User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 48
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Jul 2009
    Località
    Firenze, ma vorrei tornare in Svizzera
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Nuovo atto di demenziale intolleranza da parte dell'Uaar

    Della serie: "Intolleranti e ipocriti"

    martedì, 9 maggio 2006
    Un maestro della scuola elementare di Cavallino, in provincia di Lecce, faceva imparare ai bambini gli inni patronali durante le lezioni. Così, la Uaar (Unione atei agnostici razionalisti) ha denunciato il dirigente della scuola, considerando antigiuridico l’insegnamento di pratiche extrascolastiche. Il responsabile dell’Uaar ha detto che nelle ore di scuola non è giusto imporre riti religiosi a tutti i bambini.
    “Non contestiamo la preparazione degli inni patronali, cosi’ come la partecipazione a precetti o la celebrazione di riti, ma il fatto che essi diventino oggetto di lezione, quando potrebbero essere tranquillamente svolti, sempre nelle scuole, ma al di fuori dell’orario scolastico oppure nelle parrocchie, ricordando la facolta’, prevista dal nostro ordinamento giuridico, da parte di docenti e degli stessi studenti, di non prendervi parte”. Con queste parole Giacomo Grippa, responsabile del circolo leccese Uaar, ha motivato la decisione da parte dell’associazione di denunciare il dirigente della scuola elementare Cavallino, nella provincia leccese. L’Unione atei agnostici razionalisti, nata nel 1991 e slegata da qualsiasi forza politica, non ha accettato che un maestro facesse cantare gli inni patronali in classe, chiedendo ai bambini di impararli a memoria. Ad aiutare l’Uaar sono stati alcuni docenti che, avendo notato il perpetrarsi di tali pratiche, hanno ritenuto opportuno segnalarlo. La denuncia trova la sua ragion d’essere nel principio della laicità dello Stato, più volte riaffermato dalle sentenze della Corte di Cassazione.
    Fonte: TgCom

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ut unum sint!
    Data Registrazione
    21 Jun 2005
    Messaggi
    4,583
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    poverini... tra poco denunceranno pure la maestra per aver fatto cantare una canzoncina di Natale ai bambini... fanno pena.
    UT UNUM SINT!

  3. #3
    14/05/48 Schiavi di Sion
    Data Registrazione
    15 Jan 2005
    Località
    Al sicuro nella Basilica della Nativita', in Palestina ovvero in Terra Santa.
    Messaggi
    1,621
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da catholikos
    poverini... tra poco denunceranno pure la maestra per aver fatto cantare una canzoncina di Natale ai bambini... fanno pena.
    Poverini noi che vedremo accodarsi a questo delirio anti-cattoloco, ateista il piccolo Amos Luzzato (ormai portavoce del pensiero postmarxista para-sinagogale) e la tavola "imBANDITA" valdese al completo (vessillifera del nichilismo laicista).

    Ci vigliono tutti androidi non pensanti?

    Vadano a quel paese... io voglio rimanere libero ed uguale davanti a Dio e tra gli uomini.
    Gli piaccia o meno.

  4. #4
    **********
    Data Registrazione
    04 Jun 2003
    Messaggi
    23,775
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Purtroppo i laicisti non sanno più cosa inventare

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    20 Jun 2010
    Messaggi
    7,874
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Purtroppo se non trionfano i laicisti , il torpore non scuoterà mai i cattolici

  6. #6
    **********
    Data Registrazione
    04 Jun 2003
    Messaggi
    23,775
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Notavo proprio ieri, pensando tra me e me, le straordinarie somiglianze tra laicisti e satanisti. Entrambi hanno una forte allergia verso la Chiesa Cattolica e verso qualsiasi cosa possa evocare alla loro mente un'idea di sacro di stampo cristiano. In particolar modo hanno un odio furente verso la Croce.
    Che nascano dalla stessa madre, meglio che abbiano lo stesso padre-padrino, cioè il diavolo?

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Sep 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    5,339
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mappo Tappo
    Della serie: "Intolleranti e ipocriti"

    martedì, 9 maggio 2006
    Un maestro della scuola elementare di Cavallino, in provincia di Lecce, faceva imparare ai bambini gli inni patronali durante le lezioni. Così, la Uaar (Unione atei agnostici razionalisti) ha denunciato il dirigente della scuola, considerando antigiuridico l’insegnamento di pratiche extrascolastiche. Il responsabile dell’Uaar ha detto che nelle ore di scuola non è giusto imporre riti religiosi a tutti i bambini.
    “Non contestiamo la preparazione degli inni patronali, cosi’ come la partecipazione a precetti o la celebrazione di riti, ma il fatto che essi diventino oggetto di lezione, quando potrebbero essere tranquillamente svolti, sempre nelle scuole, ma al di fuori dell’orario scolastico oppure nelle parrocchie, ricordando la facolta’, prevista dal nostro ordinamento giuridico, da parte di docenti e degli stessi studenti, di non prendervi parte”. Con queste parole Giacomo Grippa, responsabile del circolo leccese Uaar, ha motivato la decisione da parte dell’associazione di denunciare il dirigente della scuola elementare Cavallino, nella provincia leccese. L’Unione atei agnostici razionalisti, nata nel 1991 e slegata da qualsiasi forza politica, non ha accettato che un maestro facesse cantare gli inni patronali in classe, chiedendo ai bambini di impararli a memoria. Ad aiutare l’Uaar sono stati alcuni docenti che, avendo notato il perpetrarsi di tali pratiche, hanno ritenuto opportuno segnalarlo. La denuncia trova la sua ragion d’essere nel principio della laicità dello Stato, più volte riaffermato dalle sentenze della Corte di Cassazione.
    Fonte: TgCom
    E' giusto, non è certo un'aula scolastica di una scuola pubblica il luogo dove i bambini debbano imparare canti religiosi. Lo possono fare in orario extrascolastico o nelle parrocchie. Del resto c'è anche una sentenza della Corte di Cassazione in merito.

  8. #8
    Estremismo Turoldo-Dossettiano
    Data Registrazione
    03 Dec 2005
    Località
    Reducciones insubri
    Messaggi
    501
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ragazzosemplice
    E' giusto, non è certo un'aula scolastica di una scuola pubblica il luogo dove i bambini debbano imparare canti religiosi. Lo possono fare in orario extrascolastico o nelle parrocchie. Del resto c'è anche una sentenza della Corte di Cassazione in merito.
    Sottoponi alla Cassazione di far togliere dalle scuole milanesi (sempre che non ci pensi gia' la maestra non meneghina di turno) "La Madunina"...

    Ma piantatela ugonotti da quattro lire...

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Sep 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    5,339
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Perchè nelle scuole pubbliche si devono insegnare canti religiosi? Non lo si può fare in orario extrascolastico o nelle parrocchie?

  10. #10
    **********
    Data Registrazione
    04 Jun 2003
    Messaggi
    23,775
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ragazzosemplice
    E' giusto, non è certo un'aula scolastica di una scuola pubblica il luogo dove i bambini debbano imparare canti religiosi. Lo possono fare in orario extrascolastico o nelle parrocchie. Del resto c'è anche una sentenza della Corte di Cassazione in merito.
    Quella sentenza della Cassazione cui alludi e che riguarda il Croifisso è stata abbondantemente soverchiata dalla giurisprudenza successiva. Dunque, non vale.

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. UAAR, nuovo anno!
    Di Ricky-PdCI nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 10-12-07, 14:35
  2. Ci risiamo, ennesimo atto di intolleranza dei "sinistri" reggini
    Di Daniele (POL) nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 08-08-06, 14:19
  3. Ci risiamo, ennesimo atto di intolleranza dei "sinistri" reggini
    Di Daniele (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 07-08-06, 02:39
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-08-05, 14:36
  5. Il laicismo è il nuovo volto dell'intolleranza religiosa
    Di krentak the Arising! nel forum Cattolici
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-04-04, 02:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226