amore che ha cura delle sue creature.

    Tratto da "Una voce grida...!" n.11 ottobre 1999

    Il Signore. ti dice.: "Ora annullo le predizioni degli indovini, rendo insensate le previsioni degli astrologi.". (Isaia 44,25)

    Non date retta a chi vi dice di consultare gli spiriti e gli indovini
    che bisbigliano e mormorano formule. La gente dice: "Dopo tutto, ogni popolo deve interrogare le sue divinità e consultare i suoi morti in favore dei vivi". Voi invece dovete ascoltare quel che il Signore vi insegna! Se non ascoltate la sua parola non c'è speranza per voi. (Isaia 8,19-20)

    Nessuno pratichi la divinazione o cerchi di indovinare il futuro,
    nessuno eserciti la magia, né faccia incantesimi, o consulti spiriti e indovini; nessuno cerchi di interrogare i morti. Chiunque fa queste cose è considerato dal Signore una vergogna. A causa di tali pratiche vergognose il Signore, vostro Dio, scaccerà quei popoli davanti a voi.I popoli di cui state per occupare il territorio ascoltano gli indovini e gli incantatori, ma a voi il Signore, vostro Dio, non permette di agire così. se un profeta avrà la presunzione di dire in mio nome qualcosa che non gli ho comandato di dire, o parlerà in nome di altri dèi, quel profeta dovrà essere messo a morte. (Deuteronomio 18,10-12.14.20)


    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Jan 2006
    Località
    Bisogna camminare molto nel buio della notte per trovare la luce del giorno.
    Messaggi
    1,035
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    eh già !!!!
    .... da quando la gente ha smesso di credere in Dio, ha cominciato a credere a tutte le altre scemenze.
    Si comincia con l'oroscopo e si finisce ................ non lo so con che cosa.


    Ho sentito alla radio un sacerdote che diceva " i maghi conoscono molto bene la Bibbia, infatti nella bibbia sta scritto che di stolti è piena la terra, i maghi ne hanno fatto un "BISSNESS"


  7. #7
    motan
    Ospite

    Predefinito

    Caterina, ho capito cosa intendi.
    Il fatto è che questo discorso ha senso per un credente, ma per uno che guarda dal di fuori suona come qualcosa di stonato.
    Da una parte si invita a non credere e a non affidarsi ad astrologia ed affini, dall'altra si invita a compiere un atto (la preghiera) che visto da una prospettiva "laica" è altrettanto irrazionale, perchè si poggia nell'aver fede in qualcosa di indimostrabile.
    E' un discorso che può avere un significato solo tra credenti, ma non per delegittimare l'astrologia in generale, mescolando il discorso con teorie scientifiche, altrimenti la stessa cosa la si potrebbe fare nei confronti della religione per negarne il valore.

  8. #8
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da motan
    Caterina, ho capito cosa intendi.
    Il fatto è che questo discorso ha senso per un credente, ma per uno che guarda dal di fuori suona come qualcosa di stonato.
    Da una parte si invita a non credere e a non affidarsi ad astrologia ed affini, dall'altra si invita a compiere un atto (la preghiera) che visto da una prospettiva "laica" è altrettanto irrazionale, perchè si poggia nell'aver fede in qualcosa di indimostrabile.
    E' un discorso che può avere un significato solo tra credenti, ma non per delegittimare l'astrologia in generale, mescolando il discorso con teorie scientifiche, altrimenti la stessa cosa la si potrebbe fare nei confronti della religione per negarne il valore.
    Concordo con te Motan..ma non puoi ignorare il fatto che tutti quelli che ricorrono a questi presunti maghi, indovini e affini SONO PERSONE CREDENTI..... IL VERO ATEO in questo senso....ha più senso del credente...non ci va proprio perchè NON CREDE....
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Sep 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    5,339
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'astrologia si basa su dati non scientifici, dunque se uno ci vuole credere è libero di farlo, ma non si può dire che l'astrologia sia cosa attendibile. NEssuno ha per altro dimostrato come stelle situate a milioni di anni luce di distanza dalla terra (spesso nemmeno più esistenti perchè se sono situate a milioni di anni luce noi ne vediamo l'immagine risalente a milioni di anni fa) possano influenzare le vicende umane. Senza contare che tutti gli oroscopi sono sballati in partenza in quanto le date considerate per la suddivisione dei segni dello zodiaco non tengono conto della precessione degli equinozi.
    Scienziati come Margherita Hack sono anni che lo vanno dicendo, ma si sa l'Italia è un popolo di boccaloni e l'ignoranza scientifica dilaga.

  10. #10
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    perfino Zichichi NON SI VERGOGNA DI RISPONDERE CON LA BIBBIA......

    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Astrologia
    Di José Frasquelo nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10-04-13, 00:09
  2. Astrologia
    Di Malaparte nel forum Filosofie e Religioni d'Oriente
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 14-10-11, 16:11
  3. La bufala della diossina nella mozzarella di bufala Campana.
    Di el condor nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 01-04-08, 16:44
  4. No All'astrologia, E' Una Bufala!!!
    Di Caterina63 nel forum Conservatorismo
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 03-05-06, 21:28
  5. Di bufala in bufala: dalle pensioni a 516 € a quelle a 800€
    Di ossoduro nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-03-06, 18:48

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226